I migliori marchi di tonno in scatola Rio Mare del 2020

Confronta i migliori marchi di tonno in scatola Rio Mare del 2020 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Rio Mare Super naturale

Il migliore

VarietàAl naturale
SpeciePinne gialle
TagliDorso
ContenitoreLatta
SostenibilitàMedia
Punti forti
  • Conservato in atmosfera modificata
  • Pochissima acqua aggiunta
  • Pescato responsabilmente
Punti deboli
    Nessuno

Rio Mare Tonno all’olio di oliv...

Il miglior rapporto qualità prezzo

VarietàSott'olio di oliva
SpecieTonnetto striato
TagliDorso
ContenitoreLatta
SostenibilitàMedia
Punti forti
  • Pescato senza l'uso di reti
  • Pregiato tonnetto striato
Punti deboli
    Nessuno

Rio Mare Filetti di tonno lavorati a ...

VarietàSott'olio di oliva
SpecieTonnetto striato
TagliDorso
ContenitoreVetro
SostenibilitàMedia
Punti forti
  • Delicati filetti di tonnetto striati
  • In contenitore atossico
  • Pescato responsabilmente
Punti deboli
    Nessuno

Rio Mare Tonno leggero

VarietàSott'olio di oliva
SpeciePinne gialle
TagliDorso
ContenitoreLatta
SostenibilitàMedia
Punti forti
  • Condito con pochissimo olio
  • Indicato per le diete povere di grassi
  • Pescato responsabilmente
Punti deboli
    Nessuno

Rio Mare Tonno al naturale

VarietàAl naturale
SpeciePinne gialle
TagliDorso
ContenitoreLatta
SostenibilitàMedia
Punti forti
  • Ideale nelle diete dimagranti
  • Indicato anche per gli sportivi
  • Disponibile in pacco convenienza
Punti deboli
  • Tagli di qualità bassa
Qualescegliere.it
Autore
Redazione

Tonno Rio Mare

Il tonno in scatola è tra i prodotti ittici a lunga conservazione più consumati al mondo, perché non comporta grandi spese e soprattutto è già pronto per essere servito e mangiato. È molto difficile, infatti, trovare una dispensa in casa dove non vi sia una scatoletta di tonno. Inoltre, si presta perfettamente per realizzare tantissimi tipi di ricette: insalate miste, gustosi primi piatti, stuzzicanti quiche o tramezzini. Con un pizzico di creatività e fantasia è possibile preparare un piatto sfizioso e allo stesso tempo nutriente.
tonno rio mare ricetteAnche se ci sembra un prodotto molto attuale, la sua origine è ben più antica e risale addirittura al XV secolo, quando in Spagna nacquero le prime conserve sott’olio (diffuse soprattutto nella cucina del sud, quella sivigliana). A livello commerciale invece ci fu un grande impulso a partire dal secolo XVIII, soprattutto a Genova, dove i barili di tonno sott’olio di oliva divennero una delle merci più trasportate nei traffici marittimi.
Negli ultimi anni, a causa della grande produzione del tonno in scatola, molte aziende si sono unite per promuovere progetti per salvaguardare la sostenibilità e tutelare l’ecosistema e la fauna marini. Per chi volesse approfondire i fattori decisivi per la scelta del tonno in scatola, questa è la guida all’acquisto. Oggi, invece, ci soffermeremo su una marca molto apprezzata e conosciuta in Italia, il tonno Rio Mare.

Storia del marchio Rio Mare

La storia del tonno Rio Mare inizia a metà degli anni ’60 del secolo scorso, quando a Cermenate, in provincia di Como, venne costruito uno degli stabilimenti per la lavorazione del tonno più grandi d’Europa: Trinity Alimentary S.p.a., oggi conosciuto con il nome di Bolton Alimentare. In pochi anni, Rio Mare diventò uno dei leader nazionali per la vendita di tonno in scatola, distinguendosi per il celebre slogan che ha accompagnato il marchio per diverse decadi, “Così tenero che si taglia con un grissino!”, e per la scatola di colore rosa, quasi rimasta immutata negli anni.
tonno rio mare marchioVerso la fine degli anni ’70, la Rio Mare cominciò ad espandere i propri orizzonti esportando i suoi prodotti anche all’estero; il primo paese fu la Grecia nel 1978, oggi invece il noto marchio italiano è presente in più di 20 paesi stranieri, tra cui Inghilterra, Canada, Belgio, Croazia e Russia. La sua produzione attuale non si limita soltanto al tonno in scatola: oggi infatti il noto brand produce anche salmone, sgombro, sardine, orate, le famose insalatissime e il paté.
Durante gli ultimi anni, inoltre, il marchio Rio Mare ha potuto avvalersi della collaborazione di testimonial d’eccezione come il famoso attore americano Kevin Costner, e dal 2016 prosegue le sue campagne pubblicitarie collaborando con l’attore italiano Alessandro Gassman.

Le linee di prodotto

Quando si parla di tonno Rio Mare oggi non s’intende soltanto la classica scatoletta di tonno all’olio d’oliva. Il famoso marchio infatti nelle ultime decadi ha ampliato moltissimo la varietà di prodotti ittici a lunga conservazione che, come abbiamo già visto, include anche altri tipi di pesce come sgombro, salmone o sardine. Per quanto riguarda il tonno invece l’azienda offre innumerevoli linee di prodotto dividendole in tonno e in filetti di tonno. Vediamo insieme quali sono i diversi gusti per ogni categoria.
tonno rio mare bio

Tonno

Per “linea tonno” s’intende il tonno Rio Mare in scatola, ovvero in latta. Si tratta del classico tonno di color rosa, il tonno a pinne gialle che viene inscatolato utilizzando soltanto olio di oliva e sale marino. Di questa categoria esistono moltissime varianti che cambiano soprattutto per l’aggiunta di aromi che ne diversificano il sapore. Scopriamoli insieme:

  • All’olio d’oliva: è quello dal gusto classico, conservato soltanto con olio d’oliva e un pizzico di sale marino ed è adatto sia da mangiare da solo che in aggiunta ad altri piatti come pasta, insalate, panini, ecc.
  • Filo d’olio: si tratta di una variante leggermente più light rispetto a quella precedente poiché il tonno, anche se della stessa specie e quantità della tipologia all’olio di oliva, viene immerso in quantità minori di olio, con un apporto di 30 g di grassi contro i 37 g per la versione classica;
  • Pescato a canna: per coloro che invece sono sensibili alle tematiche ambientali e di sostenibilità, esiste il tonno Rio Mare pescato a canna, il metodo tradizionale di pesca con cui gli equipaggi pescano uno a uno i tonnetti striati;
  • All’olio extra vergine d’oliva: sicuramente di qualità migliore rispetto al classico olio d’oliva poiché si utilizza olio extra vergine ottenuto da processi di spremitura di olive di qualità superiore;
  • Con peperoncino di Calabria: per chi invece è amante del gusto piccante è possibile acquistare la versione di tonno Rio Mare con peperoncino di Calabria, realizzato con trito di peperoncino che penetra nelle fibre del tonno inscatolato;
  • All’olio di oliva con limone e pepe nero: sempre restando in tema sapore speziati, la famosa marca italiana offre anche la possibilità di acquistare il suo tonno in una sfiziosa versione al limone e pepe;
  • Leggero: una versione ancora più leggera rispetto alla versione classica o al filo d’olio è il tonno Rio Mare Leggero, con il 60% di grassi (7 g per 100 g di prodotto) in meno, poiché la quantità di olio è ancora più ridotta;
  • Naturale e Super Naturale: per chi invece ci tiene alla linea è possibile acquistare le varianti al Naturale o Super Naturale, entrambe con 0,5 g di grassi per 100 g di prodotto. Il Super Naturale si differenzia dal Naturale per una una tecnologia brevettata grazie alla quale è possibile aggiungere soltanto una goccia d’acqua per conservare il prodotto;
  • Linea Bio: concludiamo con la versione bio del tonno Rio Mare. Si tratta di tonno pinna gialla certificato MSC, programma internazionale per la pesca sostenibile, che contiene olio extra vergine d’oliva da agricoltura biologica.

Filetti e filettini di tonno

Come abbiamo già anticipato, l’altra linea di prodotto presentata da Rio Mare è il filetto di tonno, che a sua volta propone le stesse varianti in filetti e filettini, lavorati a mano secondo metodi tradizionali. La differenza tra le due versioni consiste nella grandezza del pezzo. Entrambi inoltre vengono conservati in barattoli di vetro. Scopriamo insieme quali sono i gusti proposti dalla famosa marca.
tonno rio mare filetti

  • All’olio d’oliva: così come per il tonno in lattina, anche in questo caso i filetti vengono disposti in barattolo di vetro con olio d’oliva e un pizzico di sale marino e si prestano per qualsiasi tipo di utilizzo, da soli o in altre ricette. Di questa versione esistono anche i filetti grigliati;
  • Olio d’oliva con peperoncino: il trito di peperoncino dona ai filetti un sapore piccante, perfetto per chi ama questo tipo di spezia. In vendite potrete trovare anche la versione al peperoncino dei filetti grigliati;
  • Olio d’oliva, lime e zenzero: una novità invece sono i filetti di tonno all’olio di oliva con lime e zenzero, due sapori molto originali che donano freschezza a qualsiasi tipo di ricetta;
  • Al naturale: per chi invece ama tenersi in forma e ridurre l’apporto di calorie e grassi , la versione di filetti al naturale è quella più adeguata;
  • Extra vergine d’oliva: anche per i filetti di tonno è presente la versione con olio extra vergine d’oliva, per un prodotto di maggiore qualità.

Il tonno Rio Mare e la concorrenza

Ovviamente Rio Mare non è l’unico marchio di tonno presente sulle tavole delle cucine italiane, ecco perché è opportuno fare un’attenta valutazione di alcuni fattori che possono aiutare l’utente nella scelta finale del prodotto. Di seguito, valuteremo e confronteremo alcuni parametri come i formati disponibili sul mercato, le proprietà contenute nei vari prodotti, il tipo di pesca e la tracciabilità del pesce utilizzato per la lavorazione. Soltanto in questo modo sarà possibile avere una visione globale e oggettiva della marca da scegliere.
tonno rio mare formato

1. Formato

Il tonno Rio Mare è disponibile sia in scatole di latta che in barattoli di vetro a seconda della tipologia scelta, se tonno o filetto. La versione in lattina la si può trovare in diverse grandezze, dalla più piccola da 80 g, fino alla più grande da 1000 g, con possibili misure intermedie come quelle da 120 g, 160 g, 240 g e 500 g. Solitamente si tratta di misure standard alle quali tutte le marche aderiscono. Il formato in vetro è disponibile da 180 g o da 250 g.

2. Proprietà

Altro aspetto da considerare di un prodotto come il tonno in scatola sono le proprietà ovvero i valori nutrizionali. Mediamente, 100 g di tonno Rio Mare all’olio di oliva contengono circa 25 g di proteine, molto ricche di aminoacidi essenziali e fondamentali per la crescita, lo sviluppo e il buon funzionamento di alcuni organi del corpo umano. Inoltre, sono presenti grassi Omega-3vitamine e minerali, e l’apporto calorico varia tra le 100 e le 200 Kcal.
tonno rio mare proprietà

3. Pesca

La Bolton Food, che comprende marchi come Rio Mare, Palmera o Saupiquet, da qualche anno è impegnata in un progetto chiamato “Qualità responsabile“, attraverso il quale promuove la produzione di prodotti sostenibili. La pesca è uno dei settori coinvolti in questo progetto, il cui obiettivo è rispettare l’equilibrio dell’ecosistema marino, scegliendo di approvvigionarsi da filiere garantite e gestite in modo responsabile. Le parti coinvolte sono le più diverse: dai pescatori alle istituzioni, alle aziende produttrici o ONG come il WWF, con il fine di rendere la pesca davvero sostenibile.
tonno rio mare pesca

4. Tracciabilità

Su ogni lattina Rio Mare è riportata una vera e propria carta d’identità del tonno, da quando è stato pescato fino al momento dell’inscatolamento. In questo modo sarà possibile tracciare e conoscere la sua provenienza, il metodo di pesca utilizzato fino anche al nome della nave dalla quale è stato pescato. La tracciabilità si potrà effettuare attraverso un servizio online messo a disposizione per il consumatore, il quale dovrà solo fornire il codice riportato sulla lattina.

5. Packaging

Il packaging (quello Rio Mare è inconfondibile e molto apprezzato dal pubblico) rappresenta un altro aspetto importante di un prodotto come il tonno in scatola. La Rio Mare utilizza diversi materiali di cui: 22% carta e cartone, 57% banda stagnata, 11 alluminio, 2,6% plastica, 0,4% vetro, 6,5% legno. Negli ultimi anni l’azienda ha cercato di ridurre i consumi utilizzando materie prime riciclate.
tonno rio mare packaging

I competitor del marchio Rio Mare

Tra i diversi competitor del tonno Rio Mare troviamo altri marchi molto conosciuti dal consumatore come Asdomar, Callipo, Mareblu o Nostromo. Rio Mare, insieme ad As do Mar, si classifica probabilmente tra i migliori per qualità del prodotto (assenza di mercurio), per politica di sostenibilità ambientale e per tracciabilità del pesce consumato. Non tutti i produttori di tonno infatti rendono questo dato trasparente per il consumatore finale.

Le domande più frequenti sul tonno Rio Mare

Quanto costa il tonno Rio Mare?

Il tonno Rio Mare ha dei costi abbastanza accessibili che variano a seconda della tipologia acquistata. Per quanto riguarda il classico tonno all’olio d’oliva in scatola il prezzo è di circa 16 € al kg, mentre se si parla di filetto o filettini, il costo può aumentare fino a circa 25 € al kg. Queste sono soltanto delle cifre orientative, il prezzo può anche aumentare a seconda del gusto scelto.
tonno rio mare pack risparmio

Dove acquistare il tonno Rio Mare?

Così come per ogni prodotto ittico a lunga conservazione, è possibile acquistare il tonno Rio Mare nella maggior parte dei supermercati o anche in negozi specializzati online. In entrambi i casi sarà facile trovare offerte su grandi quantità di prodotto, soprattutto acquistando il formato multi-pack o le confezioni grandi da 500 g o 1 kg.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono i migliori marchi di tonno in scatola Rio Mare del 2020?

La tabella dei migliori marchi di tonno in scatola Rio Mare del 2020 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Marchi di tonno in scatola: gli ultimi prodotti recensiti

"Tonno in scatola Rio Mare": hai dubbi? Facci una domanda!

Ecco i migliori due prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

Asdomar Tonno trancio intero

Migliore offerta:3,85€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Rio Mare Tonno all’olio di oliva pescato a canna

Migliore offerta:24,78€