I migliori caschi modulari del 2019

Confronta i migliori caschi modulari del 2019 e leggi la nostra guida all'acquisto.

HJC IS-MAX II

Il migliore

OmologazioneECE 22.05
Chiusura micrometrica
Rivestimento interno asportabile
Rivestimento interno lavabile
Rivestimento interno antibatterico
Visiera antigraffio
Visiera parasole integrata
Peso1,7 kg
Taglie disponibiliS - M - L - XL
Spazio per auricolari
Punti forti
  • Calotta in kevlar e fibra di vetro
  • Visiera parasole regolabile su 3 livelli
Punti deboli
    Nessuno

Yema YM-925

Il miglior rapporto qualità prezzo

Guarda prodotti simili su
OmologazioneECE 22.05
Chiusura micrometrica
Rivestimento interno asportabile
Rivestimento interno lavabile
Rivestimento interno antibatterico
Visiera antigraffio
Visiera parasole integrata
Peso1,7 kg
Taglie disponibiliXS - S - M - L - XL
Spazio per auricolari
Punti forti
  • Spazio per auricolari
  • Rivestimento antibatterico
Punti deboli
    Nessuno

Qtech H1 Pulsar

Il più leggero

OmologazioneECE 22.05
Chiusura micrometrica
Rivestimento interno asportabile
Rivestimento interno lavabile
Rivestimento interno antibatterico
Visiera antigraffio
Visiera parasole integrata
Peso1,6 kg
Taglie disponibiliXS - S - M - L - XL
Spazio per auricolari
Punti forti
  • Doppia visiera
  • Sacca per riporlo inclusa
Punti deboli
  • Non è dotato di chiusura micrometrica

Westt Torque

Il più economico

OmologazioneECE 22.05
Chiusura micrometrica
Rivestimento interno asportabile
Rivestimento interno lavabile
Rivestimento interno antibatterico
Visiera antigraffio
Visiera parasole integrata
Peso1,6 kg
Taglie disponibiliS - M - L - XL
Spazio per auricolari
Punti forti
  • Fodera traspirante
  • Punti ventilazione regolabili
  • Visiera parasole integrata
Punti deboli
    Nessuno

Cruizer VR286

Da scoprire

OmologazioneECE 22.05
Chiusura micrometrica
Rivestimento interno asportabile
Rivestimento interno lavabile
Rivestimento interno antibatterico
Visiera antigraffio
Visiera parasole integrata
Peso1,65 kg
Taglie disponibiliL
Spazio per auricolari
Punti forti
  • Interni lavabili, antibatterici e anallergici
Punti deboli
  • Poche taglie disponibili
Dario.ramponi
Autore
Dario

I fattori decisivi per la scelta del casco modulare

Tutti i motociclisti, anche i meno esperti, conoscono o quantomeno dovrebbero conoscere i rischi che si corrono mettendosi per strada. Purtroppo spesso l'attenzione e la prudenza non bastano e nello sfortunato caso si resti coinvolti in un incidente è importante indossare le dovute protezioni per limitare al minimo i danni. In commercio si possono trovare molti articoli studiati apposta per proteggere chi guida una moto, per esempio è possibile acquistare tute da moto, stivali, gambali, ginocchiere, guanti e ogni sorta di indumento rinforzato, ma solo un elemento è comune a tutti i motociclisti: il casco. Com'è ormai noto, indossare il casco è di fondamentale importanza quando si guida una moto, in quanto può essere un salvavita nel caso si venga coinvolti in incidenti anche di piccola entità. In commercio è possibile trovare i seguenti caschi:

  • Caschi apribili e modulari: questi caschi, di cui tratteremo oggi, sono una via di mezzo tra caschi integrali e caschi jet. La loro versatilità li rende adatti a chi guida sia in città che fuori;
  • Caschi integrali: questi caschi sono quelli utilizzati durante le gare ufficiali come la Moto GP e sono i modelli che proteggono meglio il cranio del conducente;
  • Caschi jet e demi-jet: questo tipo di casco è molto utilizzato da chi guida scooter o moto di bassa cilindrata. La calotta non protegge la mandibola, il naso, la mascella e lascia anche scoperta una piccola porzione di nuca;
  • Caschi cross e off-road: questi caschi si distinguono per una mentoniera e una visiera particolarmente prominenti. Sono i caschi utilizzati da chi guida moto cross, da enduro o motard;
  • Cromwell: i caschi di questo tipo sono stati i primi prototipi utilizzati durante le gare ufficiali. Oggi sono ritenuti obsoleti e, a causa della scarsa protezione, non sono omologati nella maggior parte dei paesi in cui l'uso del casco è obbligatorio.

Come abbiamo accennato, in questa guida parleremo dei caschi modulari, molto apprezzati per la loro versatilità.casco modulare struttura aperta

Omologazione

L'elemento fondamentale e quindi il primo da controllare è l'omologazione del casco. La specifica europea che descrive i criteri che devono essere soddisfatti per ricevere l'omologazione è la ECE/ONU 22-05. L'omologazione vera e propria viene poi rilasciata dal Ministero dei Trasporti della nazione in cui il casco deve essere messo in vendita. La certifica dell'omologazione si può trovare su un'etichetta che di solito è cucita al cinturino del casco. Nell'immagine in basso potete vedere l'esempio di un'etichetta che è possibile trovare sui caschi in commercio:
casco modulare etichetta omologazione

Paese di omologazione

La prima lettera, nel nostro esempio la E, indica che il casco può essere utilizzato in tutti i paesi appartenenti all'Unione Europea, il numero invece indica in che paese è stato omologato il casco. Il numero 3 indica che l'omologazione in questione è stata rilasciata dal Ministero dei Trasporti italiano.

Direttiva europea e omologazione

Andando avanti troviamo altre due cifre che stanno ad indicare la versione del regolamento europeo che ha indicato i criteri secondo cui è stato omologato il casco.

Tipo di casco

La lettera successiva indica che tipo di casco è stato omologato. Di seguito trovate un elenco delle lettere che è possibile trovare sulle etichette:

  • J: caschi jet e demi-jet, che non hanno una mentoniera;
  • NP: caschi dotati di una mentoniera non protettiva, reclinabile o rimovibile;
  • P: caschi integrali, con mentoniera protettiva;
  • P-J: caschi con mentoniera protettiva che può essere aperta o chiusa.

Numero di matricola

I numeri successivi sono il numero di matricola del casco, che naturalmente è unico per ogni esemplare.

Comodità

Nei paragrafi precedenti abbiamo descritto le caratteristiche che un casco deve avere per essere ritenuto sicuro, ora passiamo alla comodità:casco modulare struttura frontale

Taglia

La taglia è un elemento fondamentale che, come spiegheremo in questo paragrafo, influenza sia la comodità che la sicurezza del casco. Nel caso in cui ci si trovi ad indossare un casco di una taglia troppo grande, questo potrebbe sfilarsi facilmente e di conseguenza non proteggere la testa di chi lo indossa. Se la taglia è troppo piccola, invece, il casco sarà persino difficile da indossare e per questo del tutto inutile. Come si fa a scegliere la taglia giusta per un casco da moto? Per aiutare a trovare la taglia giusta le aziende produttrici mettono a disposizione del pubblico una tabella come quella in basso, che mette in relazione la circonferenza della testa alla taglia adatta. Quindi per scegliere la taglia del casco è sufficiente misurare la circonferenza della propria testa appena sopra le orecchie, ovvero nel punto in cui la testa è più larga.
casco modulare taglia

Peso

Naturalmente anche il peso ha una forte influenza sulla comodità del casco. Com'è facile immaginare, un casco troppo pesante mette sotto sforzo i muscoli di collo e spalle in un modo innaturale e rischia quindi di affaticare chi lo usa, soprattutto se si guida per molto tempo. Quindi è sempre importante stare attenti a scegliere un casco non troppo pesante. I caschi modulari hanno un peso medio che si aggira intorno a 1,5 kg, un peso leggermente maggiore rispetto agli altri caschi, che è dovuto in parte alla maggiore superficie di protezione offerta dai modelli di questo tipo.casco modulare struttura esplosa

Imbottitura interna

Quando si parla di comfort, l'imbottitura interna ha naturalmente un grosso peso, in quanto resta a contatto con la testa e la pelle per tutta la durata dell'utilizzo del casco. Per questa ragione è sempre preferibile un casco la cui imbottitura può essere rimossa per essere lavata; infatti, soprattutto quando si alzano le temperature la testa chiusa dentro il casco suda e l'imbottitura interna si sporca facilmente. Per questa ragione, molti produttori inseriscono nei caschi imbottiture antibatteriche o antiallergiche, che limitano al minimo il rischio di irritazioni. Segnaliamo anche che alcune imbottiture hanno forme particolari che per esempio lasciano più spazio vicino alle orecchie, un'opzione molto utile che permette a chi indossa il casco di usare un paio di occhiali o un auricolare bluetooth.

Mentoniera

La particolarità dei caschi modulari è la possibilità di alzare non solo la visiera ma anche la mentoniera. Questa opzione può essere molto utile per chi viaggia sia in città che fuori, in quanto in base a dove si trova cambia la velocità e quindi può decidere se esporre di più o di meno il viso.casco modulare mentoniera aperta

Visiera

La visiera è un elemento del casco a cui solitamente viene data poca importanza, ma invece può influire molto sulla comodità e sulla sicurezza. Spesso le visiere sono antigraffio, una caratteristica che le rende più durevoli e permette di usare il casco con più tranquillità, senza la paura di poterlo danneggiare irrimediabilmente. Inoltre, alcune visiere possono essere rimosse facilmente per essere sostituite. Tutte le visiere servono a proteggere chi guida dall'aria e impediscono agli occhi di entrare in contatto con corpi estranei. Inoltre alcuni caschi sono dotati di una doppia visiera: una esterna trasparente e una interna parasole, molto utile per proteggere gli occhi dal sole mentre si guida, senza bisogno di indossare un paio di occhiali da sole. Questa è un'opzione non molto diffusa tra i caschi in commercio, ma molto utile e apprezzata dai motociclisti, in quanto permette di cambiare visiera in base alle condizioni atmosferiche e di luminosità esterne senza doversi fermare o staccare la visiera che si sta utilizzando.casco modulare struttura visiera parasole

Cinturino

Il cinturino è un altro elemento importante, in quanto deve essere resistente per tenere il casco saldo in testa, ma anche confortevole perché resta a contatto con la pelle per tutta la durata dell'utilizzo del casco. Proprio il contatto prolungato tra cinturino e pelle rende necessario optare per modelli che sono dotati di un cinturino imbottito, in modo da prevenire il formarsi di irritazioni o arrossamenti. Il cinturino d'altro canto deve anche essere resistente e durevole nel tempo, altrimenti rischia di rompersi e rendere necessaria una sostituzione. Un'altra caratteristica importante che riguarda il cinturino è la chiusura micrometrica, ovvero uno speciale sistema che consente di regolare la lunghezza del cinturino su molte misure diverse e, una volta fermi, consente di slacciarlo in modo immediato anche se si indossano dei guanti.casco modulare struttura chiusa

Altri fattori da tenere in mente per la scelta del casco modulare

I materiali sono importanti?

I materiali con cui è costruito un casco sono forse l'elemento più importante da valutare per essere sicuri che il modello in esame sia confortevole e sicuro da utilizzare. Tuttavia dobbiamo dire che il fatto che il casco superi l'esame per l'omologazione è già una garanzia per quanto riguarda la sicurezza. Riguardo alla comodità del casco ci sono alcuni elementi da analizzare singolarmente. Innanzitutto il materiale della calotta influenza fortemente il peso del casco: alcuni dei materiali più utilizzati sono il policarbonato, la fibra di carbonio, la fibra di vetro e la resina di plastica. Se valutiamo i materiali in base al loro rapporto peso/resistenza, la fibra di carbonio è nettamente l'opzione migliore, in quanto offre un alto grado di protezione senza però risultare troppo pesante. Gli altri materiali da prendere in considerazione sono sicuramente quelli utilizzati per l'imbottitura interna, che, ricordiamo, è meglio che siano antibatterici e traspiranti. Infine, ricordiamo che anche il materiale di cui è fatta la visiera può cambiare ed è sempre preferibile optare per una visiera antigraffio.

La marca è importante?

Analizzando il mercato dei caschi da moto siamo giunti alla conclusione che la marca non è un elemento molto importante per scegliere il casco da moto adatto. Naturalmente alcune aziende sono più note o producono più modelli - ne sono esempi la Westt e la Airoh - tuttavia il nome del produttore conta poco; ciò che va valutato con attenzione sono gli elementi che abbiamo esposto nella guida all'acquisto, come l'omologazione, la visiera, l'imbottitura interna e il cinturino. Una volta valutati questi elementi potrete scegliere il casco che più si adatta alle vostre esigenze, indipendentemente dall'azienda che lo produce. L'unico accorgimento che vi consigliamo di prendere è di affidarvi ad aziende serie che possano essere presenti anche nella fase di post vendita o che possano rispondere ad eventuali domande e dubbi di vario genere.

Il prezzo è importante?

Spesso nelle guide all'acquisto ci sentiamo di dire che il prezzo non è importante, tuttavia per un prodotto come il casco da moto, anche il prezzo conta e vi sconsigliamo caldamente di risparmiare su un elemento che potrebbe salvarvi la vita. Per esempio, se la calotta esterna del casco che state esaminando è fatta in fibra di carbonio, è chiaro che il prezzo sarà più alto, ma allo stesso modo anche il comfort e la sicurezza saranno maggiori. Dando uno sguardo al mercato dei caschi modulari ci siamo accorti che i prezzi sono mediamente più alti rispetto alle altre tipologie di casco. I modelli di una buona qualità hanno un prezzo che parte dai €50, ma comunque ricordiamo che il prezzo non deve essere l'unica discriminante per la scelta del casco, né la discriminante principale. Piuttosto, consigliamo di esaminare attentamente tutti gli elementi che abbiamo presentato nei paragrafi precedenti e il prezzo alla luce del risultato dell'analisi dei fattori.

"Casco modulare": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

HJC IS-MAX II

Migliore offerta: 210,71€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Yema YM-925

Migliore offerta:

Il più leggero

Qtech H1 Pulsar

Migliore offerta: 59,99€