I migliori spaccalegna elettrici del 2019

Confronta i migliori spaccalegna elettrici del 2019 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Vinco TP372003

Voto: 8,5

TipologiaOrizzontale
Pressione di lavoro4 t
Lunghezza massima legna37 cm
Diametro massimo legna25 cm
Potenza motoreN.D.
DimensioniN.D.
PesoN.D.
Punti forti
  • Dimensioni compatte
  • Facile da spostare grazie alle ruote
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
Punti deboli
    Nessuno

Ribimex 3953

Voto: 8,5

TipologiaVerticale
Pressione di lavoro14 t
Lunghezza massima legna104 cm
Diametro massimo legna40 cm
Potenza motore3000 W
DimensioniN.D.
PesoN.D.
Punti forti
  • Può tagliare ceppi molto lunghi
  • Molto potente e veloce
Punti deboli
    Nessuno

Vigor VSL-5T

Voto: 8

TipologiaOrizzontale
Pressione di lavoro5 t
Lunghezza massima legna52 cm
Diametro massimo legnaN.D.
Potenza motore1500 W
Dimensioni100,6 x 46 x 28,2 cm
Peso50 kg
Punti forti
  • Utilizzo veloce e senza sforzi
  • Potenza di spinta piuttosto elevata
Punti deboli
    Nessuno

Forest Master FM10T

Voto: 8

TipologiaOrizzontale
Pressione di lavoro10 t
Lunghezza massima legna45 cm
Diametro massimo legna50 cm
Potenza motore2200 W
Dimensioni90 x 70 x 100 cm
Peso52 kg
Punti forti
  • Doppia lama
  • Ruote di trasporto
Punti deboli
    Nessuno

Al-Ko KHS 5204

Voto: 8

TipologiaOrizzontale
Pressione di lavoro5 t
Lunghezza massima legna52 cm
Diametro massimo legnaN.D.
Potenza motore2200 W
Dimensioni109 x 28,2 x 50,4 cm
Peso52 kg
Punti forti
  • Ottima lunghezza legno massima
  • Ruote di trasporto
Punti deboli
    Nessuno
Dario.ramponi
Autore
Dario

I fattori decisivi per la scelta dello spaccalegna elettrico

Lo spaccalegna è un macchinario piuttosto diffuso che sta gradualmente andando a sostituire l'utilizzo dell'ascia e del cono divaricatore. Questo strumento permette di risparmiare molto tempo e ottenere risultati migliori con meno fatica. Lo spaccalegna, chiamato anche rompilegna, è indicato naturalmente per tutti i professionisti che hanno esigenza di rompere tronchi di legno, ma anche per tutte le persone che hanno un camino o una stufa a legna e desiderano procurarsi da loro la legna per l'inverno. Sul mercato è possibile trovare diversi modelli di spaccalegna che si differenziano per diverse caratteristiche, tra cui anche il loro funzionamento vero e proprio. Esistono 3 tipi di spaccalegna, escludendo naturalmente quelli a mano o a pedale, eccoli:

  • Spaccalegna elettrico;
  • Spaccalegna termico: mosso da un motore a scoppio, spesso a 4 tempi;
  • Spaccalegna idraulico: funziona grazie al collegamento con la presa di forza di un trattore.

Gli spaccalegna elettrici sono consigliati alle persone che hanno una produzione di circa 10 steri di legna annui (uno stero equivale a un metro cubo di blocchi di legno), non inquinano e producono poco rumore; la loro potenza varia dai 1500 ai 3500 W e producono una pressione massima di circa 10 tonnellate.
Gli spaccalegna termici sono molto potenti e arrivano a sviluppare anche una potenza di 9000 W che equivale a circa 22 tonnellate. Sono indicati per chi produce circa 12 steri l'anno.
Infine, gli spaccalegna idraulici producono una spinta minima di circa 11 tonnellate e sono indicati per chiunque abbia una produzione superiore agli 12 steri l'anno.
In questa guida all'acquisto abbiamo deciso di parlare solamente degli spaccalegna elettrici, andandone ad analizzare le caratteristiche principali e più importanti per capire quale sia il più adatto per le esigenze di ognuno. Ecco i principali elementi di cui tenere conto quando si sceglie il proprio spaccalegna.spaccalegna elettrico struttura frontale


I migliori due prodotti della categoria

8 persone su 10 approfittano di queste offerte

Tipologia

Come primo elemento da analizzare abbiamo scelto la tipologia, che separa gli spaccalegna presenti sul mercato in due macrocategorie. Questo elemento ci permette di farci un'idea del macchinario con cui abbiamo a che fare prima di passare ad analizzare altri dettagli.
Il primo elemento che differenzia gli spaccalegna in commercio è l'orientamento del legno, infatti esistono sia spaccalegna orizzontali che verticali. Lo spaccalegna orizzontale ha un alloggio dove viene appoggiato il pezzo di legno da tagliare. Una volta messo il legno sul piano d'appoggio si mette in azione lo spaccalegna - che può avere una o due lame - e il gioco è fatto.
Lo spaccalegna verticale invece taglia il legno dall'alto verso il basso, quindi il ceppo va allocato in piedi e stretto tra le due braccia del macchinario. Gli spaccalegna verticali possono tagliare pezzi di legno più grandi sia per quanto riguarda l'altezza che il diametro; il posizionamento del legno è facilitato, infatti basta ribaltare il ciocco di legno per metterlo in posizione, in questo modo è facile caricare anche i pezzi più grossi e pesanti.spaccalegna elettrico orizzontale

Pressione di lavoro

In questo paragrafo abbiamo analizzato la caratteristica principale dello spaccalegna, ovvero la pressione che viene applicata dalla o dalle lame sul pezzo di legno da tagliare.
La pressione di lavoro si riferisce alla forza applicata dalla lama al legno ed è un valore fondamentale da analizzare per comprendere se il modello che stiamo analizzando è adatto all'utilizzo che intendiamo farne. Come abbiamo detto la pressione esercitata dalla lama dello spaccalegna varia in base al tipo di alimentazione dello stesso, in quanto in base a questa caratteristica varia la potenza del macchinario. I modelli più potenti sono quelli idraulici e arrivano a produrre una pressione che nella maggior parte dei casi supera le 2 tonnellate. Se escludiamo i modelli azionati a pedale o a mano, i modelli meno potenti sono quelli elettrici che producono dalle 4 alle 10 tonnellate; alcuni modelli elettrici possono arrivare a superare le 10 tonnellate, ma sono eccezioni.
Come anticipavamo nelle righe precedenti, in base alle proprie esigenze si può scegliere uno spaccalegna che applichi una pressione più o meno forte. La pressione da applicare per rompere la legna è direttamente proporzionale al ceppo da tagliare, quindi per tagliare un tronco di 60 cm di lunghezza e 50 cm di diametro servirà una pressione che si avvicina alle 10 tonnellate. Se invece i ceppi da tagliare sono piuttosto piccoli - diciamo 30 cm di lunghezza e 20 cm di diametro - la pressione necessaria per separare il legno diminuisce notevolmente, infatti una pressione di 5 tonnellate sarà sufficiente.
Segnaliamo inoltre che alcuni modelli di spaccalegna elettrici orizzontali sono dotati di due lame, una per lato, che solitamente applicano una pressione simile sul legno. In questo modo la pressione totale raddoppia rispetto a quella della singola lama e il legno viene tagliato più facilmente. Inoltre, il fatto di avere una lama da entrambi i lati facilita ulteriormente il taglio del legno e ne accelera l'esecuzione.spaccalegna elettrico pressione

Dimensioni massime legna

Per capire se il macchinario in esame è adatto ai propri scopi, si deve necessariamente capire quali sono le dimensioni massime della legna che è possibile tagliare col macchinario in esame.
Un elemento strettamente connesso alla pressione di lavoro riguarda le dimensioni massime dei pezzi di legno da tagliare con lo spaccalegna. Questo valore infatti dipende dalla pressione massima che il macchinario può applicare dal legno e da altri fattori come il materiale della lama e la stabilità strutturale dello spaccalegna in generale. Naturalmente le dimensioni massime della legna da tagliare dipendono anche dalle dimensioni generali del taglialegna.
Per parlare in termini pratici, gli spaccalegna che applicano una pressione di 5 tonnellate possono rompere pezzi di legno lunghi 50 cm e del diametro di 25 cm. Quando la pressione applicata sale a 7 tonnellate salgono anche le dimensioni massime del tronco da tagliare, nello specifico il diametro massimo sale a 50 cm, mentre la lunghezza rimane pressappoco la stessa. Quando invece la pressione di lavoro è di 10 tonnellate il diametro massimo di taglio supera i 50 cm, mentre la lunghezza massima arriva intorno ai 50 cm. Naturalmente questi sono solo valori approssimativi che possono variare in base a diversi fattori tra cui il tipo e il numero di lame montate, e le dimensioni strutturali dello spaccalegna. spaccalegna elettrico carrello


I migliori due prodotti della categoria

8 persone su 10 approfittano di queste offerte

Potenza del motore

Un altro elemento utile che può aiutare nella scelta di uno spaccalegna è la potenza del motore, valore dal quale dipendono le prestazioni del macchinario.
La pressione che viene esercitata dalla o dalle lame sul pezzo di legno dipende sicuramente dalla potenza del motore. Nel nostro caso, visto che il motore è elettrico, la potenza viene misurata in watt. In media i motori montati sugli spaccalegna elettrici hanno una potenza di 2200 watt, tuttavia può capitare che alcuni modelli abbiano una potenza un poco superiore o inferiore. Per esempio troviamo modelli la cui potenza sfiora o addirittura supera i 3000 watt, mentre in altri casi il motore è meno potente e sviluppa 1500 watt. Ad ogni modo ad una potenza uguale del motore non corrisponde sempre la stessa pressione di lavoro, perché come abbiamo detto questa è influenzata da diversi fattori. Infatti esistono alcuni modelli la cui potenza è uguale, ma la pressione applicata da uno dei due è doppia rispetto all'altro.spaccalegna elettrico struttura obliqua

Dimensioni

Le dimensioni di uno spaccalegna sono piuttosto importanti, innanzitutto perché da queste dipendono le dimensioni del pezzo di legno da rompere, ma anche perché è proprio dalle dimensioni dello spaccalegna che si può capire se è un macchinario stabile oppure no. Inoltre, un aspetto molto importante è l'altezza dello spaccalegna, infatti i modelli più bassi possono risultare comodi per alcune persone e scomodi per altre (lo stesso naturalmente vale per i modelli più alti). Infatti sia i modelli alti che quelli bassi hanno i propri pro e contro. I modelli più alti sono di sicuro più comodi in tutti quei casi in cui il legno non vada alzato dal terreno, inoltre sono preferiti dalle persone più alte. Tuttavia caricare pezzi di legno particolarmente pesanti può risultare scomodo, soprattutto se questi vanno sollevati da terra. I modelli più bassi invece sono più facili da caricare in quei casi in cui il pezzo di legno è molto pesante e quindi lo si preferisce far rotolare e poi ribaltarlo dentro l'alloggio dello spaccalegna.
In generale consigliamo di tenere conto del rapporto tra altezza e larghezza dello spaccalegna; questo valore è molto utile per farsi un'idea della stabilità generale del macchinario. I modelli più alti devono avere una larghezza maggiore per restare stabili durante l'utilizzo, altrimenti i movimenti dovuti alle lavorazioni rischiano di sbilanciare lo spaccalegna. Al contrario, i modelli che hanno un'altezza inferiore sono in media più stabili in quanto hanno un baricentro più basso.spaccalegna elettrico struttura laterale

Peso

Anche il peso gioca un ruolo fondamentale nello stabilizzare lo spaccalegna, infatti come per tutti i macchinari un peso maggiore contribuisce a tenere lo spaccalegna saldo a terra durante l'utilizzo. Tuttavia dovere usare un macchinario pesante ha naturalmente i suoi svantaggi. Pensate di dover spostare il vostro spaccalegna, magari dalla rimessa all'esterno o di doverlo caricare su un'auto o un furgone. A questo punto capirete l'importanza di non avere un macchinario troppo pesante. Tuttavia per facilitare i vari spostamenti la maggior parte degli spaccalegna è dotata di due ruote poste su uno dei lati corti. In questo modo per spostare lo spaccalegna basta sollevare il lato privo di ruote afferrando le apposite maniglie e trasportarlo comodamente sia sulla strada che su un prato.spaccalegna elettrico ruote trasporto


I migliori due prodotti della categoria

8 persone su 10 approfittano di queste offerte

Altri fattori da tenere a mente per la scelta dello spaccalegna elettrico

I materiali sono importanti?

I materiali di cui è composto lo spaccalegna sono naturalmente importanti sia per assicurarne la qualità delle prestazioni che per assicurarne una lunga durata. Il telaio e gli elementi aggiuntivi del macchinario devono essere di un materiale duro e resistente che possa sopportare le sollecitazioni causate dall'utilizzo, come per esempio il taglio di una grande quantità di legna o di pezzi di legno particolarmente grossi o massicci. Inoltre, lo spaccalegna viene solitamente utilizzato all'esterno o comunque in ambienti esposti all'umidità e alla temperatura esterna. Per questa ragione conviene sempre acquistare un modello che sia costruito con materiali soliti e che quindi non rischi di arrugginirsi o rompersi se esposto a questo tipo di sollecitazioni.

La marca è importante?

La marca dello spaccalegna in realtà non è molto importante. Anche se esistono pochi produttori, non è detto che una marca sconosciuta non possa produrre modelli di alta qualità. Tra i marchi noti anche per altri prodotti dedicati al giardinaggio troviamo la Einhell e la Al-Ko. Inoltre, un marchio che produce diversi modelli di spaccalegna è la Forest Master, che, come si intuisce dal nome, produce diversi macchinari per la lavorazione del legno.

Il prezzo è importante?

Per quanto riguarda il prezzo non esiste una risposta univoca. In alcuni casi il prezzo può essere importante, soprattutto quando stiamo parlando di macchinari professionali. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, un prezzo alto non è garanzia di un'alta qualità. Per essere più certi sulla qualità di un modello consigliamo di analizzare uno per uno tutti i parametri che abbiamo descritto in questa guida all'acquisto.


I migliori due prodotti della categoria

8 persone su 10 approfittano di queste offerte


Copyright Reviewlution GmbH – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono i migliori spaccalegna elettrici del 2019?

La tabella dei migliori spaccalegna elettrici del 2019 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Migliore
offerta
Vinco TP372003 199,90 €
Ribimex 3953 711,87 €
Vigor VSL-5T 287,00 €
Forest Master FM10T 449,99 €
Al-Ko KHS 5204 275,00 €

"Spaccalegna elettrico": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

8,5

Vinco TP372003

Migliore offerta: 249,90€

8,5

Ribimex 3953

Migliore offerta: 870,00€

8

Vigor VSL-5T

Migliore offerta: 287,00€