Le migliori creme al pistacchio del 2022

Confronta le migliori creme al pistacchio del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
5,49 €
Amazon
10,99 €
Amazon
14,84 €
Amazon
6,80 €
Amazon
8,19 €
Petrone OnLine
11,86 €
Farmae
12,18 €
Bestbody
12,30 €
Farma save
12,34 €

Tipo

Cremosa

Proteica, cremosa

Cremosa

Crunchy

Proteica, cremosa

Pistacchi

45%

15%

40%

25%

10%

Zuccheri / 100 g

45,94 g

2,8 g

30,7 g

40,6 g

0,9 g

Grassi / 100 g

40,84 g

37 g

43,7 g

43,8 g

32 g

Proteine / 100 g

8,17 g

23 g

13,7 g

8,7 g

30 g

Olio di palma

Punti forti

Altissimo contenuto di pistacchi

Alto contenuto di pistacchi per una crema proteica

Alto contenuto di pistacchi

5% granella di pistacchio tostato

Ideale per gli sportivi

Con pistacchio verde di Bronte DOP

Ideale per gli sportivi

Con pistacchio siciliano

Bassissimo contenuto di zuccheri

Senza zuccheri aggiunti

30% di proteine whey

Punti deboli

Contiene olio di palma

Contiene olio di palma

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere la crema al pistacchio

La crema al pistacchio è un preparato spalmabile che negli ultimi anni si è trasformato in una delle farciture più golose e apprezzate dai consumatori. Questo tipo di prodotto viene ricavato partendo dalla pelatura, la tostatura e la macinazione dei pistacchi che, grazie all’olio rilasciato dagli stessi semi, a poco a poco si trasforma in una squisita crema. Una volta acquistata, possiamo scegliere se mangiarla semplicemente sul pane oppure combinarla con altri ingredienti per la preparazione di dolci.
crema al pistacchio
In Italia la crema al pistacchio più nota è quella di Bronte, un piccolo comune siciliano in provincia di Catania legato alla coltivazione del pistacchio. Questo prodotto pregiato, definito l’oro verde di Bronte, ha ottenuto la certificazione D.O.P. nel 2009, una garanzia di qualità per qualsiasi prodotto alimentare.

Ma di creme al pistacchio oggi è facile acquistarne diverse tipologie e per qualsiasi tipo di preparazione culinaria, ecco perché diventa necessario scoprire quali siano gli aspetti principali che le caratterizzano. In questa guida li vedremo tutti nel dettaglio, in modo da aiutarvi a individuare il prodotto che soddisfi di più le vostre esigenze e quelle del vostro palato.

Tipologia

Durante l’acquisto di una crema al pistacchio ci si rende subito conto dell’incredibile varietà d’offerta del goloso prodotto messa a disposizione dei consumatori da parte dei produttori specializzati. Infatti, al pari di qualsiasi altro tipo di crema, come quella di nocciole o il burro di arachidi, in commercio a seconda della consistenza e degli ingredienti aggiunti sarà possibile acquistare diverse versioni. Di seguito le principali.

Crema al pistacchio classica

La crema al pistacchio classica è quella dalla consistenza cremosa e vellutata, ideale per essere spalmata su una fetta di pane o anche per essere gustata direttamente con un cucchiaino. Ciò a cui bisogna prestare particolare attenzione è la percentuale di pistacchi utilizzata, spesso intorno al 10%. Ovviamente maggiore è questa percentuale migliore sarà la qualità del prodotto. La crema al pistacchio di solito viene preferita dolce, ma esistono delle varianti salate che si ottengono semplicemente senza aggiungere zucchero o dolcificanti, quindi con un sapore molto più naturale.

Crema al pistacchio proteica

Una versione molto apprezzata, soprattutto dagli sportivi, è la crema al pistacchio proteica, realizzata con una maggiore concentrazione di proteine del latte. Infatti, basta dare un’occhiata all’etichetta e confrontarla con una crema al pistacchio classica per rendersi immediatamente conto della grande differenza: per 100 g di crema al pistacchio proteica avremo circa 30/35 g di proteine contro gli appena 6/9 g di una classica.

crema al pistacchio proteica

Crema al pistacchio crunchy

Una crema al pistacchio la si può scegliere anche per la sua consistenza e non soltanto per il suo apporto proteico. Chi preferisce creme più croccanti infatti potrà orientarsi verso le versioni crunchy in cui sono presenti fragranti pezzi di pistacchio tutti da sgranocchiare. Anche in questo caso la si può assaporare sia da sola su un cucchiaino che in altri modi: con una fetta biscottata, su pan brioche o anche come farcitura per un dolce. Dei vari usi ne parleremo in maniera approfondita più avanti.

crema al pistacchio crunchy

Pasta di pistacchio

Altra variante in cui molto facilmente potrete incappare durante la vostra ricerca di creme al pistacchio è la pasta di pistacchio. La differenza risiede sia nella consistenza che nel contenuto, di conseguenza anche nell’uso. La pasta infatti viene anche definita pura perché diversamente dalla crema non contiene ingredienti aggiunti, come zucchero o latte, ma soltanto pistacchi al 100%. La consistenza però è molto più densa e spessa quindi viene utilizzata principalmente per preparare gelati, altri dolci o anche per aromatizzare la creme.

crema al pistacchio pasta pura

Ingredienti della crema al pistacchio

Dando uno sguardo alle varie tipologie di creme al pistacchio abbiamo già avuto modo di citare l’etichetta del prodotto, uno dei fattori di scelta che dovrebbe incidere di più durante l’acquisto di un qualsiasi prodotto alimentare. Nel caso delle creme al pistacchio sarà la vostra guida per capire se vi trovate di fronte a un elaborato di qualità oppure no. Vediamo insieme quali sono gli ingredienti più facili da riscontrare sulle confezioni della squisita crema.

Pistacchi

Primo elemento da verificare è senza dubbio la percentuale di pistacchi. Come abbiamo già accennato si tratta di un valore che spesso può variare e parte da un minimo del 10% per arrivare anche al 100% nel caso della pasta di pistacchi. Per le creme un 45/50% è già un ottimo indice di qualità del prodotto. Tra i pistacchi più rinomati troviamo spesso quelli provenienti dalla regione Sicilia, specialmente le varietà di Bronte di cui abbiamo già parlato nell’introduzione.

crema al pistacchio etichetta

Grassi vegetali

Scorrendo l’etichetta sarà facile individuare anche la voce grassi con tutte le tipologie presenti tra gli ingredienti. Spesso sono oli vegetali tra cui olio extra vergine d’oliva, quello di semi di girasole, di cocco, di palma o anche burro cacao. Ciò che bisogna osservare prima di ogni cosa è la quantità: se non specificata bisognerà fare caso alla posizione in cui si trova nella lista degli ingredienti (solitamente disposti dalla quantità maggiore alla minore). Altro consiglio è di controllare se si tratta di grassi idrogenati o non idrogenati, i secondi leggermente migliori rispetto ai primi perché subiscono meno processi chimici per essere ottenuti quindi sono meno dannosi per l’organismo.

Zuccheri

Un ingrediente che sarebbe bene non trovare ai primi posti dell’etichetta di una crema al pistacchio è lo zucchero. Si tratta di una sostanza essenziale per poter dolcificare la crema, ma che sarebbe meglio limitare. Probabilmente le versioni di maggiore qualità o anche biologiche utilizzano zucchero di canna o integrale, migliori rispetto a quello bianco classico che certamente avrà subito più processi di raffinazione.

Latte

Infine anche il latte viene spesso introdotto per ottenere delle ottime creme al pistacchio, soprattutto quello in polvere e quasi sempre scremato. Le percentuali possono variare a seconda della tipologia presa in esame, quelle proteiche avranno maggiori quantità di latte rispetto ad altre. Ad ogni modo, è un elemento fondamentale da valutare se si è intolleranti al lattosio.

Ingredienti biologici

Una tra le migliori opzioni in commercio è la crema al pistacchio biologica, realizzata con ingredienti provenienti da agricoltura biologica certificata. Questi prodotti sono riconoscibili grazie all’apposito simbolo verde sulla confezione. Inoltre, presso negozi specializzati sarà possibile acquistare anche crema al pistacchio senza lattosio o senza glutine per gli intolleranti. In caso di celiachia è sempre meglio chiedere al venditore se il prodotto in esame sia adatto oppure no.

Valori nutrizionali della crema al pistacchio

Una volta esaminata l’etichetta con gli ingredienti, sarà la volta di quella dedicata ai valori nutrizionali. Una crema al pistacchio, così come altre golose creme spalmabili, è un preparato ad alto contenuto calorico, si parla infatti di circa 600 Kcal per circa 100 g di prodotto. Ciò che però bisogna osservare più attentamente sono i grassi, che come abbiamo visto potrebbero essere particolarmente dannosi per l’organismo. Mediamente in 100 g di crema al pistacchio sarà possibile trovare tra i 30 e i 50 g di grassi a seconda della marca, di cui dai 12 ai 17 g sono grassi saturi. Ricordiamo che questi ultimi (il più delle volte di origine animale) sono nocivi per l’organismo poiché tendono ad accumularsi nel sangue con conseguente aumento del colesterolo LDL (quello “cattivo”). Altro valore nutrizionale della crema al pistacchio è dato dai carboidrati che mediamente sono presenti in una quantità di circa 40 g, di cui quasi la totalità sono zuccheri. Un valore piuttosto elevato. Infine ricordiamo che una crema al pistacchio è capace di apportare un livello proteico più o meno alto a seconda della tipologia scelta. Le creme classiche, come già accennato, hanno un valore proteico che si aggira intorno ai 7 g per 100 g di prodotto, mentre in quelle proteiche lo stesso valore aumenta fino a 35 g per la stessa quantità di crema.

crema al pistacchio valori nutrizionali

Benefici della crema al pistacchio

Nonostante l’alto valore energetico, la crema al pistacchio può apportare molti benefici al nostro organismo. I pistacchi infatti, associati a una dieta equilibrata e ad attività fisica regolare, aiutano a mantenere il peso forma perché riescono a donare un senso di sazietà nell’immediato. Inoltre sono ricchi di fibre, combattono la stitichezza e riducono lo stress favorendo il buonumore grazie alla presenza di vitamina B6, che stimola la mielina, sostanza coinvolta nello scambio di informazioni tra cervello e fibre nervose. Altro vantaggio del consumare pistacchi è l’apporto di sali minerali, come zinco e selenio, che aiutano a rendere più forti capelli e pelle. Insomma, sono davvero molteplici i benefici che se ne possono trarre, l’importante è scegliere sempre un prodotto realizzato con ingredienti poco processati dove la percentuale di pistacchi presente sia la più alta possibile.

crema al pistacchio benefici

Confezione

Quasi sempre la crema al pistacchio è venduta in comodi barattoli di vetro da 200 g, il formato più diffuso sul mercato. Ma per rispondere alle diverse esigenze sono presenti anche altre opzioni tra cui la confezione da 150 g, 190 g e 250 g, per uso domestico, e quelle da 500 g, 1 kg e 3 kg. Queste ultime sono creme destinate quasi sempre alla preparazione o alla farcitura di dolci e sono contenute in barattoli di plastica con manico. Ovviamente il vetro consente una migliore conservazione del prodotto rispetto alla plastica.

crema al pistacchio confezione

Le domande più frequenti sulla crema al pistacchio

Quanto costa la crema al pistacchio?

La qualità degli ingredienti, come spesso succede nei prodotti di genere alimentare, può incidere fortemente anche sul prezzo finale del prodotto. Nel caso delle creme al pistacchio, il costo medio di una confezione da 200 g è di circa 6/7€. Di conseguenza per i formati più grandi da 500 g il prezzo raddoppierà fino a 14/15€, mentre si inizierà a notare una leggera diminuzione per le confezioni grandi da 1 o 3 kg, il cui costo oscilla dai 25€ ai 30€.

Quali sono le migliori creme al pistacchio?

Le principali marche Made in Italy di creme al pistacchio provengono dalla regione Sicilia, soprattutto per la lunga tradizione che lega questa terra alla coltivazione dei preziosi alberi da frutto. Tra le più note ricordiamo Agrisicilia, Oro Verde, Astensis, Campo D’Oro, Caraci Sicily Food e Sciara. Altri noti marchi sono Giraudi, Pariani e Foodspring.

crema al pistacchio usi

Come usare la crema al pistacchio?

La crema al pistacchio è una crema spalmabile che può accompagnare diversi momenti della giornata, dalla colazione fino al dessert a seconda di come la si voglia utilizzare. Gli usi in cucina sono davvero molteplici a seconda che la si voglia destinare a un piatto salato o, come succede nella maggior parte dei casi, dolce. Di seguito alcune idee per usare al meglio la vostra appetitosa crema:

  • Piatti salati: anche un piatto salato può essere accompagnato dalla gustosa crema al pistacchio, sempre che sia sprovvista di zucchero o dolcificante. Sarà quindi perfetta per essere spalmata su tartine e crostini di un buon aperitivo o anche per condire la pasta, magari un bel piatto di spaghetti. In questi casi è più appropriato parlare di pesto di pistacchi che, se completato dall’aggiunta di gamberi e pomodorini, darà un risultato che riuscirà a conquistare anche i gusti più difficili;
  • Piatti dolci: se usata nella preparazione di muffin, torte, pasticcini, crostate o biscotti, una piccola quantità di crema al pistacchio può davvero fare la differenza e trasformare una semplice ricetta in un dolce dal sapore unico ed inimitabile.

Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
La migliore
Agrisicilia Crema spalmabile al pistacchio

Agrisicilia Crema spalmabile al pistacchio

Migliore offerta: 5,49€

Il miglior rapporto qualità prezzo
T-Rex Integratori Crema proteica gusto pistacchio

T-Rex Integratori Crema proteica gusto pistacchio

Migliore offerta: 10,99€