I migliori bilancieri del 2020

Confronta i migliori bilancieri del 2020 e leggi la nostra guida all'acquisto.

C.P.Sports G42-G51

Il migliore

Guarda prodotti simili su
TipologiaDritto
Pesi inclusi
Tipo di pesiPlastica
Diametro30 mm
Lunghezza180 cm
PesoN.D.
Fermadischi inclusi
Punti forti
  • Pesi inclusi
  • Chiusure rapide incluse
Punti deboli
    Nessuno

Sportstech AH300

Il miglior rapporto qualità prezzo

TipologiaDritto
Pesi inclusi
Tipo di pesiFerro rivestito in silicone
Diametro30 mm
Lunghezzaregolabile
PesoN.D.
Fermadischi inclusi
Punti forti
  • Pesi in metallo con copertura in silicone
  • Bilanciere utilizzabile anche come manubri
Punti deboli
    Nessuno

C.P.Sports H5

Guarda prodotti simili su
TipologiaDritto
Pesi inclusi
Tipo di pesiN.D.
Diametro30 mm
Lunghezza160 cm
Peso10 kg
Fermadischi inclusi
Punti forti
  • Ottime dimensioni
Punti deboli
  • Pesi non inclusi

C.P. Sports G42-G36

TipologiaDritto
Pesi inclusi
Tipo di pesiN.D.
Diametro30 mm
Lunghezza220 cm
Peso20 kg
Fermadischi inclusi
Punti forti
  • Bilanciere olimpionico
  • Fermadischi a molla
Punti deboli
  • Pesi non inclusi

C.P. Sports G42

TipologiaDritto
Pesi inclusi
Tipo di pesiN.D.
Diametro30 mm
Lunghezza220 cm
Peso20 kg
Fermadischi inclusi
Punti forti
  • Chiusure metalliche incluse
  • Bilanciere olimpionico
Punti deboli
  • Pesi non inclusi
Dario.ramponi
Autore
Dario

I fattori decisivi per la scelta di un bilanciere

Indipendentemente dal fatto che abbiate appena deciso di iniziare ad allenarvi o siate già degli atleti esperti che vogliano portare il loro allenamento al livello successivo, il bilanciere è quell'attrezzo che può dare una svolta al vostro allenamento accelerando lo sviluppo muscolare.
Sia che si preferisca allenarsi in palestra o a casa, l’utilizzo di bilancieri permette di ottenere dei risultati a 360 gradi, specialmente quando vengono usati in combinazione con un altro sport. Nella nostra guida all’acquisto abbiamo analizzato i fattori più importanti da considerare quando si decide di acquistare un bilanciere.
bilanciere con pesi in metallo
I bilancieri vengono solitamente venduti in set costituiti da un bilanciere, ovvero la sbarra metallica e i pesi. La barra del bilanciere è divisa in due sezioni, la parte centrale della barra viene utilizzata per contenere due sbarre più piccole su cui vanno montati i dischi di metallo che fungono da pesi. La barra del bilanciere di solito non è imbottita, quindi devono fare i conti con vesciche e calli se si usa il bilanciere molto spesso, tuttavia se lo si desidera si possono acquistare dei guanti da palestra appositamente pensati.

Come abbiamo detto le due estremità della barra del bilanciere vengono utilizzate per fissare i pesi; di solito ci sono 2 o più pesi negli accessori del set. I pesi sono generalmente fissati usando un collare o un fermaglio che hanno una forma che ricorda vagamente quella di una molletta metallica. Le chiusure laterali sono spesso raccomandate soprattutto per i principianti, poiché impediscono ai pesi scivolare fuori dal bilanciere. Sfortunatamente, sono difficili da rimuovere quando si cambiano i pesi.

Tipologia

Esistono due categorie di bilancieri: il classico bilanciere dritto e il bilanciere EZ anche detto bilanciere angolato. Alcune volte all’interno di un set possiamo trovare bilancieri sia dritti che o angolati.

Bilancieri dritti

Il bilanciere dritto va a sollecitare in modo particolare la parte superiore delle braccia, il che porta a risultati visibili in breve tempo. Tuttavia, può andare a sforzare eccessivamente i polsi. I bilancieri di questo tipo sono indicati per i seguenti esercizi:

  • Panca piana;
  • Sollevamento;
  • Squat;
  • Vogatore.

bilanciere struttura obliqua

Bilancieri angolati

I bilancieri di questo tipo sono anche chiamati curl bar o bilancieri EZ. La differenza sta nella forma a zigzag del bilanciere, che allevia lo stress sui polsi. Quando si eseguono gli esercizi con questo bilanciere, la posizione dei polsi riduce la tensione sui muscoli dell'avambraccio e sui tendini del polso. Con questo tipo di bilanciere si possono eseguire tutti gli esercizi che si possono eseguire con un bilanciere classico.

Pesi

Quando vi allenate con il bilanciere, proprio come con l'allenamento con manubri, dovreste impostare il peso in modo da poter eseguire diverse ripetizioni di un esercizio. Il peso solitamente usato dai principianti è di 10 kg, ma è consigliabile esercitarsi con un manubrio da 5 kg prima. Gli utenti esperti dovrebbero acquistare un set di bilancieri che ha molti dischi o che è compatibile con altri dischi in modo da poter impostare il peso adatto al proprio livello di allenamento. I dischi dei pesi sono disponibili in materiali diversi. I pesi in plastica di solito sono riempiti con della sabbia, che può fuoriuscire in determinate circostanze. In alcuni casi questi dischi vengono riempiti con del cemento. Soprattutto se ci si allena su pavimenti con piastrelle o parquet oppure si vive in un appartamento, i pesi di plastica sono consigliati in quanto ammortizzano leggermente l’impatto col pavimento. I dischi in acciaio o ghisa possono invece fare rumore e danneggiare i pavimenti, ma sono più resistenti e nel complesso rappresentano la scelta di qualità superiore. In alcuni casi sono disponibili delle coperture in silicone da applicare ai dischi in metallo, in questo modo si attutisce di poco l'impatto sul pavimento andando a diminuire il rumore e il rischio di rovinare piastrelle o parquet.bilanciere set

 

Struttura

I bilancieri hanno apparentemente una struttura semplice, che tuttavia è studiata per resistere alle forti stimolazioni che ricevono durante gli esercizi.

Sbarra

Il primo elemento del bilanciere è la barra stessa sulla quale si trova il knurl, una sorta di superficie zigrinata che aiuta la presa aumentando il grip della mano sul bilanciere. Come abbiamo anticipato nei primi paragrafi, all'interno della barra si trova una barra più piccola che è poi quella su cui verranno agganciati i pesi. Il knurl può essere più o meno esteso, ma quello che più importa è che lo si trovi confortevole durante l'utilizzo, infatti alcuni bilancieri hanno un knurl un po' più aggressivo di altri in cui il knurl è piuttosto "morbido". Inoltre, l'estensione del knurl è importante anche rispetto al tipo di sollevamento che volete fare, infatti la presa per il sollevamento olimpico è più ampia rispetto alle altre e per questo tipo di disciplina sarebbe quindi da preferire un bilanciere con un knurl abbastanza esteso. Se invece, per esempio, si intende usare il bilanciere per fare squat si dovrebbe cercare un modello che ha un knurl centrale in modo da poter fare presa durante lo squat.

Maniche

Col termine maniche si indicano le due parti laterali del bilanciere sulle quali vengono montati e fissati i dischi che fungono da pesi. Durante il processo di produzione le maniche sono trattate in modo da essere molto resistenti e perfettamente dritte. L'unico elemento che differisce tra i bilancieri riguardo le maniche è la rotazione della manica stessa all'interno della sbarra centrale. Principalmente questo aspetto viene influenzato dalla frizione esercitata dalla sbarra sulle maniche e quindi dalla facilità con cui avviene la rotazione delle maniche. Per i principianti questo non è un aspetto da valutare con troppa attenzione o quantomeno non è un aspetto che farà una grossa differenza al momento dell'allenamento. La questione invece è diversa per quanto riguarda i sollevatori professionisti o chi si allena per competizioni. In quel caso anche la rotazione delle maniche può fare la differenza.

Diametro

Il diametro del bilanciere può variare in base a diversi elementi e anche in base all'utilizzatore. I bilancieri che si trovano comunemente nelle palestre hanno un diametro di 28-29 mm per gli uomini e 25 mm per le donne. Questa differenze permette alle donne, che solitamente hanno mani più piccole degli uomini, di afferrare con fermezza e in tutta comodità il bilanciere. Come si può ben immaginare la presa è un elemento fondamentale per lavorare col bilanciere, tant'è che quando i pesi diventano importanti o quando ci si trova a gareggiare si utilizza anche del gesso per asciugare le mani e migliorare la presa sul bilanciere.

Peso

Un errore spesso commesso dai principianti è di non valutare il peso del bilanciere quando ci si approccia all'esecuzione di esercizi con questo attrezzo. Il bilanciere infatti è una spessa barra di acciaio e risulta quindi piuttosto pesante. Anche sotto questo aspetto troviamo differenze tra i bilancieri per uomini e quelli per donne. I bilancieri per uomini pesano un poco di più di quelli per donne e si aggirano intorno ai 20 kg, quelli per le donne invece sono più leggeri e solitamente pesano circa 15 kg. Una differenza del genere è dovuta soprattutto alla differenza nel diametro. Minori le dimensioni, minore il peso.

Lunghezza

La lunghezza del bilanciere può essere 1,20 m, 1,50 m o arrivare anche fino a 2,50 m. La lunghezza del bilanciere dipende dall’altezza di chi lo usa. I bilancieri olimpionici sono solitamente lunghi 2,20 m e pesano 20 kg. Dalla lunghezza del bilanciere dipende anche il suo diametro: i bilancieri olimpionici hanno un attacco per disco di 50 mm, il che significa che la parte della barra su cui è possibile posizionare i pesi è larga 5 cm. I bilancieri regolari hanno un attacco a disco di 30 mm, questo è sufficiente per allenarsi in palestra o a casa a livello non agonistico. I bilancieri più usati sono lunghi 1,80 m e pesano circa 10 kg. Il bilanciere dovrebbe essere lungo abbastanza per eseguire sia esercizi a presa stretta che a presa larga.bilanciere con blocchi

Altri fattori da tenere a mente per la scelta del bilanciere

Il prezzo è importante?

La risposta a questa domanda dipende dal livello di chi usa il bilanciere e dai suoi obiettivi. Se si sta cercando un bilanciere da usare in competizioni ufficiali o per allenarsi a livello professionistico, probabilmente è meglio spendere una cifra maggiore, se invece si vuole acquistare un bilanciere per tenersi in forma a casa allora ci si può orientare su qualcosa di più economico. I bilancieri possono costare da €100 fino a €2000 ed entro questo margine si possono trovare prodotti per tutte le necessità. Naturalmente per chi è agli inizi si consiglia di orientarsi su qualcosa di relativamente economico, per poi passare ad attrezzi più costosi una volta che si è presa confidenza con l'allenamento.

La marca è importante?

La marca del bilanciere può essere una garanzia di qualità, tuttavia raramente marchi molto conosciuti producono bilancieri che vengono utilizzati durante le competizioni, o meglio, i marchi conosciuti dalla maggior parte delle persone come Nike o Adidas si concentrano sulla produzione di attrezzi per un utilizzo più comune come l'allenamento in palestra o a casa, mentre i modelli utilizzati in competizioni ufficiali sono prodotti da aziende leader del settore ma poco conosciute a chi non pratica questo sport.

Le domande più frequenti sul bilanciere

Quali esercizi si possono eseguire con un bilanciere?

Spesso si conoscono gli attrezzi ma non gli esercizi eseguibili, per questo abbiamo raccolto i più famosi ed efficaci esercizi che possono essere eseguiti con un bilanciere:

  • Squat;
  • Distensioni su panca piana;
  • Military press;
  • Rematore;
  • Stacchi da terra.

Naturalmente esistono diverse variazione degli esercizi che abbiamo elencato, come per esempio gli stacchi da terra ungheresi o gli squat frontali. Inoltre, ci sono anche molti altri esercizi che si possono eseguire con il bilanciere. Se non si ha familiarità con i nomi di questi esercizi, consigliamo di seguire uno dei tanti tutorial reperibili online.bilanciere con fermagli

Quali muscoli sono allenati negli stacchi con bilanciere?

Con i bilancieri si possono eseguire diversi esercizi che vanno ad esercitare parti diverse del corpo: in generale si possono allenare le gambe, le braccia, le spalle e anche la schiena. Per esempio gli stacchi da terra, anche detti deadliftrappresentano uno degli esercizi più utili per la schiena: sono uno dei tre esercizi di base per il sollevamento pesi e sono un ottimo allenamento per rafforzare gambe, glutei e schiena. Con i deadlift solitamente possono essere sollevati pesi più alti rispetto alla maggior parte degli altri esercizi. Quando si eseguono è fondamentale tenere la schiena dritta e ed eseguire il movimento in modo controllato e lentamente.

Quando si può aumentare il peso di sollevamento?

Quando si parla di bilancieri, sono considerati principianti tutti gli atleti che si allenano con questi attrezzi da meno di tre mesi. Tre mesi è anche la quantità di tempo per cui ci si dovrebbe allenare con il peso iniziale scelto. Nella maggior parte dei casi, si consiglia persino di eseguire le prime 4 settimane con il bilanciere soltanto, e quindi senza pesi. Partire con pesi elevati o aumentare in fretta è un errore da non fare perché può portare a lesioni e infortuni.

 


Copyright Reviewlution GmbH – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono i migliori bilancieri del 2020?

La tabella dei migliori bilancieri del 2020 scelti dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Migliore
offerta
C.P.Sports G42-G51
nessuna offerta
Sportstech AH300 79,90 €
C.P.Sports H5
nessuna offerta
C.P. Sports G42-G36 269,99 €
C.P. Sports G42 269,99 €

"Bilanciere": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori due prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

C.P.Sports G42-G51

Migliore offerta:

Il miglior rapporto qualità prezzo

Sportstech AH300

Migliore offerta: 79,90€