Le migliori bilance da cucina del 2019

Confronta le migliori bilance da cucina del 2019 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Beurer DS 61

Voto: 9,5

Tipo di bilanciaDigitale
Portata massima5 kg
Portata minima1 g
Dimensioni16,5 x 23 x 2,4 cm
Calcolo della tara
Ciotola aggiuntiva in dotazione
Alimentazione3 batterie AAA
Piedini antiscivolo
Unità di misura disponibiliGrammi, libre, once
MaterialeCorpo in plastica, superficie d'appoggio in vetro
Punti forti
  • Memoria valori nutrizionali ed energetici
  • Memoria 50 personalizzazioni
  • Calcolo delle calorie e somma di peso
  • Garanzia 5 anni
Punti deboli
  • Non dispone di ciotola

Imetec Dolcevita ES4

Voto: 8

Tipo di bilanciaDigitale
Portata massima5 kg
Portata minima1 g
Dimensioni13,2 x 28,2 x 28,6 cm
Calcolo della tara
Ciotola aggiuntiva in dotazione
Alimentazione2 batterie AAA
Piedini antiscivolo
Unità di misura disponibiliGrammi, millilitri, cup
MaterialeCorpo in plastica, ciotola in acciaio inox
Punti forti
  • Design innovativo
  • Scala graduata interna per i liquidi
  • Converte il peso di olio e latte in millilitri automaticamente
Punti deboli
  • Leggermente ingombrante

Beurer KS 54

Voto: 7,8

Tipo di bilanciaDigitale
Portata massima5 kg
Portata minima1 g
Dimensioni19 x 5,8 cm
Calcolo della tara
Ciotola aggiuntiva in dotazione
Alimentazione2 batterie AAA
Piedini antiscivolo
Unità di misura disponibiliGrammi, once
MaterialeAcciaio inox
Punti forti
  • Ciotola in acciaio inox
  • Funzione timer
  • Rilevamento temperatura ambiente
  • Display retroilluminato
Punti deboli
  • Non può misurare liquidi

Etekcity EK4150

Voto: 7,5

Tipo di bilanciaDigitale
Portata massima5 kg
Portata minima1 g
Dimensioni22,2 x 11 x 22 cm
Calcolo della tara
Ciotola aggiuntiva in dotazione
Alimentazione2 batterie AAA
Piedini antiscivolo
Unità di misura disponibiliChilogrammi, grammi, once
MaterialeAcciaio inox
Punti forti
  • Capienza di 2,15 l
  • Display LCD retroilluminato permette facile lettura
  • Funzione timer
  • Rilevamento della temperatura fino a 40° C
Punti deboli
  • Non può misurare liquidi

Duronic KS5000

Voto: 7

Tipo di bilanciaDigitale
Portata massima5 kg
Portata minima1 g
Dimensioni18 x 18 x 5,8 cm
Calcolo della tara
Ciotola aggiuntiva in dotazione
Alimentazione3 batterie AAA
Piedini antiscivolo
Unità di misura disponibiliGrammi, once, libre, millilitri
MaterialeAcciaio inox
Punti forti
  • Possibilità di pesare i liquidi, permette misurazioni precise
  • Indicatore del livello della batteria
  • Display rotondo molto facile da leggere
Punti deboli
  • Non dispone di funzioni aggiuntive
Alessandra.zunino
Autore
Alessandra

I fattori decisivi per la scelta della bilancia da cucina

Tipo di bilancia

La bilancia da cucina è da sempre un accessorio fondamentale in tutte le case, proprio per questo in commercio ne esistono moltissimi tipi diversi, adatti a tutte le tasche e a tutte le necessità. Ma come si fa a scegliere la bilancia da cucina adatta a noi tra tutti i modelli presenti? Il primo fattore da prendere in considerazione è relativo al tipo di bilancia che volete acquistare: rispetto a questo aspetto abbiamo due alternative possibili: la bilancia da cucina analogica o meccanica e la bilancia da cucina digitale. Andiamo quindi ad osservare nel dettaglio in cosa differiscono questi due tipi. Bilancia da cucina

Bilancia da cucina analogica o meccanica

Con questi termini s'intendono le classiche bilance da cucina che misurano il peso degli alimenti tramite un ago che si sposta su un quadrante numerato, come quella mostrata nella foto sottostante. Come si evince dal nome, queste bilance hanno un funzionamento meccanico: dopo aver impostato la taratura manualmente infatti, una serie di ingranaggi presenti all'interno dell'apparecchio permetterà all'ago di spostarsi ed indicare il peso dell'alimento. Il lato positivo di una bilancia analogica è che non necessita di batterie per funzionare: ciò rappresenta sicuramente un risparmio per il consumatore. Un aspetto negativo del funzionamento meccanico di alcuni modelli potrebbe essere invece una misurazione non molto precisa e allo stesso tempo difficile da leggere: il quadrante analogico con le cifre infatti in molti casi potrebbe non mostrare molto chiaramente i valori intermedi.Bilancia da cucina analogica

Bilancia da cucina digitale

I modelli di bilancia digitale si caratterizzano per un funzionamento automatico, un'alimentazione a batteria e un display che riporta in cifre il peso esatto dell'ingrediente pesato, oltre ad un design molto vario, che cambia da modello a modello e che è strettamente collegato alla funzionalità dell'accessorio (vedi foto sotto).
In queste bilance la taratura avviene automaticamente ed il peso viene determinato grazie alla presenza di sensori sul piatto. Dato il loro funzionamento automatico, le bilance da cucina digitali possono essere dotate di diverse funzioni aggiuntive oltre al calcolo del peso e, nella maggior parte dei casi, assicurano valori più precisi. Oggi questo tipo di bilancia è il più diffuso in commercio, proprio per questo motivo è possibile trovarne per tutte le fasce di prezzo.  Bilancia da cucina digitale

Portata massima

Il secondo fattore che è necessario considerare quando si sceglie una bilancia da cucina è la portata massima della misurazione, ovvero il peso massimo supportato dall'apparecchio. Questo aspetto è molto importante, soprattutto per le famiglie numerose che devono dosare ogni volta una grossa quantità d'ingredienti.
In generale una portata massima elevata è sinonimo di migliori prestazioni, poiché permette di pesare quantità di alimenti più o meno elevate a seconda delle esigenze.
Anche la portata minima di una bilancia dev'essere tenuta in considerazione: mentre i modelli analogici hanno generalmente una portata minima di 50 g tra le bilance digitali è possibile trovare modelli che consentono di pesare con precisione anche quantità inferiori ad un grammo. Queste tipologie sono particolarmente indicate per chi ha voglia di preparare ricette particolari, dolci o altre pietanze che necessitano quantità molto specifiche. Possono essere inoltre utilizzate anche per pesare spezie, gioielli o altri materiali leggeri che difficilmente possono essere misurati su bilance analogiche.
In generale consigliamo l'acquisto di una bilancia che abbia una portata massima elevata e che possa misurare anche piccole quantità, questo vi permetterà di ottimizzare la spesa e di avere a disposizione un apparecchio da utilizzare in tutte le circostanze.

Bilancia da cucina inox

Fruibilità

Il terzo fattore da tenere in considerazione per la scelta della bilancia da cucina più adatta alle vostre esigenze è la fruibilità offerta dall'apparecchio. Con questo termine intendiamo l'insieme degli aspetti che determinano le possibilità di utilizzo del prodotto, ovvero: accuratezza, capienza e funzioni. Prima di osservare nel dettaglio ognuno di questi elementi, è necessario sottolineare che la scelta migliore è rappresentata da una bilancia nella quale questi tre sotto-fattori siano egualmente efficienti: in questo modo avrete a disposizione la massima fruibilità.

