Le migliori cuffie noise cancelling del 2018

Confronta le migliori cuffie noise cancelling del 2018 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

5 Fattori decisivi per la scelta delle cuffie noise cancelling

1. Prestazioni

Le cuffie noise cancelling, o con active noise cancelling, o a cancellazione attiva del rumore, sono nate nel campo dell'aviazione per abbattere il fastidioso rumore costante prodotto dai motori degli aerei e dalle pale degli elicotteri, per permettere così ai piloti di preservare l'udito. Il principio di funzionamento è molto semplice: poiché il suono è, detto in maniera estremamente semplificata, un'onda costituita dal susseguirsi di picchi e avvallamenti, è sufficiente produrre un'onda sonora "complementare" al rumore per neutralizzarlo. Le cuffie noise cancelling sono quindi dotate di un microfono e di un circuito elettronico che rileva i rumori ambientali, ne "decifra" l'onda, e produce nel padiglione un rumore perfettamente speculare a quello ambientale: l'onda generata, cioè, contrasta i picchi del rumore esterno con degli avvallamenti, e gli avvallamenti del rumore esterno con dei picchi. La combinazione risultante è un silenzio pressoché perfetto. Come è facile intuire, le cuffie noise cancelling sono particolarmente efficaci per contrastare i rumori costanti, quali appunto quelli prodotti dai mezzi di trasporto o da una folla accalcata, mentre non possono contrastare altrettanto bene i rumori forti e improvvisi.
Cuffie noise cancellingChiaramente, dunque, il primo fattore che vorrete considerare nell'acquistare un paio di cuffie noise cancelling riguarderà le prestazioni delle vostre nuove cuffie: questo significa in primo luogo accertarvi che l'eliminazione del rumore sia effettivamente efficace, ma anche considerare la qualità della riproduzione audio, soprattutto se vi interessa un paio di cuffie con cui ascoltare musica o film e non solo creare il silenzio dove non ce n'è!
Il modo migliore per verificare l'efficacia della cancellazione del rumore rimane la prova diretta, anche se in generale dobbiamo dire che la tecnologia per la cancellazione del suono è talmente semplice che difficilmente troverete delle cuffie noise cancelling che non riescano ad eliminare efficacemente i rumori. Quello a cui potete fare attenzione prima dell'acquisto è l'anno di produzione: i primi modelli introdotti sul mercato, più vicini alle cuffie "da aviazione", erano infatti particolarmente efficaci nella cancellazione dei rumori dai toni bassi (il rombo di una turbina, appunto) e meno efficienti con i rumori dai toni alti. Con il tempo tale tecnologia si è evoluta, e i modelli più recenti riescono a cancellare molto bene tutti i rumori ambientali costanti.
Per quanto riguarda invece la resa acustica delle cuffie noise cancelling, dobbiamo subito avvertirvi che è possibile che la tecnologia di cancellazione del rumore interferisca in minima parte con la qualità della riproduzione: un problema che può verificarsi è un lieve fruscio di sottofondo avvertibile in particolare sotto i toni alti. Potreste quindi notare qualche lieve differenza nella qualità audio con la riduzione del rumore attiva o spenta. Fatta questa premessa, vi sono alcuni parametri tecnici che potete prendere in esame per capire se le cuffie che state considerando abbiano una resa acustica più o meno accurata. Questi parametri sono la risposta in frequenza, l'impedenza e la dimensione dei driver.

Risposta in frequenza

Cuffie noise cancelling lateralePer risposta in frequenza si intende lo spettro di frequenze che un paio di cuffie è in grado di riprodurre. La necessaria premessa da fare è che l'orecchio è in grado di percepire i suoni compresi tra i 20 e i 20.000 Hz, anche se naturalmente la sensibilità esatta varia da persona a persona e in relazione all'età: il ventaglio delle frequenze udibili si va infatti progressivamente restringendo con l'invecchiamento.
La maggioranza delle cuffie noise cancelling che troverete in commercio riproducono esattamente le frequenze dai 20 ai 20.000 Herz, e vi consigliamo naturalmente di non accontentarvi di nulla di meno se volete un'esperienza di ascolto soddisfacente. Se però siete particolarmente esigenti e volete una resa acustica che sia più ricca possibile, potete cercare un paio di cuffie noise cancelling con una risposta in frequenza ancora più ampia: la riproduzione di frequenze al di fuori dello spettro udibile, infatti, ha un impatto positivo anche su quella delle frequenze udibili, che risulta più "piena" e ricca. È possibile trovare modelli di gamma alta con una risposta in frequenza che va dai 5 o 10 Hz fino ai 40.000 Hz.
Aggiungiamo che la risposta in frequenza cambia a seconda che le cuffie siano con cavo, Bluetooth o utilizzabili in entrambe le modalità: la trasmissione degli impulsi elettromagnetici è sempre migliore attraverso il cavo, e la risposta in frequenza più ampia è perciò possibile solo in questa modalità, mentre la trasmissione Bluetooth comporta quasi sempre una "riduzione" della risposta in frequenza ai livelli standard, dai 20 ai 20.000 Hz.

Impedenza

L'impedenza è un valore espresso in Ohm che è interessante valutare perché può darvi un'idea della "pulizia" del suono riprodotto da un paio di cuffie noise cancelling. Esso esprime la resistenza incontrata dall'impulso elettrico prima di trasformarsi in onda sonora, vale a dire al suo passaggio attraverso la piccola spirale metallica del driver. Quanta più resistenza l'impulso incontra, tanto più "pulito", nitido e privo di distorsioni sarà il suono risultante, in particolare ad alti volumi di ascolto. Questo perché la resistenza incontrata dall'impulso elettrico permette di filtrare e "perdere" le frequenze che non fanno parte del suono originale (della canzone che stiamo ascoltando, insomma), e di trasformare nuovamente in suono soltanto le frequenze "giuste".
La maggior parte delle cuffie noise cancelling in commercio ha un'impedenza di 32 Ohm, un valore che permette già una discreta pulizia di riproduzione e al di sotto del quale vi consigliamo di non scendere quando scegliete il vostro paio di cuffie. I modelli di fascia più alta e quelli considerati professionali, utilizzabili anche nel contesto di uno studio di registrazione, possono però arrivare a livelli di impedenza molto maggiori, anche al di sopra dei 150 Ohm. Il rovescio della medaglia di un alto valore d'impedenza è però l'abbassamento del volume di riproduzione: la resistenza, infatti, "ripulisce" sì il suono, ma ne abbassa anche il volume. Per questo i modelli a più elevata impedenza possono fare ricorso ad un amplificatore integrato nel padiglione per permettere di alzare il volume di ascolto, un accorgimento che non si rende necessario in presenza di un'impedenza più bassa.

Driver

Cuffie noise cancelling padiglioneIl driver è l'altoparlante contenuto nel padiglione di ciascun auricolare delle cuffie, ed è composto dalla piccola resistenza metallica di cui abbiamo accennato qui sopra (parlando di impedenza) e dall'ampio cono che permette la propagazione delle onde sonore. Il diametro dell'altoparlante è interessante da considerare poiché maggiore è la superficie che le onde sonore hanno a disposizione per propagarsi, migliore è la qualità e "completezza" del suono riprodotto. Questo è particolarmente vero per quanto riguarda i toni bassi: dato che le frequenze basse hanno un'onda più lunga, queste necessitano di maggiore superficie per propagarsi. Un driver da 50 mm riprodurrà quindi bassi migliori rispetto a un driver da 35 mm, e vi consigliamo di tenere questo dato in considerazione in particolare se ascoltate musica elettronica in cui i bassi sono preponderanti. Mediamente, le cuffie noise cancelling in commerci montano driver da 40 mm, e solo i modelli di gamma più alta arrivano ai 50 mm.

In aggiunta a questi tre dati, potete osservare anche la sensibilità delle cuffie: questa è espressa in dB ed indica il volume massimo del suono riprodotto dalle cuffie. Indicativamente i modelli in commercio hanno sensibilità comprese tra i 90 e i 110 dB. Se questi valori vi dicono poco, tenete presente che 80 dB è più o meno il livello di rumore prodotto da un aspirapolvere, o quello dei motori di un aereo così come lo si percepisce stando seduti in cabina.

2. Connettività

A seconda dell'uso che intendete fare delle vostre cuffie noise cancelling, vi interesserà considerare come queste si connettano ai dispositivi audio e video di vostro interesse. Facciamo riferimento in particolare alla possibilità di utilizzare le cuffie con o senza cavo: in moltissimi casi le cuffie noise cancelling prevedono la possibilità di utilizzo in entrambe le modalità, con cavo o wireless, ma è interessante prendere atto delle eccezioni e delle caratteristiche delle connessioni senza cavo.Cuffie noise cancelling connessioni

Con cavo

Le cuffie noise cancelling che prevedono il solo utilizzo con cavo sono perlopiù orientate all'ascolto musicale e al viaggio: la presenza del cavo impone infatti la vicinanza al dispositivo cui le cuffie sono collegate, sia che esso sia uno stereo, un lettore mp3, oppure i connettori che trovate in aereo. Nella maggior parte dei modelli il cavo è comunque staccabile e può essere quindi sostituito con un altro di diversa lunghezza: tra gli accessori in dotazione potrete quindi trovare cavi di diverse lunghezze.

Bluetooth

La maggior parte delle cuffie noise cancelling utilizzabili anche senza cavo si servono di una connessione Bluetooth per sincronizzarsi ai dispositivi dotati della stessa tecnologia. Di solito si tratta di smartphone, tablet, lettori mp3 e computer portatili, ma è  possibile connettere le cuffie con cavo anche ad alti dispositivi. Di conseguenza essa risulta la tipologia di cuffia noise cancelling più versatile, sia per il numero di dispositivi a cui è collegabile, sia per la libertà di movimento che conferisce a chi la indossa. Può essere usata con cavo, durante i lunghi spostamenti sui mezzi di trasporto, o senza cavo a casa, quando si ascolta musica o si guarda un film.

Radiotrasmissione

Questa tipologia di cuffia è piuttosto rara ed è concepita specificamente per l'uso domestico, poiché per il suo funzionamento richiede la prossimità ad una base radiotrasmittente. Quest'ultima si può collegare allo stereo o al televisore via cavo, mentre tra base trasmittente e cuffie il collegamento è senza fili. Normalmente, dunque, questo tipo di cuffie non è dotato di funzionalità "telefoniche", che invece non mancano alle altre due tipologie che abbiamo poc'anzi descritto. Le cuffie a trasmissione radio si possono quindi impiegare per ascoltare esclusivamente lo stereo o la TV, e non per per rispondere al telefono.

3. Alimentazione

Un ulteriore fattore di importanza rilevante riguarda l'alimentazione delle cuffie noise cancelling. Poiché il sistema di cancellazione del rumore è infatti elettronico, tutte le cuffie noise cancelling sono alimentate a batteria. I modelli più recenti sono ormai tutti ricaricabili, non si trovano più cuffie con batterie usa e getta. Vi sono però sostanziali differenze nell'autonomia e nei tempi di ricarica a seconda che le cuffie noise cancelling funzionino solo con cavo o anche senza. Come è facile intuire, una batteria che debba alimentare solo il dispositivo di cancellazione del rumore ha un'autonomia significativamente più lunga rispetto a una che debba alimentare anche un ricevitore Bluetooth o radio.
Possiamo riassumere nella seguente tabella l'autonomia e i tempi di ricarica a seconda della connettività:

Alimentazione
Autonomia
Ricarica
Senza cavo
13-20 h
2,5 h
Con cavo
30-40 h
4 h

L'autonomia fa ovviamente riferimento all'uso con la funzione noise cancelling attiva. Quasi tutti i modelli prevedono che tale funzione possa essere attivata o disattivata a piacere, ed è quindi possibile usare la tipologia di cuffie prese adesso in esame anche come un paio normale sprovvisto di noise cancelling: ad esempio in ambienti già tranquilli in cui la cancellazione del rumore sia del tutto superflua.

4. Struttura

Le cuffie con noise cancelling presentano una serie di aspetti strutturali che vale la pena considerare, soprattutto per una questione di comodità. Infatti, non bisogna dimenticare che, essendo necessariamente cuffie over-ear che racchiudono completamente l'orecchio nei padiglioni, tale tipologia è piuttosto ingombrante e pesante. Il peso medio di un paio di cuffie noise cancelling si aggira sui 200-250 g, e indossarle a lungo può risultare stancante: per questo è necessario che siano dotate di alcune caratteristiche che le rendano più confortevoli possibili, anche per lunghe sessioni di utilizzo.

Imbottiture

Come tutte le cuffie over-ear, anche le noise cancelling hanno grandi padiglioni dal bordo imbottito: questo serve al doppio scopo di favorire l'isolamento acustico e rendere confortevole il contatto prolungato della cuffia sulla pelle del viso e sul cuoio capelluto. Non bisogna però trascurare l'imbottitura presente anche sull'archetto: anche questa parte della cuffia poggia sulla sommità del capo, e qualora non imbottita potrebbe risultare presto molto fastidiosa, se non addirittura dolorosa da indossare. Privilegiate dunque i modelli che offrano un buon cuscinetto morbido anche sull'archetto.Cuffie noise cancelling imbottiture

Regolazioni

Le teste non hanno tutte le stesse forme e dimensioni, per questo è importante che le vostre nuove cuffie noise cancelling si adattino al vostro capo. A tal fine è importante che l'archetto delle cuffie sia regolabile, si possa cioè allungare o accorciare per permettervi di sovrapporre comodamente i padiglioni alle vostre orecchie. I padiglioni stessi, poi, dovrebbero essere di preferenza basculanti, così da poter assumere naturalmente la giusta inclinazione per meglio aderire al vostro capo.
Una peculiarità di alcune cuffie noise cancelling è quella di avere i padiglioni girevoli, che possono cruotare di 180° in modo da esporre la parte che normalmente sarebbe a contatto con l'orecchio. Questa è una particolarità che richiama le cuffie professionali da DJ, poiché questi preferiscono a volte mixare le proprie tracce servendosi di un orecchio solo.

Comandi

Cuffie noise cancelling comandiLe cuffie noise cancelling possono avere diverse funzioni: tutte hanno naturalmente la funzione di cancellazione attiva del rumore, ma molte hanno anche comandi integrati per alzare o abbassare il volume, cambiare traccia, mettere in pausa o controllare il proprio telefono. I comandi che permettono di controllare le varie funzioni possono essere di diversi tipi e possono trovarsi in punti diversi della cuffia. Ad esempio, le cuffie utilizzabili anche senza cavo hanno spesso tutti i comandi integrati sui padiglioni (uno solo o entrambi) e possono essere collocati lungo il bordo del padiglione oppure al centro. Oltretutto, le più moderne e sofisticate cuffie noise cancelling hanno i comandi a sfioramento (o touch), in alternativa ai più classici pulsanti. Le cuffie con cavo, invece, hanno più comunemente i comandi integrati proprio sul cavo, facili da raggiungere e anche da vedere mentre li si utilizza.

Praticità

Cuffie noise cancelling padiglione pieghevoleInfine, ci sono alcuni aspetti strutturali da considerare che possono rendere più o meno pratico l'uso delle cuffie, in casa e fuori. Ad esempio, la possibilità di ripiegare le cuffie in modo da ridurne l'ingombro a riposo è importante se si intende portarle con sé in viaggio, nello zaino o in valigia. Anche la tipologia del cavo non va sottovalutata: vi sono infatti cavi a spirale o a sezione piatta che sono anti-aggrovigliamento, e risultano molto pratici quando si vuole riporre la cuffia in ordine ed essere sicuri che, una volta ripresa, non ci sarà bisogno di perdere tempo a sciogliere gli eventuali nodi del cavo.
Per quanto riguarda l'attacco del cavo alle cuffie, abbiamo già detto che in quasi tutti i casi questo è removibile, anche nel caso delle cuffie prive di connettività senza fili. La tendenza è quella a favorire l'uscita singola del cavo da uno solo dei padiglioni anziché da entrambi: in questo modo è semplice offrire cavi audio di diverse lunghezze, o lasciare all'utilizzatore la scelta di sostituire il cavo in dotazione con uno diverso.

5. Accessori

Infine, vi raccomandiamo di non trascurare il pacchetto accessori che viene fornito con le cuffie noise cancelling. A seconda dell'uso che intendete fare delle cuffie, infatti, sarà per voi più o meno rilevante avere alcuni accessori piuttosto che altri.
Ad esempio, se intende portare le cuffie con voi sui mezzi di trasporto, siano essi bus, treni o aerei, vi consigliamo di fare attenzione al tipo di custodia fornito insieme alla cuffia. Una custodia rigida, infatti, proteggerà meglio le vostre cuffie anche quando le infilerete in uno zaino o in una valigia particolarmente piena. Se poi le cuffie che avete scelto sono ripiegabili, risulteranno poco ingombranti una volta infilate nella loro custodia.
Cuffie noise cancelling custodia rigidaSempre per chi viaggia molto, in particolare in aereo, può essere interessante avere a disposizione un adattatore proprio per questo mezzo di trasporto. Gli spinotti per aereo hanno infatti due poli: uno per l'audio, l'altro per usufruire del sistema di cancellazione del rumore integrato nel bracciolo del vostro sedile.
Cuffie noise cancelling adattatore aereoSe poi tenete in modo particolare all'ascolto musicale da diversi dispositivi, vi consigliamo di badare che le cuffie noise cancelling da voi scelte offrano in dotazione un jack adattatore da 6,3 mm, così da consentirvi l'ascolto con cavo anche da stereo. Inoltre considerate se tra gli accessori siano compresi cavi di diverse lunghezze: uno lungo circa 1 m è infatti l'ideale per attaccare le cuffie al telefono, ma, se volete attaccarle a uno stereo o al computer, sarà meglio avere a disposizione almeno un altro cavo più lungo.
Infine, troverete senza dubbio nella confezione un cavo per la ricarica delle batterie: vi consigliamo di preferire le cuffie ricaricabili tramite cavo USB piuttosto che con caricatore apposito. Il cavo USB si può infatti attaccare sia al computer, sia alla presa di corrente, e un adattatore per quest'ultima è spesso già compreso nella confezione.

Altri fattori da tenere in mente per la scelta delle cuffie noise cancelling

I materiali sono importanti?

I materiali costruttivi delle cuffie noise cancelling sono importanti principalmente per una questione di peso: questo è un tipo di cuffia tendenzialmente pesante, poiché i padiglioni sono grandi e con imbottiture spesse, e contengono anche una batteria che ne accresce il peso. Per questo la tendenza dei produttori è quella di preferire i materiali plastici per la realizzazione del telaio delle cuffie, dato che la plastica è un materiale molto più leggero del metallo. La contropartita, va detto, è una minore resistenza all'usura: anche le migliori plastiche risultano comunque più fragili del ferro o dell'acciaio. Un buon compromesso tra leggerezza e robustezza è costituito dalle cuffie con archetto e padiglioni in plastica, dotate però di snodi dei padiglioni e regolazione dell'archetto in metallo.
Un altro materiale che troverete spesso menzionato è quello dei driver, in particolare quando si tratta di driver realizzati in neodimio. Questo metallo viene ormai diffusamente utilizzato per la realizzazione della piccola spirale magnetizzata alla base dei driver, e viene preferito per il suo peso ridotto.

La marca è importante?

Quando si tratta di qualità audio la marca può essere un fattore molto importante. Abbiamo già potuto sottolineare come la tecnologia di cancellazione del suono sia piuttosto semplice, e troverete quindi anche cuffie noise cancelling a prezzo contenuto che riescono a svolgere egregiamente la loro funzione di cancellazione del rumore. Se però oltre a questa volete anche una qualità di riproduzione superiore, allora è opportuno orientarsi verso alcuni marchi d'eccellenza. Tra questi ricordiamo in particolare Audio Technica, Sennheiser e Pioneer, che investono particolare cura nella qualità audio, seguite a stretta distanza da Sony.
Vi sono poi altri marchi molto noti per il loro design, quali Beats By Dre, la cui qualità audio non è però a nostro avviso altrettanto curata. Si tratta di oggetti di moda, validi dal punto di vista della qualità audio, ma che sconsigliamo a chi ha esigenze molto elevate.

Il prezzo è importante?

Alla luce di quanto abbiamo detto fino ad ora, è naturale che il prezzo abbia una sua importanza. Attenzione, però: non necessariamente un prezzo alto equivale a prestazioni elevate, proprio perché, come abbiamo detto, vi sono cuffie di design dal costo sostenuto le cui caratteristiche tecniche non sono particolarmente pregiate. Se il design non vi interessa e non siete particolarmente esigenti in quanto a riproduzione audio, allora potrete trovare cuffie noise cancelling anche a meno di 100 €, in particolare se vi rivolgete a modelli un po' datati. Se però volete anche la qualità audio in aggiunta alla cancellazione del rumore, la cifra che dovreste essere disposti a spendere si aggirerà già intorno ai 200 €.
Indicativamente, sono queste le fasce di prezzo che potete aspettarvi di trovare sul mercato:

  • Fascia di prezzo bassa: < 100 €, risposta in frequenza 20-20.000 Hz, impedenza 32 Ohm, driver 40 mm, solo con cavo
  • Fascia di prezzo media: 100-200 €, risposta in frequenza 13-22.000 Hz, impedenza 32 Ohm, driver 40 mm, con cavo e Bluetooth
  • Fascia di prezzo alta: > 200 €, risposta in frequenza 8-40.000 Hz, impedenza 64 Ohm o più, driver da 50 mm, con cavo e Bluetooth

Quali sono le migliori cuffie noise cancelling del 2018?

La tabella delle migliori cuffie noise cancelling del 2018 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
9 Audio Technica ATH-MSR7NC 249,00 € Recensione
8,4 Plantronics BackBeat Pro 159,00 € Recensione
7,7 Sony MDR-ZX770BN 75,05 € Recensione
7,7 Creative Aurvana ANC 89,99 € Recensione
8,9 Parrot Zik 3 228,79 € Recensione

Cuffie noise cancelling: tutti i prodotti recensiti

Domande e risposte su Cuffie noise cancelling

  1. 0
    Domanda di Isa | 11 gennaio 2018 at 17:48

    Che cuffia n c onsiglia per non sentire la tv del vicino? È possibile quindi sentire silenzio in cuffia? Eventualmente si può collegare alla mia tv?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 12 gennaio 2018 at 10:08

      Le cuffie noise cancelling possono ridurre i rumori di fondo (per esempio quando si viaggia in treno o in aereo), ma non possono isolare completamente da suoni più forti. A seconda del modello di TV che possiedi sicuramente è possibile connettere delle cuffie, per la massima compatibilità consigliamo un modello con cavo (come per esempio le Audio Technica ATH-MSR7NC).

  2. 0
    Domanda di Milena | 14 dicembre 2017 at 07:44

    Buongiorno, avrei bisogno cuffie noise cancelling per eliminare i messaggi che trasmettono sui treni della metrò di Milano quali consigliate? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 14 dicembre 2017 at 09:07

      Le Sony MDR-ZX770BN sono pensate per riconoscere ambienti come treni, aeroporti e uffici, riducendone i rispettivi rumori di fondo.

  3. 0
    Domanda di Isa | 13 dicembre 2017 at 21:28

    Quale cuffia per il nipotino di 9 anni – ha una grandissima sensibilità alla musica e ai suoni , i rumori esterni lo disturbano molto ?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 14 dicembre 2017 at 09:15

      Per un bambino così piccolo il rischio è che questo tipo di cuffie sia troppo grande e pesante, e non riesca ad isolare in modo efficace dai rumori esterni. Purtroppo per i più piccoli si trovano solo modelli che limitano il volume massimo della musica, ma non veri sistemi noise cancelling. Nel caso volesse comunque procedere all’acquisto consigliamo di iniziare con un prodotto di fascia media, come per esempio le Sony MDR-ZX770BN.

  4. 0
    Domanda di Manzi Mauro | 23 luglio 2017 at 14:25

    Vanno bene per rumori non continuativi: urla di bimbi e rumori provenienti da condominio?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24 luglio 2017 at 09:34

      Le cuffie noise cancelling sono efficaci per contrastare i rumori costanti, mentre riescono a isolare meno da quelli forti e improvvisi. Tuttavia dipende dall’intensità dei suoni da cui intendi isolarti, nonché dalla vicinanza della fonte. In linea di massima, a meno che non siano estremamente forti (ad esempio, lavori di ristrutturazione), i rumori provenienti dal condominio non dovrebbero essere un problema.

  5. 0
    Domanda di Alice Cazzanti | 15 ottobre 2016 at 15:42

    come mai (a parte nelle foto che avete pubblicato), non sono minimamente menzionate le BOSE?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 19 ottobre 2016 at 17:24

      Presto il nostro catalogo verrà arricchito anche con nuovi prodotti, tra cui anche cuffie della BOSE. Tuttavia, se ti interessa un particolare motivo possiamo darti dei suggerimenti in base alle sue caratteristiche.

"Cuffie noise cancelling": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Le migliori

Audio Technica ATH-MSR7NC

Miglior prezzo: 249,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Plantronics BackBeat Pro

Miglior prezzo: 159,00€

Le più vendute

Sony MDR-ZX770BN

Miglior prezzo: 75,05€