I migliori auricolari true wireless del 2024

Confronta i migliori auricolari true wireless del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

amazon
232,45 €
bpmpower
81,96 €
amazon
149,99 €
overly
129,80 €
bpmpower
54,52 €
unieuroit
232,45 €
pskmegastore
85,81 €
colizey
136,30 €
amazon
62,65 €
sferaufficio
237,59 €
amazon
89,89 €
nencini sport
139,00 €
pskmegastore
79,45 €
pixmartit
252,66 €
pskmegastore
155,25 €
oraizen
83,99 €
bpmpower
283,70 €
amazon
199,00 €

Dati tecnici

Data di uscita

2023

2023

2023

2023

2021

Tipologia

In-ear true wireless

In-ear true wireless

In-ear canal true wireless

Open-ear

In-ear canal true wireless

Risposta in frequenza

n.d.

20 - 40.000 Hz

20 - 20.000 Hz

20 - 20.000 Hz

20 - 20.000 Hz

Diametro driver

8,4 mm

11 mm

6 mm

18 mm

6 mm

Impedenza

n.d.

10 Ohm

n.d.

n.d.

n.d.

Versione Bluetooth

5.3

5.3

5.3

5.2

5.2

Autonomia in riproduzione

9 h

10 h

9 h

7 h

6,5 h

Tempo di ricarica

n.d.

3 h

3 h

0,3 h

3,5 h

Ricarica rapida

n.d.

5 min x 2 ore

5 min x 1 ora

5 min x 1 ora

10 min x 1 ora

Extra

ANC, App, Equalizzatore, Ricarica wireless

Certificazione IPX4, ANC, Equalizzatore

ANC, App, Equalizzatore, Controllo vocale, Certificazione IP68

Certificazione IP54

App, Equalizzatore, Controllo vocale, Certificazione IP55

Custodia

3 cicli ricarica

3 cicli ricarica

3 cicli ricarica

4 cicli ricarica

Accessori

Gommini, Cavo ricarica

Gommini

Gommini, Cavo ricarica

Cavo ricarica

Gommini, Cavo ricarica

Peso auricolari

11,8 g

11,4 g

10 g

16,8 g

4,6 g

Dimensioni custodia

n.d.

5,5 x 5,5 x 3 cm

6,5 x 4,7 x 2,4 cm

6,6 x 6,6 x 2,5 cm

6,42 x 2,85 x 3,46 cm

Peso custodia

n.d.

n.d.

46 g

58 g

33,4 g

Punti forti

Ottimo sound su tutte le frequenze

Codec lossless LDAC

Audio Dolby spaziale

L'ideale per tutelare la sicurezza in ambiente urbano

Certificazioni FCC e REACH

Compatibilità Apple e Android

Rapporto qualità/prezzo

Lieve enfasi sui bassi per l'allenamento

Microfono molto buono

Accoppiamento fino a 6 dispositivi

Cancellazione del rumore leader

Include il gommino di taglia XS

Chiamate di qualità accettabile

Design premium con resistenza IP54

Microfono non eccezionale

Codec AAC e LDAC

Pairing fino a 10 dispositivi

Autonomia batteria

App ed equalizzatore

Punti deboli

Bisogna fare attenzione in ambiente urbano

Non c'è codec aptX

I suoni del traffico non sono cancellati al 100%

Totale assenza di isolamento

Sconsigliati agli utenti Apple

Mancano codec aptX e LDAC

Confort non alle stelle

Solo SBC/AAC, no aptX

Non adatti ad audiofili

Manca ANC

Sound di default non neutro

Non ottimali per il jazz

Manca Bluetooth multipoint

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere gli auricolari true wireless

Gli auricolari Bluetooth sono ormai un accessorio posseduto dalla grande maggioranza dei consumatori. Apprezzati per la loro comodità, permettono di evitare l’ingombro dei cavi e offrono una maggiore libertà di movimento.Auricolari true wirelessOggi i più desiderati sono i modelli tecnicamente chiamati “wireless autentici” oppure in inglese “true wireless“, anche se spesso vengono semplicemente chiamati “senza fili“. Questa tecnologia è diventata particolarmente popolare dopo l’uscita nel 2016 degli AirPods, un modello che ha innovato il catalogo di cuffie Apple. L’idea di liberarsi completamente dal limite dei cavi è stata vincente e ha sancito un certo declino per i modelli Bluetooth cablati, che tuttavia mantengono una loro nicchia di ammiratori, principalmente per i vantaggi illustrati dalla seguente infografica:auricolari bluetooth vs senza filiPer non parlare del fatto che, a parità di prezzo, gli auricolari Bluetooth offrano maggiore qualità nell’ascolto e nelle chiamate, che risultano più nitide. Per aiutarvi a decidere quali cuffie true wireless comprare consultate la nostra classifica qui di seguito, dopo la quale vi guideremo alla coperta di questo prodotto partendo dalle basi.