Accuratezza

L'accuratezza di una bilancia da cucina è un aspetto importantissimo da valutare. Il termine accuratezza si riferisce alla precisione delle misurazioni che è possibile effettuare ed al grado di approssimazione dei valori. In molti pensano che le bilance digitali siano più accurate delle bilance meccaniche, ciò tuttavia non è sempre vero, poiché questo aspetto non dipende dal tipo di meccanismo della bilancia bensì dai sensori, che permettono di rilevare variazioni di peso anche minimi.Bilancia da cucina elevata precisione

Dimensioni della base

Anche questo aspetto risulta fondamentale per la scelta della bilancia, ed è strettamente collegato all'accuratezza della misurazione. In commercio è possibile trovare bilance di tutte le dimensioni, in molti casi dotate di un contenitore nel quale inserire gli ingredienti da pesare: data questa varietà di modelli è bene avere le idee chiare per scegliere il prodotto più adatto. Nonostante siano meno ingombranti, le piccole bilance digitali sono solitamente sconsigliabili: una base troppo piccola implica che non è possibile misurare grandi quantità di prodotto. Questa impossibilità è data dal fatto che su una piccola superficie non si possono apporre grandi recipienti senza compromettere la stabilità della bilancia e, se la bilancia non è stabile, la misurazione sarà per forza di cose non accurata. Anche questo aspetto è comunque legato alle esigenze personali del consumatore: per un single o una coppia che solitamente ha a che fare con piccole quantità di ingredienti può andare bene anche una bilancia con una base dalle dimensioni contenute, che al contrario è sconsigliata per famiglie numerose o persone che devono misurare ingenti quantità di ingredienti.Bilancia da cucina piatto

Funzioni aggiuntive

Nonostante possa sembrare superfluo, molti modelli di bilance digitali presentano funzioni aggiuntive che integrano la semplice misurazione del peso. Un prodotto multifunzionale permette di svolgere diverse attività con un unico strumento ed è quindi un miglior investimento, tuttavia bisogna osservare la qualità dell'apparecchio poiché non tutte le bilance multifunzionali sono efficienti ed accurate nelle misurazioni. Vediamo brevemente quali sono le funzioni aggiuntive più diffuse:

  • Calcolo della tara: questa funzione vi consentirà di risparmiare tempo ed allo stesso tempo di avere un minore margine di errore nelle misurazioni. Sarà quindi possibile appoggiare un qualsiasi recipiente sul piatto della bilancia ed azzerarne il peso per poi pesare gli ingredienti
  •  Misurare le quantità di liquidi: Non tutti ricordano che 1 litro equivale ad 1 chilogrammo, proprio per questo motivo è facile sbagliare l'equivalenza utilizzando come strumento di misura le bilance tradizionali
  • Altre unità di misura: In alcuni modelli di bilancia da cucina è possibile inoltre impostare unità di misura meno comuni come ad esempio once o libre, ciò potrebbe risultare utile quando si devono realizzare ricette straniere dove le quantità sono indicate con unità di misura diverse
  • Indicatore livello batteria: un elemento utile che evita la spiacevole sorpresa di trovare la bilancia scarica proprio quando se ne ha bisogno
  • Spegnimento automatico: questa funzione fa si che la bilancia si spenga automaticamente dopo un tempo prestabilito, ad esempio 1 minuto. Risulta utile per evitare che l'apparecchio rimanga acceso inutilmente consumando batteria
  • Calcolo delle calorie: alcune bilance più sofisticate hanno una memoria che contiene i profili nutrizionali di alcuni alimenti. In alcuni modelli è possibile anche inserire alimenti aggiuntivi con il salvataggio dei profili nutrizionali. Questa funzione è molto utile per chi deve seguire un piano dietetico poiché calcola automaticamente la quantità di un'alimento in base all'apporto calorico desiderato

In alcuni modelli è inoltre possibile trovare la funzione timer, che permette di tenere sotto controllo preparazioni o operazioni di scongelamento e la funzione di calcolo della temperatura della stanza, anch'essa utile per ottenere migliori risultati in alcune ricette.

Design

Con questo termine intendiamo tutte le caratteristiche strutturali della bilancia da cucina. Questo fattore risulta molto importante perché gli elementi strutturali condizionano in maniera determinante le prestazioni della bilancia, incidendo sul grado di efficienza e sull'accuratezza delle misurazioni. Vediamo nel dettaglio quali sono i principali elementi da prendere in considerazione.

  • Stabilità dell'apparecchio: ad una maggiore stabilità corrisponde una maggiore accuratezza, e viceversa. Per rendere le bilance più stabili ed adattabili a diverse superfici molti modelli hanno in dotazione dei piedini antiscivolo, che migliorano l'appoggio e garantiscono aderenza ai piani da lavoro.
  • quantità di sensori presenti sul piatto della bilancia: un maggior numero di sensori permetterà risultati più precisi ed accurati.
  • grandezza del displaypresenza di pulsanti: questo aspetto è legato alla facilità di lettura delle misurazioni ed alle modalità di settaggio delle impostazioni per navigare nel menù della bilancia. Per una bilancia multifunzionale questi due elementi sono assolutamente indispensabili, poiché semplificano l'utilizzo e permettono un maggiore controllo sulle misurazioni.
  • ingombro e maneggevolezza: rispetto a questo aspetto il giudizio dipende quasi interamente dalle necessità personali. In generale è possibile affermare che le bilance più ingombranti sono quasi sempre quelle che permettono di pesare maggiori quantità, mentre quelle più piccole e maneggevoli di solito offrono una scala di misurazione che va da 10g a 5kg.Bilancia da cucina design

Altri fattori da tenere a mente per la scelta della bilancia da cucina

Il prezzo è importante?

Nella scelta della bilancia da cucina il prezzo rappresenta sicuramente un aspetto da tenere in considerazione: data l'ingente quantità di prodotti disponibili infatti, anche il prezzo può essere importante per orientarsi nella scelta. Le bilance da cucina più costose sono sicuramente quelle destinate ad un uso professionale: questi modelli possono costare anche oltre i mille Euro, e sono certamente i migliori in commercio per accuratezza e funzionalità. Per il normale uso domestico non è necessario spendere cifre così alte: è infatti possibile trovare ottimi prodotti anche ad un costo medio-basso, tutto dipende dalle esigenze del consumatore. Il nostro consiglio è quello di orientarsi su prodotti che appartengano ad una fascia di prezzo compresa tra i 20 e i 60 euro: cifre né basse né troppo alte quindi, che dovrebbero corrispondere a prodotti di qualità mediamente alta.

La marca è importante?

Non riteniamo la marca della bilancia da cucina un elemento fondamentale per orientare la vostra scelta: il motivo è sempre legato alla grande quantità di prodotti presenti sul mercato. Con un offerta così vasta è facile infatti trovare ottimi modelli prodotti da aziende anche poco conosciute in Italia. Sicuramente esistono dei brand leader nel settore che rappresentano una sicurezza per la qualità della bilancia, come ad esempio Laica, Imetec, Smart Weigh, Beurer e Tanita. Tra i brand produttori sono presenti anche i marchi che si occupano di macchinari per la cucina: Kitchen Aid, Ariete, Kenwood, sono solo alcuni tra i tanti che producono bilance, proprio per questo è difficile giudicare la qualità in base al brand. Il nostro consiglio è quindi quello di giudicare il modello in base a fattori come la portata massima e minima, l'accuratezza, la capienza, il design e le funzionalità, così da acquistare il prodotto adatto alle vostre esigenze senza rischiare di essere influenzati dal marchio.

I materiali sono importanti?

L'altra domanda che spesso ci si pone quando si sceglie una bilancia da cucina riguarda l'importanza dei materiali. Rispetto a questo elemento è necessario sottolineare come la maggior parte dei modelli in commercio siano realizzati in plastica dura o in metallo: materiali abbastanza resistenti che durano nel tempo. Più che i materiali quindi riteniamo importante prendere in considerazione il design complessivo del prodotto, la sua stabilità, l'ingombro, la leggibilità del display e la facilità d'impostare le varie funzioni.

"Beurer KS 54": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

9,5

Beurer DS 61

Migliore offerta: 49,99€

8

Imetec Dolcevita ES4

Migliore offerta: 28,36€

7,8

Beurer KS 54

Migliore offerta: 26,99€