Le migliori stampanti laser del 2024

Confronta le migliori stampanti laser del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

idaap
335,55 €
amazon
127,97 €
fenixinformatica
343,35 €
amazon
138,00 €
sferaufficio
275,72 €
gielleservice
365,00 €
onekillerprice
350,55 €
computermilano
233,04 €
bpmpower
367,46 €
cartucceperstampante
355,19 €
pskmegastore
383,87 €
gielleservice
360,90 €
amazon
459,90 €
redgaming
368,40 €

Dati tecnici

Uso

SOHO

SOHO

SOHO

SOHO

SOHO

Funzioni

Stampa, Scansione, Copie, Fax

Stampa

Stampa

Stampa

Stampa

Tecnologia

Laser

Laser

Laser

Laser

Laser

Risoluzione

stampa 1.200 x 1.200 DPI, copia 600 DPI, scanner 1.200 x 600 DPI

reale 600 DPI, virt. 2.400 x 600 DPI

1.200 x 1.200 DPI

1.200 x 1.200 DPI

reale 600 DPI, virt. 1.200 DPI

Velocità

stampa e copia 34 ppm, scansione 7,5-23,6 ipm

20 ppm

40 ppm

20 ppm

30 ppm

Fronte-retro

Automatico

Manuale

Automatico

Manuale

Automatico

Compatibilità

Windows, IOS, Android, MacOS, Linux

Windows, MacOS, Linux

Windows, MacOS, Linux

Windows

Windows, MacOS, Linux

Formati di stampa

A4, LTR, LGL, A6, A5

A4, LTR, LGL

A4

A4, LTR, LGL, A6, Buste, Cartoline, A5, B5

A4

Grammatura max

230 g/m²

105 g/m²

200 g/m²

163 g/m²

230 g/m²

Cartuccia

Toner BK, Anche alto rendimento

Toner BK

Toner BK

Toner BK

Toner BK

Resa

1.200-3.000 pp

700-1.000 pp

3-8.000 pp

1.000 pp

700-3.000 pp

Ciclo max mensile

2.000 pp

max 9.000 pp

max 50.000, consigliato 3.500 pp

max 10.000, consigliato 100-1.500 pp

max 15.000 pp, consigliato 2.000 pp

Connettività

USB, LAN, Wi-Fi, Wi-Fi Direct, NFC, Cloud

USB

USB, LAN, Wi-Fi, Wi-Fi Direct

USB, Wi-Fi

USB

Consumi

uso 475 W, standby 6,4 W

uso 380 W, standby ~1 W

620 W

uso 320 W

uso 460 W, standby 0,3 W

Computer interno

RAM 256 MB

RAM 1 MB, CPU 200 MHz

RAM 256 MB, CPU 800 MHz

RAM 64 MB

RAM 32 MB

Batteria

No

No

No

No

No

Dimensioni

41 x 39,85 x 31,85 cm

34x 23,8 x 18,9 cm

37,3 x 38,8 x 25,5 cm

3.9 x 2.8 x 2.6 cm

35,6 x 36 x 18,3 cm

Peso

12 kg

4,5 kg

10,7 kg

4,16 kg

7,2 kg

Punti forti

Buona risoluzione di stampa

Buona risoluzione di stampa

FPOT <7,1 sec

Buona risoluzione di stampa

Buona risoluzione

Veloce

Ideale anche per piccoli uffici

Leggera, compatta, veloce

Molto compatta

Ampio volume di stampa massimo

Scanner fronte-retro automatizzato

FPOT <10s

Vassoio capiente

Perfetta per la casa o per piccoli uffici

Buona velocità di stampa

Display touchscreen a colori da 6,8 cm

Molto compatta

Compatibile con vassoio extra da 520 fogli

App proprietaria HP Smart

3 cassetti, 1 da 250 fogli

Moltissime possibilità di connessione wireless

Compatibile AirPrint, Android Print Service Plugin, Cortado Cloud Print, Google Cloud Print 2.0, iPrint&Scan, Mopria

Punti deboli

Software incluso poco performante

Connessione solo via USB

Stampa esclusivamente in A4

Connessione solo via USB

Piuttosto pesante

Fronte-retro solo per l'A4

Cartucce con chip

Manca Bluetooth

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere la stampante laser

Questa pagina vi aiuta a capire quale stampante laser comprare in base alle vostre esigenze, considerando che ci sono varie fasce di prezzo e la possibilità di scegliere tra una stampante laser LED o tradizionale.Stampante laserOggi a meno di 200 € si può acquistare una buona stampante laser, utile per lavorare preferibilmente su testi in bianco e nero, dato che, a differenza delle stampe a inchiostro, con le stampanti laser il testo dei documenti risulta evidenziabile senza rischio di sbavature.
Se questo non è l’uso principale che ne farete, potreste voler valutare l’acquisto di una stampante diversa.

Le migliori stampanti laser

Migliore multifunzione: Brother MFC-L2750DW

La Brother MFC-L2750DW è un’ottima stampante laser adatta a chi vuole il meglio, ma anche a piccoli uffici amministrativi, editoriali, biblioteche o archivi. Il prezzo è al di sopra di altri modelli, perché ha uno scanner dalle funzionalità piuttosto avanzate: la risoluzione è elevata, permette di scansionare libri di testo e ha la scansione fronte-retro in un unico passaggio. Inoltre, c’è l’ ADF, cioè l’alimentatore automatico. Se volete approfondire il modello, trovate qui la nostra recensione. Se costa troppo, valutate il modello qui sotto, con qualche funzione in meno.

Miglior qualità/prezzo: Brother HL-1110

La Brother HL-1110 è prettamente una stampante a laser: non permette la scansione, la copia né l’invio di fax. I vantaggi sono che è piuttosto leggera e il prezzo contenuto: se deve stampare una persona sola sarà sufficiente usare uno dei cavi USB di casa (non è incluso in confezione) per collegarla al proprio computer (compatibilità Windows, MacOS e Linux) e il gioco è fatto.

Migliore mono-funzione: Brother HL-L5200DW

La Brother HL-L5200DW, di cui trovate la nostra recensione approfondita, è una stampante laser mono-funzione adatta ai piccoli uffici, ad esempio a carattere amministrativo. Stampa documenti velocemente, mentre le opzioni di connettività sono ampie, perciò nel caso ci siano molti utenti non si creerà congestione. Il volume consigliato è di ben 3.500 stampe al mese, ma il tetto tecnico è fissato addirittura per le 50.000 pagine. Si può anche comprare un vassoio extra che ha capienza di 520 fogli. È compatibile con stampa wireless tramite Wi-Fi Direct, AirPrint, Android Print Service Plugin, Cortado Cloud Print, Google Cloud Print 2.0 e iPrint&Scan.

Migliore compatta: HP Laser 107A

La HP Laser 107A è una stampante compatta dalla buona risoluzione, che presenta dei pro e dei contro. Ad esempio, è priva di connettività wireless e non accetta formati di carta dallo spessore particolarmente elevato, ma il prezzo (che comprende il toner) è conveniente per chi non avesse bisogni troppo articolati. Purtroppo non è compatibile con l’ecosistema Apple.

Miglior prezzo: Brother HL-L2310D

La Brother HL-L2310D è una stampante mono-funzione di media grandezza, priva di connettività wireless. Per questo prezzo otterrete buone prestazioni in termine di risoluzione e velocità, inoltre la possibilità di stampare un volume mensile importante di documenti, pari a circa 1.000 copie, anche se il tetto tecnico è di 15.000.

Domande frequenti sulle stampanti laser

Meglio stampante laser o LED?

In commercio potrete trovare sia stampanti laser propriamente dette, il cui funzionamento è basato su un delicato sistema meccanico di laser, lenti e specchi, che stampa dopo un processo di fusione, sia modelli con la nuova tecnologia a LED, che sono in grado di stampare a colori.
Le nuove stampanti laser LED sfruttano gli ormai popolari Light Emitted Diode, quindi non integrano un laser, nonostante il nome. Vengono chiamate lo stesso così perché anch’esse usano la fusione e funzionano con le cartucce toner. Di base, la stampante a LED è una nuova tecnologia nata per andare oltre i limiti della stampante laser tradizionale, perciò presentiamo una sintesi che evidenzia il successo di questa alternativa:

  Laser tradizionale Laser LED
Costo d’acquisto Più basso Più alto
Costo cartucce Uguale Uguale
Pagine / cartuccia Uguale Uguale
Risoluzione Più bassa Più alta
Qualità immagini Più alta Più bassa
Colore No
Consumo energetico Più alto Più basso
Stampa su grandi volumi Peggiore Migliore
Velocità Più bassa Più alta
Manutenzione Maggiore Minore
Rischio inceppamenti Più alto Più basso
Ingombro Più alto Più basso

Per chi volesse approfondire il funzionamento, nella stampante laser un raggio laser carica elettricamente il tamburo fotosensibile perché sia positivo, con l’aiuto di lenti e specchi orientabili. Il tamburo attira la polvere d’inchiostro caricata negativamente, che sarà poi trasferita sulla carta, che è caricata a sua volta positivamente da uno ionizzatore. Infine, un filo riscaldante fissa l’inchiostro sulla carta.
Invece, nella stampante laser LED sono i diodi elettro-luminescenti che polarizzano il tamburo con un raggio luminoso, ecco perché di fatto la stampante non contiene un laser.
Per questo la stampante basata sulla nuova tecnologia a LED è meno soggetta a rotture e porta con sé i vantaggi evidenziati, inclusi i costi sui grandi volumi e la scarsa manutenzione.

Un’ulteriore distinzione importante tra stampante laser e stampante LED consiste nelle dimensioni, per cui la stampante laser a LED risulterà più piccola, soprattutto nel caso in cui si tratti di una stampante monocromatica.
Infine, le stampanti al laser offrono una qualità d’immagine leggermente superiore rispetto a quelle a LED, perché mentre la stampante laser funziona con una sola fonte luminosa, e quindi tutti i pixel sono illuminati con una stessa quantità di luce, nel caso della stampante a LED la matrice di stampa ha migliaia di LED che possono presentare sottili differenze nell’emissione di luce.

Stampante laser a colori o in bianco e nero?

Se stampate poco a colori la scelta più conveniente è la stampante laser monocromatica perché avrà una velocità imbattibile, altrimenti meglio comprare un modello che vi consenta di effettuare la scelta di volta in volta. Le stampanti laser a colori sono stampanti a LED più costose di quelle monocromatiche, ma più idonee di una stampante a getto di inchiostro per le stampe a colori sporadiche. Tuttavia, non aspettatevi da una stampante laser una qualità d’immagine a colori eccellente.

Cos’è il ciclo mensile della stampante?

Per coloro che stampano in volumi nell’ordine delle migliaia di pagine vale la pena controllare la mole di lavoro mensile per cui la stampante è stata progettata, spesso indicata nelle schede tecniche con la denominazione “ciclo di lavoro della stampante”. Di solito, con l’aumentare di questo valore aumentano anche la potenza e il costo d’acquisto della stampante laser, ma è importante capire la distinzione tra:

  • Ciclo mensile massimo, che per una macchina costosa può arrivare anche a 10.000 pagine;
  • Ciclo mensile consigliato, indicato nelle specifiche tecniche di alcune macchine, solitamente è circa un terzo del ciclo massimo.

Consigliamo di mantenere la mole del ciclo consigliato per evitare di sottoporre la macchina a un eccessivo lavoro che ne accorcerebbe la vita sul lungo periodo.
Stampante laser vassoio in entrata

Risoluzione reale o virtuale?

Quali che siano le vostre esigenze dovrete preoccuparvi per prima cosa del fatto che la stampante scelta sia in grado di stampare nella qualità da voi desiderata in modo soddisfacente. La risoluzione minima di una stampante laser economica oggi è di 600 DPI, ma per riuscire a risolvere gli inconvenienti legati alla bassa risoluzione le case produttrici internazionali hanno escogitato diverse soluzioni tecnologiche, chiamate “resolution enhancement“, cioè miglioramento della risoluzione, che implicano una distinzione tra risoluzione reale e virtuale. Ad ogni modo, la qualità migliorerà nel caso dei testi in bianco e nero, ma sappiate che le immagini conserveranno i limiti della risoluzione reale.

Risoluzione reale

La risoluzione reale dipende dalle caratteristiche tecniche proprie del modello di stampante, ovvero dal dispositivo laser, dal motore, dalla velocità del rullo, dalle componenti elettroniche e software e, nel caso della stampante a LED, anche dal numero e dalla grandezza di LED per pollice.

Risoluzione virtuale

La risoluzione virtuale, pur essendo anch’essa inevitabilmente legata alle caratteristiche della stampante, è data da nuove tecnologie escogitate dai produttori per migliorare l’effetto visivo percepito della stampa. Queste si basano principalmente sulla riduzione della dimensione dei punti che compongono l’immagine, ad esempio progettando toner speciali fatti di micro polveri, compatibili con la specifica meccanica interna, ma maggiormente nocive per l’apparato respiratorio.

Quanto è veloce la stampante laser?

Una stampante laser di buona qualità per uso sporadico o per un piccolo ufficio può avere una velocità di 20-30 ppm e stampare la prima pagina in un tempo inferiore a 15 secondi.Stampante laser velocitàLa velocità della stampante laser è determinata dalla somma di molteplici aspetti, tra cui meccanica ed elettronica del motore e del rullo fotosensibile, tecnologia laser o LED, eventuale tecnologia “resolution enhancement” adottata, tipologia di toner impiegato, così come la tipologia di documento da stampare (solo testo, testo e grafica, solo grafica).

Quanto è potente il computer interno?

La velocità del processore (CPU) e la dotazione di memorie RAM e ROM sono valori molto influenti sulla velocità della macchina, che troverete indicati nelle specifiche tecniche della stampante laser. Questi sono parametri da osservare per lo più in caso di acquisti importanti: vediamoli insieme.

CPU

La velocità della CPU è importante perché è lì che avviene l’elaborazione dell’immagine e la gestione della sua esecuzione sul rullo. Dalla CPU vengono anche gestite le tecniche di enhancement. Nei modelli più cari la CPU ha una velocità di circa 1.200 MHz.

RAM

La RAM è molto importante da considerare secondo la regola maggiore memoria, maggiore velocità di stampa, tenendo presente che alcune stampanti presentano anche la possibilità di espanderla. Come parametro di riferimento, in una buona stampante laser di fascia alta potete trovare una memoria di circa 500 MB, mentre una stampante per uso sporadico, ma sempre di qualità accettabile, potrà avere una memoria molto ridotta compresa tra i 2 e i 6 MB.

ROM

Anche la ROM influisce sulla velocità di stampa. Ad esempio, qui vengono archiviati i font più comuni, che quando usati rendono il processo di stampa più veloce. L’utilizzo di font non presenti in memoria allungherà i tempi di esecuzione.

Cosa bisogna sapere sulle cartucce toner?

Chiamate semplicemente toner, le cartucce delle stampanti laser contengono la polvere di pigmento che verrà impressa sul foglio tramite fusione e lavorano insieme ai rulli che servono per trasferire l’immagine su carta. Va da sé che la struttura meccanica sia più complessa dei contenitori di inchiostro, perciò nelle stampanti meno costose il toner ha un prezzo di almeno 50 € nel caso sia originale e intorno ai 20 € nel caso sia compatibile. Spesso i toner includono anche un chip che ha la funzione di gestire la resa della cartuccia. Le macchine professionali hanno toner originali che costano anche nell’ordine delle centinaia di Euro.Stampante laser toner cartridgeLa polvere all’interno è un mix di diversi ingredienti, alcuni dei quali sono nocivi per la salute e per l’ambiente, ecco perché si consiglia di posizionare la stampante in un luogo aerato e lontano dalle postazioni di lavoro. Solitamente tutte le stampanti laser a colori hanno in dotazione 4 toner preinstallati, uno per il nero, che può o meno essere più grande degli altri, e 3 separati per la tricromia ciano, magenta e giallo (CMY), con cui vengono generati tutti i colori possibili. La separazione tra i colori garantisce sempre il minimo spreco, dato che i toner verranno buttati solo quando vuoti. Al pari delle cartucce a inchiostro, i toner esauriti vanno consegnati all’isola ecologica del proprio Comune oppure nei negozi specializzati per uno smaltimento dal minimo impatto ambientale.

Toner originali o compatibili?

Il vantaggio di utilizzare delle cartucce originali consiste nel poter usufruire di prestazioni garantite (soprattutto in caso di resolution enhancement) e di potersi avvalere della garanzia della stampante laser in caso di bisogno. Stampante laser quadricromiaAllo stesso tempo però anche le cartucce non originali offrono una resa discreta, anche se talvolta non vi è garanzia di sicurezza per quanto riguarda i componenti chimici del toner e la durata può essere inferiore rispetto agli originali. Per questo motivo, se desiderate acquistare delle cartucce non ufficiali, fate attenzione che si tratti di prodotti certificati per essere sicuri della loro ridotta tossicità.

Quando scade il toner?

Il toner montato sulla stampante non secca e, quando sigillato e correttamente conservato, può durare anche oltre 5 anni, tanto che i produttori non indicano date di scadenza sulla busta. Questo significa che il rendimento è un parametro da osservare per lo più per chi dovesse avere un ciclo di stampa sopra le 1.000 pagine al mese, perché avrà l’interesse ad acquistare toner di qualche centinaio di euro con un rendimento anche oltre le 2.000 pagine.

Quali sono le migliori marche di stampanti laser?

La marca è importante perché le aziende specializzate in questo settore sono quelle capaci di promuovere soluzioni sempre migliori e di garantire un alto livello di qualità di stampa. Inoltre non dobbiamo dimenticare che le aziende maggiori sono quelle che sono in grado di offrire migliori servizi in termini di garanzia e di supporto clienti capillare e personalizzato. Alcune delle migliori marche degne di nota sono Brother, HP, Canon. Queste aziende, oltre a produrre le stampanti, sono impegnate anche nella produzione dei toner, quindi sono in grado di offrire le migliori opzioni di ricarica compatibili anche con più modelli di stampante. Sottolineiamo che le più rinomate aziende produttrici offrono un’assistenza clienti valida anche per quanto riguarda le ricariche del toner.

Quanto consuma una stampante laser?

Le stampante laser tradizionale consuma anche il doppio di una stampante a inchiostro perché fa uso del calore nel processo di fusione. Per minimizzare l’impatto dei consumi, nel vostro acquisto prediligete una macchina che abbia una certificazione di ottimizzazione energetica, come Energy star, Blue Angel o Nordic Swan.
Inoltre, sarebbe utile concentrare tutte le stampe in un momento unico continuativo, il che consentirebbe di risparmiare l’energia necessaria per preriscaldare da zero la macchina ad ogni sessione.
I consumi sono indicati in Watt (W) nelle specifiche tecniche e solitamente riguardano la macchina in uso e lo standby. Il primo valore, detto anche stampa in corso (active printing), si attesta in media tra i 300 e i 400 W, ma è legato molto alla grandezza della macchina. Lo standby, invece, si distingue in:

  • Pronta (ready), più costoso in termini energetici perché la stampante mantiene alcune funzioni attive per tenere basso il tempo di attesa per la stampa del primo foglio (FPOT). Va dai 2 ai 70 W a seconda della macchina;
  • Riposo (sleep), può andare da 1 a 10 W a seconda della potenza della macchina. In alcuni casi c’è anche la fase intermedia di riposo profondo;
  • Off, può riguardare la stampante spenta dall’utente col bottone power (manual-off) oppure l’auto standby (auto-off). Solitamente il valore massimo è di 1-2 W.

Infine, è bene sapere che l’unico modo per arrestare l’assorbimento di energia elettrica da parte della macchina è quello di scollegare la spina del cavo di alimentazione dalla presa di corrente.

Quanto è grande una stampante laser?

Il peso di una stampante laser può essere compreso tra i 5 e i 20 kg circa. Tenete presente che se desiderate acquistare una stampante di qualità e poco ingombrante e vi accontentate della stampa monocromatica, potrete trovare in commercio vari tipi di stampanti dalle dimensioni compatte di circa 25 x 30 x 15 cm, con pesi contenuti, anche solo intorno ai 10 kg. Le neonate stampanti LED, invece, hanno la peculiarità di un ingombro ridotto.

Quanto costa una stampante laser?

Abbiamo selezionato le migliori stampanti laser per abbracciare diverse fasce di prezzo. Se avete bisogno di una stampante da usare saltuariamente per conto vostro, potrete ridurre la spesa e comprarne una di fascia di prezzo bassa (fino a 200 €), magari non particolarmente veloce e senza il display. Al contrario, per una buona resa e uso condiviso considerate di investire di più (oltre i 350 €). Avrete una stampante veloce, con il fronte/retro automatico, il display touch e connettività estremamente versatile, cioè wireless, con porte USB e lettori di memoria SD.

Qual è la migliore stampante laser per casa?

Come spiegato nella nostra guida per scegliere la stampante (al paragrafo “Tecnologia: laser o inchiostro?”), nel caso delle stampanti laser l’inchiostro non secca, perciò non importa quanto spesso si usi la stampante. Piuttosto, se i volumi di stampa sono grandi meglio investire in una macchina dalla meccanica pensata per quei carichi di lavoro, altrimenti uno dei modelli laser che segnaliamo, che costano meno di 200 €, andrà benissimo. Nella posizione 1 della nostra tabella abbiamo posizionato una stampante laser che funge anche da scanner.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato