Come stirare con il ferro da stiro verticale

Se siete poco esperti o semplicemente incuriositi dal suo utilizzo, vi proponiamo una serie di regole per ottenere i migliori risultati con il ferro da stiro verticale. L'obiettivo è quello di aiutarvi a gestire al meglio ogni tipo di tessuto e capo di abbigliamento, ma anche ad evitare dispendiosi consumi energetici mantenendo comunque alta la qualità della stiratura. Nei paragrafi seguenti vedremo inoltre quali sono le situazioni e le esigenze specifiche a cui risponde l'utilizzo di un ferro da stiro verticale, tracciando le differenze con le altre tecnologie in commercio.

Come si stira con un ferro verticale?

In questo paragrafo ci concentreremo sul tema centrale di questa pagina, ovvero la tecnica migliore da utilizzare con un ferro da stiro verticale. In chiusura, invece, vi illustreremo le differenze tra le varie tecnologie esistenti sul mercato, in maniera tale che possiate fare un confronto e stabilire se il ferro verticale fa davvero al caso vostro.

Ferro da stiro verticale mentre lavora una camicia

  1. Per prima cosa bisogna comporre la struttura del ferro da stiro, per lo meno la prima volta che lo si usa, montando i vari pezzi presenti nella confezione. In realtà si tratta di un'operazione alquanto semplice e veloce, perché bisogna semplicemente inserire l'asta, la stampella e l'erogatore. Dopo aver assemblato il prodotto è necessario riempire il serbatoio d'acqua controllando le avvertenze chiarite sul libretto di istruzioni, il quale specifica sempre se è possibile utilizzare quella del rubinetto al 100% o se va diluita con quella demineralizzata.Serbatoio estraibile di un ferro da stiro verticale
  2. Una volta che il ferro da stiro verticale è completamente montato e anche l'acqua è stata inserita nel serbatoio, non resta altro da fare che accendere il prodotto. L'attesa varia a seconda della potenza del modello, ma solitamente entro uno o due minuti l'apparecchio è pronto all'uso.
  3. A questo punto dovete posizionare l'abito da stirare in base alle sue caratteristiche: se si tratta di una camicia appendetela alla gruccia, così come nel caso di un vestito o di una giacca, mentre se dovete stirare dei pantaloni piegateli e appendeteli sull'asse orizzontale della gruccia, sorretti dalle due mollette. Per eliminare le pieghe delle tende, invece, vi basterà erogare il vapore direttamente sul tessuto, senza smontarle dal bastone.Ferro da stiro verticale con pantaloni
  4. Passate l'erogatore sul capo di abbigliamento con dei movimenti continui e perpendicolari all'asta che regge la camicia o i pantaloni, per poi tendere le maniche dopo aver stirato tutto il resto.

Caratteristiche e accessori

Non tutti i ferri da stiro verticali sono uguali: in base alle caratteristiche e al kit accessori, infatti, può variare nettamente la qualità del lavoro svolto. Alcuni modelli permettono di regolare la quantità di vapore in base al tessuto, benché un ferro da stiro a vapore verticale non ecceda mai nella portata di calore erogato. A tal proposito menzioniamo quella che spesso è definita come funzione Eco, una modalità di lavoro che impiega un'energia inferiore per risparmiare sui consumi, adatta a capi di abbigliamento meno complicati da stirare.

Ferro da stiro verticale funzione Eco

Uno degli aspetti più interessanti di un ferro da stiro verticale è legato inoltre alla peculiarità degli accessori presenti nella confezione.
La spazzola con setole è utile, ad esempio per pettinare a verso un cappotto ed eliminare i pelucchi, ma può rivelarsi preziosa anche per rinfrescare imbottiti come materassi e divani, sempre a patto che il modello in uso permetta anche la stiratura orizzontale.

Ferro da stiro verticale accessorio per i pelucchi

Un altro accessorio molto funzionale è quello per creare le pieghe su maglie e pantaloni. Come vedete nella foto sottostante, ha una struttura simile ad una pinza che blocca il tessuto e permette appunto di conformare perfettamente un abito che richiede accorgimenti particolari.

Ferro da stiro verticale accessorio per la piega

Abbiamo visto dunque che l'utilizzo della tecnologia verticale è paragonabile per versatilità a quello di un normale ferro da stiro, dal quale si differenza però per l'assenza della piastra, più precisa quando bisogna stirare punti difficili come colletti e polsini.

Punta di un ferro da stiro

La confezione di un ferro da stiro verticale

Le differenze con le altre tecnologie

Ora vediamo le differenze con le altre tecnologie, ma prima è importante riassumere le caratteristiche più interessanti del ferro da stiro verticale:

  • Fascia di prezzo variabile, tra i 100 e i 300 euro (come un ferro da stiro con caldaia);
  • Non necessita di un asse da stiro;
  • Permette un'autonomia di più ore o in casi specifici illimitata;
  • Occupa poco spazio durante il lavoro di stiratura;
  • Dimensioni poco vantaggiose se viaggiate;
  • Non presenta una punta per stirare con cura i dettagli.

Questi punti riassumono velocemente i fattori descritti nella nostra guida all'acquisto del ferro da stiro verticale, ma che in questa sede ci servono per definire pregi e difetti salienti del ferro da stiro verticale e confrontarli con le altre tecnologie.

Piastra di un ferro da stiro verticale

L'aspetto più interessante che emerge da questi punti è senza dubbio il fatto che il ferro da stiro verticale consente lunghe sessioni come un ferro da stiro con serbatoio esterno o a caldaia, ma a differenza di quest'ultimo non è dotato di una punta affusolata che aiuta ad appianare le pieghe di colletti e polsini.
Ferro da stiro generatore di vapore con serbatoio esterno

Il discorso cambia se lo si mette a confronto con un ferro da stiro compatto, che ha una durata massima di lavoro di circa un'ora e non ha mai in dotazione la funzione di ricarica continua.

Ferro da stiro compatto

Il vero vantaggio del ferro da stiro verticale rispetto ai ferri tradizionali consiste senza dubbio nella sua praticità d'uso. Infatti, non richiedendo l'obbligo dell'asse da stiro, questo strumento consente di lavorare anche in un angolo della casa dove c'è poco spazio, magari a ridosso dell'armadio per riporre immediatamente gli indumenti stirati. Il ferro da stiro verticale, al contrario di uno compatto, ha tuttavia dimensioni abbastanza voluminose, e una volta montato e spesso non è possibile riporlo all'interno di un cassetto o di una custodia. In caso di viaggi frequenti è più vantaggioso un ferro da stiro compatto, sebbene in commercio sia possibile trovare anche ferri da stiro verticali portatili come quello nella foto in basso.

Ferro da stiro verticale portatile da viaggio

Questa tecnologia è molto pratica, poiché nasce proprio per rinfrescare velocemente un abito sgualcito, ma soprattutto per la possibilità di essere inserito dentro una piccola valigia.

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

Rowenta Master Valet IS6300

Migliore offerta:

Il miglior rapporto qualità prezzo

Philips GC536/35

Migliore offerta:

Il più venduto

Singer Steamworks Pro

Migliore offerta: 96,90€