Migliori per musica: Sony WF-1000XM5

I Sony WF-1000XM5 sono i migliori auricolari true wireless per la musica e i migliori in assoluto dal loro lancio (prima della loro uscita avevamo premiato come migliori i Sony WF-1000XM4): rimasti imbattuti per tutto il 2023, ci chiediamo se nel 2024 usciranno auricolari true wireless altrettanto buoni. I Sony WF-1000XM5 sono compatibili con iPhone (supportano il codec AAC), anche se non sono i migliori per quell’utilizzo; risultano invece una scelta eccellente per l’utenza audiofila Android che avesse dispositivi integranti il codec per l’ascolto lossless LDAC. Quanto alla cancellazione del rumore, l’isolamento passivo che viene dal design è eccellente e gli algoritmi di ANC sono tra i migliori sul mercato. Inoltre, hanno ottime prestazioni in chiamata e sono resistenti al sudore e agli schizzi.

I Bose QuietComfort Ultra Earbuds come i Sony hanno un’ottima cancellazione del rumore, anzi quella Bose è persino migliore, perché capace di isolare da un’ampia gamma di rumori ambientali. Come Sony, gli auricolari Bose adattano il profilo sonoro in base alla morfologia delle orecchie e della testa (audio spaziale). Tuttavia, il design dei Bose QuietComfort Ultra Earbuds è meno isolante, perché l’auricolare penetra meno meno nel canale uditivo. Forse per l’ascolto prolungato sarebbe preferibile il design di Bose, meno stressante per il sistema uditivo, ma per noi vincono le Sony perché hanno migliori prestazioni in chiamata e hanno il pairing multi-dispositivo Bluetooth, oltre a un’autonomia della batteria superiore.

Miglior qualità/prezzo: Soundcore Anker Liberty 4 NC

I Soundcore Anker Liberty 4 NC hanno un rapporto qualità/prezzo difficile da eguagliare. Questi auricolari in-ear true wireless hanno un ANC superiore a quello dei prodotti della concorrenza nella stessa fascia di prezzo, inoltre l’autonomia della batteria e le prestazioni in chiamata sono notevoli. Piaceranno agli audiofili perché dotati del codec Sony per l’ascolto lossless LDAC, mentre l’equalizzazione è gestibile dall’app.

Migliori per l’allenamento: Jabra Elite 8 Active

Gli auricolari Jabra Elite 8 Active proseguono la tradizione del brand di lanciare cuffie altamente resistenti e solidamente ancorate all’orecchio, assolutamente da valutare se vi dedicate all’attività sportiva intensa. Oltre a questo, anche la custodia è certificata nella resistenza a infiltrazioni di schizzi d’acqua e polvere. Il sound, come spesso accade per gli auricolari dedicati all’attività fisica, stressa un po’ i bassi, inoltre la cancellazione del rumore adattiva aiuta la concentrazione. La batteria dura ben 9 ore e c’è la ricarica rapida. Se volete risparmiare, valutate gli auricolari Pro della generazione precedente, più adatti per l’uso di tutti i giorni.

Migliori ad archetto: Shokz Open Fit

Gli auricolari Shokz Open Fit sono molto particolari perché hanno il grosso pregio di lasciare al 100% l’orecchio libero di percepire i suoni ambientali. La tecnologia è quella delle cuffie a conduzione ossea, settore in cui Shokz è praticamente il dominatore. Sono compatibili con i device Apple perché integrano il codec AAC e sono equalizzabili tramite app. In chiamata le prestazioni sono ottime, ma il design ad archetto potrebbe scoraggiare chi prevede un uso prolungato degli auricolari.

Miglior prezzo: Jabra Elite 3

Difficilmente troverete dei buoni auricolari true wireless a meno di 50 € e il primo compromesso che si debba accettare riguarda la nitidezza delle chiamate, in special modo se vi capita di effettuarle in mezzo al caos urbano oppure in zone geografiche ventose. Le cuffie Jabra Elite 3 sono una buona opzione in questo senso, per noi più attraente anche delle più popolari Sony WF-C500.

Migliori per Samsung Galaxy: Samsung Galaxy Buds 2

Anche i Samsung Galaxy Buds2 attirano l’attenzione di chi fa caso al rapporto qualità/prezzo; dovrebbero valutare l’acquisto soprattutto le persone che hanno uno smartphone Samsung Galaxy. La batteria dura meno degli Anker Liberty 4 NC, ma ci sono alcune funzioni specifiche per Samsung Galaxy che possono fare la differenza.

Migliori per Apple: Apple AirPods Pro 2

Gli AirPods Pro di seconda generazione sono i migliori auricolari per dispositivi Apple in commercio. Il sound è neutro, i gommini sono studiati per il comfort, la cancellazione attiva del rumore (ANC) è di alto livello. Troviamo tutte le caratteristiche premium, come il controllo vocale (Siri), la resistenza al sudore (per l’utilizzo in allenamento sportivo), l’audio spaziale e l’equalizzazione adattiva. Soprattutto, grazie al chip H2, ci sono certe funzioni esclusive in campo Apple, un po’ come accade per i Samsung Galaxy Buds2 quando utilizzati con un telefono dello stesso brand, solo che il rapporto qualità/prezzo nel secondo caso è più conveniente.

Differenza tra auricolari true wireless e con filo

Lo ripetiamo: a parità di prezzo, gli auricolari con il filo offrono migliore qualità rispetto alle cuffie true wireless. Se il vostro budget è di 50 € prima di decidere quali auricolari comprare valutate se non sia il caso di rinunciare al true wireless. Ciò premesso, ecco i modelli che consigliamo a questo prezzo:

Caratteristiche comuni

  • Distanza massima dalla sorgente audio: dipende dallo standard Bluetooth, dalla sua classe specifica e dagli ostacoli fisici. I dispositivi economici arrivano a 6 m (classe 1), ma la media è di 10 m (classe 2);
  • Le funzioni che gli auricolari Bluetooth true wireless sono in grado di assolvere non si discostano in modo significativo da quelle offerte dagli altri auricolari;
  • Sono disponibili diversi comandi per controllare le funzioni degli auricolari true wireless: tasti meccanici (nei modelli più economici), comandi touch e controllo vocale;

auricolari true wireless controllo

  • Il multi-point (collegamento multiplo): la possibilità di collegare alla stessa sorgente audio diverse coppie di auricolari dipende dallo standard Bluetooth (del device e degli auricolari). Con il Bluetooth 4.2 possono collegarsi anche 8 cuffie insieme, ma se un nono dovesse collegarsi, il primo collegato in ordine cronologico verrebbe “buttato fuori”. L’accoppiamento multi-dispositivo, inoltre, consente di ascoltare musica in streaming da un device e contemporaneamente rispondere alle chiamate;
  • La qualità audio wireless è un aspetto ben approfondito nella nostra guida agli auricolari. Come per tutti i dispositivi audio, il consiglio è sempre di fare una prova subito e rendere il prodotto entro una settimana se non siete soddisfatti dell’acustica.

La durata della batteria e la modalità di ricarica meritano un approfondimento mirato.

Batteria e ricarica

L’autonomia degli auricolari true wireless è uno degli aspetti che maggiormente li svantaggiano rispetto agli auricolari Bluetooth collegati da un filo. Se la batteria di questi ultimi può raggiungere le 10 ore o più, infatti, i modelli che contano unicamente sulle connessioni wireless richiedono molta più energia e molto raramente superano le 6 ore di autonomia con ANC (cancellazione del suono) attivato. Con l’ANC alcuni auricolari con standard Bluetooth più obsoleto si scaricano completamente nell’arco di sole 4 ore, rendendo difficile utilizzarli in mobilità per lunghi viaggi o semplicemente per normali giornate lavorative. Auricolari Bluetooth senza fili custodiaPer ovviare a questo problema i produttori hanno introdotto una custodia rigida al cui interno si trova una seconda batteria al litio più capiente, ricaricabile tramite un comune cavo USB e in grado di offrire oltre 20 ore totali di autonomia. Gli auricolari possono così essere caricati ogni volta che vi vengono riposti, per un numero di cicli di ricarica che varia da 1 a 3 e oltre. Va infine notato che alcune custodie hanno una seconda porta USB tramite la quale è possibile collegare uno smartphone o un tablet, fungendo di fatto da caricabatterie portatile.

Ricarica rapida

Proprio a causa della ridotta autonomia degli auricolari Bluetooth true wireless per molti può risultare indispensabile la funzione di ricarica rapida. Questa è in generale più comune nei modelli di fascia medio-alta e permette di assicurarsi da un’ora di riproduzione musicale con 10 minuti di ricarica fino a 2 ore di riproduzione con 5 minuti di ricarica nei modelli più cari. Se ci si trova spesso in mobilità consigliamo di prestare molta attenzione alla possibilità o meno di utilizzare questa funzione, dato che può in una certa misura risolvere il limite imposto dalla scarsa autonomia di questo tipo di auricolari.

Le domande più frequenti sugli auricolari true wireless

Cosa sono gli auricolari “true wireless”?

Con “true wireless” si intendono auricolari che non solo non richiedono un cavo per essere collegati allo smartphone o computer, ma non sono connessi neanche tra di loro da alcun elemento fisico, per questo si parla di wireless autentico. In questo senso, bisogna considerare che, anche se i due auricolari non sono connessi da un cavo, c’è una distanza massima di separazione tra i due, che solitamente è di circa 20 cm.

Come funzionano gli auricolari true wireless?

In questo tipo di cuffie Bluetooth ciascuna integra speaker, chip e batteria. Dopodiché, esistono due diverse tipologie di connessione tra di esse, illustrate nell’infografica qui di seguito, che dipendono dallo standard Bluetooth integrato.Auricolari Bluetooth true wireless come funzionano.

Connessione del primo auricolare al secondo

La prima modalità prevede che la sorgente audio (smartphone, tablet, computer o altro) si connetta solo a un auricolare, il quale poi a sua volta stabilisce una connessione con il secondo auricolare. In alcuni casi, se il Bluetooth è almeno di standard 5.0, si può regolare anche il volume di ciascun auricolare in modo indipendente.

Connessione di entrambi gli auricolari

In questa seconda modalità il dispositivo sorgente stabilisce un collegamento simultaneo con entrambi gli auricolari. In questo caso il segnale può risultare più stabile. Questa tipologia di connessione è disponibile negli auricolari con tecnologia Bluetooth 5.1 o superiore.

Quali auricolari true wireless sono meglio per le chiamate?

Tutti gli auricolari true wireless hanno almeno un microfono integrato e la maggior parte dei modelli, anche economici, permette di accettare o rifiutare una chiamata e di ricomporre l’ultimo numero presente nel registro chiamate. Tuttavia, la qualità delle chiamate è tra le prime funzioni a venire sacrificate nei prodotti economici (inferiori ai 50 €), poiché una chiamata nitida ha bisogno di microfoni con riduzione del rumore circostante e beamforming, cioè orientamento in direzione della bocca per meglio captare la voce. I modelli avanzati usano sensori vocali a conduzione ossea per rilevare inequivocabilmente la voce di chi parla attraverso le vibrazioni prodotte sul cranio dal parlato.

Gli auricolari Bluetooth senza fili sono adatti per la TV?

La tecnologia Bluetooth precedente allo standard 5.2 non è sempre la migliore per la visione di film e serie TV. Questo perché un segnale wireless richiede inevitabilmente un tempo maggiore per essere trasmesso e ricevuto, mentre quando si utilizza una connessione cablata la velocità di trasferimento dei dati e la stabilità del collegamento sono molto maggiori. Proprio per questo utilizzando auricolari true wireless potrebbe succedere che l’audio risulti in leggero ritardo rispetto alle immagini, un difetto purtroppo estremamente fastidioso. Molto dipende anche dalla versione della tecnologia Bluetooth supportata dalla propria TV e dalla quantità di interferenze presenti in casa, che possono essere causate da tutti i dispositivi che emettono e ricevono onde radio.

Gli auricolari true wireless sono adatti per la moto?

Ci sono alcuni dettagli che rendono preferibile l’acquisto di un interfono moto, specifico per questo uso: difficilmente gli auricolari true wireless, anche con ANC, sono in grado di garantire una potenza sufficiente per far fronte a una situazione acustica tanto estrema quanto quella di un viaggio in moto. Inoltre, il design degli auricolari true wireless non è pensato per offrire comodità anche a contatto con il casco. Ricordiamo che la legge italiana vieta espressamente l’ascolto immersivo in cuffia mentre si è alla guida. Si può per legge indossare l’auricolare a un solo orecchio, per mantenere l’altro concentrato sulla guida, ma questo rovinerebbe l’ascolto, dato che l’audio viene erogato in stereo in maniera differenziata verso ogni cuffietta, tanto che vengono indicate la destra e la sinistra sugli auricolari.

Quanto costano gli auricolari true wireless?

Gli auricolari true wireless che costino meno di 50 € sono solitamente realizzati da marche poco note e non offrono una qualità del suono particolarmente alta né durevolezza del prodotto. I modelli più economici solitamente non hanno funzioni avanzate e non sono adatti a chi cercasse una riproduzione del suono fedele. Per trovare auricolari di buon livello bisogna spendere circa 60-80 €, mentre i modelli dalle tecnologie più avanzate raggiungono cifre superiori ai 150 €.

Quali sono i migliori auricolari true wireless con bassi potenti?

Tutti gli auricolari true wireless con equalizzatore. Tendenzialmente, sul mercato è più difficile trovare degli auricolari true wireless dal sound neutro, dato che spesso questi prodotti nascono per l’uso durante l’allenamento.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato