Le migliori sabbiatrici del 2022

Confronta le migliori sabbiatrici del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
329,99 €
Amazon
31,59 €
Macchinato
241,00 €
Amazon
209,99 €
Macchinato
169,00 €
Amazon
260,00 €
Amazon
217,00 €

Tipologia

Da tavolo

Pistola

Da tavolo

Da terra

Da terra

Capacità

220 l

n.d.

95 l

75 l

18 l

Pressione

6 bar

3 bar

6,5 ÷ 7,5 bar

n.d.

2.5 - 6.2 bar

Flusso d'aria

270 l/min

170 l/min

240 ÷ 300 l/min

n.d.

240 - 300 l/min

Dimensioni

138 x 89 x 56 cm

‎27,5 x 11,5 x 27,5 cm

58,5 x 48,5 x 49,5 cm

81,2 x 45,7 x 40,6 cm

35 x 40 x 78 cm

Punti forti

Con guanti, pistola e 4 ugelli

Ideale per hobbistica

Buon rapporto qualità-prezzo

Portatile

Facile da trasportare

Buona potenza

Con guanti, pistola e 4 ugelli

Tubo molto lungo

A bicarbonato di sodio

Illuminazione LED

Punti deboli

non adatta a grossi strati di ruggine

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere la sabbiatrice

La sabbiatrice è un utensile del fai da te che veicola tramite l’aria compressa dei granelli di sabbia per compiere lavori di abrasione sulle superfici. Si tratta di un prodotto decisamente specifico, che serve a persone che hanno una certa dimestichezza con questo tipo di lavorazioni. Inoltre, questo apparecchio ha quasi sempre bisogno di essere collegato a un compressore o un mini compressore per essere utilizzato. Generalmente le sabbiatrici servono per scrostare materiale arrugginito o verniciature ostinate da metallo o legno, oppure per lucidare metalli e altre superfici. Il tipo di finitura cambia in base alla potenza sfruttata ma specialmente in base al tipo di materiale sabbioso che viene usato.Sabbiatrice È uno strumento molto utile per chi si diletta con la cura della propria auto o della propria moto, e conosce abbastanza la meccanica di questi mezzi per poterli smontare e rimontare a piacimento, facendoli tornare ai vecchi fasti quando diventano usurati o arrugginiti. Chi ripara e restaura mobili antichi troverà nella sabbiatrice un grande aiuto per rimuovere verniciature su finiture difficili che altri dispositivi ad abrasione, ad esempio le smerigliatrici, non riescono a raggiungere. Esistono sul mercato diverse tipologie di sabbiatrici e in questo articolo cercheremo di spiegare tutte le varianti e i diversi accessori di cui dovrete dotarvi per iniziare a lavorare.

Tipologia

I tipi di sabbiatrice destinata al fai da te sono tre, vediamo insieme quali sono.

Sabbiatrice da terra

Si tratta di un serbatoio da terra simile a una bombola del gas, che viene trascinato e va usato insieme a un compressore. Generalmente la grandezza minima del compressore adatto viene indicata in confezione o sulle schede tecniche e di rado per questi modelli è possibile scendere al di sotto dei 100 l. Il serbatoio viene riempito con la polvere abrasiva a scelta e il compressore la spinge per il sifone, a cui dovremo aggiungere una “pistola per sabbiatrice“.Sabbiatrice da terra Questa non va confusa con la pistola sabbiatrice automatica, dotata invece di un piccolo serbatoio. La sabbia che fuoriesce viene dispersa nell’ambiente, ma può essere raccolta preparando dei teli in plastica o lavorando in delle scatole di grande formato. Una volta collegata al compressore, anche la sabbiatrice sarà sotto pressione e per questo è dotata di manometro.

ATTENZIONE: quando si lavora con queste sabbie, anche all’aperto, è obbligatorio indossare delle maschere protettive a norma, per evitare il rischio di silicosi polmonare, una patologia grave annoverata tra le malattie professionali in Italia e i cui danni ai polmoni sono permanenti e pericolosi. La maschera va scelta con cura, essendo un DPI, un Dispositivo di Protezione Individuale. Preghiamo tutti i lettori, anche occasionali, di non usare MAI questi attrezzi senza le dovute precauzioni.

Sabbiatrice da tavolo

Sono sabbiatrici che compiono tutto il lavoro all’interno di una camera isolata che contiene la polvere. Indicate per oggetti di medio formato, generalmente parti in metallo. La camera presenta sempre una finestra in plexiglas inclinata per poter vedere il lavoro. Ai due lati della camera ci sono due buchi attaccati a dei guanti di gomma spessi e all’interno sono presenti sia la cannula con la pistola che una griglia con tutta la sabbia. La sabbia viene utilizzata a getto continuo cadendo nella camera e venendo riaspirata dalla pistola stessa tramite un sistema sottovuoto che si crea all’interno di essa. All’interno della camera si può alzare un vero e proprio fumo, questo perché alcuni granelli di sabbia si frantumano dopo essersi scontrati a grande velocità contro una superficie dura. Per questo motivo è sempre presente all’interno della camera una luce al neon di medio formato o dei LED potenti, protetti da un tubo in plexiglas, per vedere meglio gli oggetti e il lavoro. La camera contiene anche dei filtri, in plastica o metallo in base al modello. Solitamente la pistola è inclusa all’interno della confezione, anche perché ha questo sistema che crea il sottovuoto internamente che poi effettivamente aspira anche la sabbia.Sabbiatrice da tavolo Queste sabbiatrici in alcuni casi sono autonome e possono funzionare senza compressore, sono quindi tra i modelli più comodi in commercio per l’utente. Alcuni modelli presentano due pistole da usare contemporaneamente e un pedale per azionarle. Il funzionamento è sempre vincolato dall’uso di un compressore, e anche in questo caso è indicato un compressore dal serbatoio medio o grande, ovviamente in base a quanto indicato in confezione. Una volta finito di lavorare è necessario far posare completamente il fumo che si alza nella camera, e una maschera potrebbe comunque essere di uso obbligatorio durante l’utilizzo.

Pistola sabbiatrice automatica

Sono delle pistole sabbiatrici dotate di serbatoio per la polvere, che somigliano a dei grossi aerografi e sono molto simili alle pistole per pitturare muri e superfici. Ne esistono di diverse tipologie, con serbatoio chiuso o aperto, simile a un imbuto, sia in plastica che in metallo. Sono indicate principalmente per lavori meno onerosi, da svolgere all’aperto e con materiali più leggeri, ad esempio legno o muratura. In base alla potenza del vostro compressore possono dare risultati diversi, e generalmente è possibile montarli con dei compressori anche di medie e piccole dimensioni. Anche in questo caso l’uso di una maschera adeguata allo standard della polvere prodotta è assolutamente necessario, anche se si lavora all’aperto.Sabbiatrice pistole

Pistola sabbiatrice o pistola standard?

Confondersi tra questi due prodotti è molto semplice, perché tecnicamente e visivamente sono molto simili. La pistola sabbiatrice comunemente è quella dotata di serbatoio ed è quindi automatica. La pistola per sabbiatrice non contiene invece alcun serbatoio, e la sabbia la prende direttamente dalla sabbiatrice vera e propria. Entrambe le pistole necessitano di un compressore per funzionare, e non di rado vi sarà necessario dotarvi di un attacco specifico, da comprare a parte. L’ugello da cui esce la sabbia è praticamente identico per i due modelli: si tratta di un ugello in materiale ceramico, intercambiabile a seconda della dimensione del getto che ci serve per un lavoro specifico. Questi ugelli con il tempo vengono anch’essi usurati dall’abrasione della sabbia e vanno sostituiti. I due tipi di pistola non sono però prodotti intercambiabili. La pistola sabbiatrice automatica infatti presenta un meccanismo simile alle pistole presenti all’interno delle sabbiatrici da tavolo, ovvero un sottovuoto che risucchia la sabbia oltre che espellerla. Le pistole standard invece gettano esclusivamente aria e sabbia verso l’esterno.

Sabbia

Le polveri o sabbie per le sabbiatrici possono essere di diverse tipologie, in base al lavoro e alla finitura che andremo a fare. Anzitutto esistono due azioni principali da compiere con questi dispositivi, la sabbiatura, che andrà a scrostare un materiale duro, e la pallinatura, che invece spara dei pallini microscopici molto duri, regalando un effetto più lucido alle superfici. La variazione di durezza della sabbia, della forma e della grandezza dei granuli (in gergo “granulometria“) possono far variare notevolmente il risultato finale. La granulometria si misura in φ (“fi” in greco antico), un valore che utilizza porzioni di millimetro e può indicare anche la distanza tra i granuli e la densità. La conversione tra φ e millimetri è una formula matematica decisamente complessa, che spesso di traduce in micrometri, ovvero µm (1 µm = 0,001 mm).Sabbiatrice sabbie Potrete quindi trovare la grana delle polveri indicate in tutti questi tre valori, spesso non specificati. Il valore numerico indicato, se non in millimetri o micrometri, è molto simile alla grana delle carte abrasive in commercio.

  • Corindone bianco: di forma angolare, derivato dall’ossidazione dell’alluminio, grana da 16 a 220;
  • Corindone bruno: di forma angolare, derivato dall’ossidazione dell’alluminio, duro quanto il rubino, grana da 14 a 150;
  • Corindone rosso/bruno: di forma angolare, con parti metalliche, anche mischiato con il corindone bruno, grana da 14 a 150;
  • Microsfere di vetro: forma tonda, vetro temperato, grana da 50 a 850;
  • Graniglia di vetro: angolare, ottenuto dalla macinazione del vetro, grana da 100 a 600;
  • Garnet, anch’essi angolari, destinati a vari materiali, grana da 10 a 60;
  • Loppa: scoria della lavorazione delle fornaci, spesso disponibile quella del rame, grana da 100 a 180.

Quindi, è possibile trovare sabbie, anche artificiali, che vengono vendute in decine di granulometrie differenti, al fine di ottenere una finitura completamente diversa. A questo dato potreste dover aggiungere anche la durezza della sabbia, indicata tradizionalmente dalla scala di Mohs relativa ai minerali. Secondo questa scala 1 è il valore delle pietre più tenere, come il talco o il gesso, 7 quello del quarzo, 9 il corindone e 10 il più duro, il diamante. I materiali a disposizione sono moltissimi e ogni azienda ha delle variazioni e delle tecniche di produzione leggermente differenti. Infine, ogni polvere è adatta a una certa potenza di pressione e finalità d’uso. Spesso i produttori indicano già i materiali di lavorazione adatti, il tipo di compressore da utilizzare e quante volte è possibile riutilizzare la stessa sabbia. Le sabbie sono generalmente vendute in pacchi da circa 25 kg e hanno prezzi che partono dai 20 € fino a superare i 70 €.

Struttura

Le sabbiatrici da terra hanno delle grandezze abbastanza standardizzate, in base al tipo di lavoro che dovrete svolgere. Generalmente i tagli dei serbatoi più facili da reperire sono:

  • Piccoli: dai 24 l ai 40 l, per oggetti piccoli in metallo o di grandezza normale se in legno;
  • Medi: sui 75 l, sono i modelli più comuni, per compiere molti lavori più impegnativi;
  • Grandi: dai i 100 l ai 270 l, utile per i lavori professionali e cantieristici, di prezzo alto.

Sabbiatrice grande

Le sabbiatrici da tavolo hanno camere di grandezza differente. Vediamo brevemente i tagli più frequenti:

  • Piccole: 40 x 30 x 30 cm circa per 50 l di capacità;
  • Medie: 60 x 50 x 50 cm per 90 l di capacità;
  • Grandi: 90 x 110 x 60 cm circa per 220 l di capacità.

Inutile menzionare che in questo settore esistono modelli sempre più grandi, che diventano poi veri prodotti professionali, destinati alle fabbriche. Le grandezze menzionate sono quelle dei prodotti più facili da recuperare presso negozi di bricolage ben forniti oppure online.

Materiali

Tutte le sabbiatrici sono realizzate interamente in metallo. Generalmente acciaio e leghe metalliche verniciate esternamente per i modelli da terra. I modelli da tavolo sono in acciaio smaltato con finitura opaca o lucida, molto resistente all’abrasione. I guanti sono sempre in gomma o in plastica morbida. Le pistole sono in acciaio cromato e hanno gli ugelli in lega ceramica, un materiale ceramico che assomiglia in parte alla plastica, ma molto duro. Gli sportelli sono leggeri e la parte trasparente è quasi sempre plexiglas. Non di rado in confezione sono inserite dei fogli di plexiglas di ricambio, in quanto questo tende a graffiarsi con l’usura.Sabbiatrice materiali

Capacità

La capacità di questi prodotti dipende unicamente dalla capienza dei compressori che vengono associati alle sabbiatrici. Questa a sua volta influenza direttamente la potenza liberata in atmosfere. Dovrete sempre controllare sul manuale la portata del compressore adatto alla sabbiatrice, dato indicato in l/min (litri al minuto).Sabbiatrice compressore Orientativamente siamo sui 100 l e le 6 atm (atmosfere) per i prodotti di media grandezza. Considerate che un compressore troppo piccolo per una sabbiatrice troppo grande potrebbe non riuscire a risucchiare la sabbia e indirizzarla in modo abbastanza potente. Sabbiatrici con camera grande, ad esempio adatte ai cerchioni di un’auto, potrebbero funzionare a pieno regime solo con compressori anche da 500 l. Le sabbiatrici a pistola possono invece funzionare anche con piccoli compressori. I rari modelli da tavolo autonomi sono dal voltaggio di circa 220V.

Domande frequenti sulle sabbiatrici

In questa sezione cercheremo di fugare alcuni dubbi sulle sabbiatrici. Abbiamo raccolto le domande più comuni poste dal pubblico italiano, sperando di guidarvi verso un acquisto consapevole.

Quanto costa una sabbiatrice?

Le sabbiatrici sono facilmente reperibili specialmente sugli store di e-commerce, o nei grandi magazzini del bricolage. I prezzi per le sabbiatrici da terra sono sui 200 €, una cifra non bassissima a cui dovrete aggiungere idealmente il costo di un compressore. Per compiutezza, i compressori sono disponibili in tantissimi tagli differenti, con prezzi variabili dai 100 € agli oltre 1.000 €. Le sabbiatrici da tavolo hanno un prezzo anch’esse di minimo 200 €, ma la maggior parte dei modelli costa dai 350 € in su. Una sabbiatrice da tavolo di questo prezzo è ideale per piccole parti in ferro, ad esempio, si adatta molto bene agli accessori e alle parti del motore di una motocicletta, ma non riuscirebbe a contenere i cerchioni di un’automobile. Quindi, modelli più grandi per grossi lavori in ferro costano circa 350 € se assolutamente semplici, ma a livello professionale possono costare anche oltre 2.000 €. Le pistole invece, nelle versioni standard (“pistole per sabbiatrici”) costano anche solo 30 €, e sono tutte in metallo. Le pistole sabbiatrici automatiche invece sono disponibili in una grossa varietà di prezzi, dai soli 20 € per i modelli in plastica fino a oltre 100 € per le versioni più di qualità.

Cosa sono le sabbiatrici a ghiaccio secco?

Si tratta di un’altra categoria di prodotto, abbastanza diversa perché appunto usa le proprietà del ghiaccio secco. Esistono per queste sabbiatrici due versioni: modelli da pulizia e modelli per vera sabbiatura. I primi sono più piccoli e non avviene però una vera sabbiatura delle superfici, infatti il dispositivo non crea alcuna abrasione. Sono elettroutensili più indicati per la pulizia, ad esempio per rimuovere lo sporco dagli interni dell’auto o per pulire il grasso del motore. Non avvenendo abrasione, il tipo di trattamento è decisamente delicato. I modelli per vera sabbiatura a ghiaccio secco utilizzano invece questo materiale, che va inserito da freddo, e sono dei prodotti più ingombranti e di uso professionale. Il ghiaccio secco ha una triplice funzione, anzitutto quando frantumato crea abrasione, come una normale sabbia, inoltre, lo sbalzo repentino di temperatura rende le parti incrostate friabili e facili da rimuovere, infine la sublimazione allo stato gassoso e la dilatazione delle molecole di CO2 rimuovono ancor meglio sporco e vernici. Entrambe le tipologie di modello hanno una funzione antibatterica e antifungina derivata dalla bassa temperatura, e per questo sono particolarmente indicate per l’igienizzazione. Una buona via di mezzo tra i modelli presentati in questa guida e quelli a ghiaccio secco è rappresentata dalle sabbiatrici a bicarbonato.

Quali sono le sabbiatrici idropulitrici?

L’idrosabbiatura è la pulizia di una superficie, generalmente muri sporchi e incrostati, o con graffiti, realizzata con acqua a getto intenso tramite idropulitrice. Le sabbiatrici e le idropulitrici sono due elettroutensili completamente diversi, che però hanno delle funzionalità in comune. Le idropulitrici infatti, collegate a una pompa d’acqua corrente e tramite il meccanismo interno, fanno uscire a forte velocità l’acqua attraverso una cannula. Quest’acqua, che può anche agire a caldo nei modelli professionali, può avere degli utilizzi che visivamente sembrano simili a quelli di una sabbiatrice. Nello specifico, la sabbiatrice e l’idropulitrice possono pulire incrostazioni da muratura e rimuovere vernici da legni. La pulizia di un muro tramite sabbia potrebbe sicuramente essere efficace ma, oltre a solcare il muro in profondità, andrebbe a creare residui polverosi, necessitando di molta sabbia: un ambiente assolutamente insalubre. Allo stesso modo, la rimozione di vernici da legno, ad esempio mobilio, tramite idropulitrice, potrebbe portare a dei lavori grossolani.

Cosa sono le sabbiatrici con recupero?

Per recupero si intende che le polveri usate possono essere riutilizzate. Si tratta principalmente dei modelli da tavolo, che racchiudono tutto il lavoro in una scatola chiusa dove la polvere cade sotto una griglia e viene aspirata e diffusa a ciclo continuo. Ne esistono anche di modelli portatili, dotati di un aspiratore e filtro interno che raccoglie le polveri. È possibile recuperare artigianalmente la polvere anche con le versioni standard da terra, creando una scatola apposita, anche di cartone, o usando delle coperture in plastica ben fissate a una parete.Sabbiatrice interno

Quali sono le sabbiatrici con bombola GPL?

Si tratta della costruzione fai da te di una sabbiatrice, utilizzando una vecchia bombola di GPL, gas a petrolio liquido, come contenitore. La bombola va svuotata completamente e poi forata, e sebbene esistano degli accorgimenti per la realizzazione di questo progetto, si tratta di una pratica estremamente pericolosa, che sconsigliamo vivamente. I prezzi delle sabbiatrici non sono particolarmente abbordabili, ma con un po’ di pazienza anche una pistola sabbiatrice può essere usata e dare buoni risultati.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
La migliore
Maxblast Varun

Maxblast Varun

Migliore offerta: 329,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Power Plus POWAIR0014

Power Plus POWAIR0014

Migliore offerta: 31,59€