I migliori profumi da uomo del 2023

Confronta i migliori profumi da uomo del 2023 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Sabinastore
187,00 €
Caddy's
37,53 €
Farmacia Mazzini Roma
15,03 €
Parfimo
32,20 €
Parfumdreams
46,95 €
Jolieprofumerie
205,00 €
Notino
38,55 €
Ideabellezza
61,50 €
Caddy's
44,25 €
Celestial Parfum
49,50 €
Essenzaltro
205,00 €
GRETA BEAUTY FACTORY
38,90 €
Mia Profumi
67,15 €
Parfumdreams
44,95 €
Levanita
50,32 €
Anna profumerie
205,00 €
Oriprofumi
39,40 €
Echarme
67,36 €
Sorgente Pharma
45,79 €
Profumeria Del Corso
50,80 €
Casa del Profumo
219,70 €
Gibin Profumerie
41,93 €
Amazon
120,70 €
Amazon
86,80 €
Amazon
75,40 €

Dati tecnici

Tipologia

Eau de parfum

Eau de toilette

Eau de parfum

Eau de toilette

Eau de toilette

Formati disponibili

50 - 100 - 250 - 500 ml

50 - 100 ml

60 - 100 - 200 ml

15 - 100 - 200 ml

50 - 100 - 200 ml

Note di testa

Ananas, ribes nero, bergamotto, mela

Mela, prugna, bergamotto, limone, legno di quercia, geranio

Bergamotto

Gelsomino, rosmarino, lime, limone, bergamotto, fiori di arancio, mandarino

Mandarino rosso, pompelmo, menta

Note di cuore

Betulla, patchouli, gelsomino del Marocco, rosa

Cannella, mogano, garofano

Pepe di Sichuan, lavanda, anice stellato e noce moscata

Gelsomino, pesca, fresia, ciclamino, giacinto, calone, rosmarino, violetta, coriandolo, noce moscata, rosa, note marine

Cannella, rosa, note speziate

Note di fondo

Muschio, muschio di quercia, ambra grigia, vaniglia

Vaniglia, sandalo, legno di cedro, vetiver, ulivo

Ambroxan e vaniglia

Muschio bianco, legno di cedro, legno di quercia, patchouli, ambra

Ambra, cuoio, patchouli, note legnose

Punti forti

Insieme di note fruttate e note cipriate particolare e unico

Fragranza fresca e leggermente speziata

Gradevole aroma ambrato

Piacevoli note agrumate e marine

Fragranza speziata e legnosa

Persistenza fino a 12 ore

Molto versatile

Maturo

Iconica fragranza che evoca i profumi del Mediterraneo

Bottiglia dal design elegante e moderno

Sillage forte

Persistente

Ideale per un pubblico giovane

Per molti una delle fragranze migliori al mondo

Adatta ai mesi freddi

Punti deboli

Poca persistenza

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere il profumo da uomo

La scelta del profumo è molto importante: le fragranze possono raccontare qualcosa di noi e definire la nostra identità. Scegliere un profumo non è però sempre facile, specialmente se si è molto abitudinari e se ne conoscono pochi. Quando si parla di profumi non è ovviamente possibile identificarne uno che sia il migliore in quanto la preferenza per l’una o l’altra fragranza è estremamente soggettiva.profumo da uomo Inoltre, sul mercato esiste una moltitudine di profumi diversi tra loro per aromi e caratteristiche varie, il che rende ancora più complicato effettuare una scelta. Come dicono gli esperti, il profumo preannuncia il nostro arrivo e prolunga la nostra presenza una volta che ce ne siamo andati, ma quale profumo dovremmo scegliere per rappresentarci? Nei prossimi paragrafi illustreremo nel dettaglio gli elementi importanti di cui tenere conto e da valutare per scegliere il profumo che più si addica ai propri gusti e alla propria personalità.

Le famiglie olfattive

Il termine famiglia olfattiva indica la categoria oggettiva a cui un profumo viene assegnato in base agli ingredienti che lo compongono.profumo da uomo famiglie olfattive La natura stessa dei profumi ne rende molto difficile la descrizione oggettiva, che infatti è rimasta una questione complicata fino a che la Société Française des Parfumeurs ha definito 7 famiglie olfattive che potessero identificare tutti i profumi esistenti all’epoca. Con la crescita del mercato dei profumi le famiglie olfattive sono aumentate e oggi sono molte di più rispetto alla prima classificazione, tuttavia quelle riconosciute ufficialmente restano le 7 originali. Qui di seguito trovate l’elenco completo delle famiglie olfattive definite dalla Société Française des Parfumeurs.

Agrumati

I profumi agrumati sono tutti quei profumi che ricordano le fragranze di agrumi come il bergamotto, il lime, il limone, l’arancia, il pompelmo o il mandarino. Sono utilizzati soprattutto per le acque di Colonia e si distinguono per la loro freschezza e leggerezza.

Floreali

I floreali sono quelle fragranze ottenute da fiori come il gelsomino, la rosa, il mughetto o la viola. Possono essere ottenute da un solo fiore o da un bouquet e sono molto apprezzati per le loro note dolci.

Fougère

I profumi di questo tipo sono ottenuti miscelando elementi come la cumarina, la lavanda e vari tipi di legno o muschio. Sono profumi tipicamente maschili caratterizzati da un odore fresco e amarognolo.

Chypre

Il nome di questa famiglia ha origine da Chypre, il famoso profumo di François Coty che rendeva omaggio alla vegetazione dell’isola di Cipro, e racchiude tutte le fragranze ottenute usando muschio di quercia, cisto-labdano, patchouli e altre ancora. La fragranza è piuttosto acuta e avvolgente.

Legnosi

Questi profumi sono ottenuti miscelando le fragranze di legni pregiati come il cedro, il sandalo, il pino o il cipresso. Sono un tipo di fragranza molto utilizzata nei profumi da uomo.

Ambrati

I profumi di questo tipo sono molto utilizzati per il pubblico femminile e si distinguono per la presenza di note dolci e fiorite piuttosto persistenti oltre che per altre note che ricordano l’ambra grigia, il muschio, la vaniglia o i legni esotici.

Muschiati

I profumi di questa famiglia sono ottenuti andando un po’ controcorrente, ovvero utilizzando note secche ed amare che riproducono l’odore del cuoio e del tabacco.

Alcune famiglie olfattive si addicono tradizionalmente più agli uomini che alle donne, come i legnosi, i muschiati e i fougère. Questa classificazione è un primo passo per capire il mondo dei profumi, ma continuiamo ora andando a scoprire altri dettagli.

Le note olfattive

La percezione di un odore avviene attraverso diversi momenti o livelli. Le prime molecole che percepiamo sono solitamente volatili e perciò la loro fragranza ci colpisce ma dura poco, è un piacere breve e intenso che finisce non appena i nostri recettori non reagiscono più a quelle molecole. In un secondo momento percepiamo una serie di odori che nel primo momento erano stati coperti da quelle note intense più dominanti.profumo da uomo note olfattive Infine troviamo molecole più lente e persistenti, che si fanno sentire solo dopo ore e che però durano molto di più di quelle che le hanno precedute. Gli odori che vengono percepiti quando si sente un profumo sono chiamati, in termini tecnici, note olfattive e si dividono nelle seguenti.

Note di testa

La prima impressione è ciò che conta e per quanto riguarda i profumi è dettata da queste note. L’odore delle note di testa è dato da minuscole molecole che evaporano in fretta. Solitamente sono profumi molto intensi dotati di una persistenza non molto lunga, ad esempio agrumi o zenzero. Sono anche dette note capitali.

Note di cuore

Queste note sono anche dette centrali ed emergono appena le note di testa non sono più percepite. Sono le fragranze che ci accompagnano durante tutto il giorno e solitamente sono morbide o fresche.

Note di fondo

Queste note sono quelle che durano di più e possono arrivare anche al giorno successivo. Sono molto importanti in quanto permettono di legare insieme i vari elementi che compongono il profumo.

Un profumo è qualcosa di molto complicato, studiato e strutturato per creare in chi lo percepisce una particolare reazione in momenti diversi. Ora che abbiamo esposto gli elementi di base per riconoscere e valutare i profumi, l’unico consiglio che possiamo dare è di seguire i propri gusti. Il profumo ideale deve farci sentire a nostro agio e rappresentare chi siamo, quindi nessuno meglio di noi stessi può riuscire a trovare la fragranza che più si addica alla nostra personalità.

Eau de parfum, eau de toilette e acqua di Colonia

La concentrazione degli oli essenziali nella composizione è ciò che differenzia eau de parfum, eau de toilette e acqua di Colonia.profumo da uomo acqua La concentrazione degli oli determina quindi l’intensità della profumazione. Il profumo è infatti un composto di oli essenziali, acqua e alcol, e gli oli essenziali sono i portatori della fragranza, quindi maggiore è la loro concentrazione e maggiore è l’intensità del profumo e la sua persistenza. Questa è la classificazione dei profumi in base alla concentrazione di oli essenziali:

Essenza 15-30%
Eau de parfum 8-15%
Eau de toilette 4-8%
Eau de Cologne 3-5%
Eau de fraiche < 3%

Nelle essenze la concentrazione di oli essenziali è molto alta e per questo la fragranza risulta molto più intensa rispetto agli altri tipi di profumo. L’eau de parfum per la sua concentrazione di oli essenziali è un profumo che si sviluppa maggiormente nelle note di cuore e di fondo, caratteristiche che lo rendono più intenso e duraturo. L’eau de toilette invece ha una concentrazione di oli essenziali inferiore e per questo si fa sentire maggiormente nelle note di testa, cosa che avviene anche per l’eau de Cologne, per la quale la concentrazione di oli essenziali è ancora minore.profumo da uomo tipologie Le eau de toilette, per prezzo e concentrazione, così come per le abitudini dei consumatori moderni, sono i profumi più venduti, mentre l’eau de parfum e il parfum sono più intensi. Infine abbiamo l’eau fraiche, letteralmente “acqua fresca”, che contiene una concentrazione di oli essenziali davvero minima.
I profumi con un minor contenuto di oli essenziali sono percepiti come più leggeri e per questo utilizzati solitamente durante il periodo estivo, quando l’aria è già fortemente appesantita dall’umidità e dal calore. In queste occasioni un profumo leggero, appartenente ad una famiglia olfattiva anch’essa leggera, come per esempio quella agrumata, può dare un tocco di freschezza capace di farci dimenticare la spossatezza e la fatica portate dall’afa.
I profumi eau fraiche sono generalmente commercializzati sotto la nomenclatura “acqua“, con spelling variabile in base al brand. Molti profumi famosi hanno oggi una versione “acqua” sul mercato, proprio a indicare che si tratta della versione leggera della fragranza. Ovviamente il profumo eau fraiche non è semplicemente annacquato, ma è una versione leggermente diversa, con tonalità calibrate alla perfezione per affrontare l’estate. Sono inoltre disponibili per molte marche le versioni più concentrate, indicate come “parfum“, “estratto“, “elixir” o “olio“, che contengono in forma sempre più concentrata gli ingredienti e le materie prime che di fatto creano le fragranze.

Come scegliere il profumo da uomo

La componente più importante della ricerca è la scelta personale: andare in profumeria oppure ordinare online dei campioncini di profumo sono i metodi ideali per capire se una fragranza fa o no al caso nostro. Spesso anche nelle riviste da uomo è possibile trovare campioncini in salvietta o gel.
Ricordate comunque che la scelta del profumo fa parte della vostra identità e deve anzitutto rappresentare voi stessi. Il mondo dei profumi è un’arte a tutti gli effetti, e un prodotto famoso può appartenere a più categorie, ad esempio una fragranza può essere sia sportiva che speziata. Orientativamente i profumi possono essere suddivisi come segue.

Profumi da uomo classici

Si tratta dei brand che adottano delle fragranze molto decise e muschiate. Per esteso, potremmo dire che sono tradizionalmente rivolti al pubblico dei fumatori, nel senso che coprono bene e si adattano bene all’odore del tabacco. Alcuni di questi profumi famosi sono nati già negli anni ’50 e ’60 e sono dei veri classici. Si adattano bene anche all’aroma acidulo del dopobarba, che imitano (nel caso delle colonie) o coprono, e proprio per questo motivo possono risultare troppo intensi per alcuni e assolutamente essenziali per altri. Questi profumi conservano uno zoccolo duro di consumatori che li compra per tradizione da anni. Alcuni brand come Acqua di Parma hanno usato il loro repertorio classico per ringiovanire e ampliare il bouquet oltre alla celebre Acqua di Colonia.profumo da uomo classicoMolte fragranze della “serie nera” del brand parmense, primo fra tutti Oud, mantengono questo stile intenso e tradizionale insieme a un aroma legnoso. Non possiamo non citare Creed con i suoi oli essenziali, estratti e millesimati, prodotti con metodi artigianali e materie prime decisamente costose e intense, una garanzia di qualità e durata dell’aroma nel corso della giornata. Similmente, brand come Lorenzo Villoresi sono amati da un pubblico di nicchia che cerca profumi classici e ricercati, pensati per i conoscitori e i più esigenti. In modo quasi opposto, Davidoff, con una punta di prezzo molto accessibile, offre una versione più giovanile e fresca di profumazioni tradizionali: pensiamo al best seller Cool Water, un po’ un profumo jolly, fresco e aromatico nello stesso tempo.profumo da uomo colore neroUn altro immancabile in questa lista è sicuramente Vetiver di Guerlain, anche questo dalla profumazione decisa e riconoscibile. Tra i più moderni e quindi più leggeri abbiamo ad esempio Fahrenheit di Christian Dior, più fiorito e talcato. Con un packaging scuro tendente verso il nero, i profumi più tradizionali sono spesso indicati come “Black” o “Noir”, tra questi Valentino con la serie Noir Absolu, Tom Ford con Noir de Noir, Paco Rabanne Noir XS, My Burberry Black e Black Afgano.

Profumi da uomo sportivi

In questa categoria potremmo racchiudere molti profumi pensati per chi fa attività fisica. Solitamente hanno delle note agrumate e fresche. Idealmente, se siete appena usciti dalla doccia della palestra e portate ancora addosso l’odore del bagnoschiuma, metterci su un profumo troppo forte e invernale potrebbe “stonare”, e per questo le aziende hanno creato dei profumi “sport“. Ovviamente non dovete essere per forza degli sportivi per portare un profumo del genere, si tratta solo di un’indicazione delle aziende per renderli riconoscibili.profumo da uomo sportivo Oltre al già citato Cool Water di Davidoff, abbiamo una buona scelta in questa categoria. Chanel, ad esempio, ha Allure edizione “Sport” che è molto amato dal pubblico. Molti prodotti Calvin Klein, tra i più versatili in circolazione, presentano un bouquet particolarmente fresco e mai invadente, come i noti CK One e CK Free in versione “Sport“. Lo stesso dicasi per diversi profumi di Giorgio Armani nella loro versione sportiva. Potremmo includere in questa lista anche Hugo Boss, molto amato dai giovani. Brand di moda sportiva e casual, ad esempio Lacoste e Tommy Hilfiger, hanno dei bouquet che rientrano in questa categoria. Spesso questi profumi sono anche assimilabili alle versioni “acqua“, ovvero dei profumi più leggeri. Si tratta, inoltre, di fragranze abbastanza giovanili.

Profumi da uomo leggeri

Si tratta di profumi che hanno nel bouquet degli ingredienti meno aromatici, ma comunque interessanti e piacevoli a livello olfattivo. Dedicati a chi non cerca né un profumo troppo intenso, né uno necessariamente sportivo.profumo da uomo leggero Si tratta di fragranze abbastanza moderne, che in alcuni casi rientrano in un vero e proprio trend. Spesso queste fragranze più leggere vengono indicate dal colore blu o azzurro, sia nel packaging, sia nel nome. Solitamente hanno un profumo marino e note oceaniche e presentano spesso come componente l’Amberoxan, ovvero la versione sintetica dell’ambra grigia, il rarissimo e costoso materiale raccolto dalle balene in mare. Non escludiamo da questa categoria anche alcuni accenti legnosi, fruttati o agrumati. Su tutti, i noti Bulgari Blu e Blue de Chanel. Anche le versioni “acqua”, come nel caso dei profumi sportivi, sono ovviamente leggere, in quanto contengono meno oli essenziali. Menzioniamo quindi in questa categoria anche i profumi estivi, generalmente un po’ più fruttati: primo fra tutti Sun di Jil Sander, i maschili di Issey Miyake e Kenzo o la serie mediterranea di Acqua di Parma.profumo da uomo note marine Possiamo anche aggiungere i best seller presenti sul mercato, proprio per la loro versatilità, come ad esempio molti prodotti di Calvin Klein e Giorgio Armani, o i sopracitati Fahrenheit di Dior e Hugo Boss. Se non sapete che profumo acquistare, questa è la categoria più versatile, specialmente se si tratta di un regalo.

Profumi da uomo speziati

In questa categoria potremmo inserire moltissimi profumi che si fanno notare, con note orientali, balsamiche e speziate, dedicate a uomini dallo stile più definito. La maggior parte dei profumi degli stilisti di moda potrebbe essere inserita in questa categoria, ad esempio Tom Ford, Versace, Gucci, Le Male di Jean Paul Gautier, i tanti prodotti Dolce & Gabbana, Spicebomb di Viktor & Rolf e Moschino.profumo da uomo speziato Aggiungiamo alla lista classici come Terre D’Hermes, Sauvage di Dior e molti prodotti del catalogo Chanel, ad esempio Antaeus, Égoïste o Allure. Invictus Victory di Paco Rabanne si sposa anche all’attività sportiva. Questa categoria, sebbene contenga prodotti molto amati e conosciuti, andrebbe provata di persona per capire se un profumo fa o no al caso nostro, perché si tratta di fragranze più intense che potrebbero non piacere a tutti. Questi profumi sono indicati per uomini di tutte le età. Anche in questo caso, le bottigliette e il packaging tendono ai colori scuri: nero, blu scuro, amaranto. A differenza dei profumi “classici”, queste fragranze sono più personali, con forti contrasti anche dolci o floreali e non hanno affatto un bouquet tradizionale.

Profumi contemporanei

Sono i profumi più moderni e alla moda, che sono sicuramente dei prodotti di nicchia, si distinguono dalla massa e vogliono offrire un’esperienza diversa al consumatore. Partendo da oriente, i già citati Kenzo e Issey Miyake hanno offerto delle profumazioni maschili decisamente leggere e quasi unisex per la loro dolcezza e neutralità. Stessa cosa potrebbe dirsi per la serie mediterranea di Acqua di Parma, che utilizza gli oli essenziali di prodotti mediterranei così come il catalogo di Dyptique. Questo tipo di approccio, che tende a ricreare un’esperienza, è stato seguito da molti brand di culto, ad esempio Byredo, la serie Replica della Maison Martin Margiela, e dalle elaborate fragranze degli iconoclasti di Comme des Garçons.profumo da uomo contemporaneo Va detto che i brand appena citati si sono anche spesi per creare profumi di alto profilo, con abbinamenti e sovrapposizioni particolari unite a tecniche artigianali tese alla valorizzazione dei singoli ingredienti. Ad esempio, quasi tutti i brand hanno in catalogo una profumazione unicamente dedicata allo oud, la nota resina legnosa, essendo questa una delle note più ricercate nelle fragranze da uomo. In modo completamente differente sono concepiti invece i profumi “molecolari”, portati alla ribalta da Escentric Molecules.profumo da uomo molecolareQueste fragranze si basano su una molecola sintetica neutra definita “vellutata” e “avvolgente” già presente in quasi tutti i brand, ma che qui diventa il centro del profumo e non lo sfondo, variando il suo aroma in base alla persona che lo porta. Accade spesso che questi marchi di nicchia producano anche candele profumate con gli stessi bouquet presenti nelle boccette.

Additivi dei profumi

Come per tutti i cosmetici, anche nei profumi sono presenti degli additivi chimici. Com’è noto, la pelle ha un pH molto delicato e qualsiasi prodotto di cosmesi deve essere adatto a questo valore per non rovinarla. Il pH rappresenta l’acidità della cute ed è diverso per ognuno di noi: alcuni profumi non sono adatti a dei tipi di pelle, in quanto anche quelli che non contengono sostanze dannose possono risultare troppo aggressivi. Di seguito trovate un elenco di additivi che figurano nell’elenco degli ingredienti di quasi tutti i prodotti cosmetici in commercio e, volendo sfatare un mito, si tratta di additivi assolutamente sicuri. Alcuni di questi però, come gli ftalati, sono dannosi per la pelle se presenti in quantità superiori a quelle indicate dalla legge:

  • Parabeni: sono utilizzati per conservare i prodotti e ne sono esempi il metilparaben, l’etilparaben, il butilparaben e il propilparaben;
  • Petrolati: come paraffinum liquidum, petrolatum, olio minerale, vaselina, paraffina;
  • Siliconi: come dimethicone, amodimethicone, cyclomethicone e cyclopentasiloxane;
  • Fragranze sintetiche: anche quando incontriamo il termine “fragranze” capita che il produttore utilizzi delle fragranze sintetiche la cui composizione non è sempre chiara;
  • Ftalati: come per esempio il DEP, presenti in giocattoli e bambole, possono anche essere usati nella fabbricazione dei profumi e sono dannosi per la salute.

Tranne gli ftalati, questi additivi non vanno evitati a priori, perché garantiscono in molti casi che i prodotti rimangano privi di contaminazioni batteriche. Negli ultimi anni si è creata una vera lotta contro i parabeni e siliconi, mossa più da un’ondata emotiva basata sui dati sparuti di una sola ricerca accademica. Molti brand, per esigenze di vendita, si sono adeguati producendo prodotti senza questi componenti. Vogliamo precisare che le proprietà dei prodotti devono comunque corrispondere a delle normative nazionali ed europee e che non troverete mai sugli scaffali dei negozi dei prodotti dannosi per la salute. Allo stesso modo, se non sono presenti parabeni e siliconi, vi saranno comunque dei sostituti chimici.

Cosa evitare nei profumi

Individuare dei componenti veramente dannosi è molto difficile per il consumatore: i casi di vero pericolo si possono incontrare se si acquistano imitazioni di profumi o prodotti molto scadenti dalla dubbia distribuzione, come bancarelle o aste online. Anche l’acquisto di fragranze vintage potrebbe comportare la presenza di additivi che magari non sono più a norma. La qualità degli ingredienti rimane in ogni caso importante, specialmente quella degli oli essenziali, fondamentale per ottenere una fragranza piacevole, intensa e persistente al punto giusto. Inoltre, i prodotti che contengono oli essenziali scadenti o comunque di bassa qualità aumentano il rischio di sviluppare allergie o irritazioni. Tra la lista degli ingredienti è importante controllare che non ci siano le sostanze elencate nel paragrafo precedente tra i primi ingredienti presenti nella lista del prodotto, in quanto aumentano il rischio di irritazioni di vario genere e non tutelano la salute della pelle.profumo da uomo boccetta Ricordiamo infine che non per forza prodotti di marca o costosi utilizzano materie prime naturali, infatti l’ausilio di molecole sintetiche è una pratica abbastanza comune in questo settore.
Un altro elemento da valutare è il contenitore, che se costruito con i materiali sbagliati può compromettere la qualità del profumo. Non a caso quasi tutti i profumi sono racchiusi in boccette di vetro, materiale che permette di mantenere la fragranza e la qualità del prodotto.

Le domande più frequenti sui profumi da uomo

Quali sono le migliori marche di profumo da uomo?

Il mercato dei profumi da uomo ha come attori una moltitudine di produttori più o meno noti e ha sicuramente come protagonisti i grandi marchi della moda, come per esempio Gucci, Chanel, Burberry, Giorgio Armani, D&G e molti altri. Questi brand di moda producono molti prodotti ispirati alle loro collezioni o all’immagine del loro brand. Ovviamente, i profumi sia da uomo sia da donna di Armani o Calvin Klein hanno delle profumazioni più sobrie rispetto ai profumi più estrosi di Giorgio Cavalli o Dolce & Gabbana. Tuttavia non è per forza vero che per trovare un buon profumo ci si debba rivolgere a un marchio noto, infatti la preferenza verso l’una o l’altra fragranza è molto soggettiva e quindi se troviamo un profumo che ci fa perdere la testa il nome del produttore ha poca rilevanza. Per questo motivo, più che l’azienda produttrice, consigliamo di fare attenzione agli elementi illustrati nei paragrafi precedenti. Ricordate inoltre che un profumo appartenente ad una marca molto famosa è spesso una fragranza che già conoscono tutti e spesso può apparire banale. Per questo motivo potete anche orientarvi verso marche di nicchia, anche se spesso hanno prezzi più alti.

Quanto costa un profumo da uomo?

Nel mercato dei profumi il prezzo è solo parzialmente influenzato dal brand. I maestri profumieri sono dei veri artisti, trattandosi di una professione rara e difficile che necessita di molta esperienza. I bouquet selezionati per le maggiori marche sono il più delle volte ricercatissimi, con livelli di complessità olfattiva che non si ritrovano in prodotti di prezzo basso. Ovviamente esistono brand che hanno delle profumazioni di alto livello a prezzi accessibili: pensiamo a Davidoff, Calvin Klein o Laura Biagiotti. Negli ultimi anni anche i brand più famosi, ispirati dai marchi di nicchia, hanno iniziato a creare profumi luxury, solitamente ispirati a un unico componente che vogliono valorizzare, quasi come si trattasse di un archivio. Questi profumi possono essere decisamente più costosi rispetto al normale. Va precisato che i prodotti di nicchia e di fascia alta utilizzano in molti casi delle tecniche di distillazione tradizionali e artigianali, con ingredienti veri e non riproduzioni chimiche. Ad esempio, un chilogrammo di oud (chiamato anche “agarwood”) può arrivare a costare al produttore quasi 30.000 € e un chilo di ambra grigia (detta anche “ambergris” commercialmente) può arrivare a 50.000 €. Per questo non di rado anche i profumi di marca utilizzano riproduzioni chimiche. La scarsità sul mercato e l’aleatorietà nel reperire alcune di queste materie prime hanno reso i prezzi degli oli essenziali molto alti, compromettendo in alcuni casi la produzione e creando queste soluzioni di ripiego, che giustificano in parte i prezzi elevati del prodotto finale. Anche per questo motivo vi consigliamo di non scendere mai al di sotto di 18-20 € per una boccetta da minimo 30 ml.profumo da uomo kit rasatura Non abbiamo volutamente menzionato i profumi luxury se non alcuni brand molto amati dal pubblico maschile come Creed, che ha un prezzo di circa 200 € per una boccetta da 50 ml. Abbiamo voluto presentarvi marchi più noti, facilmente reperibili anche online e in molti casi dei best seller, per farvi andare sul sicuro. Inoltre, se cercate di risparmiare, ricordate che spesso sono disponibili confezioni regalo che contengono il profumo abbinato a bagnoschiuma, schiuma da barba, kit di rasatura o altri accessori.

Quale profumo da uomo dura più a lungo?

Un profumo dura a lungo in base all’intensità degli ingredienti usati e al bouquet. I profumi che vi abbiamo presentato come “classici” e quelli della sezione “speziati” sono tutti prodotti che si sentono a lungo sulla pelle e sui vestiti. Sicuramente la fragranza non arriva fino a sera, ma dura diverse ore e rimane sui vestiti anche nei giorni successivi.
Va specificato che i profumi variano moltissimo di intensità rispetto alla tipologia. Un’acqua di Colonia, ad esempio, anche se a base alcolica, quindi che tende a evaporare prima, se di qualità rimane presente per diverse ore. Allo stesso modo l’eau de parfum è molto più forte dell’eau de toilette a livello di composizione e quantità di oli essenziali nella boccetta, quindi se volete un profumo più duraturo dovrete scegliere la prima. Al contrario, l’eau fraiche è molto più leggera, così come tutti i profumi di tipo “acqua”. Allo stesso modo, i profumi che abbiamo catalogato come “leggeri” durano di meno e sono più discreti.
Spesso si sentono particolarmente le note alte, quindi di un profumo leggero o sportivo potreste sentire a fine giornata solo le note agrumate. Parte importante la fa anche il prezzo, senza girarci troppo intorno: è naturale che ciò che pagate alla fine si riversa anche sul prodotto finale. Una bottiglia di eau de parfum da 100 € ha un aroma più “pieno” rispetto a un prodotto che magari costa un terzo. Considerate infine la presenza o meno di ingredienti organici o riproduzioni chimiche. I bouquet anche famosi possono contenere entrambi, ma la differenza potrebbe essere sostanziale e generalmente è il prezzo a far capire se questi ingredienti siano presenti in bottiglia.profumo da uomo durata Non stupitevi quindi se due spruzzate di Creed o altri estratti si sentono fino a sera, mettendo i gusti personali a parte. Va detto anche che relegare la qualità di un profumo esclusivamente alla durata è limitante, perché ci sono ottime fragranze che magari sono leggere e non hanno bisogno di ingredienti rari o distillazioni particolari; il gusto personale, anche in questo caso, la fa da padrone.

Come si mette il profumo da uomo?

Vogliamo sfatare qualsiasi mito su quanto profumo spruzzare e dove spruzzarlo. Le donne tendono a usare molto più profumo, anche per nebulizzarlo da lontano sui capelli, che spesso sono più lunghi. Nell’uomo sono consigliate tre nebulizzazioni o gocce, generalmente ai lati del collo e sui polsi. Se siete fumatori e volete coprire l’odore del tabacco potete spuzzarlo direttamente sui capi di abbigliamento, badando a non rovinarli, dato che nel profumo è comunque presente una percentuale di alcol. I vestiti, specialmente i cappotti, possono essere nebulizzati da lontano e in anticipo lasciandoli asciugare, ma non più di una/due volte a settimana. D’estate non spruzzate mai profumi sui vestiti. Inoltre, ricordate che generalmente un uomo la mattina si fa doccia e barba, quindi porta già addosso l’odore del bagnoschiuma, dello shampoo, del deodorante, della schiuma da barba e del dopobarba. Quest’ultimo è già abbastanza persistente, quindi aggiungere troppo profumo può risultare fastidioso per gli altri. Al contrario, se volete mescolare più profumi insieme, nessuno ve lo vieta, ad esempio un tipo di profumo più delicato per voi e uno più intenso da nebulizzare a distanza sulla giacca o sul cappotto.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Il migliore
Creed Aventus

Creed Aventus

Migliore offerta: 187,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Hugo Boss BOSS Bottled Eau de toilette

Hugo Boss BOSS Bottled Eau de toilette

Migliore offerta: 37,53€