I migliori pneumatici 4 stagioni del 2019

Confronta i migliori pneumatici 4 stagioni del 2019 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Michelin CrossClimate 205 55 R16 91 H

I migliori 4 stagioni

Stagione4 stagioni
Larghezza205
Altezza55
Tipo di strutturaR
Diametro cerchio16
Indice di carico91
Indice di velocitàH
Classe efficienza energeticaB
Classe aderenza su bagnatoC
Rumorosità69 dB
Punti forti
  • Tecnologia innovativa CrossClimate+
  • Dura il 25% in più degli altri 4 stagioni
Punti deboli
    Nessuno

Michelin CrossClimate XL 195 60 R15 9...

I migliori 4 stagioni per auto grosse

Stagione4 stagioni
Larghezza195
Altezza60
Tipo di strutturaR
Diametro cerchio15
Indice di carico92
Indice di velocitàV
Classe efficienza energeticaC
Classe aderenza su bagnatoB
Rumorosità69 dB
Punti forti
  • Buona aderenza sul bagnato
  • Buona efficienza energetica
  • Velocità massima alta
  • Ottimo indice di carico
Punti deboli
    Nessuno

Goodyear Vector G2 195 65 R15 91 V

Il miglior rapporto qualità/prezzo

Stagione4 stagioni
Larghezza195
Altezza65
Tipo di strutturaR
Diametro cerchio15
Indice di carico91
Indice di velocitàV
Classe efficienza energeticaC
Classe aderenza su bagnatoB
Rumorosità69 dB
Punti forti
  • Buona aderenza sul bagnato
  • Buona efficienza energetica
  • Buona larghezza
Punti deboli
    Nessuno

CST ACP1 155 65 R13 73 T

I più economici

Stagione4 stagioni
Larghezza155
Altezza65
Tipo di strutturaR
Diametro cerchio13
Indice di carico73
Indice di velocitàT
Classe efficienza energeticaE
Classe aderenza su bagnatoB
Rumorosità70 dB
Punti forti
  • Altezza sopra la media
Punti deboli
  • Velocità massima un po' bassa
  • Efficienza energetica non molto buona

Nexen 185 65 R15 88 T

Da scoprire

Stagione4 stagioni
Larghezza185
Altezza65
Tipo di strutturaR
Diametro cerchio15
Indice di carico88
Indice di velocitàT
Classe efficienza energeticaE
Classe aderenza su bagnatoB
Rumorosità69 dB
Punti forti
  • Altezza sopra la media
  • Buona aderenza sul bagnato
Punti deboli
  • Velocità massima un po' bassa
  • Efficienza energetica non molto buona
Dario.ramponi
Autore
Dario

Tutto quello che c'è da sapere sugli pneumatici 4 stagioni

Ogni volta che si cercano degli pneumatici ci si imbatte nei modelli 4 stagioni, che al contrario degli pneumatici tradizionali possono essere usati tutto l'anno senza bisogno di essere sostituiti tra una stagione e l'altra. Naturalmente il fatto di non doverli cambiare è una comodità che permette di risparmiare tempo e soldi, tuttavia questo vantaggio ha un costo a livello di prestazioni e durata. Nei prossimi paragrafi analizzeremo a fondo gli pneumatici 4 stagioni, cercheremo anche di capire quali sono le differenze sostanziali con gli pneumatici classici e se ci sono effettivamente dei vantaggi nell'utilizzare questo tipo di gomma.

Cosa sono gli pneumatici 4 stagioni

Gli pneumatici 4 stagioni, anche detti All season o All weather in inglese, sono gomme che possono essere usate tutto l'anno, senza bisogno di essere sostituite col cambio di stagione. Questo è possibile grazie a particolari caratteristiche della mescola della gomma e del disegno del battistrada, che analizzeremo a fondo più avanti. Come vedremo nei prossimi paragrafi questo è un vantaggio, in quanto permette di utilizzare le stesse 4 gomme tutto l'anno senza bisogno di pagare per sostituirle e senza bisogno di comprarne 4 diverse per la nuova stagione. Tuttavia questi vantaggi hanno anche dei costi a livello di prestazioni e durata che andremo ad analizzare più avanti.

Come riconoscere gli pneumatici 4 stagioni

In tutta Europa il codice della strada richiede che gli pneumatici 4 stagioni presentino sul fianco il simbolo "M+S" (Mud + Snow), che è quello presente su tutti gli pneumatici utilizzabili d'inverno. I migliori pneumatici 4 stagioni riportano anche un simbolo detto SnowFlake, che raffigura una montagna a tre cime con all'interno un fiocco di neve o semplicemente un fiocco di neve. Quest'ultimo simbolo attesta le alte prestazioni della gomma anche a temperatura inferiori a 7 C°, un elemento importante che significa che lo pneumatico può essere usato tranquillamente anche su neve e ghiaccio. Il simbolo "M+S", che a volte troviamo con le diciture "MS", "M&S" o "M-S", è quindi obbligatorio per le gomme 4 stagioni, in quanto certifica che la gomma in questione può essere usata anche d'inverno. Il simbolo del fiocco di neve invece non è obbligatorio, tuttavia certifica le alte prestazioni dello pneumatico, che possono essere comparabili a quelle delle gomme termiche; è quindi un elemento in più che troviamo solo sulle gomme di alta qualità. Inoltre, molti pneumatici riportano simboli che rappresentano le condizioni atmosferiche in cui è possibile utilizzarli.

Differenze tra pneumatici 4 stagioni, estivi e invernali

Le differenze tra i tre tipi di pneumatici sono molteplici e quelle più rilevanti le troviamo a livello della mescola, delle lamelle e dei disegni drenanti. Nella tabella abbiamo riassunto le principali differenze a livello di queste caratteristiche.

 Rispetto agli estiviRispetto agli invernali
Mescola dei 4 stagioniContiene più siliceContiene meno silice
Lamelle dei 4 stagioniNumero di lamelle maggiore
Tasselli più alti
Numero di lamelle inferiore
Disegno del battistrada dei 4 stagioniPiù drenante

La silice mantiene la gomma morbida anche a basse temperature, tuttavia tende a usurarsi velocemente col calore, per questo le gomme 4 stagioni hanno una quantità di silice limitata in modo da restare morbide col freddo e non danneggiarsi d'estate. Spesso si sente dire che la silice si scioglie col calore, ma questa affermazione è imprecisa, infatti non c'è pericolo che la gomma si sciolga se lasciata al sole d'estate, tuttavia il calore ambientale e quello prodotto dall'utilizzo della gomma usurano più velocemente la silice, che non è un materiale che resiste bene alle alte temperature. Il numero di tasselli o lamelle del battistrada è a metà tra quello degli pneumatici invernali e di quelli estivi, in modo da mantenere una buona aderenza sull'asfalto bagnato o ghiacciato, ma non surriscaldare lo pneumatico. Infatti, un maggior numero di tasselli corrisponde a un maggior attrito durante il rotolamento e quindi una maggior produzione di calore, che come abbiamo detto non fa bene alla silice contenuta nella gomma. Quindi gli pneumatici 4 stagioni sono un buon compromesso: in inverno hanno prestazioni migliori delle gomme estive e in estate si comportano in modo simile a quelle tradizionali. Tuttavia, le gomme estive e quelle invernali mantengono prestazioni migliori delle 4 stagioni nelle rispettive stagioni per cui sono progettate.

Quanto durano gli pneumatici 4 stagioni

Alcuni test hanno rivelato che le gomme 4 stagioni si consumano il 10% più velocemente col freddo e il 15% più velocemente con temperature elevate. Quindi gli pneumatici 4 stagioni non sono sempre la scelta migliore, ma nel prossimo paragrafo vedremo in quali casi è meglio sceglierli.
Come abbiamo detto le gomma 4 stagioni hanno un maggior numero di tasselli e un contenuto di silice più alto rispetto alle gomme estive. Queste caratteristiche non sono l'ideale per la stagione calda, infatti il calore prodotto dall'attrito dei tasselli con l'asfalto è maggiore e, allo stesso tempo, la concentrazione di silice rende la gomma meno resistente al calore. Queste condizioni portano il battistrada a consumarsi più velocemente del normale. Ad ogni modo ricordiamo che la durata degli pneumatici in generale è influenzata da altri fattori, come per esempio lo stato di immagazzinamento precedente e successivo alla vendita, lo stato dell'asfalto su cui viene usato, le condizioni meteo e altri ancora. Con tutte queste variabili in gioco è impossibile stabilire una durata standard, tuttavia una volta passati 5 anni di utilizzo, i produttori consigliano di far controllare le gomme una volta l'anno dal proprio gommista di fiducia. Segnaliamo anche che la soglia limite di utilizzo degli pneumatici è di 10 anni.

Quando scegliere gli pneumatici 4 stagioni

Calcolando la velocità con cui si usurano e il loro costo, le gomme 4 stagioni sono adatte a vetture compatte che non percorrono più di 10.000 km all'anno. In tutti gli altri casi non conviene comprare delle gomme 4 stagioni a livello economico, tuttavia resta il vantaggio di non dover acquistare un treno di gomme invernali e uno di gomme estive, per un totale di 8 gomme, e di non dover sostituire gli pneumatici al cambio di stagione, che in questo caso è un risparmio in termini di tempo.

La normativa sugli pneumatici 4 stagioni

L'obbligo di avere gomme invernali o catene da neve a bordo vige dal 15 novembre al 15 aprile dell'anno successivo, con la possibilità da parte degli enti che gestiscono le tratte di non imporre l'obbligo se non lo ritengono necessario. La comunicazione ufficiale che ci interessa per l'utilizzo delle gomme 4 stagioni è la n. 1049 del 17 gennaio 2014, emessa dal ministero dei trasporti, che stabilisce che "le gomme 4 stagioni devono avere un indice di velocità pari o superiore a quello dichiarato sul libretto di circolazione". L'indice di velocità, lo ricordiamo, è quella lettera che identifica la velocità massima sopportabile dallo pneumatico. Nel caso che lo pneumatico in uso abbia un indice di velocità inferiore a quello indicato sul libretto, ci sono due soluzioni:

  • Utilizzare le gomme solo tra il 15 ottobre e il 15 maggio, come fossero gomme invernali, e sostituirle con quelle estive nel periodo tra il 16 maggio e il 14 ottobre;
  • Comprare dei nuovi pneumatici 4 stagioni, con un indice di velocità più elevato.

Chi nel periodo indicato non fosse dotato di pneumatici adatti può incappare nelle seguenti sanzioni:

  • Nel centro abitato da €41 a €168;
  • Fuori dal centro abitato da €84 a €335.

Consigliamo quindi di fare sempre attenzione e, se necessario, ricordarsi di sostituire le gomme invernali, altrimenti si rischia di ricevere una multa e di rovinare le gomme. Per chi utilizza le gomme 4 stagioni l'attenzione va posta alla lettera che identifica il codice di velocità indicato sul libretto di circolazione e quello riportato sulla gomma stessa.

Gli pneumatici 4 stagioni e le catene da neve

Durante il periodo invernale la normativa prevede che ogni auto per circolare debba essere dotata di pneumatici invernali, pneumatici 4 stagioni o catene da neve. Quindi chi monta gomme 4 stagioni non deve per forza avere in auto le catene da neve. Detto questo, ci sentiamo di fare una precisazione: se abitate in zone di montagna, dove nevica molto o dove comunque le temperature scendono al di sotto dello zero, può far sempre comodo avere delle catene da neve a bordo, a maggior ragione se gli pneumatici che usate non hanno il simbolo SnowFlake, che attesta le alte prestazioni delle gomme anche con temperature particolarmente basse. In generale le catene sono fortemente consigliate a tutte le persone che nel periodo invernale si trovano a percorrere strade ghiacciate o salite importanti.

Pro e contro degli pneumatici 4 stagioni

Nella tabella abbiamo riassunto i principali vantaggi e svantaggi delle gomme 4 stagioni.

ProContro
Si adattano ad ogni superficie stradaleSi consumano più velocemente
Permettono di acquistare 4 gomme invece di 8Sono più rumorose su fondi asciutti
Non devono essere cambiate due volte l'annoMinor aderenza su ghiaccio e neve

Ricordiamo che gli pneumatici 4 stagioni rappresentano un risparmio per tutte quelle persone che non percorrono molti chilometri all'anno e non si trovano spesso a dover guidare in zone dove l'inverno è particolarmente rigido e la strada può essere ghiacciata o innevata.

Quanto costano le gomme 4 stagioni

Le gomme 4 stagioni solitamente hanno un costo maggiore rispetto ad un singolo set di gomme stagionali, tuttavia se si opta per le gomme stagionali si devono acquistare due set e quindi 8 gomme in tutto. Inoltre, al costo d'acquisto iniziale si deve sommare il costo da pagare al gommista per la sostituzione delle gomme che va fatta due volte l'anno. Quindi a conti fatti, il costo di due treni di gomme e della sostituzione è maggiore del prezzo che si paga per un singolo set di quattro gomme utilizzabili tutto l'anno. Tuttavia, come abbiamo già detto, le gomme 4 stagioni durano di meno di quelle tradizionali e di quelle termiche, quindi andranno sostituite prima, portando il costo finale ad essere più alto. Il prezzo degli pneumatici è influenzato da molti fattori tra cui anche la misura del cerchio su cui possono essere montate, ma in generale possiamo dire che le gomme 4 stagioni variano da un prezzo di €290 a uno di €530. Naturalmente all'interno di questa fascia di prezzo troviamo pneumatici di ogni qualità, ma se volessimo acquistare uno pneumatico 4 stagioni di media qualità utilizzabile su un cerchio di media misura il prezzo oscillerebbe tra i €60 e i €100.

Gli pneumatici Michelin CrossClimate

Abbiamo deciso di dedicare un paragrafo a questi pneumatici perché sono un tipo di gomma 4 stagioni particolare che fa un po' categoria a sé. La Michelin ha messo sul mercato questo tipo di pneumatico nel marzo del 2015 definendolo come il primo pneumatico estivo ad essere omologato per l'utilizzo nel periodo invernale. Da questa definizione si capisce che il tiro è abbastanza alto, infatti la Michelin attesta che questo pneumatico può tener testa alle prestazioni degli pneumatici estivi in estate e a quelle degli pneumatici termici in inverno. Queste affermazioni sono state in parte confermate dalla certificazione TÜV SÜD ottenuta a seguito di una serie di test indipendenti. Inoltre, il CrossClimate ha ricevuto riconoscimenti e certificazioni da molte riviste di settore che hanno svolto i propri test e confermato le ottime prestazioni dello pneumatico. Successivamente è stato rilasciato il Michelin CrossClimate+, che è una versione ancora migliorata dell'ottimo pneumatico 4 stagioni. Questa nuova versione utilizza una mescola brevettata che riduce l'attrito durante il rotolamento, tasselli leggermente smussati per aumentare la superficie a contatto con l'asfalto durante le frenate, lamelle autobloccanti 3D e una speciale scolpitura a V per migliorare l'aderenza su neve o ghiaccio. La Michelin è uno dei produttori di pneumatici più grandi al mondo e da sempre investe molto in ricerca e sviluppo, una scelta che evidentemente porta i suoi risultati. Infatti, questo pneumatico 4 stagioni di ultima generazione supera i limiti di quelli tradizionali e ne mantiene i vantaggi in confronto alle gomme stagionali.


Copyright Reviewlution GmbH – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono i migliori pneumatici 4 stagioni del 2019?

La tabella dei migliori pneumatici 4 stagioni del 2019 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
Michelin CrossClimate 205 55 R16 91 H 69,05 € Recensione
Michelin CrossClimate XL 195 60 R15 92 V 68,37 € Recensione
Goodyear Vector G2 195 65 R15 91 V 52,07 € Recensione
CST ACP1 155 65 R13 73 T 27,58 € Recensione
Nexen 185 65 R15 88 T 38,11 € Recensione

Pneumatici: tutti i prodotti recensiti

"Pneumatico Pneumatici 4 stagioni": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

I migliori in assoluto

Michelin CrossClimate XL 195 60 R15 92 V

Migliore offerta: 73,95€

Il miglior rapporto qualità prezzo

CST ACP1 155 65 R13 73 T

Migliore offerta: 33,00€

I migliori per l\'estate

Tomket Sport 205 55 R16 91 V

Migliore offerta: 36,80€