Le migliori tisane del 2021

Confronta le migliori tisane del 2021 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Vahdam Turmeric Fennel

Vahdam Turmeric Fennel

La migliore

Amazon
FormatoSfusa
Tazze100
IngredientiCurcuma, finocchio
AzioneDigestiva
Senza caffeina
Bio
Infusione in acqua calda3-5 min
Peso200 g
Punti forti
  • Fino a 100 tazze di tisana
  • La tisana sfusa conserva meglio le proprietà benefiche degli ingredienti
  • Ingredienti 100% naturali
L'Angelica Della sera e rilassante

L'Angelica Della sera e rilassante

Il miglior rapporto qualità prezzo

Amazon
FormatoBustine
Tazze20
IngredientiCamomilla, melissa, passiflora, lavanda
AzioneRilassante
Senza caffeina
Bio
Infusione in acqua calda3-5 min
Peso30 g
Punti forti
  • Favorisce il sonno e il riposo
  • Ingredienti 100% naturali
Pukka Three Mint

Pukka Three Mint

Amazon
Happyfarma
FormatoBustine
Tazze20
IngredientiMenta piperita, menta romana, menta di campo
AzioneRinfrescante, digestiva
Senza caffeina
Bio
Infusione in acqua calda15 min
Peso32 g
Punti forti
  • Da agricoltura biologica
  • Realizzata con erbe di qualità che contengono olii essenziali
  • Ideale da consumarsi a fine pasto
Yogi Tea Detox

Yogi Tea Detox

Amazon
Farmae
Farmacia Loreto
FarmaNext
blisterix
FormatoBustine
Tazze17
IngredientiLiquirizia, tarassaco, cannella
AzioneDepurativa, rigenerante
Senza caffeina
Bio
Infusione in acqua calda5-6 min
Peso30,6 g
Punti forti
  • Da agricoltura biologica
Punti deboli
  • Sconsigliata a chi soffre di ipertensione perché contiene liquirizia
Equilibra Snella e in Linea

Equilibra Snella e in Linea

Amazon
Ausilium
Farmae
eFarma.com
amicafarmacia
FormatoBustine
Tazze15
IngredientiMate, tè verde, betulla, gramigna, vite rossa, estratto di carciofo
AzioneDrenante
Senza caffeina
Bio
Infusione in acqua calda3 min
Peso30 g
Punti forti
  • Stimola il metabolismo
  • Favorisce il drenaggio dei liquidi
  • Ingredienti 100% naturali
Punti deboli
  • Contiene caffeina
Marialuisa.sabatino
Autore
Marialuisa

Come scegliere la tisana

La parola tisana nel suo significato più antico indica un decotto di orzo, oggi invece viene intesa come una bevanda generalmente calda preparata con diverse erbe o sostanze naturali, molto spesso dalle proprietà calmanti o emollienti. Ma come vedremo in questa guida sono davvero innumerevoli le tisane disponibili sul mercato, ognuna con un’azione ben precisa e quindi con delle proprietà mirate a far ottenere determinanti benefici all’organismo.
tisana erbe
La tisana, insieme al , è una delle bevande più bevute al mondo e si adatta a qualsiasi stagione dell’anno: quella calda trova maggiori consensi nei periodi di basse temperature, mentre la tisana fredda è la soluzione ideale nei mesi estivi. Prima di inoltrarci negli aspetti più caratterizzanti della nota bevanda è importante fare una piccola distinzione tra tisana, infusione, decotto e macerato. La tisana, come abbiamo già visto, è un preparato di acqua calda o fredda ed erbe, di cui vengono utilizzate sia la parte tenera, quindi le foglie, che la parte più dura come le radici e le cortecce. Quando si parla di infusione invece, ci troviamo di fronte a una bevanda realizzata esclusivamente con foglie, mentre per un decotto vengono utilizzate le radici e cortecce, lasciate in infusione con acqua bollente per più tempo. Infine, per macerato viene utilizzata acqua a temperatura ambiente in cui ogni parte dell’erba viene lasciata macerare anche fino a 30 giorni.
Ogni varietà di tisana disponibile sul mercato presenta determinate caratteristiche che possono influenzare la scelta finale del prodotto, soprattutto per quanto riguarda gli ingredienti utilizzati per la sua preparazione. In questa guida analizzeremo ogni aspetto per aiutarvi a capire quali sono quelli più importanti e arrivare così a un acquisto più consapevole e che risponda alle proprie esigenze.

Formato

Il primo dubbio che sorge durante l’acquisto di una tisana riguarda il suo formato che, come è facile notare facendo una veloce ricerca online, si distingue in bustine o sfuso. Entrambe le opzioni sono molto diffuse e scegliere l’una piuttosto che l’altra dipende molto dai gusti della persona. Vediamo insieme quali sono quindi i vantaggi e gli svantaggi dei due formati.

Bustine

La tisana in bustina è senza dubbio uno dei formati più utilizzati dai consumatori poiché molto pratica e facile da usare: basta aprire la bustina, immergere il filtro nell’acqua e la tisana è pronta. Ma bisogna considerare alcune caratteristiche che forse non la rendono la scelta da preferire. Prima di tutto è importante che il filtro sia realizzato con sostanze 100% vegetali e non in nylon o altri materiali plastici, le cui nanoparticelle potrebbero essere dannose per l’organismo se disperse nella bevanda. Inoltre, nelle bustine le foglie inserite sono quasi polverizzate, il che significa che hanno perso buona parte delle loro proprietà.
tisana foglie

Tisane sfuse

L’opzione sfusa invece è quella che prevede l’acquisto di tisane in foglie intere o in polvere. Le foglie certamente offrono maggiore qualità e una conservazione più ottimale delle proprietà contenute nell’erba, ottenendo così maggiori benefici sull’organismo. L’opzione in polvere invece la si può considerare come una via di mezzo tra le bustine e le foglie sfuse, poiché più pratica da preparare senza l’aiuto di filtri, infatti spesso si tratta di polveri solubili.

Ingredienti

Di qualsiasi tipo sia il suo formato, quindi sfuso o in bustine, una tisana è composta da una miscela di erbe o altre sostanze di origine naturale. Le opzioni in commercio tra cui poter scegliere sono davvero innumerevoli e per ogni gusto, anche se a seconda degli ingredienti scelti potrete ottenere un certo beneficio. Tra le erbe, piante e spezie più utilizzate per ottenere un preparato da tisana abbiamo: echinacea, eucalipto, zucca, cocco, finocchio, dente di leone, menta, valeriana, ginseng, liquirizia, rabarbaro e passiflora, camomilla, zenzero, biancospino, limone e cannella. Ma queste sono soltanto alcune delle sostanze naturali che solitamente troviamo in una tisana, più avanti vedremo quali sono i principali benefici che possono apportare.
tisana ingredienti

Tisana biologica

Come abbiamo visto gli ingredienti contenuti in una tisana sono tutti naturali al 100%, ma ciò non significa che si tratti sempre di prodotti biologici, inoltre, molto spesso tra i consumatori si fa confusione tra gli ingredienti naturali od organici e quelli biologici. Per alimenti biologici s’intendono tutti quelli che derivano da agricoltura biologica, ovvero un sistema di produzione che rispetta l’ambiente e la salute dell’uomo e che non si serve di sostanze chimiche per la coltivazione. Per essere sicuri di aver acquistato un prodotto con queste caratteristiche, questo dovrà riportare il simbolo della certificazione biologica sulla confezione.

Azione e benefici

Ogni ingrediente, quindi ogni erba o pianta, utilizzato per preparare una tisana può apportare diversi benefici al nostro organismo, ecco perché sarà facile acquistare diverse categorie di miscele, ognuna adatta a un determinato scopo. Le tisane infatti sono famose soprattutto per la loro varietà di uso, che cambia a seconda delle necessità di ogni consumatore. Basta entrare in una erboristeria per poter osservare le innumerevoli opzioni disponibili, tutte in grado di aiutare a risolvere problemi specifici. Vediamo insieme quali sono le più diffuse.

Digestiva

La tisana digestiva è una delle miscele più popolari tra i consumatori di questo tipo di bevande, poiché, a seconda degli ingredienti contenuti, può facilitare la digestione nei momenti di difficoltà, il tutto con sostanze del tutto naturali. Tra le erbe e piante più utilizzate a tale scopo abbiamo anice, liquirizia, arancia, finocchio, menta e genziana. Assumerla dopo i pasti darà un certo sollievo evitando fastidiosi gonfiori.

Drenante

Alcune tisane presentano anche un’azione drenante, quindi in grado di favorire l’eliminazione di liquidi in eccesso. Possiamo quindi affermare che si tratti di una vera e propria azione depurativa di cui beneficerà tutto l’organismo. Tra le varie piante più utilizzate a questo scopo abbiamo: malva, pilosella, liquirizia, calamo aromatico, finocchio, menta, betulla, tarassaco, carciofo, melograno, caffè, limone e zenzero.
tisana depurativa

Dimagrante e depurativa

In commercio sono anche disponibili tisane dimagranti e depurative, anche se bisogna puntualizzare che in realtà per poter realmente perdere peso è necessario affiancare la loro assunzione ad uno stile di vita sano, quindi con attività fisica costante e un’alimentazione equilibrata. Solitamente gli ingredienti naturali che favoriscono la perdita di peso o con facoltà depurative sono: vite rossa, betulla, gramigna, dente di leone, cannella, guaranà, e ibisco.

Rilassante

Per chi invece vuole calmarsi la sera prima di andare a dormire sono molto consigliate le tisane con azione rilassante. Forse si tratta della tipologia più popolare e apprezzata dai consumatori. In realtà già l’atto di bere una bevanda calda prima di andare a letto in qualche modo riesce da solo a far rilassare il corpo; se a questo si aggiungono i benefici delle piante o erbe contenute nella miscela, l’effetto sarà ancora più evidente. Tra le sostanze naturali più utilizzate per preparare tisane rilassanti, dette anche della sera, troviamo: camomilla, fiori d’arancio, melissa, papavero, valeriana, lavanda, passiflora, biancospino, tiglio, cannella e karkadè.
tisana rilassante

Energetica

Le tisane oltre a calmare, rilassare o depurare possono anche dare maggiore energia all’organismo sempre attraverso le proprietà di alcune piante o erbe. Soprattutto per chi non ama prendere caffè o tè, la categoria di tisane energetiche possono rappresentare una buona alternativa. Tra gli ingredienti più noti e adatti a questo scopo abbiamo zenzero, ginseng, arancio, vaniglia, luppolo, cannella, maca e guaranà.

Altre caratteristiche delle tisane

Finora abbiamo potuto osservare come ogni erba, pianta o spezia presente in natura possa svolgere delle specifiche azioni e apportare dei benefici al nostro organismo in maniera del tutto naturale. Quindi una volta individuato lo scopo per cui scegliere una tisana piuttosto che un’altra sarà necessario conoscere altre caratteristiche prima di acquistarla. Tra queste abbiamo il tipo di confezione e gli effetti indesiderati.
tisana confezione

Confezione

A seconda del formato scelto sarà possibile quindi acquistare confezioni contenenti bustine, foglie sfuse o polveri. Per quanto riguarda le confezioni in bustine solitamente in commercio sono disponibili pacchetti da 15/16 filtri, ma il numero potrebbe variare leggermente in base alla marca selezionata. In alcuni casi è possibile acquistare anche box contenenti dalle 45 alle 60 bustine, appartenenti alle diverse categorie viste nel paragrafo su azione e benefici. Se invece la vostra preferenza ricade su tisane sfuse in foglie, sarà possibile acquistare confezioni da 100, 200 fino a 500 g. Per quelle in polvere invece sarà più facile reperire buste o barattoli da 100 o 200 g.
tisana box

Effetti indesiderati

Altro aspetto da considerare prima di assumere una determinata tisana riguarda gli effetti indesiderati. Alcune erbe o piante infatti non sono indicate in presenza di alcuni condizioni di salute. Ad esempio il dente di leone è sconsigliato per chi soffre di calcoli biliari e se assunto in dosi elevate può provocare problemi gastrointestinali e dermatologici. L’echinacea invece non può essere assunta da persone con malattie autoimmuni. E soprattutto per le donne in gravidanza è importante leggere attentamente le indicazioni riportate sulla confezione o rivolgersi al proprio ginecologo prima di iniziare l’assunzione di certe tisane, poiché alcune piante possono portare ad avere crampi intestinali fino ad aborti spontanei. In linea generale per chi non presenta problemi di salute le tisane sono un prodotto sicuro e che quindi può essere assunto anche per periodi prolungati.
tisana effetti indesiderati

Le domande più frequenti sulla tisana

Quanto costano le tisane?

Come abbiamo visto, sul mercato sono disponibili diversi formati e confezioni, e a seconda di quello scelto il prezzo può leggermente cambiare. Per le confezioni da 15 bustine il prezzo varia dai 2 € ai 4 €, mentre i box da 45/60 hanno un costo che oscilla tra i 15 € e i 20 €. Le tisane sfuse in foglie invece hanno un prezzo più elevato, dai 10 € ai 18 € per una confezione da 100 g. Bisogna precisare però che quasi sempre si tratta di prodotti biologici, il che spiega il costo maggiore.

Quali sono le migliori marche di tisana?

Tra le marche produttrici di tisane, infusioni e tè più note e facilmente reperibili troviamo L’Angelica, Sognid’oro, Pompadour, Yogi Tea ed Equilibra. Tra le marche bio invece Vahdam, Cupper e Valverbe. Certamente la marca in alcuni casi può offrire una qualità maggiore come nel caso dei prodotti biologici, anche se il nostro consiglio è sempre quello di leggere attentamente la lista degli ingredienti contenuti.
tisana come prepararla

Come preparare una tisana?

Così come il tè, anche per preparare una gustosa tisana è opportuno procedere nella maniera corretta utilizzando alcune precauzioni. Ad esempio è importante evitare di usare il metallo, che a contatto con determinate piante può farle ossidare facendone perdere le proprietà benefiche. Meglio preferire utensili di legno. Inoltre, prima di iniziare con la preparazione assicuratevi che l’acqua impiegata abbia poco calcare; per chi preferisce acqua in bottiglia è preferibile utilizzare una tipologia povera di minerali. Adesso vediamo quali sono gli utensili necessari per poter preparare una buona tisana: un bollitore, una teiera, un colino o infusore e una tazza. Di seguito i passi da seguire:

  • Riempite il bollitore con dell’acqua e portate ad ebollizione. Solitamente per una bustina occorrono circa 200 ml di acqua. Se il vostro bollitore ha una temperatura regolabile, l’ideale sarebbe non far superare gli 80 ºC, ma se invece fate bollire l’acqua in maniera tradizionale basterà spegnere il fuoco non appena le prime bollicine inizieranno a salire;
  • Una volta raggiunta la temperatura giusta potrete versare l’acqua nella teiera dove sarà già sta collocato il filtro, o in caso di tisana sfusa potrete le foglie;
  • Lasciate in infusione per un massimo di 5 minuti, premurandovi di chiudere la teiera con l’apposito coperchio in modo da trattenere le sostanze più volatili;
  • Trascorso il tempo indicato potrete versare il preparato nella tazza e godervi la vostra buona tisana.

Come già accennato, in commercio sono disponibili anche varietà di tisane fredde, ideali come bevanda rinfrescante per i periodi estivi. Per prepararle basta aggiungere dell’acqua fredda alla tisana calda già ottenuta con il procedimento visto precedentemente, aumentando le dosi di foglie, polveri o filtri.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono le migliori tisane del 2021?

La tabella delle migliori tisane del 2021 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Il migliore
Vahdam Turmeric Fennel Vahdam Turmeric Fennel
Miglior prezzo
21,99 €
Miglior qualità/prezzo
L'Angelica Della sera e rilassante L'Angelica Della sera e rilassante
Miglior prezzo
1,98 €
Pukka Three Mint Pukka Three Mint Miglior prezzo
4,99 €
Yogi Tea Detox Yogi Tea Detox Miglior prezzo
3,49 €
Equilibra Snella e in Linea Equilibra Snella e in Linea Miglior prezzo
2,00 €

Tisane: gli ultimi prodotti recensiti

La migliore
Vahdam Turmeric Fennel

Vahdam Turmeric Fennel

Migliore offerta:21,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo
L'Angelica Della sera e rilassante

L'Angelica Della sera e rilassante

Migliore offerta:1,98€