I migliori tagliasiepi a batteria del 2024

Confronta i migliori tagliasiepi a batteria del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

amazon
159,00 €
amazon
115,31 €
amazon
85,99 €
amazon
57,63 €
amazon
62,89 €
vevor
94,99 €

Dati tecnici

Tipologia

A batteria

A batteria

A batteria

A batteria

A batteria

Potenza

18 V

18 V

20 V

18 V

12 V

Lunghezza lama

50 cm

52 cm

51 cm

45 cm

45 cm

Distanza tra le lame

24 mm

15 mm

n.d.

19 mm

15 mm

Numero di tagli al minuto

2500/min

2200/min

n.d.

n.d.

1200/min

Peso

2,3 kg

2,3 kg

3,05 kg

2,2 kg

1,7 kg

Spessore di taglio

n.d.

n.d.

16 mm

n.d.

12 mm

Punti forti

Compatto ed ergonomico

Molto leggero

Batteria ad alta capacità

Diverse testine rimovibili

Lama in acciaio speciale tagliata al laser

Indicatore livello di carica

Buone prestazioni

Lama in acciaio temprato

Compatto e leggero

Maniglia e comandi ergonomici

Leggero e facile da usare

Coperchio di protezione della lama incluso

Interruttore di sicurezza con spegnimento rapido

Punti deboli

80 min autonomia

Venduto senza batteria

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

I tagliasiepi a batteria

Per la cura di un giardino sono necessari molteplici strumenti, da diversificare in base al tipo di lavoro e alle condizioni generali del terreno e della vegetazione. Il tagliasiepi acquista un’importanza decisiva per dare una forma lineare alle aiuole, rimuovere gli arbusti e favorire una crescita sana delle piante.Tagliasiepi a batteriaLe finalità estetiche hanno comunque un ruolo centrale, in molti casi infatti un tagliasiepi viene utilizzato per adornare parchi e giardini pubblici. In base alla destinazione d’uso e al budget a disposizione si può scegliere tra diversi modelli. In questa direzione sarà molto utile consultare la nostra guida all’acquisto per farsi un’idea di cosa offra il mercato e cosa scegliere in base alle necessità:

Pro e contro dei tagliasiepi a batteria

Prima di acquistare un tagliasiepi dovrete analizzare attentamente i vostri obiettivi finali e capire se integrare le sessioni di lavoro utilizzando anche un decespugliatore o un tagliaerba. In commercio si trovano tagliasiepi a scoppio, elettrici e alimentati a batteria: in questa pagina ci occuperemo di descrivere le caratteristiche di quest’ultimi, cercando di individuarne i punti di forza e le possibili lacune.

Svantaggi dei tagliasiepi a batteria

Uno degli aspetti da sottolineare maggiormente e che ha l’effetto di differenziare le prestazioni di questi apparecchi è il livello di potenza. I modelli a batteria infatti, soprattutto in fascia bassa e media, non possono competere con quelli alimentati con cavo o a benzina.Tagliasiepi a batteria svantaggiDalla potenza infatti dipende la velocità di taglio, che in un tagliasiepi a scoppio può arrivare fino a 4.000 tagli al minuto, mentre in un modello con cavo si avvicina a quota 3.400. Per raggiungere target simili anche con gli elettroutensili cordless bisogna indirizzarsi verso spese sicuramente più dispendiose. Un altro punto debole quindi risiede nei maggiori costi, giustificati dalla presenza della batteria agli ioni di litio e dal relativo caricatore. Quest’ultima inoltre deve garantire una buona autonomia per evitare di spezzettare il lavoro in più fasi. 

Vantaggi dei tagliasiepi a batteria

Tenendo conto del motore e della lunghezza della lama i tagliasiepi elettrici sono leggermente più pesanti, con un peso che oscilla tra i 2,5 e i 4,5 kg, mentre alcuni modelli a scoppio riescono a superare i 6 kg. Di conseguenza l’utilizzo di uno strumento più leggero e alimentato a batteria permette di semplificare le operazioni di taglio, soprattutto quando si debbano raggiungere le punte più alte delle siepi.Tagliasiepi a batteria vantaggiIl peso inferiore dipende anche dalla lunghezza della lama che nei modelli a batteria difficilmente supera i 50 cm, rendendo ideale il loro utilizzo nei giardini privati e condominiali di piccole e medie dimensioni. In questo caso il metraggio dello spazio fisico acquista un’importanza strategica per valutare se sia necessario privilegiare la libertà di movimento, e quindi ricorrere a un modello wireless, oppure munirsi di una prolunga, che in alcuni casi potrebbe rappresentare un ostacolo. Inoltre, in prossimità di ospedali, scuole e residenze per anziani, l’utilizzo di un tagliasiepi senza fili è assolutamente consigliato, soprattutto per il contenimento dei rumori, che i modelli elettrici e a scoppio non possono garantire. Bisogna sottolineare anche la manutenzione minima e il minore impatto sull’ambiente rispetto ai modelli a benzina, grazie alla mancata emissione di gas di scarico. Infine, i tagliasiepi a batteria sono di facile utilizzo, con accensione immediata e riduzione delle vibrazioni.

I migliori tagliasiepi a batteria

Dalla nostra analisi dei pro e dei contro è emerso che i parametri da analizzare con più attenzione sono la potenza, l’autonomia, la capacità di taglio e il livello di rumorosità. Tutti questi dati devono essere interpretati valutando la destinazione d’uso e il livello di esperienza e di dimestichezza con lo strumento. Di seguito offriamo un elenco dei cinque migliori tagliasiepi a batteria, con un occhio di riguardo alle prestazioni e al rapporto tra la qualità e il prezzo.

Il migliore: Stihl HSA45

Questo tagliasiepi cordless ha una batteria al litio con tensione nominale di 18 V che si ricarica fino all’80% in 145 minuti. La posizione della batteria integrata permette di bilanciare il peso dell’utensile, semplificando tutte le operazioni da svolgere ad alta quota. Il livello di carica è indicato da 4 spie a LED, con un’autonomia che si spinge fino a 50 minuti. La lunghezza della lama è pari a 50 cm, ideale per la cura di un giardino di 80 m² con siepi di piccole e medie dimensioni. La sicurezza viene garantita da una chiave esterna da inserire prima dell’attivazione. La distanza tra le lame, affilate solo da un lato, è pari a 24 mm, con la capacità di effettuare fino a 2.500 tagli al minuto. L’elettroutensile, che può contare sull’affidabilità del marchio Stihil, è talmente silenzioso da non contemplare l’utilizzo di paraorecchie o cuffie protettive. Le dimensioni sono compatte ed è presente una comoda impugnatura ergonomica, con un peso complessivo di 2,3 kg.

A chi è adatto: a chi vuole un tagliasiepi wireless di piccole dimensioni per favorire la libertà dei movimenti e mantenere alti gli standard qualitativi.

A chi è sconsigliato: a chi ha un budget inferiore e si accontenta di un strumento meno potente e meno costoso.

Miglior qualità/prezzo: Einhell GE-CH 18/46 Li Kit

Un altro tagliasiepi a batteria con una potenza di 18 V e un peso massimo che non supera i 2,3 kg. Il numero di tagli al minuto è leggermente inferiore, pari a 2.200, così come la distanza tra le lame, realizzate in acciaio tagliato al laser e diamantato, che non supera i 15 mm. La lunghezza della spada invece tocca quota 52 cm, permettendo di raggiungere le zone più alte con maggiore facilità. Grazie al sistema Power X Change la stessa batteria, molto affidabile grazie al sistema automatico ABS, può essere utilizzata con tutti gli altri elettroutensili del marchio Einhell. Il tagliasiepi ha un’impugnatura ergonomica con sistema antiscivolo e protezione antiurto per mantenere alti i livelli di sicurezza.

A chi è adatto: a chi è alla ricerca di un apparecchio per uso domestico, dotato di ottima affidabilità e con un prezzo assolutamente competitivo.

A chi è sconsigliato: a chi ha bisogno di un tagliasiepi più potente, da utilizzare per spazi verdi e parchi più estesi.

Il più versatile: Vevor 1

Vevor 1 è un elettroutensile cordless con una batteria da 20 V che garantisce lunga durata grazie al caricatore rapido in dotazione. La lama in acciaio temprato misura 51 cm e assicura un’estensione di taglio che si spinge fino a 45,7 cm, aumentando le destinazioni d’uso e rendendo lo strumento molto più versatile. Infatti grazie alla testa rotante a 180° è possibile effettuare le operazioni di taglio sia orizzontalmente, sia in verticale, evitando di diversificare i movimenti del busto e delle braccia. Inoltre il peso di 3,05 kg rende questo strumento adatto anche agli utilizzatori di minor esperienza. Lo spessore di taglio è pari a 16 mm e permette di sfoltire il volume delle aiuole effettuando tagli anche di rami con un diametro contenuto. Il tagliasiepi è dotato di un doppio interruttore sull’impugnatura che arresta immediatamente il dispositivo in caso di rilascio. Infine la lama può essere protetta indossando un coperchio, per limitare i rischi di incidenti ma anche la corrosione e la ruggine.

A chi è adatto: a chi desidera uno strumento da utilizzare in diversi contesti e dotato di condizioni di sicurezza molto avanzate.

A chi è sconsigliato: a chi cerca un elettroutensile senza testa rotante per curare giardini domestici di esigue dimensioni. 

Il più facile da usare: Black+Decker BCASH81B-XJ

Questo modello Black+Decker è estremamente compatto e leggero, con un peso che non supera i 2,2 kg e una batteria al litio da 18 V che si ricarica completamente dopo solo due ore. La lunghezza della spada è inferiore, se confrontata con gli elettroutensili che abbiamo analizzato in precedenza, e non supera i 45 cm. La distanza tra le lame è pari a 19 mm e grazie alla tecnologia Power Command è possibile effettuare tagli di rami ancora più spessi. Questo tagliasiepi è compatibile con il sistema Season Master che permette di sostituire le testine intercambiabili per facilitare e differenziare le operazioni di taglio.

A chi è adatto: a chi necessita di un tagliasiepi di dimensioni minime e di facile utilizzo senza rinunciare all’affidabilità.

A chi è sconsigliato: a chi è alla ricerca di un dispositivo più versatile con la batteria e il caricatore compresi nel prezzo.

Il più economico: Park Side PHSA 12 B1

Questo tagliasiepi Park Side è un modello senza fili che può assicurare 1.200 tagli al minuto con una lunghezza della lama pari a 45 cm e uno spessore di taglio che non supera i 12 mm. Oltre al prezzo contenuto, uno dei maggiori punti di forza di questo elettroutensile è il peso minimo, che non va oltre quota 1,7 kg. Le lame sono in acciaio speciale tagliate al laser, con una distanza tra loro che misura 15 mm, mentre la batteria, compatibile con tutti gli altri elettroutensili della stessa marca, ha una potenza di 12 V. Quest’ultima ha bisogno di poco più di un’ora per caricarsi completamente. Le operazioni di lavoro possono contare sulla massima sicurezza grazie al classico interruttore a spegnimento immediato. Infine la maniglia ergonomica consente di effettuare i tagli anche lateralmente senza effettuare sforzi.

A chi è adatto: a chi ha bisogno di un tagliasiepi compatto e con un peso contenuto per svolgere piccoli lavori di manutenzione in giardini privati.

A chi è sconsigliato: a chi è indirizzato verso un utensile dotato di maggiore autonomia per la cura di siepi più dense ed estese.

Le domande più frequenti sui tagliasiepi a batteria

Quali sono le migliori marche di tagliasiepi a batteria?

In commercio sono disponibili diverse marche specializzati nella produzione di tagliasiepi a batteria. Ecco un elenco dei migliori brand che possono contare su un supporto clienti efficiente e puntuale: Makita, Stiga, Stihl, Einhell, Alpina e GreenWorxs.

Quanto costa una tagliasiepi a batteria?

Il prezzo di un tagliasiepi senza fili è influenzato da diversi fattori: potenza, lunghezza della lama, capacità di taglio e presenza o meno della batteria. Un tagliasiepi cordless di fascia bassa costa intorno ai 55 €, mentre i modelli più avanzati possono superare ampiamente i 1.000 €.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato