I migliori tavoli del 2022

Confronta i migliori tavoli del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Mobili fiver
103,00 €
Amazon
100,63 €
Amazon
244,48 €
Amazon
189,99 €
Amazon
136,60 €
Manomano
146,98 €

Collocazione

Cucina, soggiorno, sala da pranzo

Cucina, sala da pranzo

Cucina, soggiorno, sala da pranzo

Cucina, sala da pranzo

Cucina

Forma

Rettangolare

Rettangolare

Rettangolare

Rettangolare

Rettangolare

Posti a sedere

4 - 6 - 8

4

1 - 4 - 6 - 8 - 10

4

2

Materiali

Legno di rovere

Melamina, legno MDF

Melaminico, PVC, plastica ABS

Legno di pino

Melamina

Dimensioni chiuso

120 x 80 x 76 cm

110 x 70 x 73 cm

51 x 78 x 90 cm

108 x 65 cm

115 x 50 cm

Dimensioni aperto

160-200 x 80 x 76 cm

n.a.

97,5-144 -190,5-237 x 78 x 90 cm

n.a.

n.a.

Sedie incluse

4

Punti forti

Allungabile a tre lunghezze

Buon rapporto qualità/prezzo

Cinque configurazioni diverse

4 sedie incluse

4 ripiani laterali

Realizzato in vero legno

Dimensioni compatte per piccoli spazi

Design minimal e moderno

100% legno di pino

Adatto a cucine di piccole dimensioni

Made in Italy

Made in France

Punti deboli

Prezzo elevato

Non allungabile

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere il tavolo

Il tavolo è l’elemento attorno al quale solitamente si riuniscono famigliari e amici, si tratta quindi di uno dei mobili indispensabili in ogni casa. Generalmente è costituito da un piano orizzontale di diversa lunghezza, sostenuto da gambe e piedi di supporto. Tutte le sue parti possono essere realizzate in diversi materiali che ne definiscono sia il design che la qualità, più avanti in questa guida ne approfondiremo ogni dettaglio.tavolo arredamentoQuando ci si appresta a un acquisto del genere infatti è opportuno valutare alcuni aspetti poiché, a seconda della funzione che dovrà avere il tavolo, molte caratteristiche potrebbero cambiare e quindi non essere comuni a tutti i modelli disponibili in commercio. Certamente il tavolo è uno degli oggetti d’arredo che meglio completa gli ambienti più frequentati della casa, come la cucina o la sala da pranzo, è quindi necessario sceglierlo anche in armonia e in accordo con lo stile del resto del mobilio come per esempio le sedie, le credenze o anche il tappeto.
Sul mercato oggi sono presenti tantissimi marchi specializzati nel settore arredamento che mettono a disposizione del consumatore innumerevoli tipologie di tavoli tra cui poter scegliere, in grado di soddisfare davvero ogni esigenza. Vediamo insieme quali sono i criteri da valutare in vista di un imminente acquisto per poter così compiere una scelta mirata e su misura.

Funzione del tavolo

Scegliere un elemento d’arredo così importante come il tavolo non è un compito semplice, soprattutto per la vasta gamma di soluzioni disponibili all’utenza. Le tipologie in commercio infatti cambiano a seconda della collocazione nei diversi ambienti quindi anche della funzione che dovranno avere all’interno o all’esterno delle pareti domestiche. Qui di seguito troverete alcune tra le categorie più ricercate sul mercato.

Tavolo da pranzo

La sala da pranzo è uno dei locali della casa più frequentati dopo la cucina, è in quest’ambiente infatti che solitamente vengono accolti amici o parenti per pranzi o cene in compagnia. La scelta di un tavolo da pranzo quindi non deve essere casuale o basata su criteri esclusivamente estetici, ma anche funzionali. tavolo da pranzoPer questo tipo di tavolo è consigliabile acquistare un modello da almeno 6 o 8 posti affinché sia possibile ospitare almeno un altro nucleo familiare, considerando che il vostro sia ad esempio di quattro persone. Per quanto riguarda la struttura, i materiali e la forma, nei paragrafi successivi vedremo tra quante possibilità è possibile scegliere e quale sia la più adatta ad allestire una sala da pranzo.

Tavolo da cucina

Il tavolo della cucina è quello però più utilizzato, nella maggior parte dei casi anche più volte nell’arco della giornata, a seconda degli orari lavorativi o scolastici dei componenti della famiglia. Si tratta quindi di un tavolo in cui la qualità dei materiali e la funzionalità della struttura hanno importanza pari o superiore al design. tavolo cucinaPer i tavoli da cucina sono consigliati materiali robusti e resistenti come il legno, ma anche il vetro temprato combinato con il metallo potrebbe essere una buona soluzione. Se la cucina non è molto spaziosa è possibile acquistare modelli da quattro posti estensibili o anche ripiegabili, che osserveremo da vicino più avanti in questa guida.

Tavolo da salotto

Dalla cucina ci spostiamo in salotto, ambiente che è possibile arredare con un tavolino caratterizzato da una struttura più bassa. Questa tipologia viene sfruttata sia in posizione centrale rispetto a divani e poltrone, sia lungo le pareti. Sono molto comodi come piani di appoggio durante i momenti di relax, ad esempio per poggiarvi una buona tazza di tè verde, da bere tra una pagina e l’altra di un libro.

Tavolo da giardino

Trasferiamoci adesso negli ambienti esterni della vostra casa, quindi in giardino o in terrazzo. Non c’è nulla di meglio che allestire questi spazi con un comodo e accogliente tavolo da giardino, magari in stile con ombrellone, gazebo o dondolo. tavolo giardinoAnche in questo caso avrete a disposizione molti modelli realizzati in diversi materiali e forme.

Materiali

La longevità di un tavolo e di qualsiasi altro oggetto d’arredo è quasi sempre determinata dalla qualità dei materiali impiegati nella loro realizzazione. Robustezza, solidità e resistenza non sono caratteristiche riscontrabili in ogni materiale, ecco perché è necessario conoscere tutti quelli a disposizione per poi poter fare una selezione adatta alle proprie esigenze.

Tavoli in legno

Quando si parla di tavoli è molto difficile immaginarli in altri materiali che non siano il legno. Caldo, dal colore naturale e accogliente, il legno è ancora oggi uno dei materiali più utilizzati per i mobili. Nel complesso il legno è molto robusto e solido, quindi durevole nel tempo, ma allo stesso tempo bisogna valutarne anche alcuni svantaggi come la porosità. Questa caratteristica infatti lo rende poco ideale per i tavoli da cucina, su cui è più facile che possano cadere alcuni tipi di bevande o ingredienti che verrebbero quindi assorbiti. In questi casi è preferibile sottoporlo a trattamenti impermeabilizzanti.

Tavoli in vetro

Il tavolo in vetro è un’alternativa al legno molto apprezzata soprattutto per arredare le sale da pranzo. Si tratta di un materiale esteticamente di grande richiamo e che grazie alla trasparenza rende molto più luminoso l’ambiente circostante. tavolo vetroGeneralmente viene impiegato in combinazione con metallo o legno come supporti per gambe e piedi. Unico svantaggio del vetro è la sua fragilità, quindi è meno adatto ad ambienti come la cucina.

Tavolo in metallo

Come abbiamo appena potuto osservare il metallo è un elemento molto utilizzato insieme ad altri materiali come il vetro, ma per chi ama uno stile industriale oggi è possibile acquistare tavoli completamente in metallo dalle linee minimaliste. Si tratta di modelli tra i più resistenti e durevoli nel tempo, perfetti per una sala da pranzo o un salotto arredati a tema.

Tavolo in plastica

Anche la plastica viene molto impiegata nella realizzazione di tavoli, soprattutto per quelli da esterni o per quelli dedicati ai piccoli della casa. Il vantaggio principale della plastica è dato dal suo basso costo e dalla versatilità, ecco perché oggi trova grande impiego anche nel settore arredamento.

Struttura del tavolo

Un ulteriore aspetto da considerare è la struttura del tavolo, che negli ultimi anni ha acquistato sempre più forme e funzioni. Scegliere un tavolo da pranzo non richiederà le stesse considerazioni da fare per un modello da pic-nic per il quale infatti si valuteranno altre specifiche tecniche. Qui di seguito alcune soluzioni per ogni esigenza.

Tavoli classici

I tavoli classici con struttura fissa sono quelli con il piano orizzontale non modificabile, che quindi non può essere né ripiegato né allungato. Questa tipologia è utilizzata spesso in sala da pranzo, ma bisogna precisare che negli ultimi anni, a causa delle dimensioni sempre più piccole dei vari ambienti della casa, sono i modelli meno ricercati.

Tavoli estensibili

Il tavolo estensibile o allungabile è da sempre la soluzione preferita sia per tavoli da pranzo e cucina che per quelli da giardino, è come avere due tavoli in uno. tavolo estensibileLe modalità di estensione possono cambiare da modello a modello, solitamente una parte aggiuntiva è nascosta sotto il piano e può essere estratta una volta separate le due estremità. Un altro tipo di apertura è quello a libro, anch’esso molto funzionale e pratico.

Tavoli pieghevoli

Per chi invece ha pochissimo spazio, soprattutto in cucina, è possibile acquistare tavoli pieghevoli salvaspazio. Si tratta di modelli le cui estremità sono entrambe richiudibili su se stesse, lasciando in altezza soltanto una stretta base centrale che potrà facilmente essere addossata a una parete. Sempre nei tavoli pieghevoli rientrano i tavoli da campeggio, ideali per chi ama le comodità, anche immersi nella natura.

Dimensioni

Sono diversi i criteri da considerare per le dimensioni di un tavolo, che riguardano sia la sua struttura, sia la praticità e la comodità dei commensali. Ogni persona seduta mediamente ha bisogno di circa 40 cm frontalmente per poter mangiare in totale comfort; inoltre bisogna calcolare 60 cm di larghezza per ogni commensale e circa 60 cm tra il tavolo e un’eventuale parete per potersi alzare agevolmente. Una volta tenuto conto di questi parametri si può scegliere il tavolo dalle misure più adeguate.tavolo 8 postiPer le forme rettangolari la larghezza deve essere compresa tra gli 80 e i 100 cm, mentre la lunghezza può oscillare dai 120 cm per 6 persone ai 180 cm per 8 persone. Tra i tavoli più lunghi abbiamo quelli da 12 posti per una lunghezza di ben 270 cm. Per le forme tonde invece bisognerà considerare il diametro: 80 cm per 4 persone, 120 cm per 6 e 150 cm per 8 posti a sedere.

Forma e design

Tutte le caratteristiche viste finora riguardano soprattutto la funzionalità di un tavolo. Ma anche l’occhio vuole la sua parte, quindi vediamo anche da un punto di vista estetico quali sono le diverse possibilità disponibili sul mercato:

  • Tavolo rettangolare: è il design più comune per i tavoli di qualsiasi tipologia, quindi da cucina, pranzo, ecc. I modelli rettangolari sono più facilmente adattabili e possono anche essere posizionati di fianco alla parete. Due svantaggi sono le gambe, che possono essere d’intralcio, e la lontananza tra alcuni commensali nei tavoli da 6/8 posti;
  • Tavolo quadrato: i tavoli quadrati mantengono le stesse caratteristiche di una forma rettangolare, ma con dimensioni più contenute. In questo caso viene meno lo svantaggio della lontananza tra i commensali;
  • Tavolo tondo: il tavolo tondo garantisce un rapporto alla pari tra tutti i commensali per l’assenza dei capotavola. Inoltre, le gambe e i piedi non sono d’intralcio perché posti solitamente al centro. tavolo tondoUno svantaggio è l’impossibilità di collocarlo in linea con la parete come invece succede per quelli rettangolari o quadrati;
  • Tavolo ovale: i tavoli ovali sono una via di mezzo tra i rettangolari e i tondi. Con questa soluzione però si perde il rapporto alla pari tra i commensali che abbiamo con i modelli tondi e ritroviamo la lontananza tra le sedute poste alle estremità.

Le domande più frequenti sul tavolo

Quanto costa un tavolo?

Un tavolo, che sia da cucina, da pranzo o da salotto, come abbiamo potuto osservare rappresenta uno dei pezzi d’arredo più importanti della casa e il suo prezzo può variare anche di molto a seconda del modello e dei materiali scelti. Tra quelli più economici abbiamo i tavoli pieghevoli da campeggio in alluminio con un costo di circa 25 €, mentre per tavoli da cucina o da pranzo si parte da 70-80 € per un modello da 6 posti. Questi costi in alcuni casi raggiungono cifre davvero vertiginose soprattutto per tavoli di design che possono costare anche diverse migliaia di Euro. Chi invece si accontenta di una qualità media potrà acquistare un ottimo e robusto tavolo da 6/8 posti realizzato con materiali di qualità per un prezzo che oscilla dai 150 ai 250 € a seconda della grandezza e della marca.

Quali sono le migliori marche di tavoli?

Anche la marca può definire la qualità e il design di un tavolo. Tra quelle più prestigiose troviamo Cattelan e Calligaris, molto rinomate nel settore arredo, mentre tra i rivenditori con prezzi più accessibili e conosciuti non possiamo non citare Ikea e Mondo Convenienza.

Dove posizionare il tavolo da pranzo?

Il tavolo da pranzo oggi è considerato come parte integrante dell’ambiente in cui si colloca, ecco perché bisogna calcolare precisamente dove posizionarlo. Le soluzioni possono essere diverse e dipendono dalla grandezza della sala da pranzo o soggiorno. Il tavolo in certi casi può fungere da divisorio tra i due ambienti, salotto e sala da pranzo, ed essere collocato nel mezzo dell’abitazione. tavolo pranzo dove posizionarloAltra strategia potrebbe essere collocarlo vicino a una delle pareti, rispettando i criteri di spazio per i commensali esposti precedentemente, in linea con la porta d’ingresso. Per i tavoli tondi solitamente la scelta ricade verso gli angoli della stanza, magari tra due pareti con finestre in modo da creare una disposizione armonica con il resto del mobilio. Qualunque sia la vostra scelta è opportuno che il tavolo non sia d’intralcio e che i commensali abbiano il giusto spazio per sedersi, alzarsi e mangiare in totale comfort.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Il migliore
Mobili Fiver First

Mobili Fiver First

Migliore offerta: 103,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo
TemaHome Nice

TemaHome Nice

Migliore offerta: 100,63€