I migliori forni per pizza da esterno Ooni del 2023

Confronta i migliori forni per pizza da esterno Ooni del 2023 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
799,00 €
Amazon
598,00 €
Ferramenta Vanoli
323,80 €
Ferramenta Vanoli
322,73 €
Ferramenta Vanoli
279,88 €
Agrieuro
799,00 €
Eurobrico
599,00 €
Amazon
349,00 €
Amazon
349,00 €
Agrieuro
299,00 €
Eurobrico
799,00 €
Hidrobrico
599,00 €
Agrieuro
349,00 €
Agrieuro
349,00 €
Eurobrico
299,00 €
Hidrobrico
799,00 €
Maxi garden
599,00 €
Hidrobrico
349,00 €
Eurobrico
349,00 €
Amazon
324,07 €
Valpescara Garden
799,00 €
Valpescara Garden
599,00 €
Erresse shop
349,00 €
Valpescara Garden
349,00 €
Erresse shop
349,00 €

Dati tecnici

Alimentazione

Legna, carbonella, gas (opzionale)

Gas

Legna, carbonella, gas (opzionale)

Gas

Pellet

Diametro max pizza consigliato

Ø 40 cm

Ø 35 cm

Ø 30 cm

Ø 25/28 cm

Ø 30 cm

Temperatura massima (nominale)

500 °C

500 °C

500 °C

500 °C

500 °C

Tempo di riscaldamento

15 minuti

20 minuti

15 minuti

15 minuti

15 minuti

Tempo di cottura

60 secondi

60 secondi

60 secondi

90 secondi

60 secondi

Termometro integrato

Accessori

Pietra refrattaria

Pietra refrattaria

Pietra refrattaria

Pietra refrattaria

Pietra refrattaria

Peso

28,4 kg

27 kg

12 kg

9,16 kg

10 kg

Punti forti

Con termometro integrato

Fiamma a L per una cottura più uniforme

Molto leggero da trasportare

Molto compatto

Ottimo rapporto qualità-prezzo

Sportello per chiudere camera di cottura

Tempi di cottura ultra rapidi

Velocissimo a cuocere e da scaldare

Pietra refrattaria inclusa

Ritenzione del calore ottimale

Multicombustibile

Per pizze di grande diametro

Temperatura nominale elevata

Pietra refrattaria rimovibile

Veloce a riscaldarsi e a cuocere

Buona ritenzione del calore

Tempo di riscaldamento breve

Possibilità di regolare la temperatura

Punti deboli

Accessori da acquistare a parte

Bruciatore gas da acquistare a parte

Solo per pizze medio-piccole

Termometro non integrato

No accessori in dotazione

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Forni per pizza da esterno Ooni

Ooni è un brand emergente nel mercato dei forni. Nonostante questo, possiamo definire questo marchio il pioniere dei forni per pizza da esterno ad uso domestico. I suoi prodotti, infatti, sono diventati iconici per tutti gli amanti della pizza, complice anche l’enorme successo ottenuto dal brand sui social media.
In questa pagina andremo a vedere tutti gli aspetti da considerare per trovare il forno Ooni più adatto alle proprie necessità. Andremo inoltre ad osservare più nel dettaglio le varie serie di prodotti e i modelli specifici per fornirvi una panoramica completa dei forni per pizza Ooni attualmente in produzione.forni per pizza da esterno ooniPrima di proseguire, ricordiamo che potete trovare altre informazioni nella nostra guida all’acquisto dedicata proprio ai forni per pizza da esterno, nella quale potrete confrontare le caratteristiche dei forni Ooni con quelle dei modelli di altri brand. Ricordiamo inoltre che ci siamo occupati anche di altri tipi di forni per pizza, come i forni per pizza elettrici e i forni a legna da esterno.

Il brand Ooni

Il marchio Ooni nasce nel 2012 con un obiettivo molto chiaro: offrire ai consumatori la possibilità di ricreare in casa e con strumenti semplici una pizza autentica, che abbia le stesse proprietà (fragranza, maculatura, leggerezza) delle pizze realizzate nei forni professionali a legna.
Il brand è stato fondato da due coniugi, Kristian Tapaninaho e Darina Garland, che prima di essere imprenditori sono appassionati di pizza: l’idea di fondare Ooni infatti nasce proprio dalla constatazione che ancora non esisteva un produttore che realizzasse forni per pizza da esterno per uso domestico e che gli unici prodotti sul mercato erano molto ingombranti e costosi.forni per pizza da esterno ooni storiaIl primo Ooni realizzato era alimentato soltanto a legna; con il passare degli anni l’azienda ha migliorato a passo spedito le sue linee di prodotti, estendendo la vendita a livello globale e adattando i forni realizzati alle diverse esigenze dei consumatori, ampliando la gamma di combustibili compatibili e diversificando le dimensioni della camera di cottura.
Il successo dei forni Ooni è stato da subito grandissimo ed è valso all’azienda diversi premi, tra cui quello di “Miglior forno per pizza” assegnato dalla nota rivista Wired; inoltre, il brand ha intrapreso una strategia promozionale per i propri prodotti moderna e inclusiva, che ha visto la partecipazione di influencer, pizzaioli professionisti ed esperti del settore. Questo ha sicuramente contribuito alla consacrazione di Ooni come marchio più autorevole nel mercato dei forni per pizza da esterno e ha dato la possibilità di creare una vera e propria community di appassionati che condividono ricette, trucchi e suggerimenti per ottenere risultati migliori.

Le peculiarità dei forni per pizza da esterno Ooni

Come anticipato, Ooni produce diversi forni per pizza da esterno che differiscono tra loro principalmente per due aspetti: l’ampiezza della camera di cottura e il sistema di alimentazione. I vari modelli però hanno anche delle analogie, che possiamo considerare il marchio di fabbrica di Ooni; si tratta infatti di caratteristiche volte ad ottenere una cottura ottimale della pizza e utili a tenere sotto controllo i consumi. Vediamo quali sono queste peculiarità.

Pietra refrattaria

Tutti i forni Ooni, a prescindere dall’alimentazione, hanno una pietra refrattaria in corderite, che può avere uno spessore di 15 mm (nei modelli Karu 16, Karu 12 e Koda 16) o di 10 mm (nei modelli Koda 12 e Fyra 12). La pietra funge da base del forno e rappresenta la migliore soluzione possibile per ottenere una trasmissione del calore omogenea e rapida.

Temperatura massima 500 °C

In tutti i forni Ooni la temperatura massima raggiungibile è di ben 500 °C, una temperatura che possiamo definire ideale per la realizzazione di pizze in stile napoletano. Per realizzare pizze con una cottura più dolce (ad esempio pizze in stile napoletano contemporaneo) che necessitano di temperature inferiori basta regolare l’intensità della fiamma (nei modelli a gas) e utilizzare un termometro a infrarossi per monitorare la temperatura della camera. Ricordiamo che 500 °C è la temperatura nominale: non è detto che in determinate condizioni (ad esempio giornate fredde e ventose) i forni riescano a raggiungerla, per questo motivo è sempre indispensabile utilizzare un termometro.

Tempo di riscaldamento breve

I tempi di riscaldamento dei forni Ooni sono davvero molto brevi: tutti i modelli raggiungono la temperatura massima in circa 15 minuti (20 per il Koda 16) a prescindere dal combustibile utilizzato. forni per pizza da esterno ooni controllo temperaturaPer quanto riguarda il monitoraggio della temperatura interna, solo l’Ooni Karu 16 ha un termometro digitale integrato con display esterno che comunica la temperatura della camera, mentre per gli altri modelli è necessario utilizzare un comune termometro laser, da acquistare separatamente.

Uso solo esterno

Non dovrebbe sorprendere, ma è giusto segnalare nuovamente che tutti i forni Ooni sono utilizzabili solo all’esterno: non è possibile utilizzare in luoghi chiusi nemmeno i modelli più piccoli.

Solo per pizze tonde o pinse

Data la particolare conformazione della camera di cottura e le temperature molto elevate, i forni Ooni sono adatti quasi esclusivamente alla cottura di pizze rotonde (nello stile che più preferite); l’unico impasto diverso che si presti alla cottura in Ooni è quello della pinsa, anche se il fatto di non poter utilizzare teglie o altri supporti e che nessun forno preveda l’emanazione di calore dall’alto potrebbe rendere difficoltosa la realizzazione di questo tipo di lievitato per i meno esperti. Sul sito del produttore è possibile acquistare anche piastre per grigliare carne, pesce o verdure nei forni Ooni: se volete sperimentare la cottura di queste pietanze consigliamo di utilizzare esclusivamente piastre e padelle in ghisa Ooni, poiché quelle di altri marchi potrebbero essere inadatte.

I migliori forni Ooni

Dopo aver visto le peculiarità generali dei forni Ooni, andiamo ad approfondire le specifiche di ogni modello attualmente in produzione: segnaliamo subito che sul mercato è ancora possibile trovare forni Ooni che oggi non sono più in produzione, come l’Ooni Pro 16. Trattandosi di modelli destinati a scomparire non li prenderemo qui in considerazione.
Attualmente Ooni propone tre serie di forni:

  • Serie Fyra: alimentata a pellet, al momento comprende solo l’Oony Fyra 12;
  • Serie Karu: alimentata a carbone, legna o gas, comprende due modelli (Karu 12 e Karu 16);
  • Serie Koda: alimentata a gas, comprende due modelli (Koda 12 e Koda 16).

I modelli con la sigla 12 (a prescindere dall’alimentazione) hanno una superficie di cottura più piccola e possono contenere solo pizze con un diametro massimo di 30 cm, mentre i modelli con sigla 16 sono adatti anche a pizze grandi da 40 cm di diametro.
Oltre all’ampiezza della camera di cottura, ogni modello presenta delle caratteristiche specifiche che possono essere più o meno adatte alle vostre esigenze: andiamo quindi a vedere nel dettaglio ognuno di questi forni.

Ooni Koda 12

ooni koda 12

Il Koda 12 è il forno per pizza da esterno più compatto e leggero di casa Ooni: con i suoi 9,2 kg risulta davvero maneggevole e semplice da trasportare, ed è inoltre ideale per chi ha spazi esterni molto ridotti. Si tratta di un forno per pizza alimentato a gas: all’interno della camera è presente un bruciatore, posto nella parte posteriore del forno. La presenza di un unico bruciatore implica la necessità di ruotare più frequentemente la pizza per ottenere una cottura uniforme; le piccole dimensioni della superficie di cottura, 33 x 33 cm, suggeriscono inoltre che non sia possibile “finire” la cottura della pizza a bocca di forno e che la rotazione della pizza potrebbe essere difficoltosa. Quest’ultimo problema può essere superato realizzando pizze leggermente più piccole: anche se la casa produttrice segnala come diametro massimo 30 cm, il nostro consiglio è quello di preparare pizze da massimo 26 cm, in modo da rendere la rotazione più semplice. Un dato interessante fornito da Ooni riguarda il consumo di combustibile che, date le piccole dimensioni, è davvero minimo: solo 0,4 kg di gas per 10 pizze, ovvero 0,28 kg di gas all’ora.
L’Ooni Koda 12 rappresenta secondo noi la soluzione ideale per chi ha poco spazio e per chi vuole un forno da esterno a gas semplice da utilizzare, leggero e molto compatto.
Lo sconsigliamo a chi desideri una maggiore versatilità e a chi abbia già una buona dimestichezza con la realizzazione di pizze fatte in casa: i più esperti, infatti, potrebbero considerare i risultati ottenuti con il Koda 12 non ottimali, poiché un bruciatore unico potrebbe comportare una minore omogeneità di cottura del cornicione.

Ooni Koda 16

Ooni Koda 16

L’Ooni Koda 16 è il top di gamma dei forni Ooni compatibili solo con gas. Le dimensioni più generose si traducono in un peso maggiore, circa 18 kg, ma anche in una superfice di cottura più ampia (41 x 41 cm) rispetto al Koda 12, grazie alla quale si può ruotare più agevolmente la pizza, concludere la cottura a bocca di forno e realizzare pizze più ampie. A proposito di quest’ultimo vantaggio, consigliamo comunque di non superare i 36 cm di diametro per lo stesso motivo del Koda 12: una pizza che occupi tutta la superficie di cottura è più difficile da ruotare e quindi da cuocere uniformemente.
Il grande vantaggio dell’Ooni Koda 16 che lo rende uno dei modelli più popolari è la presenza di un bruciatore a “L”, che copre sia il lato posteriore della camera di cottura, sia il lato sinistro: questo rende la cottura più omogenea e permette di ridurre notevolmente il numero di rotazioni da effettuare. Sempre a proposito di uniformità di cottura, è necessario segnalare che il bruciatore dell’Ooni Koda 16, così come quello del Koda 12, è posizionato allo stesso livello della pietra refrattaria: questo consente di cuocere anche il bordo esterno del cornicione in modo perfetto.
Consigliamo l’acquisto di questo modello a tutti gli appassionati di pizza che vogliano sperimentare stili diversi (in questo forno si può realizzare anche la pizza napoletana “a ruota di carro”, ad esempio, o la pizza in stile New York) e che cerchino un modello che assicuri, con il gas, risultati ottimali come quelli di un forno a legna.

Ooni Karu 12

Ooni Karu 12

Il Karu 12 è il multicombustibile compatto di casa Ooni: si tratta di un forno che può essere alimentato tramite legna, carbonella o gas (anche se il bruciatore a gas dev’essere acquistato separatamente). Il primo vantaggio della serie Karu è quindi la versatilità: la possibilità di utilizzare diversi combustibili consente di scegliere se cuocere a legna, gas o carbonella in base alle proprie preferenze, di testare i risultati con le varie modalità e anche di ottimizzare i costi, potendo sfruttare combustibili economici come legna e carbonella. Trattandosi sempre di un modello compatto, anche in questo forno troviamo una superficie di cottura ridotta (33 x 33 cm), anche se la camera di cottura è più ampia rispetto a quella del Koda 12 per via della maggiore altezza e profondità del forno. Si tratta però sempre di un modello molto leggero, dal peso di circa 12 kg. Altre due peculiarità strutturali da segnalare sono la presenza di una canna fumaria, che permette di espellere i fumi dei combustibili dalla camera, e di uno sportello. La canna fumaria è indispensabile se si pensa all’altra caratteristica peculiare della serie Karu: la presenza di uno sportello che consente di chiudere la camera durante la cottura. La cottura a sportello chiuso permette una diffusione del calore omogenea e aiuta ad ottenere una cottura perfetta senza dover effettuare troppe rotazioni. Dato che il vano per i combustibili è posizionato nella parte posteriore del forno è comunque necessario controllare la cottura ogni 20/30 secondi e ruotare la pizza quando la parte più a contatto con i bruciatori è ben cotta.
Un piccolo difetto dello sportello dell’Ooni Karu 12 è la sua opacità: essendo realizzato in acciaio inossidabile non è trasparente, ed è quindi impossibile vedere lo stato di cottura della pizza senza aprire lo sportello.
I risultati ottenuti con questo forno sono ottimi, specialmente sfruttando il legno e la carbonella, mentre con il gas i risultati potrebbero essere peggiori di quelli dell’Ooni Koda 12 per un semplice motivo: il bruciatore del gas in questo forno non è integrato alla camera, e quando viene montato risulta leggermente più alto rispetto alla superficie di cottura. Questo rende più difficoltosa la cottura uniforme della parte esterna del cornicione.
Consigliamo quindi l’acquisto di questo forno a chi cerchi un modello compatto e semplice da usare principalmente con legna e carbonella.

Ooni Karu 16

ooni karu 16

L’Ooni Karu 16 è il top di gamma dei forni multicombustibile: come il suo fratello più piccolo, infatti, anche in questo caso si possono utilizzare legna, carbonella e gas (anche per questo modello il bruciatore gas è venduto separatamente). La superficie di cottura di questo modello è la più ampia tra quelle dei forni Ooni, ben 42 x 62 cm, così come l’altezza della camera: queste due caratteristiche, unite al termometro digitale integrato che permette di monitorare e regolare la temperatura in base allo stile di pizza che si vuole preparare, rendono l’Ooni Karu 16 il modello più versatile tra i forni Ooni. Anche in questo caso troviamo la canna fumaria e lo sportello, che in questo modello è trasparente; un ulteriore vantaggio, in quanto è possibile monitorare lo stato di cottura della pizza e allo stesso tempo tenere chiusa la camera di cottura per risultati più uniformi. Un piccolo difetto a proposito dello sportello è il fatto che, utilizzando legno e carbonella come combustibili, i residui di fuliggine potrebbero rendere il vetro opaco e quindi rendere più difficoltoso il controllo della pizza a sportello chiuso. Il termometro digitale ha un display posizionato alla base dello sportello che risulta chiaro e di facile lettura. Anche in questo caso consigliamo l’utilizzo principalmente con legna e carbonella, poiché con il bruciatore a gas troviamo lo stesso problema visto per l’Ooni Karu 12, ovvero la posizione un po’ rialzata del bruciatore che rende più difficile la cottura uniforme del lato esterno del cornicione. Date le ampie dimensioni della superifice di cottura e l’alimentazione a legna, con questo forno i risultati ottenuti sono molto simili a quelli delle pizzerie professionali, e i più esperti potranno sbizzarrirsi con stili di pizza diversi: napoletana tradizionale o contemporanea, romana scrocchiarella, New York style, pizza al padellino, pizza al ruoto o pinsa alla pala, solo per citare i più popolari. Ci teniamo comunque a ricordare che neanche in questo forno è possibile la cottura di pizze in teglia, mentre si potrebbero ottenere risultati soddisfacenti con lievitati tipo pane e focaccia, mantenendo però una temperatura molto più bassa (massimo 300 °C).
Consigliamo l’acquisto di questo forno agli appassionati di pizza che vogliano il modello più versatile ed efficiente di casa Ooni, che abbiano ampio spazio a disposizione e che prediligano legna e carbonella come combustibili.

Ooni Fyra 12

Ooni Fyra 12

L’ultimo forno Ooni che presentiamo, il Fyra 12 è l’unico modello prodotto dal brand alimentato a pellet, un combustibile economico e facile da reperire. Non è possibile installare un bruciatore a gas acquistato separatamente come nei modelli della serie Karu. Da un punto di vista strutturale, si tratta di un forno compatto con superficie di cottura da 33 x 33 cm; anche per il Fyra valgono quindi i difetti visti in precedenza per i forni con uguale superficie di cottura, ovvero una maggiore difficoltà nel girare la pizza, rimediabile facendo pizze più piccole. Come i forni della serie Karu, anche in questo caso troviamo una canna fumaria e uno sportello, in acciaio come nel Karu 12, che consente di chiudere la camera di cottura, ma non di vedere il progresso della cottura, anche se è presente un piccolo oblò a questo scopo. Ricordiamo che la possibilità di chiudere la camera di cottura aiuta ad ottenere risultati uniformi e a ridurre il numero di rotazioni della pizza da effettuare nonostante le piccole dimensioni della camera. Per quanto riguarda la facilità d’uso, il pellet è forse il combustibile più difficile da gestire, poiché è necessario aggiungerlo poco per volta e anche la regolazione della temperatura con questo combustibile è meno immediata.
Consigliamo l’acquisto di questo modello soprattutto a chi abbia già familiarità con questo combustibile, magari perché usa una stufa a pellet: chi è già abituato al pellet riuscirà a gestire meglio il calore della camera e a mantenerlo costante per lassi di tempo più lunghi.

Accessori per forni Ooni

Per ottenere risultati ottimali con i forni Ooni è consigliabile acquistare alcuni accessori: si tratta di accessori venduti separatamente poiché, a meno che non si acquisti un bundle specifico sul sito del produttore, i forni Ooni sono venduti senza nessun accessorio extra. Aluni sono però fondamentali per la preparazione corretta della pizza: componenti come la pala forata per infornare, il palino per ruotare la pizza nel forno, le coperture o le sacche per il trasporto dei forni sono infatti indispensabili. Il nostro consiglio, se avete già o se volete acquistare un forno Ooni, è quello di comprare quanto meno pala forata, palino e sacca per trasporto a marchio Ooni: in questo modo sarete sicuri della compatibilità al 100% tra forno e accessori. Il catalogo di accessori Ooni è vastissimo e include cassette per la lievitazione, spatole, taglieri, padelle e piastre utilizzabili nei forni, libri di ricette, contenitori, tavoli di supporto per i forni e tanto altro ancora: questi accessori, che possiamo definire “secondari” perché non indispensabili per la cottura, possono anche non essere a marchio Ooni, poiché si tratta di articoli abbastanza standard. Vi consigliamo comunque di consultare il catalogo Ooni per scoprire eventuali offerte anche sugli accessori e per farvi un’idea di quali componenti extra vi servano.

Le domande più frequenti sui forni per pizza Ooni

Quanto costano i forni per pizza Ooni?

Viste le caratteristiche, si potrebbe pensare che i forni Ooni siano articoli molto costosi: in realtà il prezzo non è troppo elevato e la qualità dei forni è davvero molto alta. I modelli compatti, quindi Koda 12, Karu 12 e Fyra 12, costano circa 350 €, mentre i due modelli più grandi tra i 600 e gli 800 €. A questa spesa bisogna aggiungere quella degli accessori indispensabili che abbiamo visto sopra: le pale costano circa 60 € e sono adatte a tutti i forni Ooni, mentre le coperture e le sacche per il trasporto costano tra i 30 e i 60 € in base al modello.

Conviene acquistare un forno per pizza Ooni?

Se siete interessati a preparare pizze tonde, a prescindere dallo stile, la risposta è : i forni Ooni sono attualmente i più venduti e i più amati sul mercato perché coniugano prestazioni eccellenti, prezzi concorrenziali e compattezza. Ovviamente, se non avete uno spazio all’aperto dove posizionare il forno, non potrete acquistare un Ooni: come abbiamo detto più volte, questi forni possono essere utilizzati solo fuori dall’abitazione, e anche i modelli più piccoli potrebbero essere inadatti a balconi e terrazzi per via di regolamenti condominiali che limitino l’utilizzo di prodotti a gas o a legna.
Un altro possibile svantaggio dei forni Ooni è che sono adatti principalmente a pizze rotonde: se volete un modello che offra risultati ottimali sia con le pizze tonde, sia con altri lievitati, meglio orientarsi su un forno per pizza elettrico, che offre anche il vantaggio di poter essere collocato all’interno.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato