I migliori pannelli fonoassorbenti del 2020

Confronta i migliori pannelli fonoassorbenti del 2020 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Bubos TES035-2

I migliori

Dimensioni30,5 x 30,5 x 6,1 cm
Confezione6
MaterialeFibra di poliuretano, tessuto
Densità230 kg/m³
Classe di assorbimentoB (0,80)
Classe ignifuga1
InstallazioneAdesivo non incluso
Punti forti
  • Installabile a muro o a parete
  • Efficace su tutte le frequenze
  • Disponibile in tante colorazioni
Punti deboli
  • Adesivo non incluso

ETT 1759028

Il miglior rapporto qualità prezzo

Dimensioni50 x 100 x 3 cm
Confezione1
MaterialePoliuretano
Densità25 kg/m³
Classe di assorbimenton.d.
Classe ignifuga2
InstallazioneAdesivo non incluso
Punti forti
  • Pannello singolo ritagliabile
  • Ideale per piccoli spazi
  • Efficace sulle alte frequenze
Punti deboli
  • Adesivo non incluso

KeyHelm Piramidale D25

Dimensioni50 x 50 x 6 cm
Confezione20
MaterialePoliuretano
Densità25 kg/m³
Classe di assorbimentoD (0,55)
Classe ignifuga1
InstallazioneAdesivo non incluso
Punti forti
  • Molto efficaci sulle alte frequenze
  • Facili da tagliare a piacere
  • Imballo di spedizione sottovuoto salvaspazio
  • Made in Italy
Punti deboli
  • Classe di assorbimento bassa
  • Adesivo non incluso

XIN&LOG Cruz V2 Fresh Foam

Dimensioni30,5 x 30,5 x 2,5 cm
Confezione48
MaterialePoliuretano
Densitàn.d.
Classe di assorbimentoD (0,40)
Classe ignifuga1
InstallazioneAdesivo non incluso
Punti forti
  • Imballaggio sottovuoto salvaspazio
  • Facile da tagliare ed installare
  • Perfetto per piccoli spazi
  • Efficace contro le alte frequenze
Punti deboli
  • Classe di assorbimento bassa
  • Adesivo non incluso

Arrowzoom SD1034

Dimensioni25 x 25 x 5 cm
Confezione24
MaterialePoliuretano
Densitàn.d.
Classe di assorbimenton.d.
Classe ignifuga2
InstallazioneAdesivo non incluso
Punti forti
  • Disponibile in tante colorazioni accattivanti
  • Facile da installare
  • Efficace sulle alte frequenze
Punti deboli
  • Adesivo non incluso
Qualescegliere.it
Autore
Redazione

I fattori decisivi nella scelta dei pannelli fonoassorbenti

I pannelli fonoassorbenti sono rivestimenti realizzati in materiali sintetici espansi che hanno lo scopo di assorbire, e quindi di ridurre, il suono in una stanza, a differenza dei pannelli fonoisolanti che invece creano una vera e propria barriera facendo ritornare il suono indietro. In altre parole, attraverso i rivestimenti fonoassorbenti potrete ridurre riverbero ed eco, in modo da recare il minor disturbo possibile al di fuori della stanza.
pannelli fonoassorbenti sala registrazioneQuesto sistema è molto utile e pratico se ad esempio volete esercitarvi a casa con la batteria o con altri strumenti musicali; sono perfetti anche per studi di registrazione, stanze con impianti di aerazione o con altro tipo di apparecchiature rumorose. È un metodo sicuramente più economico rispetto all'utilizzo di pannelli fonoisolanti, che oltretutto richiedono un montaggio da parte di esperti del settore.
Prima di scegliere i pannelli fonoassorbenti più adatti alle vostre necessità sarà importante valutare ogni loro aspetto, poiché in commercio sono disponibili diverse tipologie a seconda dell'utilizzo che se ne voglia fare. In questa guida approfondiremo ogni fattore o parametro tecnico per aiutarvi a giungere a una scelta definitiva in grado di soddisfare le vostre esigenze.

Tecnologie di assorbimento

Prima di parlare di questo aspetto, cerchiamo di capire cosa significhi assorbire il suono. Le onde sonore sono delle oscillazioni che viaggiano attraverso la materia, che molto spesso è semplicemente l'aria. Se invece di incontrare l'aria il suono incontra altro tipo di materia si possono presentare tre possibilità: può essere assorbito in parte, essere trasmesso o venire riflesso. A volte una parete non può bastare per limitare e assorbire dei suoni, ecco perché abbiamo bisogno di pannelli fonoassorbenti. Vediamo quali tipi di assorbimento esistono.

Porosità

L'assorbimento per porosità avviene attraverso i pori del pannello in cui le onde sonore vengono "intrappolate" e assorbite. Le vibrazioni che vengono catturate all'interno del pannello si trasformano in calore, in questo modo il suono viene dissipato.
pannelli fonoassorbenti porosità

Risonanza di membrana

L'assorbimento per risonanza di membrana si ottiene grazie alle oscillazioni del pannello che neutralizzano e trattengono le vibrazioni sonore. In questo modo la trasmissione del suono da una stanza all'altra viene notevolmente ridotta.

Risonanza di cavità

Infine l'assorbimento per risonanza di cavità si ha quando il suono arriva nei fori (cavità) dei pannelli in cui una parte delle onde sonore viene riflessa e un'altra assorbita. Le onde sonore non assorbite vengono "rimbalzate" più volte fino a quando non si dissipa il suono.

Materiali

Uno degli aspetti più importanti da considerare prima dell'acquisto di pannelli fonoassorbenti riguarda i materiali impiegati nella realizzazione. Esistono diversi modi di installare e montare dei pannelli: utilizzando direttamente il rivestimento interno anche come elemento esteriore o abbinandoli a dei pannelli esterni. Di seguito i materiali più diffusi per la realizzazione sia dei pannelli fonoassorbenti esterni che interni.
pannelli fonoassorbenti tessuto

Esterni

La parte esterna di un pannello fonoassorbente può essere realizzata in diversi materiali a seconda dei gusti dell'utente e del design della stanza. Oltre a una scelta stilistica si tratta anche di considerare alcuni fattori tecnici che possono cambiare a seconda del materiale scelto. Per tutte le seguenti tipologie sarà necessario completare il montaggio con pannelli interni.

  • Metallo: con dei pannelli fonoassorbenti in metallo, solitamente in acciaio o alluminio, otterrete un assorbimento per cavità, poiché ogni pannello è costituito da dei fori per l'assorbimento del suono. A seconda del numero dei fori e delle dimensioni si avrà un assorbimento più alto o più basso ;
  • Legno: i pannelli in legno hanno la stessa funzionalità di quelli metallici. La differenza sostanziale sta nel peso dei materiali: quelli in legno sono più leggeri rispetto a quelli in metallo;
  • A specchio: quando si parla di pannelli fonoassorbenti a specchio non si parla di vetro ma di una particolare pellicola su metallo con effetto specchio, totalmente trasparente per le onde sonore che non vengono riflesse ma assorbite;
  • Tessuto: i pannelli fonoassorbenti in tessuto vengono utilizzati laddove non è possibile usare materiale troppo pesante, come ad esempio il soffitto. Inoltre, offrono il vantaggio di poter personalizzare quanto più possibile le dimensioni, i colori e le forme.

Interni

Passiamo adesso al rivestimento interno, quindi ai pannelli fonoassorbenti veri e propri. Vedrete che possono essere realizzati in diversi materiali, ognuno con delle particolari caratteristiche e adatti a seconda delle esigenze dell'utente.

  • Lana di vetro e lana di roccia: questi due tipi di materiali vengono utilizzati soprattutto come rivestimento interno dei pannelli in tessuto. Si tratta di sottili filamenti di vetro o di roccia che sfruttano il principio di assorbimento per porosità di cui abbiamo parlato precedentemente;
  • Sughero: il sughero presenta le stesse caratteristiche e potenzialità della lana di roccia, ma non può essere piegato. Solitamente viene introdotto come truciolato e pressato all'interno del pannello fonoassorbente;
  • Poliuretano espanso: è in assoluto il materiale più utilizzato per la realizzazione di pannelli fonoassorbenti. Si tratta di una schiuma di poliuretano, un materiale molto versatile che può presentarsi in struttura piramidale, forata o liscia;
  • Melammina e polistirene (polistirolo): infine anche questi due materiali sintetici espansi si prestano perfettamente all'assorbimento del suono. A differenza del poliuretano hanno una diversa capacità di espansione.

Pannelli fonoassorbenti poliuretano

Altre caratteristiche

Oltre alle caratteristiche che riguardano la tipologia e quindi la struttura o il design di un pannello fonoassorbente, esistono anche altre aspetti che invece rientrano in una sfera più pratica, cioè quella dell'installazione. I parametri fondamentali da considerare, tenendo conto di quanto appena detto, sono: le dimensioni, il numero dei pannelli per confezione e la densità del pannello fonoassorbente.

Dimensioni

A seconda della grandezza della superficie su cui volete installare i pannelli fonoassorbenti, potrete optare per modelli dalle diverse dimensioni. In commercio sono disponibili pannelli fonoassorbenti da 50 x 50 cm o anche con lato da 1 m. Sono facilmente reperibili anche formati più piccoli, solitamente 25 x 25 cm. Un altro parametro dimensionale da valutare è lo spessore, che può variare da 3 a 6 cm. Ovviamente queste dimensioni sono valide per i pannelli interni, quindi quelli in poliuretano o simili, che oltretutto, essendo molto versatili, possono essere tagliati facilmente per ottenere così le grandezze desiderate.
pannelli fonoassorbenti dimensioni

Numero dei pannelli

I pannelli fonoassorbenti sono venduti in negozi specializzati sia online che fisici. È possibile acquistare pannelli singoli, ideali se la superficie su cui installarli non è molto grande, così come pacchi da 20 o anche 50 pezzi per superfici più estese. Sicuramente le confezioni contenenti un maggior numero di pannelli avranno una maggiore convenienza economica rispetto alle confezioni singole. Un'altra possibilità è quella di acquistare un pannello singolo dalle grandi dimensioni e tagliarlo in più pezzi a seconda delle esigenze.

Densità

La densità di un materiale è strettamente collegata alla resistività di flusso, ovvero maggiore è la densità del materiale più difficile sarà per il suono attraversarlo. Proprio per questo motivo è importante che il pannello utilizzato come rivestimento interno, o anche da solo, con funzione assorbente, non sia troppo denso, altrimenti il suono non può venire assorbito. La densità ideale di un pannello fonoassorbente è tra i 30 kg/m³ e i 50 kg/m³.
Pannelli fonoassorbenti densità

Classi di fonoassorbimento

In base alla capacità di assorbimento la normativa UNI EN ISO 11654 stabilisce alcuni parametri per la categorizzazione in classi di fonoassorbimento. Certamente una sala di registrazione avrà bisogno di una maggiore capacità di assorbimento rispetto alla stanza dei giochi di casa: ecco perché abbiamo bisogno di capire a quale classe appartenga il materiale fonoassorbente da noi scelto. I valori vanno da 0, indicante l'assorbimento minimo, a 1, che indica invece l'assorbimento massimo:

  • Classe A: altamente assorbente, da 0,90 a 1;
  • Classe B: altamente assorbente, da 0,80 a 0,90;
  • Classe C: molto assorbente, da 0,60 a 0,80;
  • Classe D: assorbente, da 0,30 a 0,60;
  • Classe E: poco assorbente, da 0,15 a 0,30.

Sicurezza

In Italia sono stabilite delle norme e procedure che riguardano la certificazione di classe ignifuga dei materiali, ovvero ogni materiale deve poter essere identificato in base alla sua reazione al fuoco. Anche i pannelli fonoassorbenti quindi devono essere classificati in base al loro grado di combustibilità o infiammabilità. Le classi stabilite sono:

  • Classe 0: materiali incombustibili;
  • Classe 1: materiali combustibili non infiammabili;
  • Classe 2: materiali combustibili difficilmente infiammabili;
  • Classe 3: materiali combustibili infiammabili;
  • Classe 4: materiali combustibili facilmente infiammabili;
  • Classe 5: materiali combustibili estremamente infiammabili.

Per ottenere la classe 0 i materiali sono sottoposti a delle prove indicate dalla norme vigenti per verificarne l'incombustibilità. Solitamente i pannelli fonoassorbenti appartengono alla classe 1, ma è importante controllare questo dato sulla confezione del prodotto prima di acquistarlo.
Pannelli fonoassorbenti ignifughi

Altri fattori da tenere a mente nella scelta dei pannelli fonoassorbenti

Il prezzo è importante?

Il prezzo dei pannelli fonoassorbenti può variare in base alla tipologia e alla dimensione del prodotto. Ad esempio, se volete acquistare soltanto rivestimenti in materiale espanso senza pannelli esterni, il costo per un pezzo singolo da 50 x 100 cm è di circa 10-15 €. Se invece preferite i pacchi da più pezzi, i prezzi variano dai 30 ai 60 € per confezioni da 20 a 50 pezzi da 50 x 50 cm o anche di dimensioni più piccole.

La marca è importante?

Quando si parla di acustica la marca può diventare importante in caso vogliate acquistare pannelli fonoassorbenti per uso professionale. Se invece la vostra intenzione è quella di fare un lavoro più "casalingo", per assorbire il suono di una particolare stanza della casa o altro, potete affidarvi anche a marchi minori. A prescindere dalla marca però è importante verificare che i materiali siano di qualità e ignifughi.

Le domande più frequenti sui pannelli fonoassorbenti

Dove installare i pannelli fonoassorbenti?

I pannelli fonoassorbenti possono essere impiegati davvero in ogni tipo di ambiente che si voglia insonorizzare, anche se, come abbiamo già detto, il risultato sarà un assorbimento parziale del suono e non il suo totale isolamento. A seconda delle esigenze dell'utente, i pannelli fonoassorbenti possono essere installati in ogni stanza della casa, su pareti, soffitti o anche pavimenti o altri spazi dove esista una reale esigenza di dover limitare la propagazione del suono all'esterno: studi di registrazione, stanze con impianti di aerazione o refrigeranti, nella stanza dove giocate con videogame o dove registrate video da pubblicare in rete, ecc.
Oltretutto, qualora optaste per dei pannelli sia interni che esterni, quindi in metallo, legno o tessuto, avrete anche moderni elementi d'arredo che sicuramente daranno un tocco personalizzato al design di ogni ambiente in cui abbiate deciso di installarli.
pannelli fonoassorbenti installazione

Come installare i pannelli fonoassorbenti?

Nel precedente paragrafo abbiamo visto che è possibile installare pannelli fonoassorbenti praticamente su ogni tipo di superficie. Passiamo adesso alla parte più pratica che riguarda la loro installazione. In commercio sono disponibili pannelli da montare con adesivo e altri invece a tasselli che hanno bisogno di un piccolo aiuto esterno, ovvero di una schiuma spray adesiva.

  • A seconda del tipo di assorbimento, quindi alto o basso, avrete la possibilità di disporre i pannelli a scacchiera lasciando alcuni spazi liberi, per un rendimento basso, o a muro ricoprendo tutta la parete, per un assorbimento del suono più elevato. In questa fase vi suggeriamo di fare alcune prove prima di procedere all'installazione;
  • Una volta stabilite le dimensioni della superficie da ricoprire potrete procedere con l'incollare i pannelli fonoassorbenti su un cartone ritagliato delle stesse dimensioni della superficie da isolare;
  • A questo punto avrete bisogno di strisce adesive da attaccare sul retro del cartone;
  • In caso vogliate installare i pannelli singoli basterà far aderire gli adesivi direttamente nella parte posteriore del pannello, senza utilizzare il cartone come supporto intermedio;
  • Infine, fissate il cartone con i pannelli sulla superficie desiderata.

Vi ricordiamo che ogni pannello fonoassorbente può essere tagliato a seconda delle dimensioni necessarie per ricoprire la superficie interessata. Inoltre, è consigliato coprire alcuni piccoli spazi da cui il suono fuoriesce più facilmente come per esempio la parte inferiore delle porte.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono i migliori pannelli fonoassorbenti del 2020?

La tabella dei migliori pannelli fonoassorbenti del 2020 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Migliore
offerta
Bubos TES035-2
nessuna offerta
ETT 1759028
nessuna offerta
KeyHelm Piramidale D25
nessuna offerta
XIN&LOG Cruz V2 Fresh Foam
nessuna offerta
Arrowzoom SD1034
nessuna offerta

"Pannelli fonoassorbenti": hai dubbi? Facci una domanda!

Ecco i migliori due prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

I migliori

Bubos TES035-2

Migliore offerta: 29,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo

ETT 1759028

Migliore offerta: 11,59€