I migliori ferri da stiro verticali portatili del 2018

Confronta i migliori ferri da stiro verticali portatili del 2018 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Al momento non disponibile in nessun negozio.

Vai a:
Offerte del giorno
Altri prodotti recensiti
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

5 Fattori decisivi per la scelta del ferro da stiro verticale portatile

1. Struttura

Il ferro da stiro a vapore verticale è un tipo particolare di ferro da stiro che, come suggerisce il nome stesso, ha come sua peculiarità il funzionamento ad erogazione di vapore in verticale. Noi ci occuperemo solo di una sottocategoria adatta all'uso privato: il ferro da stiro a vapore verticale portatile o da viaggio. Vi basti considerare che vi sono altre tipologie di ferri da stiro verticali più ingombranti e complesse, che vengono usate a fini industriali o nei laboratori sartoriali.
Il ferro da stiro verticale portatile è un tipo di ferro progettato appositamente per un veloce utilizzo in quelle situazioni particolari in cui siamo sprovvisti di asse da stiro. Forse vi sarà capitato di essere in viaggio per un’occasione formale e di aver avuto bisogno di stirare una camicia per presentarvi in modo impeccabile: in questo caso un ferro di questo tipo sarebbe venuto in vostro soccorso.
Il ferro da stiro verticale non garantisce gli stessi risultati di un ferro da stiro orizzontale, ma presenta il grande vantaggio di non richiedere alcun piano di appoggio: per stirare dovremo semplicemente accostare l’erogatore di vapore ai nostri capi di abbigliamento opportunamente appesi.

Nella foto seguente potete farvi un'idea delle dimensioni del prodotto e della sua impugnatura.

Ferro da stiro verticale impugnatura

Il ferro da stiro verticale, oltre che per stirare, può essere utilizzato anche per rinfrescare i capi prima e dopo un cambio di stagione, togliere gli odori ed infine igienizzare sia gli indumenti che parti di arredamento come tende, poltrone e divani in stoffa.
Considerate le peculiarità di questo tipo di prodotto, a nostro parere il primo fattore da prendere in esame nella scelta di un ferro da stiro verticale portatile è quello che riguarda la struttura, perché da essa dipendono l’ingombro e il peso, elementi che influiscono notevolmente sulla praticità di utilizzo in situazioni di trasferta, che sono appunto quelle per cui i ferri portatili sono pensati.
Un buon ferro da stiro verticale da viaggio dovrebbe ingombrare il meno possibile ed essere molto leggero, in modo da garantire un facile trasporto in valigia.

Qui di seguito vediamo nel dettaglio le diverse caratteristiche strutturali da prendere in considerazione.

Peso

Tutti sappiamo che una valigia ben organizzata può aiutarci a viaggiare meglio, senza dimenticare che le compagnie aeree pongono dei limiti di peso ai bagagli a mano e da stiva. Per questo motivo un ferro da stiro verticale dovrebbe essere leggero, senza che tale aspetto comprometta la qualità delle sue prestazioni.
Indicativamente il suo peso può variare ed essere compreso tra 700 g e 1,7 kg. Nei migliori dei casi sarebbe meglio che non superasse un chilo di peso. Il peso dipende chiaramente dai materiali costitutivi e dalle dimensioni del ferro da stiro verticale portatile.

Ingombro e dimensioni

Altro fattore importante per un’ottima organizzazione della valigia è l’ingombro. Per ridurre l’ingombro, consigliamo di riporre il ferro in valigia senza scatola e possibilmente nella sua custodia protettiva o in una borsa morbida di stoffa, in modo tale che rimanga protetto.
I ferri da stiro verticali possono avere fondamentalmente due tipi di forma, e quelli a nostro avviso più pratici hanno le sembianze di una spazzola. Troviamo infatti solitamente un manico da cui impugnare il ferro, che solitamente contiene anche il serbatoio dell'acqua, ed un'estremità dotata di fori atta all'erogazione del vapore.
Spesso questi ferri presentano una base di appoggio o un gancio che permette di appenderli a parete, in modo da semplificarne la collocazione domestica.

Nella foto seguente vi esponiamo un esemplare munito di gancio.
Ferro da stiro verticale gancio
Un ferro di questo tipo sarà sicuramente più comodo non solo da impugnare, ma anche da infilare in valigia tra i vostri indumenti, anche se probabilmente avrà un serbatoio molto ridotto. Sempre indicativamente vi segnaliamo che le dimensioni possono essere comprese tra 24 x 18 x 10 cm e 35 x 21 x 14 cm.

In alternativa potete trovare dei ferri da stiro verticali che hanno la forma di una brocca con manico: questi presentano lo svantaggio di ingombrare di più, ma hanno un serbatoio sicuramente più capace.
La scelta della forma dipende quindi dalle vostre necessità: se viaggiate spesso per lavoro e fate lunghe trasferte, vi converrà orientarvi su un ferro dalla forma affusolata a spazzola, se invece non avete questa esigenza e avete bisogno di uno strumento economico con il quale rinfrescare i capi ed igienizzare i divani di casa, potete tranquillamente scegliere un modello più ingombrante e capiente, che non vi costringa ad interrompere troppo spesso il lavoro per caricare il serbatoio.

Pulsanti

I pulsanti presenti sul corpo del ferro verticale sono quasi assenti. Ricordiamo, infatti, che il ferro verticale svolge solo funzioni basilari e non potrà mai sostituire a tutti gli effetti un ferro da stiro standard orizzontale. Di solito si trova un solo pulsante per l’erogazione del vapore, che consiste in un grilletto posto sul manico, chiaramente visibile nella foto seguente.

ferro da stiro verticale portatile grilletto
L’interruttore di accensione, quando presente, si può trovare sia sul corpo del ferro che sulla spina della corrente, come potete vedere nella foto precedente. In alcuni modelli a brocca troviamo un semplice interruttore sulla sommità del ferro. Nella foto seguente potete vedere un esempio di interruttore presente sulla spina della corrente.Ferro da stiro verticale presa con interruttore
Il ferro verticale può presentare anche una rotella per la regolazione del vapore: tuttavia non riteniamo che sia un elemento indispensabile, perché di solito questa tipologia di ferro da stiro è adatta a tutti i tessuti non abbastanza potente da richiedere regolazioni per non rovinare i capi.
Per togliervi ogni dubbio, consigliamo sempre di leggere il libretto informativo che trovate nella confezione del prodotto.
Comandi e manico dovrebbero essere ergonomici e antiscivolo, in modo da ridurre al minimo il rischio di cadute.

Serbatoio

Il serbatoio è parte integrante della struttura del ferro da stiro e può essere sia estraibile che interno.
Il serbatoio estraibile è più facile da riempire, perché basta rimuoverlo dal corpo del ferro e metterlo sotto un rubinetto. Nella foto sottostante vi presentiamo un esemplare di serbatoio estraibile.

Ferro da stiro verticale serbatoio

Al contrario, il serbatoio interno è meno maneggevole e di solito caratterizza i ferri verticali a forma di brocca.
Altra caratteristica da tenere in considerazione riguarda la capacità del serbatoio. In generale il serbatoio del ferro da stiro verticale è più piccolo rispetto a quello di un comune ferro da stiro orizzontale, e nel caso del ferro da stiro verticale con serbatoio rimovibile la sua capacità sarà ancora più ridotta.
In termini pratici, un buon ferro da stiro ad erogazione verticale dotato di serbatoio estraibile da 60 ml offre un'autonomia sufficiente a stirare una camicia, dopodiché andrà riboccato. Evidentemente quanto più piccolo sarà il serbatoio quanto più spesso dovrete interrompere la stiratura per riempirlo di acqua.
I ferri da stiro verticali portatili a brocca, invece, sono di norma più capienti rispetto a quelli a spazzola, e hanno serbatoi che arrivano anche a 200 ml.

Cavo

Ultimo aspetto strutturale che prendiamo in esame è il cavo. Se intendete usare il ferro a vapore verticale per stirare le tende, potrebbe esser molto utile valutare anche tale aspetto.
Come vedete dalla foto seguente, di solito questi elettrodomestici non hanno un cavo particolarmente lungo (circa 2 metri), e spesso la lunghezza del cavo non è indicata nelle specifiche tecniche. Quindi mettete in conto di impiegare una prolunga, se desiderate stirare ed igienizzare le vostre tende nelle parti più alte.
Infine segnaliamo che per motivi di sicurezza è bene fare attenzione che l’erogatore di vapore non entri mai in contatto con il cavo quando appoggiate il ferro.

Ferro da stiro verticale cavo

2. Funzioni

Anche le funzioni di un ferro da stiro verticale sono semplificate e ridotte rispetto a un ferro da stiro orizzontale, tuttavia pensiamo sia importante valutare, ai fini della scelta del prodotto più adatto alle proprie esigenze, quante e quali funzioni il ferro da stiro verticale portatile metta a disposizione. Vediamo ora nel dettaglio le più comuni e utili.

Posizione verticale e orizzontale

La prima funzione da sottolineare riguarda l’erogazione verticale e orizzontale: vi sono infatti ferri da stiro verticali “due in uno” che hanno la possibilità di stirare anche su un piano di appoggio.
Tale funzione è possibile grazie a una particolare struttura che permette di erogare il vapore anche in orizzontale: in questo modo potrete stirare, ad esempio, le lenzuola direttamente sul letto. Questa funzione rende il ferro particolarmente versatile e consente, se il piano di appoggio è presente, di migliorare la qualità della stiratura.
I ferri da stiro che hanno questa particolarità dovrebbero avere una piastra adatta a entrare in contatto con tutti i tessuti, anche quelli più delicati come la seta.

Spie luminose

Di solito la presenza di una spia luminosa che indica l’accensione e il funzionamento dell’apparecchio è molto comune. La decodificazione dei segnali luminosi varia da produttore a produttore ed è sempre indicata nel libretto delle istruzioni.
Tenete presente che, dal momento in cui la spina della corrente è inserita e si accende la spia luminosa, dovrete attendere circa un minuto prima che il ferro sia pronto per l’erogazione del vapore (il tempo di attesa, come vedremo, dipende dalla potenza del ferro).
Se il ferro prevede una funzione di stiratura orizzontale, avrete bisogno di attendere un po’ più a lungo: tutte le informazioni inerenti ai tempi previsti dovrebbero essere sempre presenti nel libretto delle istruzioni.

Temperatura regolabile

Di norma il ferro verticale si può usare con tutti i tessuti, tuttavia, come anticipato nel paragrafo dedicato alla struttura, potrete trovare dei ferri da stiro dotati di rotella per la regolazione della temperatura. In questo caso dovrete prima controllare il tipo di tessuto che andrete a stirare e poi regolare la temperatura secondo le indicazioni presenti nelle istruzioni. È molto probabile che un ferro dotato di questa funzionalità abbia una spia apposita che si spegne non appena la temperatura richiesta viene raggiunta.

3. Prestazioni

Un buon ferro da stiro verticale dovrebbe essere in grado di ridurre le pieghe delle vostre camicie in poche passate.
La stiratura avviene per mezzo del vapore erogato ad alta temperatura, pertanto per valutare il getto di vapore si valuta la quantità di vapore che viene erogato nell'unità di tempo. Troverete questo dato espresso in g/min, ovvero in i grammi di vapore erogati al minuto. Un ferro da stiro sarà quindi più efficace quanto più alta sarà la concentrazione di vapore continuo erogato al minuto.
Un discreto ferro da stiro verticale può avere indicata, come dato di riferimento, un’erogazione di vapore pari a circa 25 g/min.
Tenete presente che nel caso dei ferri da stiro orizzontali l'erogazione continua è in media intorno ai 30 g/min, ma i migliori arrivano anche a 50 g/min, mentre con il supervapore si può arrivare anche ad una erogazione di 200 g/min.
In generale dunque possiamo dire che non ci si può aspettare un'erogazione di vapore particolarmente abbondante da prodotti di questo tipo.

Ultima considerazione in merito alle prestazioni di un ferro da stiro verticale portatile riguarda il wattaggio, perché da esso dipendono i tempi di preparazione ed impiego. Solitamente tali dettagli tecnici sono presenti sul prodotto stesso, come potete osservare dalla foto sottostante.

Ferro da stiro verticale informazioni
Se il wattaggio non è elevato, il rischio è che i tempi di riscaldamento dell’acqua siano troppo lunghi e che vi sia discontinuità nella produzione di vapore.
In generale il ferro da stiro è uno degli elettrodomestici che consuma più elettricità. Come nel caso di altri apparecchi, a maggiore potenza corrisponderà un maggiore consumo energetico. Trattandosi di un prodotto ancora relativamente nuovo, non troverete facilmente indicazioni relative a particolari accorgimenti per il risparmio energetico.
Indicativamente, un ferro da stiro verticale portatile potrà avere un assorbimento compreso tra 600 e 1500 W, e da questo dipenderà la sua efficacia nello svolgere il suo compito.

4. Gestione dell'acqua

In questa sezione valuteremo ulteriori aspetti relativi alla gestione dell’acqua che ci sembrano importanti da considerare nella scelta di un ferro da stiro verticale portatile.
Abbiamo già fatto alcune considerazioni strutturali in merito al serbatoio dell’acqua nella sezione dedicata alla struttura, qui ci occupiamo più approfonditamente della sua capienza. Se siete in viaggio e avete bisogno di stirare una sola camicia per volta, potrete procurarvi un ferro da stiro verticale con un serbatoio dalle dimensioni esigue, come quello nella foto seguente, che è di 60 ml. Non dimenticate che un serbatoio ridotto dovrà essere riboccato più spesso, ma potrà garantirvi una maggiore maneggevolezza durante la stiratura.
Al contrario, se avete bisogno di stirare indumenti più impegnativi (come ad esempio un abito, oppure un completo), vi consigliamo di scegliere un ferro da stiro portatile che abbia un serbatoio dalle dimensioni maggiori, di 180-200 ml.

Per ricaricare il serbatoio dovete estrarlo dal ferro da stiro e aprire il tappo posizionato sulla parte superiore. Come risulta evidente dalla foto seguente, il tappo rimane agganciato al serbatoio anche in posizione aperta.Serbatoio aperto

Riempito il serbatoio, potete richiudere il tappo e riporre il serbatoio nel ferro da stiro verticale. Nella foto seguente vi offriamo un particolare del tappo del serbatoio in posizione chiusa.

Serbatoio chiuso

Molti ferri da stiro ad erogazione verticale sono progettati per essere usati con l’acqua del rubinetto, e quindi evitano che vi dobbiate procurare l’acqua demineralizzata quando siete fuori casa. Ciò nonostante è importante tenere presente che un’acqua molto dura, a lungo andare può lasciare, residui di calcare che possono usurare il ferro da stiro, intasando e corrodendo le parti interne. Alcuni ferri da stiro presentano, a questo proposito, una funzione anticalcare che permette di proteggerli dall'usura dovuta al calcare. Se tale funzione è presente, viene indicata nel libretto delle istruzioni del prodotto, assieme ad alcuni consigli pratici per la manutenzione.

In alternativa, sarebbe utile conoscere la durezza dell’acqua del luogo in cui desiderate usare il ferro. Vi sono alcuni modelli che addirittura hanno in dotazione delle strisce per testare la durezza dell’acqua: questa possibilità aggiuntiva vi potrà essere sicuramente utile se usate il ferro verticale a casa, ma se siete in viaggio e non avete tempo probabilmente la durezza dell’acqua sarà l’ultimo dei vostri pensieri.
Per arginare parzialmente il problema calcare e allungare la vita del vostro ferro verticale, consigliamo in ogni caso di svuotare sempre il serbatoio dopo l’utilizzo.

5. Accessori

Infine prendiamo in esame gli eventuali accessori che potete trovare annessi ai principali ferri da stiro verticali portatili che trovate in commercio. Essi non sono assolutamente indispensabili e, come potete apprendere dalle foto seguenti, si limitano di solito a una custodia, a una spazzola contro la polvere o leva pelucchi.

Ferro da stiro verticale portatile custodia e spazzola

La custodia vi aiuterà a proteggere il ferro dai possibili graffi a contatto con altri oggetti in valigia. Di solito si tratta di una custodia in stoffa sintetica morbida con semplice laccio per la chiusura.
La spazzola aggiuntiva consiste in una spazzola a setole sintetiche che si può applicare (sempre a ferro spento!) sull'estremità dell’erogatore. Nella foto vi presentiamo un particolare.

Ferro da stiro verticale spazzola

Questo accessorio vi sarà utile soprattutto se dovrete dare una rinfrescata a tessuti spessi che raccolgono maggiormente la polvere, come quelli impiegati per giacche e cappotti, quindi vari tipi di lana e velluto. Lo stesso discorso vale anche per l'altro tipo particolare di spazzola, quella adatta a togliere i pelucchi.
Qui sotto potete osservare una spazzola applicata al ferro da stiro a vapore verticale.

Ferro da stiro verticale erogatore con spazzola applicata

Altri fattori da tenere in mente per la scelta del ferro da stiro verticale portatile

I materiali sono importanti?

I materiali costitutivi del ferro da stiro verticale sono importanti soprattutto in relazione al peso del prodotto. Come per la maggior parte dei ferri da stiro orizzontali, il corpo esterno è in materiali plastici, che devono essere necessariamente robusti e resistenti al calore. Vi dobbiamo segnalare che nel caso specifico di questa tipologia i materiali costitutivi purtroppo non vengono specificati nei dettagli dalle case produttrici. Potrete trovare indicazioni generiche, quali teflon o “plastica termoresistente” come la plastica ABS (acrilonitrile-butadiene-stirene), materiale particolarmente leggero e resistente. Se il ferro verticale portatile permette anche la stiratura orizzontale, sarà importante osservare che la piastra dell’erogatore garantisca scorrevolezza e praticità di utilizzo.

La marca è importante?

La marca del ferro da stiro verticale è importante se desiderate un prodotto che sia leggero, che ingombri poco spazio e che garantisca buone prestazioni, insomma che sia tecnologicamente all'avanguardia. Infatti di solito sono i maggiori produttori ad investire nello sviluppo di soluzioni sempre più avanzate, citiamo ad esempio la Philips e Rowenta. Al tempo stesso la nostra ricerca ci porta ad affermare che il ferro da stiro verticale portatile è un prodotto ancora relativamente nuovo e che non tutte le migliori case produttrici di elettrodomestici includono nella loro produzione. Vi sono tuttavia delle realtà industriali semisconosciute che sono in grado di produrre dei ferri da stiro ad erogazione verticale dalle funzioni essenziali, ma comunque efficaci per le ordinarie faccende domestiche. Infine osserviamo che le aziende minori spesso non offrono un servizio clienti affidabile e facilmente raggiungibile e quindi, in caso di bisogno, potreste incontrare delle difficoltà nel reperire le informazioni di cui avete bisogno. Al contrario, le aziende più affermate garantiscono un servizio clienti capillare ed organizzato che vi potrà assistere in caso di necessità.

Il prezzo è importante?

Come abbiamo già sottolineato, le prestazioni e le funzioni del ferro da stiro verticale sono inferiori rispetto a quelle di un ferro da stiro tradizionale, e anche i prezzi sono decisamente più bassi. Le considerazioni che dovete fare per capire se siete disposti a spendere per il ferro verticale portatile sono inerenti a quanto spesso prevedete di usare il ferro e per quale specifico scopo. Se siete spesso in viaggio per motivi di lavoro e avete bisogno di presentarvi in modo formale ai vostri appuntamenti, un buon ferro da stiro verticale vi aiuterà ad avere un aspetto professionale in poco tempo. Al contrario, se pensate di usare il ferro da stiro verticale per igienizzare tappezzeria e divani, potrete scegliere un modello più ingombrante ed economico.

Le fasce di prezzo che abbiamo individuato sono le seguenti:

  • Fascia di prezzo bassa: fino a 25 €, fino a 800 Watt, ingombrante
  • Fascia di prezzo media: 25-50 €, fino a 1200 Watt, dimensioni medie
  • Fascia di prezzo alta: oltre 50 €, fino a 1500 Watt, forma ergonomica

Quali sono i migliori ferri da stiro verticali portatili del 2018?

La tabella dei migliori ferri da stiro verticali portatili del 2018 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
Philips GC332/67 59,99 € Recensione
SteamOne H2S 159,85 € Recensione
Aicok Mini
nessuna offerta
Recensione
Beper EcoVap 25,28 € Recensione
Rowenta DR8095 49,90 € Recensione

Ferri da stiro verticali portatili: tutti i prodotti recensiti

"Ferro da stiro verticale portatile": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

Philips GC332/67

Migliore offerta: 59,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo

SteamOne H2S

Migliore offerta: 189,85€

Il più venduto

Aicok Mini

Migliore offerta: