Le migliori tavolette grafiche Wacom del 2019

Confronta le migliori tavolette grafiche Wacom del 2019 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Ilaria.fioravanti
Autore
Ilaria

Le tavolette grafiche Wacom

Il più grande produttore al mondo

Anche se oggi molte delle funzioni proprie di una tavoletta grafica possono essere sfruttate anche tramite tablet di fascia alta, dotati di penne sensibili alla pressione e di svariati software in grado di permettere ampie possibilità di editing di foto e disegni, in molti continuano a preferire l'utilizzo di un dispositivo dedicato unicamente a funzioni specifiche. A livello amatoriale, infatti, una tavoletta grafica ha costi più contenuti rispetto a un tablet dotato di funzioni simili, mentre a livello professionale è necessaria una precisione che solo un prodotto dedicato può offrire. Tavoletta grafica Wacom diffusioneWacom è un marchio giapponese che dagli anni Ottanta ha saputo conquistare il mercato delle tavolette grafiche, grazie a continue innovazioni non solo nel design, ma anche nelle tecnologie impiegate per la realizzazione dei suoi prodotti. Il suo catalogo ha un successo talmente ampio sia tra il pubblico che cerca un prodotto per uso amatoriale, sia tra i migliori professionisti nel campo della grafica e del design, che Wacom ha avuto una concorrenza davvero minima nell'ultimo decennio. Ha infatti saputo ritagliarsi una quota di mercato che ha più volte superato l'80%, sbaragliando completamente la grande maggioranza degli altri marchi presenti in questo settore. In questa pagina cercheremo di analizzare più in dettaglio le caratteristiche tecniche e le tipologie di prodotti attualmente commercializzati da Wacom, scoprendo i motivi del loro enorme successo.

Sottocategorie

Non tutte le tavolette grafiche sono uguali. Ne esistono infatti svariate tipologie, ognuna pensata per soddisfare esigenze differenti e basata su tecnologie più o meno complesse. Vediamo quali sono le sottocategorie utilizzate da Wacom per distinguere i vari modelli all'interno del proprio catalogo.

  • Computer con input tramite penna: si tratta di prodotti di fascia molto alta, pensati soprattutto per i professionisti che lavorano nel campo della grafica e che cercano uno strumento preciso e potente per realizzare illustrazioni. Come suggerito dal nome, sono veri e propri computer, dotati di un processore e di un display in grado di registrare ogni movimento della penna (solo il modello originale del produttore, in questo caso, funziona correttamente). Hanno il grande vantaggio di essere estremamente pratici e di non richiedere l'uso di un monitor esterno, permettendo anche una maggiore naturalezza nel disegno, dato che offre una sensazione molto simile a quella della scrittura su superfici più tradizionali;Tavoletta grafica Wacom computer
  • Display interattivi: sono tra i modelli più diffusi, anche in questo caso estremamente apprezzati dai professionisti e appartenenti a una fascia di prezzo alta. Disponibili in più dimensioni, dispongono di un display proprio come i computer, possono raggiungere una risoluzione molto alta e sono compatibili con una penna apposita in grado di registrare moltissimi livelli di pressione. Anche in questo caso si ha il vantaggio di non dover utilizzare un secondo monitor, mentre la facilità di trasporto dipende in larga misura dalle dimensioni prescelte (si spazia infatti dai 13 ai 32 pollici di diagonale);Tavoletta grafica Wacom display interattivo
  • Tavolette con penna: si tratta dell'opzione più comune tra gli utenti che cercano un prodotto di qualità a un prezzo facilmente accessibile. Sono le più tradizionali tavolette grafiche che vanno connesse a un dispositivo esterno tramite cavo o tecnologia wireless. Generalmente si utilizzano insieme a un computer su cui vanno installati software compatibili. Richiedono una certa esperienza prima di essere utilizzate con precisione, dato che è necessario abituarsi ad effettuare i movimenti sulla tavoletta, guardando però il monitor per verificare il risultato. È compatibile con penne proprietarie in grado di garantire un ottimo livello di precisione, e va notato che esistono anche versioni che permettono di disegnare su carta, sempre utilizzando una particolare penna da acquistare separatamente;Tavoletta grafica Wacom con penna
  • Smartpad: questi modelli derivano da una tendenza piuttosto diffusa negli ultimi anni, condivisa da tutti gli utenti che non si sono mai veramente abituati all'idea di disegnare su una superficie digitale invece che sulla carta. Permettono infatti di scrivere su un normalissimo foglio, utilizzando però la penna in dotazione, trasferendo poi il risultato in digitale tramite un'applicazione per smartphone e tablet. È la soluzione preferita da chi per lo più ama fare schizzi in bianco e nero, che possono poi essere ritoccati tramite software. È una soluzione apprezzata anche per la raccolta di appunti e può essere acquistata per un prezzo abbastanza contenuto.Tavoletta grafica Wacom smartpad

Linee di prodotto

Alle diverse sottocategorie corrispondono varie linee in cui Wacom ha diviso i propri prodotti. Anche se in molti casi c'è una coincidenza quasi perfetta tra tipologia e linea di prodotto, esistono alcune eccezioni, per cui vale la pena riportare alcune informazioni riguardo le caratteristiche che le contraddistinguono.

  • MobileStudio: si tratta di una linea di computer con input tramite penna, quindi appartenente a una fascia di prezzo alta e adatta a un uso prevalentemente professionale;Tavoletta grafica Wacom MobileStudio
  • Cintiq: si tratta sempre di una linea di fascia alta, che include sia computer con input tramite penna, sia display interattivi. Si divide a sua volta tra modelli di base e altri Pro, che ovviamente si distinguono per una diversa quantità di funzioni aggiuntive;
  • Intuos: sono le classiche tavolette con penna, per lo più appartenenti a una fascia di prezzo media. Sono molto versatili e adatte a diversi utilizzi, anche per i professionisti nel campo della grafica;
  • Bamboo Slate e Folio: sono gli smartpad, prodotti di fascia media, e vanno appunto utilizzati scrivendo su un normale foglio di carta. La differenza tra i due modelli per lo più indica la presenza o meno di una custodia che può risultare pratica per chi è spesso in viaggio, senza che tuttavia ci siano differenze sostanziali da un punto di vista tecnico.

Le caratteristiche delle tavolette Wacom

Come abbiamo sottolineato, Wacom è da molto tempo leader assoluto nel mercato delle tavolette grafiche e, per molti versi, è stata l'azienda che ha definito gli standard per questi prodotti. In questo paragrafo analizziamo nel dettaglio le caratteristiche tecniche che possiamo aspettarci al momento dell'acquisto di una tavoletta Wacom.

Superficie

Wacom non utilizza uno standard unico per definire le misure delle proprie tavolette grafiche, differenziandole a seconda della tipologia a cui queste appartengono. Tutti i prodotti dotati di un display integrato vengono misurati in pollici, spaziando da modelli dalla diagonale di 13" fino a un massimo di 32". Le tavolette grafiche con penna più tradizionali, invece, sono commercializzate in tre dimensioni diverse, semplicemente indicate come piccola, media e grande. Tavoletta grafica Wacom superficieInfine, le diverse misure degli smartpad vengono indicate, in modo molto pratico, tramite le dimensioni standard dei fogli che possono essere utilizzati, ovvero A4 e A5. Adottando diversi standard, Wacom ha saputo rispondere in modo rapido e intuitivo alle differenti esigenze degli utenti.

Penna

La penna è un elemento che riveste un ruolo quasi più importante della tavoletta in sé, dato che da essa dipende non solo la precisione del disegno, grazie ai livelli di pressione supportati, ma anche il comfort con cui l'utente può utilizzare questo dispositivo. Wacom presta particolare attenzione a questo prodotto, commercializzandone svariati modelli, adatti alle diverse tecnologie impiegate dalle tavolette grafiche. Tavoletta grafica Wacom pennaMolti modelli sono inoltre compatibili anche con altri dispositivi, come iPad o smartphone di ultima generazione: in questo caso, tuttavia, è bene verificare se sono supportate funzioni importanti per i professionisti, come per esempio la sensibilità ai livelli di pressione, all'inclinazione della penna o alla durezza della punta. Per quanto riguarda la batteria, la maggior parte dei modelli può assicurare tra le 16 e le 20 ore di autonomia, mentre altri non richiedono l'uso di alcuna forma di alimentazione, basandosi su un metodo di risonanza magnetica proprietario. Notiamo infine che le penne Wacom sono pensate per assicurare una presa confortevole anche per gli utenti mancini.

Funzioni e accessori

Abbiamo già visto come molti modelli tra le tavolette Wacom dispongano di un display su cui è possibile disegnare direttamente, senza necessità di alcun dispositivo esterno aggiuntivo. Un'ulteriore funzione comune alla quasi totalità dei prodotti Wacom è la possibilità di utilizzare tasti rapidi, spesso programmabili dall'utente stesso, che permettono di alleggerire e velocizzare il lavoro. Tavoletta grafica Wacom funzioniNei modelli di fascia alta è inoltre possibile attivare o disattivare a proprio piacimento la funzione multitouch, grazie alla quale la tavoletta sarà in grado di registrare più punti di pressione diversi. Per quanto riguarda gli accessori, va notato che non sempre la penna è inclusa al momento dell'acquisto, e che spesso è possibile dotarsi di punte più morbide o più rigide, a seconda delle proprie esigenze.

Connettività

Le tavolette Wacom permettono di utilizzare diversi metodi di connessione, sia cablata che wireless. Per lo più sono dotate di tecnologia Bluetooth, soprattutto i modelli pensati per essere usati primariamente con dispositivi mobili, e generalmente non manca una porta USB per un collegamento via cavo al proprio computer. Ricordiamo anche che questo può essere necessario anche per ricaricare un'eventuale batteria interna alla tavoletta grafica.

I maggiori competitor

Abbiamo sottolineato all'inizio di questa pagina come Wacom sia un vero e proprio colosso nel mercato delle tavolette grafiche, con una competizione veramente minima da parte di altri marchi. Sono infatti veramente poche le case produttrici che possono rappresentare anche solo lontanamente una minaccia per Wacom: di fatto la quota di mercato rimanente è occupata in buona parte da concorrenti minori, che puntano soprattutto su dispositivi di fascia economica, mirati a un pubblico di assoluti principianti che non intendono investire grandi cifre nell'acquisto di una prima tavoletta grafica. Tavoletta grafica Wacom competitorL'unico marchio noto che ha trovato spazio per (pochi) modelli di questi dispositivi è Trust, che comunque non punta ai professionisti, ma a un'utenza composta da appassionati per cui il disegno digitale è uno svago più che una professione.

Come si installa una tavoletta grafica Wacom?

Come vale per la quasi totalità delle periferiche esterne, le tavolette Wacom possono essere installate su sistemi Windows o Mac OS semplicemente scaricando i driver corrispondenti al singolo modello dal sito del produttore. Una volta eseguita questa operazione è sufficiente installare i driver stessi e la tavoletta grafica dovrebbe essere riconosciuta automaticamente dal computer. Per quanto riguarda i prodotti pensati per essere utilizzati primariamente insieme a un dispositivo mobile, è generalmente sufficiente scaricare l'applicazione indicata da Wacom (generalmente Inkspace o Bamboo Paper) e attivare la connessione Bluetooth. Sarà poi il software a riconoscere automaticamente la tavoletta grafica e a permetterne una sincronizzazione con lo smartphone o il tablet.

Con quali software sono compatibili le tavolette Wacom?

La compatibilità dei prodotti realizzati da Wacom può variare a seconda del modello selezionato, per cui è consigliabile informarsi prima dell'acquisto nel caso in cui si intenda utilizzare la tavoletta grafica con un software specifico sviluppato da terzi. In generale, molti modelli sono in grado di funzionare correttamente con alcuni tra i programmi più diffusi in assoluto nel mondo della grafica e del fotoritocco, come per esempio la Creative Suite di Adobe (Photoshop, Illustrator, Lightroom) o Autodesk Sketchbook. Va comunque considerato che oltre ai software va anche verificato se esistono problemi noti con una particolare versione del sistema operativo in uso. Sono per esempio noti da tempo i problemi delle tavolette Wacom per gli utenti che le utilizzano con Windows 10 v. 1903: in questo caso i bug sono talmente invasivi che rendono quasi impossibile lavorare con i prodotti Wacom.

Con quali penne sono compatibili le tavolette Wacom?

Abbiamo parlato nei paragrafi precedenti delle penne Wacom, di cui esistono svariati modelli (tra cui ricordiamo Pro Pen, Ink, Tip, Fineline, Sketch), ciascuno pensato per assicurare la massima funzionalità con una particolare linea di prodotti. Considerando la vasta scelta e la qualità dei prodotti realizzati da Wacom, non si trovano in commercio prodotti ufficialmente riconosciuti come compatibili con le loro tavolette grafiche. È dunque consigliabile affidarsi ai modelli indicati appositamente per ogni specifico modello, per poter essere certi di un risultato di qualità.


Copyright Reviewlution GmbH – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono le migliori tavolette grafiche Wacom del 2019?

La tabella delle migliori tavolette grafiche Wacom del 2019 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
Wacom Cintiq Pro 16 605,00 € Recensione
Wacom Bamboo Slate Small 92,65 € Recensione
Wacom One Medium 58,00 € Recensione
Wacom Intuos Pro S 180,80 € Recensione
Wacom Intuos Draw Small 94,49 € Recensione

Tavolette grafiche: tutti i prodotti recensiti

"Tavoletta grafica Wacom": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori due prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

La migliore

Wacom Cintiq Pro 16

Migliore offerta: 1.450,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Wacom Intuos Pro S

Migliore offerta: 186,78€