I migliori router WiFi portatili del 2022

Confronta i migliori router WiFi portatili del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Webidoo Store
706,00 €
Amazon
45,99 €
Amazon
82,99 €
Amazon
44,37 €
Overly
53,98 €
Oraizen
791,34 €
Monclick
50,89 €
Monclick
87,89 €
Bpm power
51,40 €
Amazon
54,99 €
Sfera Ufficio
846,10 €
Oraizen
54,61 €
Supermedia
89,99 €
Galagross
51,48 €
onlinestore
55,89 €
Amazon
849,99 €
3G web
55,31 €
Overly
98,98 €
Oraizen
52,53 €
Bpm power
57,24 €
Bpm power
878,42 €
Bpm power
57,56 €
onlinestore
99,89 €
Punto rigenera
60,13 €
Supermedia
59,99 €

Tipologia

Router portatile

Hotspot

Hotspot

Hotspot

Hotspot

Operatore telefonico

Qualsiasi

Qualsiasi

Qualsiasi

Qualsiasi

Qualsiasi

Rete cellulare

3G WCDMA, 4G LTE Cat. 21, 5G LTE

4G LTE Cat. 4

4G LTE Cat. 6

4G LTE Cat. 4

4G LTE Cat. 4

Velocità nominale

1.800 Mbps

150 Mbps

300 Mbps

150 Mbps

150 Mbps

Velocità upload

n.d.

50 Mbps

50 Mbps

50 Mbps

50 Mbps

Standard Wi-Fi supportati

1 (802.11b), 2 (802.11a), 3 (802.11g), 4 (802.11n), 5 (802.11ac), 6 (802.11ax)

4 (802.11n)

2 (802.11a), 3 (802.11g), 4 (802.11n), 5 (802.11ac)

1 (802.11b), 3 (802.11g), 4 (802.11n)

1 (802.11b), 3 (802.11g), 4 (802.11n)

Trasmissione

Dual band

Single band

Dual band

Single band

Single band

Dispositivi supportati

20

10

10

10

10

Numero antenne

4

n.d.

4

4

3

App

Invio/Ricezione SMS

Alimentazione

Cavo USB Type-C, Batteria intercambiabile

Batteria intercambiabile

Batteria intercambiabile

Cavo USB, Batteria intercambiabile

Batteria non intercambiabile

Amperaggio batteria

5.040 mAh

2000 mAh

3000 mAh

2100 mAh

2020 mAh

Autonomia max batteria

13 h

8 h

14 h

10 h

5 h

Funzioni risparmio energetico

n.d.

Nessuna

Nessuna

Spegnimento schermo

Nessuna

Funzioni sicurezza

VPN, Accesso ospiti, WPS

n.d.

Firewall, WPS

Accesso ospiti, WPS

Firewall

Parental control

Quality of Service

n.d.

Crittografia connessione

WPA 2, WPA2-PSK

WPA-PSK, WPA2-PSK

WPA 2, WPA

n.d.

WPA2-PSK (TKIP/AES), WPA

RAM

n.d.

n.d.

0 GB

0 GB

n.d.

Memoria SSD

n.d.

n.d.

64 GB

n.d.

n.d.

Porte LAN

1xGigabit

n.d.

No

No

No

Ricarica

USB-C 3.1 Gen-2

MicroUSB

MicroUSB

MicroUSB

MicroUSB

Porte USB

0

0

0

0

0

Dimensioni

10,5 x 10,5 x 2,15 cm

‎5,67 x 9,4 x 1,98 cm

‎9,8 x 7,1 x 1,88 cm

9,8 x 6 x 13,8 cm

‎9,7 x 6 x 1,7 cm cm

Peso

240 g

180 g

120 g

85 g

94,8 g

Punti forti

Display LCD touchscreen

Vincitore Red Dot design

Tascabile

Plug & Play

Buona velocità di connessione

Supporto tecnico 24/7

Slot SIM interno

Firewall integrato

Leggero ed elegante

Buon rapporto qualità-prezzo

2 porte TS9 RF per antenne esterne

Batteria longeva

Display OLED da 0,96"

Firewall integrato

Beamforming

Controllo utenti tramite APP

Punti deboli

Non supporta memorie esterne

Banda singola

Non offre tante funzioni

Memoria SD non inclusa

Poche funzioni aggiuntive

Manca dual SIM

Nessun Firewall

Poche funzioni di sicurezza

Prezzo elevato

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere il router Wi-Fi portatile

Nella tabella comparativa qui sopra trovate i migliori router Wi-Fi portatili da noi selezionati e il confronto tra i prezzi a cui sono venduti. Per decidere quale scegliere potete affidarvi alla nostra guida all’acquisto che, come sempre, aiuta a capire quali sono i parametri di valutazione.Router Wi-Fi portatileDiventati sempre più utili quando si viaggia o si è in vacanza, ma anche come strumento per lo smart working, i router Wi-Fi portatili con SIM rappresentano la soluzione alla necessità ormai diffusa di collegarsi a Internet anche in luoghi in cui non c’è una connessione ADSL o Fibra. I router Wi-Fi portatili possono essere dei semplici hotspot dai prezzi più ridotti (intorno ai 50 €) e dalle funzioni più semplici, oppure dei veri e propri router portatili più complessi e dunque costosi (centinaia di Euro), con processori più potenti e idonei ad esempio anche allo streaming da più dispositivi. hotspot e router portatili sono utili per evitare di usare il proprio smartphone in modalità hotspot, che dovrebbe essere usata solo in caso di emergenza.

Perché comprare un router portatile?

Se avete bisogno di connettervi a Internet molto spesso, un hotspot mobile vero e proprio (chiamato anche “saponetta”) è meglio dello smartphone. Questo è più affidabile e la trasmissione dei dati è più sicura: si pensi ad esempio alle operazioni di home banking e all’invio di delicati documenti di lavoro. Inoltre, la funzione di hotspot richiede molta energia e la batteria di questi dispositivi portatili è dedicata, pensata ad hoc e quindi più potente, come lo sono anche le antenne. Infine, se per abitudine avete molti dispositivi da collegare (tra tablet, smartwatch, cellulare, console, portatili e altro), oppure se avete una famiglia, o se viaggiate in team per lavoro, il router portatile diventa essenziale per garantire tutte le operazioni, lo studio e la fruizione di intrattenimento. La gestione dei dispositivi connessi è più professionale e solo con i router portatili possiamo collegare 10-20 dispositivi contemporaneamente, fruendo spesso anche di un’interfaccia di gestione degli utenti connessi e del parental control.
Alcuni utenti lo acquistano per garantire la continuità di connessione Internet di casa propria nel caso dovesse saltare la rete casalinga, che dipende da quella elettrica e dal provider (es. Fastweb, Telecom, Vodafone, ecc.), ma per questo tipo di uso consigliamo piuttosto di dare un’occhiata ai router con SIM, più idonei allo scopo.

1. Rete

Come un cellulare, un router Wi-Fi portatile sfrutta le reti di telefonia mobile attraverso una scheda SIM che dedicherete al traffico Internet e permette a chi lo usa di creare la propria rete Wi-Fi ovunque si trovi. A differenza di una chiavetta Wi-Fi, che permette di connettere in rete solamente un dispositivo, tipicamente un computer desktop, il router Wi-Fi portatile con SIM permette di connettere dispositivi multipli a un’unica connessione, proprio come a casa con la propria rete ADSL. Molti utenti, soprattutto dopo il 2020, hanno deciso di rinunciare del tutto a una rete fissa.
La prima scelta da fare sarà tra due tipi di router Wi-Fi portatile:

  • Con SIM card;
  • Con chiavetta USB Internet da collegare al dispositivo.

Nel secondo caso la SIM sarà all’interno della chiavetta data in dotazione dal vostro operatore e il router servirà ad arricchirla di funzioni per la gestione dei dispositivi collegati.Router wifi portatile chiavettaFatte queste premesse, le primissime considerazioni che andrebbero fatte sulla rete quando si sceglie quale router Wi-Fi comprare devono riguardare proprio il tipo di reti che il router può sfruttare e con quali operatori telefonici è compatibile.

Tipi di rete

Noi consigliamo, se possibile, di dotarsi di un apparecchio che supporti sulla carta 4G LTE Advanced e 5G e che, messo alla prova, offra prestazioni elevate. Infatti, con queste due reti la performance finale per l’utente risulterà più fluida e più stabile nella gestione di grossi volumi di dati. Per capire la ragione di queste affermazioni sappiate che le reti di telefonia mobile sfruttano oggi diverse tecnologie, che differiscono l’una dall’altra per copertura e per velocità di navigazione. Le tecnologie oggi in uso sono 2G,3G, 4G, 4G+ e la nuova rete 5G, le cui caratteristiche possiamo così riassumere:

  • 2G: prestazioni scarse, ma larga diffusione. Questa rete è stata disattivata in diversi Paesi, tra cui la Svizzera, e potrebbe sparire in Italia nel 2029, ma essendo da noi molto usata probabilmente non sarà così;
  • 3G: la copertura geografica è molto bassa e praticamente non esiste più;
  • 4G: velocità di download massima di 300 Mbps, raggiunta dalla versione potenziata 4G LTE;
  • 4G LTE Advanced: velocità di download massima nominale tra i 300 Mbps e i 2,5 Gbps;
  • 5G: velocità tecnica nell’ordine dei Gigabit per secondo. In Italia la copertura del territorio è in avanzamento e test di velocità hanno riscontrato che nel 2021/22 quella massima raggiunta in download nelle grandi città fosse di 151/270 Mbps, tra le migliori in Europa.

Si parla di “velocità nominale” perché la velocità effettivamente raggiunta dall’utente finale dipende da molti fattori, tra cui, ad esempio, quale operatore scegliete (vedremo più avanti), oppure dove vi trovate (in treno si potrebbe passare dai 100 Mbps teorici ai 20 Mbps effettivi), oppure dalle interferenze. Inoltre, ogni nazione offre velocità leggermente diverse, sempre in base alla zona geografica e alle tipologie di contratto. In Italia, ad esempio, per quanto riguarda il 4G siamo a una media di massimo 30 Mbps e, come evidenza l’immagine di OpenSignal (2018), siamo tra i Paesi serviti meglio. Router WiFi portatile velocità 4GIl compromesso che dovete considerare è proprio quello tra performance e copertura. Se usate una SIM 5G potete sfruttare le maggiori velocità di navigazione, ma solo nelle aree coperte da questa tecnologia. In mancanza di 5G navigherete in automatico più lentamente appoggiandovi alle reti di “backup” (2G e 4G). Il territorio italiano è coperto per la quasi totalità dalla rete 4G in tutte le sue versioni, che vediamo insieme nelle tabelle che seguono.

Standard 3.9G (Pre-4G)

Standard Velocità download Velocità upload
LTE Cat. 0 1 Mbps 1 Mbps
LTE Cat. 1 10 Mbps 5 Mbps
LTE Cat. 2 50 Mbps 25 Mbps
LTE Cat. 3 100 Mbps 50 Mbps
LTE Cat. 4 150 Mbps 50 Mbps
LTE Cat. 5 300 Mbps 50 Mbps

Standard LTE Advanced

Standard Velocità download Velocità upload
LTE Cat. 6 300 Mbps 75 Mbps
LTE Cat. 7 300 Mbps 150 Mbps
LTE Cat. 8 300 Mbps 150 Mbps
LTE Cat. 9 450 Mbps 50 Mbps
LTE Cat. 10 450 Mbps 100 Mbps
LTE Cat. 11 600 Mbps 50 Mbps
LTE Cat. 12 600 Mbps 100 Mbps
LTE Cat. 13 400 Mbps 150 Mbps
LTE Cat. 14 400 Mbps 100 Mbps
LTE Cat. 15 400 Mbps 150 Mbps
LTE Cat. 16 1.000 Mbps 150 Mbps
LTE Cat. 18 1.100 Mbps 150 Mbps
LTE Cat. 21 1.400 Mbps 150 Mbps
LTE Cat. 22 2.500 Mbps 150 Mbps

Standard 5G
Il 5G consente un balzo in avanti sostanziale, eliminando di fatto i più piccoli ritardi delle altre reti e consentendo lo streaming wireless su più dispositivi senza attese. La velocità di download arriva a diversi Gigabit al secondo, ma anche in questo caso l’operatore, la qualità dei dispositivi e dove vi trovate condizioneranno pesantemente le prestazioni finali. L’Italia attualmente può vantare una copertura territoriale quasi totale e l’operatore dalle prestazioni migliori, come vedremo, è TIM, ma la sua copertura non è ai livelli di WindTre. Con il perfezionamento tecnologico del 5G ci si aspetta di arrivare a velocità reali di 500 Mbps, come già avviene in altre nazioni leader. Per darvi un’idea delle porte che il 5G aprirà in Italia, un esperimento pioniere effettuato a Roma da Ericsson e Qualcomm Technologies con TIM ha sfondato il tetto dei 5.000 Megabit al secondo grazie alla nuova tecnologia Dual Connectivity, non ancora lanciata sul mercato. Questo si tradurrà, ad esempio, in visione e ascolto streaming a livelli qualitativi eccellenti su più dispositivi.

Operatori

Prima decisione molto importante da prendere quando ci si chiede quale router Wi-Fi scegliere è quella tra dispositivi:

  • “Sbloccati”, senza SIM inclusa e compatibili con schedine di qualunque operatore;
  • “Bloccati”, venduti cioè da un operatore telefonico e vincolati alla SIM inclusa all’acquisto.

Entrambe le opzioni presentano vantaggi e svantaggi, perciò la scelta di un router Wi-Fi portatile sbloccato o bloccato dipende moltissimo dalle vostre necessità. Se viaggiate molto soltanto in Italia e avete un operatore preferito vi troverete probabilmente bene anche con un dispositivo bloccato, ma se siete di quelli che saltano da una tariffa mobile all’altra o se viaggiate spesso all’estero potrebbe convenirvi un router sbloccato con cui utilizzare una SIM qualsiasi.
Nella scelta dell’operatore, sia che scegliate un dispositivo bloccato che uno sbloccato, dovete comunque sempre tenere presente che al pari della tecnologia utilizzata alcuni offrono prestazioni migliori in velocità, altri in copertura, altri in servizi extra, come l’assistenza clienti. In Italia i provider più diffusi sono TIM, Vodafone, WindTre, PosteMobile, Iliad e Ho Mobile, ma la liberalizzazione del mercato fa nascere continuamente nuove offerte. Consigliamo anche di verificare eventuali costi extra legati all’uso del 5G sul vostro abbonamento.Router Wi-Fi portatile operatoriOpenSignal (che offre anche un’utile app) effettua delle rilevazioni periodiche in Italia. Secondo questi test, nel 2021 e 2022 gli utenti TIM hanno toccato una velocità reale media di download di oltre 270 Mbps e di oltre 21 Mbps in upload, rappresentando un’eccellenza in Europa. Gli utenti Vodafone hanno toccato l’ottimo tetto di 150 Mbps in download, mentre quelli Iliad e WindTre, rispettivamente, sono rimasti tra i 100 e i 60 Mbps in download. D’altra parte Illiad è in via di diffusione, mentre WindTre, grazie alla fusione di due società, oggi è l’operatore che garantisce la più ampia copertura in Italia.

2. Batteria

Poiché si tratta di un dispositivo da viaggio, il router Wi-Fi portatile con SIM è alimentato da una batteria che è simile a quella in dotazione ai moderni smartphone, cioè agli ioni di litio, dalla lunga autonomia e a ricarica più o meno rapida. Non tutte le batterie sono uguali, però, e l’autonomia di funzionamento di un router Wi-Fi portatile può variare anche di molto da modello a modello, come nei cellulari. Basti pensare che tra gli esemplari oggi in commercio l’autonomia va da un minimo di 6 ore a un massimo di circa 25 ore.Router WiFi portatile batteriaL’autonomia di una batteria è determinata dai mAh (milliAmpere/ora): ecco allora che le batterie da 2.000 mAh circa durano intorno alle 6 ore, quelle da 4.000 mAh circa arrivano a 12 ore di funzionamento, mentre quelle da 6.400 mAh possono raggiungere le 25 ore. In alcuni casi, è possibile acquistare più di una batteria perché queste sono intercambiabili (come nel modello nella foto qui sopra, il router portatile TP-Link M7000).
Non secondariamente, è importante anche che un router Wi-Fi portatile funzioni anche sotto carica, così da non essere costretti ad attendere prima di potersi riconnettere. La ricarica è possibile sia connettendo il router a una porta USB del proprio notebook, sia attaccandolo alla presa di corrente tramite l’apposito adattatore. Se quindi viaggiate per lavoro e vi serve un router a saponetta, considerate magari di mettere in borsa una doppia presa per caricare sia notebook che router quando ve ne sarà bisogno.

3. Connessioni

Se si acquista un router Wi-Fi portatile è perché si ha bisogno di navigare in rete con più di un dispositivo per volta, per questo dobbiamo considerare brevemente anche se il modello che stiamo valutando supporti tutte le connessioni che ci servono. Bisogna dire che normalmente anche i modelli economici reggono fino a un massimo di 10 dispositivi collegati simultaneamente, un limite che basterà a soddisfare le esigenze della maggior parte delle persone. Chi avesse bisogno di ancor più connessioni però dovrà orientarsi su un esemplare di fascia superiore, che regga fino a 15 o 20 connessioni simultanee. A proposito delle connessioni, apriamo una piccola parentesi per parlare brevemente delle bande di frequenza utilizzate da un router Wi-Fi portatile e del suo pannello di controllo.

Bande di frequenza

Esattamente come per i router e modem/router domestici, anche i router Wi-Fi portatili possono utilizzare standard wireless e bande di frequenza diverse per connettersi ai diversi dispositivi. Anche un router Wi-Fi portatile può essere dunque Single o Dual Band, servirsi cioè solo della banda a 2,4 GHz, più lenta, o anche di quella a 5 GHz, più veloce. Oggi sono disponibili anche modem portatili equipaggiabili con lo standard più avanzato sulla piazza, il Wi-Fi 6 (802.11ax), oppure che supportano il Tri Band.
Dobbiamo precisare che l’utilità del Wi-Fi 6 è relativa, in quanto diventa importante solo qualora si debbano connettere dispositivi multipli ed effettuare azioni che richiedano molta banda, come streaming e trasferimento di file molto pesanti. Allo stesso modo, avere un modem portatile Tri Band può essere utile a chi ha la necessità di garantire un canale totalmente dedicato, ad esempio, allo streaming. Per la semplice navigazione su Internet, i servizi di chat e il lavoro su cloud potrebbe essere sufficiente anche la banda singola a 2,4 GHz.

App dedicate

Anche i router Wi-Fi portatili possono essere gestiti tramite un pannello di controllo e attraverso app dedicate. Le operazioni possibili sono normalmente più limitate rispetto ai router domestici, in particolare a confronto con i migliori modelli tra questi.
Solamente i modelli più avanzati di router Wi-Fi portatile, infatti, permettono il controllo dell’uso della banda tramite un vero e proprio pannello QoS (Quality of Service) o app da utilizzare su smartphone, tablet o notebook e di cui servirsi per dare priorità a certi tipi di traffico piuttosto che altri, oppure la condivisione in rete di un hard disk esterno o altro archivio collegato via porta USB.Router wifi portatile app Non è detto però che un router Wi-Fi portatile debba avere solo connessioni wireless a disposizione: sul corpo dell’apparecchio si possono infatti trovare altre porte per ampliarne le possibilità.

Ingressi e slot

Abbiamo accennato poco sopra, ad esempio, che in alcuni casi si può condividere in rete il contenuto di chiavette o hard disk USB tramite porte apposite, ma in alcuni casi a questa possibilità si aggiunge quella di installare una scheda SD nel router, così da potervi salvare e condividere in rete file vari. Router wifi portatile slotAlcuni prodotti particolarmente raffinati offrono alloggiamenti per schede micro SD o micro SIM. La ricarica del dispositivo avviene attraverso una porta USB che può essere utilizzata soltanto come input e non per condividere dati o collegare dispositivi. Solitamente è di tipo MicroUSB e lo standard nei modelli di fascia bassa e media è il 2.0, mentre nei modelli particolarmente recenti è a volte una porta USB-C di standard 3.0 o superiore. Standard superiori al 2.0 sono utili a velocizzare la ricarica.Router WiFi portatile porteUn’altra cosa quasi sempre presente nei router Wi-Fi portatili è una porta Ethernet che serve a collegare il router in modo tradizionale, via cavo. Trattandosi di un router, questo tipo di connessione è presente su praticamente tutti i modelli e manca soltanto in quelli particolarmente sottili di nuova generazione. Al contrario, modelli più tecnici, e decisamente più costosi, avranno a disposizione anche un alloggiamento per le antenne.Router Wi-Fi portatile attacco antennaGli attacchi per antenne esterne (porte TS9 RF) sono utili in particolare se si usa il router in una roulotte, camper o stanze d’albergo per ottenere una migliore copertura dello spazio abitabile. Le antenne esterne possono solitamente essere acquistate a parte e non occupano molto spazio. Va detto che i modelli più moderni che utilizzano il 5G hanno a disposizione connessioni più stabili che passano con facilità gli ostacoli e le barriere, e sono facilmente raggiungibili anche in spazi aperti considerati fino a qualche generazione fa particolarmente difficili da coprire con il segnale.

4. Funzioni extra

Come spesso accade ai dispositivi da viaggio, vi sono modelli che si prefiggono di essere multifunzionali e assolvere dunque a più di una sola funzione utile fuori casa. Il router Wi-Fi portatile non fa eccezione a questa regola, anche se bisogna precisare che solitamente la multifunzionalità si trova in modelli altrimenti molto semplici, che guadagnano così in appetibilità. Vi consigliamo dunque di scegliere uno di questi modelli multifunzione unicamente se non avete bisogno di un router Wi-Fi portatile avanzato (Dual Band, da 15 connessioni e con un sistema di controllo di banda raffinato) e se le funzioni extra offerte vi sono veramente utili.
Ricordiamo qui le più diffuse: l’invio e ricezione di SMS tramite il numero telefonico della SIM dati installata, la funzione di caricabatterie portatile o powerbank, lo spazio di archiviazione analogo a un hard disk esterno e la funzione bridge.

SMS

La più comune di queste funzioni è l’invio e ricezione di SMS, che sono di facile implementazione dato che qualunque router Wi-Fi portatile ha una SIM installata. Attraverso il display del router è possibile leggere e scrivere brevi messaggi di testo sfruttando il numero telefonico associato alla SIM. L’utilità di questa funzione è relativa: potete scegliere di fornire il numero del router Wi-Fi portatile per ricevere solo un certo tipo di SMS (ad esempio le notifiche relative ad alcuni servizi), oppure servirvene per inviare messaggi in caso il vostro telefono si scarichi o sia fuori uso.

Powerbank

I router Wi-Fi portatili con funzione di caricabatterie “da viaggio” non sono in realtà moltissimi, ma bisogna dire che questa funzione può essere molto utile in particolare per chi ha un cellulare che si scarica molto in fretta. Router WiFi portatile caricabatterieVa detto che, a confronto con le powerbank “pure”, i router Wi-Fi portatili offrono prestazioni medio-basse, con batterie da massimo 10.000 mAh (4-5 ricariche di uno smartphone) e più comunemente da 6.000 mAh (due ricariche del cellulare). Considerate inoltre che, malgrado la funzione di ricarica, il vostro dispositivo, se usato intensamente, può utilizzare la batteria anche in mezza giornata, costringendovi a utilizzare una presa di corrente per la ricarica.

Hard disk esterno

Alcuni modelli recenti di router Wi-Fi portatili funzionano anche come hard disk esterni, consentendo il salvataggio e il trasporto di dati. Questa funzione è molto utile specialmente per chi lavora nell’ambito della fotografia e del videoediting, infatti non è raro che queste saponette Wi-Fi abbiano un ingresso per SD card, le stesse presenti sulle fotocamere. Questo tipo di dispositivo è un po’ più pesante, ma sicuramente comodo per chi vuole avere due prodotti in uno.

Router aggiuntivo

Molti prodotti di questo tipo hanno un ingresso Ethernet che consente di connettere una linea Internet dal modem casalingo. Questo vuol dire che potrete effettivamente utilizzare il router come hotspot aggiuntivo, bridge o anche come ingresso per i telefoni VoIP. Allargare la portata della vostra connessione casalinga è molto utile per esempio nel caso di appartamenti molto grandi o abitazioni antiche, con muri particolarmente spessi rispetto agli standard attuali, che diventano delle vere e proprie barriere per il segnale.

Le domande più frequenti sui router Wi-Fi portatili

Quali sono le migliori marche di router Wi-Fi portatili?

La marca di un router Wi-Fi portatile può essere importante per alcuni motivi. I maggiori produttori di questi apparecchi, TP-Link, Huawei e NetGear, sono nomi prominenti nella scena hi-tech ed offrono ai propri clienti un’assistenza e un supporto molto più reattivi e facili da raggiungere rispetto a brand meno noti. In secondo luogo sono anche quelli in grado di offrire i prodotti migliori, aggiornati alle tecnologie più recenti e dalle prestazioni più elevate. Questo non significa che altri produttori commercializzino prodotti che funzionano peggio, ma semplicemente che in caso di guasto sarà più difficile ottenere la riparazione o sostituzione in garanzia.

Quanto costa un router Wi-Fi portatile?

Va detto che sul mercato esistono dei modelli mini sui 25 € che hanno le funzioni ridotte al minimo indispensabile e presentano funzionalità assolutamente di base, senza alloggiamento SIM, ma solo con chiavetta USB Internet.
Ad ogni modo, il prezzo di un router Wi-Fi portatile di fascia media è compreso tra i 40 e i 90 €: in generale sono router 4G/4G+ con un’autonomia di 6-8 ore ed un pannello di controllo relativamente semplice. Bisogna segnalare che difficilmente troverete in questa fascia modelli con un QoS vero e proprio. I prodotti base sono spesso anche estremamente leggeri e portabili, specialmente se non hanno funzioni aggiuntive come powerbank e hard disk. Alcuni modelli di questa fascia di prezzo entrano comodamente in tasca e sono grandi quanto un portafoglio o, appunto, una “saponetta”.Router wifi portatile tasca Per avere un modello di qualità superiore è necessario investire un po’ di più, tra i 100 e i 300 €. A questo prezzo possiamo trovare modelli 5G, con batterie da più di 10 ore di autonomia e un controllo del traffico dati piuttosto raffinato. Inoltre, questi modelli connettono circa 15 dispositivi rispetto ai 10 canonici che offrono i modelli precedenti, assolutamente consigliato se siete a capo di un piccolo team di lavoro. Il prezzo è dunque, come spesso accade, indicativo delle prestazioni che ci si può aspettare da un router Wi-Fi portatile.
Oltre i 300 € troverete router Wi-Fi portatili destinati a un uso professionale, completi di tutte le funzioni avanzate.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Domande e risposte su Router WiFi portatile

  1. Domanda di Etelvina Rego Chaves | 20.06.2020 13:52

    Cosa scegliere per avere internet in una seconda casa per un paio di mesi, con un uso soprattutto per giocare con la Playstation?
    Grazie!

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 22.06.2020 08:03

      Puoi piuttosto orientarti su un router con SIM. Considerando comunque il traffico dati e la velocità di connessione richiesta per il gioco online, probabilmente non otterrai le prestazioni a cui sei abituato con un router fisso.

  2. Domanda di Daniele | 21.04.2020 20:10

    Vorrei un mobile router 3-4g e 4g+ Con presa per antenna esterna .
    A 100-150euro O anche più se veramente buono .cosa mi consigliate?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24.04.2020 08:37

      Puoi provare con il Netgear AC790.

  3. Domanda di BENITO CRISPINO | 26.03.2020 16:06

    Vorrei avere internet in casa,visto che lo userei poco,cosa mi consigliate di mettere? Un portatile o uno fisso,per rispiarmare.grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 31.03.2020 15:36

      Dipende da quanti dispositivi devi connettere, puoi al massimo orientarti su un router con SIM, che non devi connettere a una rete fissa ma assicura prestazioni migliori.

  4. Domanda di michele asciutto | 14.03.2020 18:33

    mi serve un router wifi da utilizzare durante i tre mesi estivi nella casa al mare, con due tablet e due compiuter, cosa mi consigliate.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 16.03.2020 09:18

      Puoi orientarti su un router con SIM, per esempio sul TP-Link Archer MR600.

  5. Domanda di coincidenza felice | 13.03.2020 00:10

    salve, avrei bisogno di un mini router per telelavoro e videoconferencinga stabile e duraturo. e da utilizzare come modem “fisso”. consigli? grazie.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 16.03.2020 09:20

      Puoi orientarti su un router con SIM, per esempio sul TP-Link Archer MR600.

  6. Domanda di Cecilia | 06.03.2020 15:48

    Buongiorno,
    dovrei installare una telecamera in appartamento quale router WiFi portatile mi consigliate.
    Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 09.03.2020 11:10

      Per connettere un singolo dispositivo basta un modello come lo Huawei E5577Cs-321. In alternativa puoi orientarti su una telecamera già dotata di slot per scheda SIM, come la Arlo Go VML4030.

  7. Domanda di Giuseppe | 01.12.2019 16:34

    Salve,ho un router tplinkm5350 lo uso esclusivamente in viaggio,funziona bene”quasi”ovunque,non in usa.Quale comprare che funzioni ovunque nel mondo?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 02.12.2019 10:11

      Modelli veramente universali non esistono, ma lo Skyroam Solis X copre almeno 130 paesi.

  8. Domanda di paolo | 28.11.2019 14:09

    vorrei collegarlo alla wifi del mio hotel,pero’ per accedere ci si autentica in una pagina web. Con questi prodotti è possibile? eventualmente quale?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 29.11.2019 09:23

      I router Wi-Fi portatili funzionano con schede SIM dove non sono presenti altre reti, non ha senso utilizzarli se è già disponibile una rete Wi-Fi.

  9. Domanda di CARMELO PANEPINTO | 11.09.2019 10:16

    Vorrei INSTALLARE UN ROUTER WiFi portatile da usare in pullman con capacità di collegamento il più alto possibile per i passeggeri. Cosa mi condisliat

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 18.09.2019 09:06

      Per questo tipo di utilizzo è necessario rivolgersi a produttori specializzati in questa tipologia di prodotto, i modelli generici reperibili dall’utente medio non sono pensati per usi così intensivi.

  10. Domanda di Carlo | 18.05.2019 18:05

    Ho un router web pocket 4g LTE che entro casa non si connette. Con quale altro dispositivo, Wind compatibile, posso sostituirlo ?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 22.05.2019 09:24

      Il Netgear AC790 è uno dei più potenti sul mercato.

Il migliore
Netgear M5 MR5200

Netgear M5 MR5200

Migliore offerta: 849,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo
TP-Link M7000

TP-Link M7000

Migliore offerta: 45,99€