I migliori integratori di ginseng del 2024

Confronta i migliori integratori di ginseng del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

amazon
16,48 €
amazon
17,97 €
farmaciaforyou
21,60 €
amazon
7,63 €
sefirashop
7,40 €
redcare
18,47 €
farmacievigorito
8,99 €
topfarmacia
19,43 €
effeverde
9,03 €
pharmasi
19,98 €
maxifarma
9,09 €
farmahomeit
20,38 €
amazon
16,05 €

Dati tecnici

Formato

Estratto puro

Capsule

Capsule

Fiale

Flaconi

Ginseng bianco

n.d.

n.d.

n.d.

Ginseng rosso

n.d.

n.d.

n.d.

Altre sostanze

Vitamina B, magnesio

Punti forti

100% radice di ginseng, per massima efficacia

Buon rapporto qualità-prezzo

Con ginseng rosso coreano, più efficace del bianco

Pratiche fiale

Gusto mela rossa

Coltivato in Corea ed estratto a freddo

Senza additivi, glutine e OGM

Con vitamina B e magnesio

Si può anche diluire

Pratico formato

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere l’integratore di ginseng

Tra i prodotti più efficaci per combattere la stanchezza e la fatica, siano esse dovute a condizioni di salute non ottimali a esercizio fisico intenso o a cambi di stagione, ci sono sicuramente gli integratori di ginseng, puri o combinati con altre vitamine.

Essi aiutano a ritrovare nuova energia in momenti in cui il corpo ha difficoltà a reagire; ecco perché questo tipo di supplemento alimentare rappresenta uno dei migliori alleati in circostanze di debolezza sia fisica che mentale.Integratore di ginseng stanchezza stress

Con questa guida all’acquisto vogliamo approfondire il tema degli integratori di ginseng, andando a spiegare nel dettaglio cos’è il ginseng, quali sono le sue proprietà, quando è opportuno farne uso e molte altre informazioni che siamo certi troverete utili se state attraversando un periodo di stress e stanchezza intensi e non sapete come combatterli.

Cos’è il ginseng e a cosa serve

Con il termine ginseng si indicano numerose specie di piante appartenenti alla famiglia delle Araliaceae, le cui radici sono conosciute da molti secoli nella medicina tradizionale cinese per avere naturali proprietà anti-invecchiamento, afrodisiache e rivitalizzanti, soprattutto quando sia necessaria una vera e propria carica energetica.Integratore di ginseng radici

Gli integratori al ginseng sono quindi ideali per situazioni di convalescenza e in cui il corpo debba riprendersi da malattie o affrontare gli effetti del cambio di stagione, per periodi di forte stress fisico ed emotivo, e per sportivi che necessitino di una dose di energia addizionale per un rapido recupero delle forze.

Considerato il prodotto erboristico più utilizzato al mondo, il ginseng è un alimento “adattogeno“, ovvero in grado di aiutare l’organismo a gestire lo stress (sia esso fisico o mentale), innalzandone il livello massimo di tolleranza.

È utile sottolineare che esistono diverse specie di ginseng (pare più di undici), ma quelle più utilizzate sono essenzialmente tre:

  • il Panax ginseng: di origine asiatica, è il più utilizzato;
  • l’Eleutherococcus senticosus, di provenienza siberiana, è simile a quello asiatico per proprietà terapeutiche e impiego, ma differente nella sua composizione chimica;
  • il Panax quinquefolius, di origine americana, è pressoché equivalente al primo per composizione, proprietà e impiego.

Va inoltre aggiunto che, a seconda della modalità con cui viene lavorata la radice del ginseng per produrne l’estratto, si distinguono due tipologie principali: bianco e rosso. Quest’ultimo viene lavorato a temperature più alte del primo, dando alla radice la caratteristica colorazione rossa appunto, e si dimostra in generale più efficace di quello bianco, contenendo maggiori quantità di saponine e ginsenosidi, che costituiscono il principio attivo del ginseng, nonché la principale fonte delle sue proprietà naturali.Integratore di ginseng bianco e rosso

Composizione e formati

Prima di scoprire cosa contengono gli integratori di ginseng, vediamo insieme qual è la composizione nutrizionale di questa speciale radice: i suoi principi attivi sono costituiti dai ginsenosidi e panaxosidi, ovvero saponine e glicosidi steroidei, e da gintonina, una glicoproteina; altre sostanze presenti nella sua formula sono poi oli essenziali, vitamine e polisaccaridi vari.

Gli integratori di ginseng possono contenere solo l’estratto puro della radice, in forma di polvere compressa o disciolta in soluzione acquosa, oppure l’estratto combinato con altre sostanze utili all’organismo, come vitamine, minerali e altri elementi naturali.

Ecco qui di seguito le diverse forme farmaceutiche di questo supplemento alimentare che si trovano in commercio.

Estratto molle puro al 100% di ginseng

In questa forma, l’integratore di ginseng risulta puro e al suo massimo livello di efficacia. Da assumere disciolto in acqua calda, preferibilmente al mattino dato l’effetto energizzante del prodotto, nella dose massima di due cucchiaini al giorno (per un totale di 2 g di estratto di radice di ginseng).Integratore di ginseng puro coreano

In capsule

L’integratore di ginseng in questa forma farmaceutica si presenta come una capsula contenente la polvere estratta dalla radice della suddetta pianta, e spesso altre componenti quali vitamine e minerali. A seconda della quantità di ginseng contenuta, si assumerà la dose appropriata (da verificare sul particolare integratore che si è acquistato), ingerendola con un abbondante bicchiere d’acqua. In caso di difficoltà nella deglutizione, è possibile aprire la capsula e disciogliere la polvere contenuta in acqua o latte caldo.

In compresse

Questa formula è molto simile alla precedente, con la differenza che la polvere viene pressata, spesso unita a vitamine e minerali, e altre sostanze naturali. Anch’essa è da assumere al mattino, accompagnata da un bicchiere d’acqua, nella dose raccomandata dal bugiardino all’interno della confezione acquistata.

In forma liquida, in fiale o bustine monodose

L’integratore di ginseng in forma liquida è solitamente un estratto puro della radice dell’omonima pianta, e viene consigliato di assumerlo al risveglio, puro o disciolto in acqua, così da poter godere appieno dell’effetto energizzante del prodotto e dei principi attivi che lo costituiscono.Integratore di ginseng liquido

Benefici del ginseng

Un integratore con al suo interno l’estratto della radice di ginseng possiede numerose proprietà naturali che lo rendono un eccezionale prodotto erboristico; vediamole insieme qui di seguito:

  • il ginseng è, come detto, un prodotto adattogeno: un integratore che lo contiene aiuta l’organismo a combattere meglio stress fisici ed emotivi;
  • stimola le funzioni mentali, innalzando il livello di concentrazione, migliorando la memoria e favorendo in generale le capacità intellettive;
  • coadiuva nella risposta efficace e nel rinforzo del sistema immunitario, stimolando la produzione di globuli bianchi e velocizzando la guarigione;
  • può essere utilizzato per migliorare le prestazioni sportive a livello fisico, riducendo l’affaticamento e promuovendo una rapida ripresa dopo lo sforzo;
  • durante i cambi di stagione l’integratore di ginseng aiuta a ridurre la stanchezza e la debolezza fisiologiche dovute al periodo;
  • contribuisce a contrastare stati di ansia, stress e lieve depressione;
  • agisce da antinfiammatorio e antiossidante, contribuendo a rallentare il processo di invecchiamento di cellule e tessuti;
  • si comporta da ipoglicemizzante, in quanto i ginsenosidi presenti nel ginseng favorirebbero la produzione di insulina, portando a una riduzione della quantità di zuccheri nel sangue;
  • aiuta a combattere l’insonnia;
  • è un ottimo aiuto in caso di gastrite e reflusso gastroesofageo;
  • contribuisce a ridurre i sintomi della menopausa, di cui ci eravamo occupati anche in una nostra guida all’acquisto dei migliori lubrificanti intimi per donne in menopausa;
  • infine, secondo la medicina tradizionale cinese, il ginseng avrebbe proprietà afrodisiache e sarebbe in grado di combattere la disfunzione erettile.

Integratore di ginseng insonnia

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

Gli integratori di ginseng contengono solitamente soltanto prodotti naturali che, in quanto tali, non si prestano a particolari effetti collaterali o controindicazioni.

Nonostante questo, in caso di sovradosaggio, si sono verificati casi di mal di testa, euforia, irrequietezza, palpitazioni e diarrea. Nei casi più gravi, inoltre, sono stati registrati nausea, vomito, febbre, incontinenza urinaria, aumento della pressione arteriosa, convulsioni e delirio. Questi effetti collaterali, sia i più lievi che i più gravi, sono stati riscontrati in soggetti con particolari intolleranze o allergie a uno o più dei principi attivi del ginseng, o in individui che, come detto, abbiano ingerito quantità superiori a 15 g secchi di estratto della radice.

Le controindicazioni all’uso di un integratore di ginseng riguardano donne in gravidanza o in allattamento, soggetti ipertesi e individui con un’intolleranza riconosciuta a una o più delle sue componenti (riguardino esse il ginseng o altre sostanze contenute nel supplemento alimentare).

Le domande più frequenti sull’integratore di ginseng

Quanto costa un integratore di ginseng?

Gli integratori di ginseng non sono senz’altro tra i supplementi alimentari più economici in commercio, soprattutto quando si tratta di estratto puro al 100%. Questo perché la lavorazione della radice richiede tempo, conoscenza e dedizione.

Fatta questa premessa, il costo di un integratore di ginseng puro può andare dai 20 € a quasi 60 €, a seconda della quantità di estratto contenuta della confezione. Anche il fatto che si tratti di ginseng bianco o rosso ha un effetto sul prezzo, con il secondo leggermente più costoso del primo.

Infine, supplementi di ginseng contenenti sia l’estratto di questa pianta che altre vitamine e sostanze naturali hanno prezzi che variano dai 5 € ai 35 € circa.

Esiste poi un integratore, l’Ashwagandha, che spesso è combinato all’estratto di ginseng: il LongLife Ashwagandha Indian Ginseng, il cui costo si aggira sui 20 €.

Quando assumere un integratore di ginseng?

Abbiamo visto in questa guida tutte le proprietà attribuite agli integratori di ginseng, ma ora elenchiamo in breve in quali circostanze è utile assumerne uno:

  • In caso di stanchezza fisica dovuta a sforzi intensi e sport;
  • nei cambi di stagione, per combattere gli effetti tipici di questi periodi sul nostro organismo;
  • in convalescenza, dopo malattie che lasciano uno strascico di debolezza;
  • in momenti di fatica fisica e mentale intensa dovuta a stress;
  • in caso di disturbi dell’umore, in modo particolare lieve depressione, l’integratore di ginseng sembra offrire un boost energetico importante;
  • in periodi di sport intenso, come aiuto per un rapido recupero.

Integratore di ginseng sport

È utile assumere un integratore di ginseng in caso di stanchezza?

Una delle ragioni per cui assumere un integratore di ginseng è proprio la stanchezza, sia essa fisica o mentale. In periodi di forte stress psicofisico, il nostro corpo necessita di una dose aggiuntiva di energia per reagire all’abbassamento delle difese immunitarie fisiologico in queste circostanze, e il ginseng rappresenta il prodotto erboristico perfetto per questo scopo.

Grazie ai suoi principi attivi, questa radice è in grado di dare una vera e propria carica energetica all’organismo, che, come conseguenza, sarà in grado di ristabilire i normali equilibri del corpo, permettendo di reagire a periodi di fatica intensa del fisico e della mente.

In che momento della giornata assumere un integratore di ginseng?

Trattandosi di un prodotto altamente energizzante, è sempre consigliabile assumere qualsiasi integratore di ginseng al mattino appena alzati, così che l’organismo possa utilizzare l’energia al meglio durante la giornata.

È inoltre sconsigliabile prendere questo tipo di supplemento nel pomeriggio o di sera, in quanto potrebbe creare uno stato eccitatorio con il potenziale di portare a insonnia o fatica nell’addormentarsi.Integratore di ginseng mattina

Quali sono le principali marche di integratore di ginseng?

Le marche più conosciute, e in questo caso affidabili, di integratore di ginseng sono Equilibra, Nutrimea, BTGin, Esi e Naturando (quest’ultimo è il tipico ginseng coreano molle puro).
Prima di procedere all’acquisto di uno qualsiasi di questi supplementi alimentari, sarebbe bene discuterne col proprio medico, al fine di trovare quello che fa al caso vostro. Questo perché, spesso, gli integratori di ginseng contengono nella propria composizione vitamine e sostanze naturali di diverso genere, e scegliere anche queste con consapevolezza può fare la differenza, specialmente se si vogliono vedere riscontri in tempi brevi e non sul lungo periodo.

Dove comprare un integratore di ginseng?

Gli integratori di ginseng sono ormai un prodotto abbastanza comune e possono essere acquistati in farmacia, in supermercati che dispongano di farmaci da banco, erboristerie e online.
È senza dubbio su internet che si trova la maggior scelta di supplementi di questo genere, così come di integratori alimentari in generale.
Essendoci in commercio diverse forme farmaceutiche di integratori di ginseng, è bene scegliere con cura quello più adatto al caso specifico. In generale, più puro è l’estratto della radice, maggiore sarà l’efficacia del supplemento.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato