I migliori seggiolini bici anteriori del 2018

Confronta i migliori seggiolini bici anteriori del 2018 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Il migliore

WeeRide Kangaroo 98077

Migliori offerte
Spedizione inclusa
Portata massima15 kg
CompatibilitàSemi-universale
ComfortPoggiapiedi regolabili, poggiatesta imbottito
OmologazioneEN 14344
Punti forti
  • Cintura di sicurezza a 5 punti
  • Distribuzione del peso ottimizzata
  • Adatto alla maggior parte delle bici da uomo e donna (da 26″ e 28″)
Punti deboli
  • Potrebbe essere troppo piccolo oltre i 3 anni

Il miglior rapporto qualità-prezzo

Polisport Bilby SEG35N

Migliori offerte
Spedizione inclusa
Portata massima15 kg
CompatibilitàTubi tondi e ovali da 28 a 40 mm
ComfortPoggiapiedi regolabili, barra anteriore
OmologazioneEN 14344
Punti forti
  • Cintura di sicurezza a 3 punti
  • Barra anteriore removibile
Punti deboli
  • Non compatibile con bici con freni a bacchetta
  • Non compatibile con telai in fibra di carbonio

Il più venduto

Bellelli Rabbit 01RBT00002

Migliori offerte
Spedizione inclusa
Portata massima15 kg
CompatibilitàTubi da 28 a 45 mm e da 21 a 34 mm
ComfortPoggiapiedi regolabili, seduta imbottita
OmologazioneEN 14344
Punti forti
  • Cintura di sicurezza a 3 punti
  • Poggiapiedi progettato per evitare il contatto con la ruota
  • Pensato per assicurare un supporto ottimale
Punti deboli
  • Staffa di montaggio corta, non compatibile con molte bici da uomo

Il più economico

Dieffe Ufo Basic

Migliori offerte
Spedizione inclusa
Portata massima15 kg
CompatibilitàTubi da 21 a 25 mm
ComfortFodera traspirante in cotone
OmologazioneN.d.
Punti forti
  • Cintura di sicurezza a 3 punti
  • Ingombro ridotto
Punti deboli
  • Privo di poggiapiedi
  • Conformità alle norme più recenti da verificare

Da scoprire

Thule RideAlong Mini 100103

Migliori offerte
Spedizione inclusa
Portata massima15 kg
CompatibilitàTubi da 20 a 28 mm
ComfortPoggiapiedi regolabili, maniglia di appoggio
OmologazioneEN 14344
Punti forti
  • Cintura di sicurezza a 5 punti imbottita
  • Imbottitura idrorepellente e removibile
Punti deboli
  • Non compatibile con telai in fibra di carbonio

I fattori decisivi per la scelta del seggiolino bici anteriore

Con l'arrivo della bella stagione, non c'è nulla di più piacevole dell'inforcare la bicicletta e godersi una salutare pedalata all'aria aperta. Anche nella vita di tutti i giorni, in realtà, la bici può rivelarsi un'alleata fondamentale: in città, per esempio, questo mezzo di trasporto ci consente di spostarci velocemente, risparmiando sulla benzina ed evitando lo stress del traffico e del trovare parcheggio. Quando si hanno bimbi piccoli, però, non è raro che la bicicletta finisca per essere abbandonata in un angolo del garage; in questi casi, infatti, i genitori tendono a preferire mezzi che reputano più sicuri, come l'automobile.

Una soluzione, però, esiste: stiamo parlando del seggiolino per la bici, che consente agli adulti di utilizzare la bicicletta assieme ai loro piccoli, rendendola sicura a tutti gli effetti. Installando un seggiolino sulle loro bici, quindi, mamme e papà potranno non solo continuare a spostarsi facilmente sulle strade urbane portando il bambino con sé, ma non dovranno nemmeno rinunciare alle pedalate del fine settimana, un'ottima opportunità per divertirsi facendo anche attività fisica. Vista la varietà di modelli in commercio, poi, anche chi ha bimbi molto piccoli e ha il desiderio di tenerli sotto controllo potrà trovare la tipologia adatta alle proprie esigenze: in questi casi, infatti, si può optare per un seggiolino da fissare alla parte anteriore della bicicletta.

Prima di comprare un prodotto di questo tipo, tuttavia, è necessario valutare attentamente una serie di fattori che ci permetteranno di capire quale modello fa al caso nostro e come potremo utilizzarlo al meglio; in questa guida all'acquisto li prenderemo in analisi e vedremo quali sono le caratteristiche consentono di riconoscere un seggiolino anteriore sicuro e adatto alle vostre esigenze.

Seggiolino bici anteriore

Omologazione: le norme da rispettare per il trasporto in sicurezza

Come sempre, quando si tratta del trasporto di bimbi piccoli, il primo elemento a cui fare attenzione è la sicurezza. Innanzitutto, quindi, bisogna capire quali sono le caratteristiche generali che un seggiolino deve presentare per essere considerato a norma di legge e sicuro per il bambino che si desidera trasportare.

In Italia, le regole per la circolazione dei velocipedi sono stabilite dall'articolo 182 del Codice della Strada, al cui comma 5 si indica che un conducente maggiorenne può trasportare sulla sua bicicletta un solo bambino di massimo otto anni di età, opportunamente assicurato al mezzo con le apposite misure; al comma 5 dell'articolo 68, poi, viene segnalato che il seggiolino può essere installato in due modi:

  • Tra il manubrio della bicicletta e il conducente, unicamente fino ai 15 kg del bambino;
  • Sulla parte posteriore della bici, dunque dietro il conducente, per bambini fino agli 8 anni di età.

L'articolo 225, inoltre, stabilisce che, per poter essere considerato sicuro, un seggiolino per bicicletta deve presentare le seguenti caratteristiche:

  • Il seggiolino deve essere composto da sedile con schienale, sistema di fissaggio alla bici che ne impedisca lo sganciamento accidentale, sistema di sicurezza del bambino costituito da bretelle o cintura di contenimento e una struttura di protezione dei piedi e, infine, braccioli. Questi ultimi possono essere omessi per il trasporto posteriore di bambini oltre i quattro anni;
  • Una volta installato, il seggiolino non deve ostacolare la visuale del conducente e limitarne la libertà di manovra. I seggiolini regolarmente omologati, quindi, dovrebbero essere proporzionali ai limiti dimensionali fissati per le biciclette dal Codice della Strada (articolo 50), ovvero: larghezza massima 1,30 metri, lunghezza massima 3 metri, altezza massima 2,20 metri;
  • Il seggiolino deve essere munito di istruzioni illustrate per il montaggio e indicazioni per l'uso, oltre che una dichiarazione dell'azienda produttrice che attesti la conformità del prodotto alle norme vigenti;
  • Sul seggiolino devono essere impressi in modo visibile l'anno di produzione e il nome dell'azienda produttrice o di chi provvede alla commercializzazione del prodotto in questione.

A tutto ciò si affianca la normativa europea UNI EN 14344:2005, pensata per sostituire in futuro le attuali normative nazionali, che stabilisce requisiti di sicurezza e parametri costruttivi a cui le aziende produttrici di seggiolini per biciclette si stanno gradualmente adeguando. Tale normativa classifica i seggiolini attualmente in commercio secondo tre sigle, in base al loro posizionamento e al peso del bambino:

  • A15: sono i seggiolini posteriori adatti a bambini dai 9 ai 15 kg;
  • A22: sono i seggiolini posteriori idonei al trasporto di bambini dai 9 ai 22 kg;
  • C15: sono i seggiolini anteriori pensati per sorreggere bambini dai 9 ai 15 kg.

La UNI EN 14344:2005, inoltre, indica che su tutti i seggiolini le sporgenze, gli angoli e le estremità devono essere arrotondate, ripiegate o protette con un rivestimento in plastica, onde evitare che il bambino possa ferirsi; occorre infine che il seggiolino sia privo di piccole componenti che i più piccoli possono staccare e ingerire.
Seggiolino bici anteriore fissato

Seggiolino bici anteriore: come individuare il modello adatto

A quali elementi fare attenzione, dunque, quando si vuole acquistare un seggiolino per bici da installare sulla parte anteriore? Vediamoli insieme in questa lista:

  • Età del bambino: prima di iniziare a utilizzare un seggiolino per bici, è necessario che il bambino sia in grado di stare seduto da solo. L'età consigliata è a partire dagli 8-9 mesi circa, periodo in cui i più piccoli hanno normalmente consolidato i muscoli del collo e della schiena;
  • Peso del bambino: come visto nel paragrafo precedente, per poter essere posizionato su un seggiolino anteriore occorre che il peso del bambino non sia inferiore ai 9 kg e superiore ai 15 kg;
  • Etichetta del seggiolino: l'etichetta di un seggiolino regolarmente omologato riporta chiaramente il numero della norma EN 14344, la portata massima della seduta, il nome e/o il marchio dell'azienda produttrice e, infine, la data e il mese di fabbricazione.

Sistema di fissaggio

La seconda caratteristica da valutare, dopo essersi assicurati che il seggiolino scelto sia regolarmente omologato, è la compatibilità con il proprio modello di bicicletta.

Generalmente, verificare la compatibilità di un seggiolino non è un'operazione complessa: i produttori affidabili, infatti, mettono a disposizione tutte le informazioni utili per l'utente e specificano chiaramente il diametro che il telaio o il tubo di sterzo devono avere per poter fissare il seggiolino in sicurezza. Negli ultimi anni, inoltre, sempre più marchi propongono un sistema di fissaggio semi-universale, che può essere adattato alla maggior parte dei modelli di biciclette presenti sul mercato.

Particolare attenzione va prestata quando la bicicletta a cui si desidera fissare il seggiolino presenta freni a bacchetta: questi ultimi, infatti, potrebbero interferire con il blocco di fissaggio del seggiolino anteriore; anche in questo caso, comunque, l'azienda produttrice dovrebbe fornire informazioni specifiche in proposito.
Seggiolino bici anteriore componenti fissaggio

Comfort

Una volta appurata la sicurezza di un seggiolino anteriore e la compatibilità con la propria bicicletta, è fondamentale prestare attenzione anche al livello di comfort che questo può offrire al bambino; è molto importante, infatti, che i piccoli siano il più possibile comodi, non solo durante pedalate molto lunghe ma anche in caso di spostamenti frequenti. Questo perché l'idea di rimanere seduti e legati con le cinture di sicurezza non viene sempre accettata di buon grado dai bambini, che potrebbero protestare e dimenarsi, rischiando di portare il conducente a perdere l'equilibrio della bicicletta. Una seduta comoda, confortevole e con un minimo di imbottitura, quindi, aiuta i bimbi ad accettare la situazione con maggiore tranquillità.

L'ideale, dunque, è acquistare un seggiolino anteriore dotato di poggiapiedi regolabili, in modo da adattarli perfettamente alla corporatura del bambino; ottimi anche i modelli che offrono ampio spazio alle gambe e alle ginocchia del piccolo. Consigliamo inoltre di puntare su un seggiolino il cui schienale presenti un piccolo buco o comunque uno spazio per il casco: questa caratteristica consente al bambino di proteggere al meglio la sua testa, senza però piegare il collo in modo innaturale e rinunciare a distendersi in tutta comodità.

Molti seggiolini da posizionare davanti al conducente, infine, sono dotati di una barra anteriore: questo elemento, oltre ad assicurare una ritenzione ottimale del piccolo passeggero, evitando che il bambino urti contro il manubrio della bicicletta, fungono anche da appoggio per le braccia. I modelli più sofisticati, poi, presentano un vero e proprio poggiatesta imbottito, che il bambino può utilizzare al pari di un cuscino qualora desiderasse schiacciare un pisolino in sicurezza durante la pedalata.

Seggiolino bici anteriore poggiatesta

Manutenzione

Quando si tratta di seggiolini per bici, una costante manutenzione è essenziale: questo permette infatti di mantenere il prodotto in buono stato, dunque perfettamente sicuro per il bambino, e di sfruttarlo il più a lungo possibile. Consigliamo dunque di proteggere il seggiolino da fonti di calore dirette o da pioggia e altre intemperie: a lungo andare, infatti, queste potrebbero portare alcune componenti ad arrugginirsi o deformarsi, mettendo in pericolo la stabilità e la sicurezza del seggiolino stesso. L'ideale, dunque, è lasciare la propria bicicletta con seggiolino annesso al coperto.

Seggiolino bici anteriore: i pro e contro

Data la vasta offerta di modelli disponibili, perché scegliere un seggiolino per bici da installare sulla parte anteriore? Molti genitori reputano questa tipologia di seggiolino ideale quando i bambini sono molto piccoli, dal momento che, contrariamente a quelli posteriori, consente di tenere il piccolo sotto stretto controllo visivo. I vantaggi del seggiolino da bici anteriore, però, non riguardano solo le mamme e i papà più apprensivi: con il bambino seduto davanti a noi, infatti, potremo semplicemente chiacchierare con lui e intrattenerlo con una maggiore naturalezza durante la pedalata, evitando che si annoi e inizi a dimenarsi pericolosamente. Inoltre, non avendo nessun ostacolo davanti a sé, il bambino stesso potrà godere appieno della vista e scoprire con i suoi occhi il mondo che lo circonda.

Quest'ultimo aspetto, in realtà, rappresenta per molti genitori un'arma a doppio taglio: quando seduti davanti a noi, infatti, i più piccoli sono innegabilmente anche molto più esposti di quanto non lo siano sul seggiolino posteriore; per ovviare almeno in parte a questa situazione molti si procurano gli appositi paravento per bici, ideali per proteggere i bambini dalla pioggia e dal vento, oltre che dagli insetti.

Rispetto alla variante da installare dietro, inoltre, il seggiolino anteriore mette maggiormente alla prova l'equilibrio del conducente e rischia, molto spesso, di ostacolare la pedalata dei genitori inesperti; occorre dunque acquistare un minimo di pratica prima di poter destreggiarsi nel traffico cittadino con il piccolo al seguito.

Resta il fatto che, rispetto al seggiolino posteriore (che per legge può avere una portata massima più elevata), il seggiolino anteriore può essere sfruttato per un periodo più breve: normalmente, infatti, i bambini raggiungono i 15 kg attorno al secondo o terzo anno di vita, dimensioni a partire delle quali dovranno necessariamente passare al seggiolino posteriore; d'altra parte, una volta utilizzato per tutto il tempo possibile, il seggiolino anteriore potrà eventualmente essere rivenduto oppure tenuto da parte per eventuali fratellini o sorelline.

Seggiolino bici anteriore cinture sicurezza

Come usare il seggiolino bici anteriore in sicurezza

Per concludere elenchiamo alcuni semplici consigli che consentono di utilizzare al meglio il seggiolino anteriore:

  • Non trasportare bambini il cui peso è maggiore della portata massima consentita;
  • Rallentare gradualmente prima di frenare, visto che l'aggiunta del peso del bambino a bordo richiederà più tempo per l'arresto rispetto a quando si pedala da soli;
  • Prima di ogni utilizzo del seggiolino, verificare che tutte le chiusure e le viti siano ancora ben salde e strette;
  • Fare sempre indossare al proprio piccolo un casco da bici regolarmente omologato.

"Seggiolino bici anteriore": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

WeeRide Kangaroo 98077

Miglior prezzo: 89,90€

Il miglior rapporto qualità-prezzo

Polisport Bilby SEG35N

Miglior prezzo: 38,31€

Il più venduto

Bellelli Rabbit 01RBT00002

Miglior prezzo: 23,93€