I migliori guanti da moto del 2024

Confronta i migliori guanti da moto del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

amazon
109,90 €
motocharlietrieste
97,97 €
motoramait
153,29 €
cascoasiit
84,00 €
motocharlietrieste
62,99 €
nencini sport
170,95 €
nencini sport
99,95 €
outletmoto
189,00 €
amazon
79,50 €
amazon
118,90 €
amazon
199,90 €
motobeat
118,96 €

Dati tecnici

Tipologia

Turismo

Da corsa

Da strada

Da corsa

Da corsa

Omologazione

Livello 1

Livello 1

Livello 1

Livello 1

Livello 1

Materiale guanto

Pelle scamosciata, Gore-tex (rivestimento), Primaloft (imbottitura)

Pelle di capra

Pelle scamosciata, pelle di capra, microfibra, poliestere

Pelle primo fiore

Pelle di capra

Protezioni aggiuntive

Nocche, palmo, dita, dorso, polso

Nocche, palmo, dita, dorso, polso

Nocche, palmo

Nocche, palmo, dita, dorso, polso

Nocche, palmo, lato, dita

Materiale protezioni

Pelle di capra, plastica dura, techno

Plastica dura

D30

Plastica dura

Plastica dura

Traspirante

Riscaldabile

Punti forti

Compatibilità touch screen

Fascia polsino regolabile

3 livelli di temperatura

Dita precurvate

Con slider di protezione sul palmo

Inserti riflettenti

Inserti elasticizzati

Elementi riscaldanti su palmo e dita

Inserto di protezione anatomico su palmo e pollice

Polsino elastico con chiusura e cinturino

Ottimi materiali

Cinturino antiscalzamento

Impermeabile

Cuciture rinforzate

Pelle flessibile su dorso e dita

Dita precurvate

Palmo rinforzato

Inserti riflettenti

Imbottitura in schiuma su pollice, polso, dorso, dita e palmo

Cinturino e polsino regolabili

Punti deboli

Non impermeabile

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere i guanti da moto

I guanti da moto sono un accessorio irrinunciabile per tutti i motociclisti: non solo per chi pratica specialità sportive, come il motocross o le gare motociclistiche, ma anche per gli amatori, a prescindere dalla cilindrata della moto che si utilizza. Persino con gli scooter, infatti, è consigliabile indossare guanti da moto per una guida più agevole e per una protezione maggiore delle mani. Ma come trovare i guanti da moto giusti per le proprie esigenze? In commercio esistono infatti diverse tipologie di guanti, che si possono distinguere per diversi aspetti: materiali, design e specialità. In questa guida all’acquisto andremo ad osservare tutte le caratteristiche dei guanti da moto, così da aiutarvi nella scelta del modello giusto.guanti da motoSe siete interessanti ad altri accessori per il motociclismo vi consigliamo le nostre guide all’acquisto dei caschi moto, degli occhiali da motocross , dell’interfono moto e del portacellulare per moto.

Perché usare i guanti da moto

I guanti da moto hanno due funzioni primarie (di pari importanza): la protezione delle mani in caso di incidente e la protezione delle mani dalle condizioni esterne durante il viaggio; con questo intendiamo sia le condizioni atmosferiche (caldo, freddo, pioggia, neve, vento), sia detriti e polveri di vario tipo. Per assicurare queste funzioni, un paio di guanti di qualità deve:

  • Essere realizzato con materiali durevoli e robusti che offrano una resistenza superiore alla perforazione e all’abrasione;
  • Essere realizzato con tecniche costruttive che assicurino robustezza e durevolezza;
  • Essere ben adattabile;
  • Offrire la massima mobilità e comfort, consentendo alle dita di piegarsi e all’aria di circolare dove necessario.

Tipologie di guanti da moto

Possiamo distinguere diverse tipologie di guanti da moto, che si differenziano in base al grado di protezione offerta, al design e al grado di modellabilità sulla mano.
I principali tipi di guanti da moto sono:

  • Guanti da turismo;
  • Guanti da strada;
  • Guanti da corsa;
  • Guanti corti;
  • Guanti da crociera;
  • Guanti fuori strada.

Come è facile intuire, per scegliere il tipo di guanti da moto più adatti bisogna considerare il proprio stile di guida, la moto che si possiede, il tipo di percorsi e di viaggi che si fanno e le eventuali attività sportive praticate.
Andiamo ad osservare per prime le caratteristiche di ogni tipologia di guanti da moto, per poi approfondire gli altri aspetti da considerare per la scelta.

Guanti da turismo

Chiamati anche guanti adventure, si tratta di un tipo di guanti ideali per chi percorre lunghi viaggi in moto, esponendosi a diverse condizioni meteorologiche e a diversi tipi di strade, pur percorrendo principalmente strade asfaltate. guanti da moto turismoI punti di forza di questa tipologia di guanti sono: materiali resistenti e metodi di fabbricazione pensati per implementare la robustezza (ad esempio l’uso di cuciture esterne rinforzate e pannellature in rilevo su dita e dorso), buona impermeabilità, buona resistenza sia a clima caldo, sia a clima freddo e polsini con chiusura aggiuntiva.
Per quanto riguarda invece gli svantaggi, segnaliamo l’ingombro maggiore rispetto ad altre tipologie e una minore flessibilità della mano per via delle protezioni e dello spessore dei materiali.

Guanti da strada

Si tratta di guanti adatti a chi utilizza quotidianamente moto di grossa cilindrata, sia per percorsi brevi, sia per percorsi lunghi. guanti da moto stradaOffrono un’ampia protezione sia sul polso (spesso troviamo polsini più lunghi, rinforzati contro urti e abrasioni), sia sulle nocche e sulle dita, mantenendo comunque una buona flessibilità e adattabilità, simile a quella di un guanto corto.
Per quanto riguarda i contro, anche in questo caso segnaliamo un ingombro maggiore; anche il prezzo può essere più alto per via delle protezioni aggiuntive.

Guanti da corsa

I guanti da corsa sono pensati per chi pratica sport agonistici di motociclismo su strada o su pista. guanti da moto corsaSi tratta di guanti dotati di polsini più lunghi e rinforzati per offrire una protezione anche alla parte del braccio vicina al polso, protezioni per le nocche e per il palmo in plastica o fibra di carbonio e punti di ventilazione per evitare che le mani sudino. I vantaggi sono sicuramente la maggiore protezione unita al comfort, la traspirabilità e la compatibilità con tutti i tipi di moto: anche se non siete agonisti, infatti, potete scegliere di usare questo tipo di guanti senza alcuna remora.
Gli svantaggi invece sono il maggiore costo e il design molto colorato e particolare, sicuramente poco casual.

Guanti corti

I guanti corti sono pensati per chi guida con climi caldi: l’assenza di un polsino e la maggiore aderenza e modellabilità, insieme ad inserti in materiale traspirante, li rendono infatti molto comodi da indossare. guanti da moto cortiAnche l’adattabilità alla mano è elevata; per contro si tratta della tipologia che offre la minore protezione, poiché non è presente una copertura per il polso. Possono essere usati con tutte le moto, anche se, data la minore protezione, è sconsigliabile usarli con motociclette di grossa cilindrata in viaggi lunghi e su percorsi ad alta velocità.

Guanti da crociera

Con questo termine vengono identificati i guanti da strada pensati principalmente per i percorsi urbani: si tratta di modelli solitamente realizzati in pelle, con rinforzi leggeri su dorso e dita e senza un polsino rinforzato. guanti da moto crocieraQuesti guanti sono spesso utilizzati anche dai guidatori di scooter, specialmente durante l’inverno, poiché risultano comodi e adatti a proteggere la mano da agenti atmosferici, polvere e detriti.
Per contro però la loro protezione rispetto ad urti e abrasioni è più limitata rispetto ad altre tipologie.

Guanti fuori strada

Chiamati anche guanti per motocross, questa tipologia di guanti è specificamente pensata per chi pratica sport motociclistici fuori strada come il motocross. guanti da moto motocrossIn questo tipo di guanti vengono privilegiati tre aspetti: comfort, adattabilità e traspirabilità. Ciò significa che troviamo polsini corti, materiali costituitivi solitamente tessili e placche protettive leggere localizzate su nocche e giunture delle dita. Assente solitamente il polsino rinforzato. Per via delle loro caratteristiche specifiche, questi guanti sono consigliati solo per la guida fuoristrada.

Materiali dei guanti da moto

I guanti da moto oggi sono realizzati principalmente in due materiali: pelle o tessuto. Fino a un po’ di tempo fa la pelle era il materiale più diffuso, mentre recentemente c’è stato un grande aumento nell’uso di materiali tessili. Per quanto riguarda il tipo di pelle, la pelle migliore è quella di canguro, che risulta particolarmente traspirante e resistente. Sono comunque usate pelli di ogni genere.
Uno dei principali vantaggi dei guanti in pelle è che il materiale è già molto resistente, e ciò significa che i guanti richiedono meno protezioni o rinforzi aggiuntivi; i guanti in tessuto invece vengono spesso realizzati con inserti in Kevlar, plastica dura o fibra di carbonio posizionati in punti specifici per aumentare la protezione. Un vantaggio che invece è legato ai guanti in tessuto è la maggiore adattabilità alle temperature: è infatti più semplice realizzare guanti estivi o invernali in tessuto, poiché è possibile utilizzare materiali diversi per ottenere una diversa protezione termica.
Negli ultimi anni vari produttori di guanti hanno provato ad integrare materiali particolari nei guanti in pelle e tessuto per aumentarne la protezione e offrire caratteristiche particolari. Il Gore-Tex, ad esempio, è molto utilizzato per impermeabilizzare i guanti e aumentarne il comfort, poiché si tratta di un materiale sia impermeabile, sia traspirante, e questo lo rende ideale per la guida sul bagnato.
A proposito di condizioni climatiche, segnaliamo che in commercio è possibile trovare anche guanti da moto riscaldabili: sono modelli dotati di una serpentina all’interno del guanto (piccola e non percettibile al tatto) e di comandi per regolare il calore emanato. La loro funzione è quella di assicurare comfort e tenuta a chi guida in contesti molto freddi, come zone montuose innevate o gelate.

Tipi di protezioni

Come abbiamo menzionato sopra, in alcuni punti dei guanti da moto vengono utilizzati materiali molto resistenti come Kevlar, titanio, fibra di carbonio o plastica molto dura per rafforzare la protezione dagli impatti. Solitamente gli inserti di questo tipo vengono posti in corrispondenza di punti sensibili, come nocche, palmo, dorso e dita; in alcuni casi si trovano anche degli inserti sui polpastrelli, che sono però realizzati in tessuto più spesso e non in materiale rigido, in modo da non limitare la mobilità. Gli inserti protettivi aggiuntivi possono trovarsi su tutti i tipi di guanti, anche sui guanti corti; in quest’ultima tipologia tuttavia sono meno frequenti, per via della destinazione d’uso di questi guanti.guanti da moto protezioni

Omologazione dei guanti da moto

I guanti da moto in Europa e in Italia devono essere omologati secondo le disposizioni del regolamento EN 13594:2015. L’omologazione è riportata sull’etichetta interna dei guanti, insieme ad informazioni come il produttore e il numero di serie. Per avere questa certificazione, i prodotti devono avere una serie di caratteristiche ed in base ad alcuni parametri il grado di protezione dei guanti omologati viene indicato come livello 1 o livello 2, dove il livello 2 è il grado massimo di protezione.
Le caratteristiche obbligatorie per raggiungere i due livelli di omologazione sono:

  • Resistenza ad impatti: livello 1: inferiore a 9 kN (kilonewton); livello 2: inferiore a 5 kN;
  • Resistenza ad abrasioni: livello 1: maggiore o uguale a 4 secondi; livello 2: maggiore o uguale a 8 secondi;
  • Lunghezza polsino: livello 1: maggiore o uguale a 1,5 cm; livello 2: maggiore o uguale a 5 cm;
  • Resistenza alla lacerazione: livello 1: palmo maggiore o uguale a 25 N (newton), dorso maggiore o uguale a 18 N; livello 2: palmo maggiore o uguale a 35 N, dorso maggiore o uguale a 30 N;
  • Resistenza delle cuciture: livello 1: maggiore o uguale a 6 N/mm; livello 2: maggiore o uguale a 10 N/mm;
  • Resistenza del sistema di tenuta: livello 1: maggiore o uguale a 25 N; livello 2: maggiore o uguale a 50 N;
  • Resistenza alle incisioni: livello 1: palmo maggiore o uguale a 1,2 N, dorso non richiesto; livello 2: palmo maggiore o uguale a 1,8 N, dorso maggiore o uguale a 1,2 N.

Per ottenere una protezione di livello 2, inoltre, i guanti devono avere una protezione delle nocche certificata, opzionale per l’omologazione di livello 1. Quando presente, la protezione delle nocche viene indicata sull’etichetta con il simbolo KP (knuckle protection).

Altre curiosità sui guanti moto

I guanti moto proteggono dal freddo?

Anche se dipende dalle tipologie, la risposta generale è : sicuramente indossare un paio di guanti da moto, anche se del tipo corto o estivo, protegge le mani dalle correnti d’aria e quindi dal freddo. Come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, alcune tipologie di guanti da moto sono particolarmente resistenti al freddo, e sono quindi più indicate per chi guida in contesti in cui le temperature sono molto basse. I guanti riscaldati, ad esempio, sono la scelta ideale per chi guida su strade di montagna e possono essere considerata la tipologia più calda tra i guanti da moto. Un altro elemento che aiuta a proteggere dal freddo è il polsino: chi cerca questo tipo di protezione dovrebbe sempre scegliere guanti con un polsino di almeno 5 cm, in modo che l’aria non penetri all’interno del guanto.

Come pulire i guanti da moto?

Anche se in tutti i prodotti sono fornite indicazioni rispetto ai metodi di lavaggio consigliati, in linea di massima possiamo dire che per lavare accuratamente i guanti da moto è consigliabile utilizzare acqua tiepida e detergenti neutri. In questo modo non si rischia di danneggiare i materiali esterni ed interni; un’altra accortezza è quella di asciugare i guanti all’aria aperta, in modo da assicurarsi che anche all’interno non permangano residui di umidità che genererebbero cattivo odore e, nel peggiore dei casi, muffe.

Quanto costano i guanti da moto?

I guanti da moto hanno un costo variabile che dipende da materiali utilizzati, brand, tipologia di guanto e protezioni aggiuntive disponibili. Possiamo identificare tre fasce di prezzo:

  • Fascia bassa: tra 30 e 60 €, comprende guanti corti, modelli in pelle sintetica, guanti con poche protezioni aggiuntive;
  • Fascia media: tra 60 e 100 €, comprende guanti appartenenti a tutte le tipologie, in pelle o tessuto;
  • Fascia alta: tra i 100 e i 250 €, comprende guanti da corsa, da gara o da cross, in materiali sofisticati e con molte protezioni aggiuntive.

Come capire la taglia giusta dei guanti da moto?

Per identificare la misura giusta dei guanti da moto bisogna seguire questi passaggi:

  1. Arrotolare un metro a nastro attorno alle nocche;
  2. Stringere il pugno;
  3. Leggere la misura ottenuta.

Si può a questo punto fare riferimento alla seguente equivalenza tra cm e taglie, che vale sia per i guanti da uomo, sia per quelli da donna:

  • Taglia S: 16,5 – 17,8 cm;
  • Taglia M: 19,1 – 20,3 cm;
  • Taglia L: 21,6 – 22,9 cm;
  • Taglia XL: 24,1 – 25,4 cm;
  • Taglia 2XL: 26,7 – 27,9 cm;
  • Taglia 3XL: 29,2 – 30,5 cm;
  • Taglia 4XL: 31,8 – 33 cm.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato