I migliori whisky – ecco i nostri 7 whisky preferiti

Il whisky è un vero e proprio stile di vita, e anche noi di QS non potevamo non dire la nostra. Questa guida serve proprio ad indirizzare i meno esperti alla scelta di un whisky da assaggiare, ma ricordatevi di non mettervi alla guida dopo aver assaggiato i prodotti da noi consigliati!
Prenderemo in considerazione whisky in fasce di prezzo più o meno abbordabili, poiché sarebbe fin troppo semplice produrre un corollario di "big" che quasi nessuno potrà acquistare mai (ci sono bottiglie che superano anche i 2000 dollari).

I migliori Whisky commerciali

7. Jameson: il fortunato irlandese

JamesonIl Jameson è un whiskey irlandese ed è particolarmente famoso, nonché uno dei più venduti al mondo (parliamo di decine di milioni di bottiglie vendute ogni anno!).
Chi è stato a Dublino, magari nel famoso quartiere Temple Bar, sa bene che una bottiglia capovolta di Jameson non può mancare dietro ogni bancone.
Esistono diverse versioni di whisky di questa celebre marca, da alcune economiche fino a più pregiate riserve da 30-40 Euro circa. Noi vi consigliamo, se non siete degustatori esperti, la versione più economica.
Lo consigliamo a chi inizia la sua avventura nel mondo dei whiskey, sia per il prezzo abbordabile, sia per il gusto dolce e morbido rispetto a tanti whisky grazie a cui potrete cominciare ad apprezzare l'aroma caratteristico di questa bevanda.

6. Jack Daniel's: il divo americano

Jack Daniel'sIl Jack Daniel's è un whiskey americano, più precisamente del Tennessee, che è stato reso celebre nel tempo da tanti film girati ad Hollywood.
Chi più e chi meno, tutti lo conosciamo, perlomeno nelle vesti più economiche, visto che ne esistono anche delle versioni per palati più fini.
La classica bottiglia con etichetta nera, però, è quella che solitamente vedete in bar e discoteche, perché questo alcolico è molto utilizzato anche per la preparazione di cocktail.
Quindi, nel caso siate amanti del più classico whisky e coca con ghiaccio, vi consigliamo di prendere una bottiglia di quelle meno costose.

5. Johnnie Walker: l'eleganza dei colori

La Scozia è famosa per la qualità dei suoi whiskey e, come recita il titolo di questo paragrafo, lo scettro del più venduto spetta al famoso Johnnie Walker. La fabbrica produce diversi tipi di whiskey, ognuno di essi contrassegnato da una differente etichetta che distingue perlopiù la qualità della bottiglia.
Quello che vi consigliamo, che non è il più economico ma ugualmente adeguato a tutte le tasche, è il Johnnie Walker Black Label. Si tratta di un whiskey delicato, che in molti descrivono "liscio come la seta", ideale pertanto anche per chi inizia.

Johnnie Walker Black Label

I migliori whisky scozzesi

4. Talisker: whisky, acqua e cioccolato

TaliskerSalendo di prezzo e di qualità, non possiamo non inserire lo scozzese Talisker.
Questo single malt è particolarmente amato da chi, ormai stanco dei whisky per "principianti", sceglie di passare alla fase successiva.
La caratteristica peculiare del Talisker è quella di avere un gusto ricco di torba, affumicato se vogliamo, tanto che, per apprezzarlo al meglio, viene sempre servito con un bicchiere d'acqua e del cioccolato (ma questo è un sistema perfetto che vi consigliamo anche per gustare anche whisky di tanti altri marchi!).
Come accade per molti produttori, anche dalle distillerie dell'isola di Skye dove nace il Talisker escono diverse tipologie di whiskey, e noi vi consigliamo la versione più classica, tanto per iniziare...

3. Lagavulin: il più salino e torbato

Lagavulin 16Un altro scozzese, un altro single malt e un altro prodotto isolano: questo è l'identikit del Lagavulin che, come il precedente whiskey, entra nella nostra classifica.
Ci sono diverse edizioni, ma senza dubbio la più famosa è quella del 16 years old, che è da consigliare per l'ottimo rapporto qualità/prezzo.
Siamo infatti ancora in una fascia di prezzo abbordabile, e il retrogusto di questo distillato salino e torbato generalmente piace molto a coloro che hanno già un po' di esperienza come assaggiatori di whisky.

2. Oban: l'ultimo immortale

Altro secolare whiskey scozzese è l'Oban, che è ben conosciuto e apprezzato dagli intenditori di tutto il mondo. Anche in questo caso ci sono diverse edizioni, anche se il costo di questo single malt è quasi sempre sopra la media. Un'altra differenza rispetto ai due precedenti, che ricordiamo provengono da piccole isole, è appunto quella di avere distillerie sul suolo scozzese (nella famosa regione delle Highland).

Oban 14

La bottiglia più commerciale, conosciuta e venduta è quella del 14 anni, dal sapore secco e robusto e tanto apprezzato dagli intenditori che amano gustare lentamente il whisky.

1. Il miglior whisky del mondo

Fuori classifica vi segnaliamo anche il miglior whisky del mondo, che incredibilmente arriva dal Giappone. Infatti da tempo anche il Sol Levante coltiva interesse per questa bevanda e, sicuro di aver tutto l'occorrente per ottimi risultati (la terra vulcanica sicuramente aiuta), ha ben investito nella sua scommessa.
Secondo l'esperto Jim Murray, è lo Yamazaki single malt Sherry Cask 2013 il migliore whisky in commercio, nonché molto difficile da trovare. Purtroppo non abbiamo ancora mai avuto il piacere di provarlo, ma dalla stessa distilleria abbiamo opzionato per noi e per voi un altro della stessa casata: lo Yamazaki 10 anni.

Yamazaki

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!