Le migliori action cam del 2017

Confronta le migliori action cam del 2017 e leggi la nostra guida all'acquisto.
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa
Migliori offerte
Spedizione inclusa

5 Fattori decisivi per la scelta della action cam

1. Qualità di ripresa

Il primo fattore di cui tenere conto quando si acquista una action cam è quello relativo alla qualità delle riprese: non si tratta soltanto di verificare a quale risoluzione e quanti fps (frame per secondo) la videocamera riprenda, ma anche di considerare ulteriori caratteristiche. Vediamo tutto quello che riguarda la qualità delle riprese qui di seguito.
Action cam obiettivo

Risoluzione e fps

La maggior parte delle action cam in commercio offre almeno due impostazioni di risoluzione, e quasi tutti i modelli supportano almeno lo standard Full HD (1920 x 1080 p). Di norma, è disponibile anche almeno un formato inferiore, ad esempio 1280 x 720 p. Solo i modelli più sofisticati supportano la definizione 4k (3840 x 2160 p) e 2,7k (2716 × 1440 p).
Per quanto riguarda i frame per secondo, non tutte le action cam offrono la possibilità di selezionare impostazioni diverse. I modelli di fascia media e alta offrono solitamente settaggi che vanno dai 30 fps, il minimo per avere filmati fluidi, ai 60 fps, giungendo in alcuni casi fino a 120 fps per effettuare riprese in slow motion. Spesso le combinazioni risoluzione/fps sono predefinite dal produttore.
Bisogna da ultimo ricordare che le dimensioni dei filmati realizzati variano a seconda della risoluzione a cui sono stati effettuati, e i minuti di ripresa memorizzabili andranno dunque decrescendo al salire della qualità video. L’ostacolo si può almeno in parte aggirare acquistando una scheda di memoria micro SD quanto più capiente possibile.

Ottiche

Le prestazioni ottiche giocano un ruolo importante nella definizione delle possibilità e qualità di ripresa di una action cam. È interessante considerare ad esempio la presenza o meno di uno zoom, che, quando presente, è di norma digitale, e l’angolo visuale offerto dal gruppo ottico, che nella maggior parte dei casi è un grandangolo da 170°, anche se esistono anche modelli con un angolo inferiore. Anche la risoluzione del sensore CMOS ha un impatto sulla definizione delle immagini, sia video sia fotografiche: le videocamere attuali raramente offrono un sensore da meno di 12 Mp.

Action cam lente

 

Ventaglio di impostazioni

Un’altra caratteristica da considerare è la quantità di personalizzazioni che sono consentite all’utilizzatore, ovvero quale livello di controllo sulle impostazioni di ripresa è possibile. In molti modelli le uniche impostazioni selezionabili riguardano risoluzione e fps, ma le action cam più avanzate permettono interventi più profondi, ad esempio sull’apertura focale.

Audio integrato

L’audio in presa diretta è parte integrante di un filmato in soggettiva, e per questa ragione la stragrande maggioranza delle action cam è dotata di almeno un microfono collocato sul fronte della macchina. I modelli più avanzati sono equipaggiati con due microfoni per una ripresa stereo dei suoni.
Action cam audio presa diretta

2. Supporti e forma

Un ulteriore fattore importante per la scelta di una action cam è quello che concerne la forma della videocamera e il pacchetto di supporti in dotazione, dal momento che questi influenzano l’uso che è possibile farne e la sua versatilità. Nei prossimi paragrafi ci occuperemo separatamente di questi due aspetti.

Forma

Action cam di piccole dimensioni

La forma di una action cam può essere importante a seconda dell’uso cui la si vuole destinare. La forma più diffusa è quella squadrata, un piccolo parallelepipedo di lato normalmente non superiore ai 5 cm e profondo non più di 3, adatto a venire posizionato sul lato frontale del corpo, di un elmetto o di un manubrio, ma esistono anche modelli cosiddetti “bullet”, ovvero “proiettile”, la cui forma cilindrica, allungata, reca l’obiettivo in punta. Anche in questo caso la lunghezza raramente supera i 6 cm e il diametro i 2 cm: questo è un tipo di action cam più agevole da alloggiare sui lati sia del proprio corpo, sia del proprio veicolo.

Supporti

Nella dotazione di una action cam è normale che si trovino diversi supporti per attaccarla a diversi oggetti o al corpo. La dotazione minima normalmente include un supporto per elmetto e uno piano, idoneo all’attacco ad esempio su barre di metallo. Normalmente, poi, nella dotazione di base è compresa una custodia impermeabile.

Nei modelli più avanzati, a questi supporti si possono aggiungere ulteriori agganci pensati apposta per biciclette e moto, supporti a fascia, per attaccare la videocamera ad esempio a un braccio, e cavi resistenti, in plastica o acciaio, per il fissaggio.
Action cam supporti
In molti casi, i produttori scelgono di rendere il proprio prodotto compatibile con gli accessori dei competitor dominanti (ad esempio GoPro), una scelta che permette loro di risparmiare sui costi di produzione, e consente agli utilizzatori di risparmiare, acquistando a parte solo gli accessori che desiderano.

3. Controlli

Un ulteriore fattore importante per la scelta della action cam è l’accessibilità dei controlli. Questi possono essere on board, sul corpo della videocamera, oppure remoti, e, a seconda di quanto sono accessibili e intuitivi, rendono un prodotto più o meno comodo da usare. Qui sotto potete vedere che tipo di controlli si possono trovare su una action cam.

Remoto

Vi sono modelli che privilegiano la flessibilità: possono fornire un display separato, da indossare ad esempio al polso, che permette di rivedere i filmati e controllare le riprese senza fermarsi e smontare la videocamera dal suo supporto, oppure si possono collegare a un’applicazione per smartphone o tablet per utilizzare questi dispositivi come pannello di controllo remoto della action cam. Normalmente, i controlli in remoto permettono una varietà maggiore di azioni e interventi sulla ripresa.

On board

Nella maggior parte dei casi, i controlli sono posti sul retro della macchina, unitamente a un display LCD su cui visualizzare i filmati ripresi. Un esiguo numero di tasti permette di avviare e arrestare la ripresa e selezionare la risoluzione a cui filmare l’azione. Modelli più avanzati permettono di personalizzare maggiormente le riprese attraverso un menù più ricco.

Action cam comandi

4. Connettività

È importante tenere in considerazione anche come e quanto una action cam si può connettere sia ad altri dispositivi, sia alla rete, per essere sicuri che il prodotto che state scegliendo sia adeguato alle vostre esigenze. Le action cam possono essere connesse ad altri dispositivi wireless oppure via cavo: vediamo le caratteristiche di ciascuna di queste modalità di connessione.

Connettività wireless

I modelli più semplici non presentano alcuna opzione per la connessione senza fili ad altri dispositivi, e gli interventi sulle impostazioni e sulle riprese e la condivisione dei filmati devono necessariamente avvenire a telecamera ferma o passare attraverso un computer su cui scaricare i materiali prodotti. Come abbiamo visto, in alcuni modelli più avanzati è però presente la possibilità di connettere la videocamera a smartphone o tablet attraverso una connessione Bluetooth o WiFi. In questi casi, le applicazioni utilizzate prevedono anche la possibilità di condividere immediatamente sui maggiori social network e servizi email i filmati e foto appena realizzati.

Connettività fisica

Per quanto riguarda le connessioni e i supporti fisici che possono interagire con una action cam, tutti i modelli in commercio sono dotati di uno slot per schede di memoria micro SD/SDHC, che in alcuni casi costituisce l’unica memoria disponibile per la registrazione.

Il corredo minimo prevede poi una porta USB o micro USB, in tanti casi ancora allo standard 2.0, oppure aggiornate al 3.0 nei modelli più sofisticati. Infine, è immancabile un’uscita HDMI o micro HDMI per la connessione della videocamera a schermi esterni.

5. Batteria

Un ultimo fattore da considerare è quello riguardante la durata della batteria, poiché essa incide direttamente sulla durata delle riprese. Premesso che tutte le action cam sono equipaggiate con batterie agli ioni di litio o al litio polimero, che garantiscono una buona continuità delle prestazioni in termini di tempi di ricarica e durata della stessa, l’autonomia varia a seconda della capacità della batteria stessa e della qualità delle riprese effettuate.
Action cam estrazione batteria ricaricabile
In linea di principio, riprese di qualità superiore consumano più carica rispetto a riprese di qualità inferiore. Normalmente, una action cam dovrebbe essere in grado di assicurarvi almeno 90 minuti di riprese al minimo delle impostazioni, mentre i modelli più avanzati possono arrivare a più di due ore e mezza di riprese a bassa risoluzione.

Altri fattori da tenere in mente per la scelta della action cam

I materiali sono importanti?

Più che i materiali stessi, che raramente sono diversi dalla plastica, è importante considerare la qualità costruttiva di una action cam. Dal momento che dovrebbe essere in grado di resistere a sollecitazioni straordinarie e a condizioni climatiche avverse, è importante verificare che l’assemblaggio sia a prova di urto e che il fattore di isolamento, in particolare rispetto alle infiltrazioni d’acqua, sia almeno IP2, il minimo per garantire l’impermeabilità in caso di pioggia o neve. Anche la profondità di immersione è un fattore di cui tener conto: tante action cam non possono andare a più di 5 metri di profondità, ma i modelli migliori possono arrivare anche a 20.

Action cam inquadrature

 

La marca è importante?

Come è spesso il caso per i dispositivi elettronici, un marchio noto può fare la differenza non solo per quanto riguarda le prestazioni, ma anche per quanto riguarda il ventaglio di accessori reperibili e la fruibilità del servizio di assistenza. Marchi famosi, con una posizione di mercato dominante, godono infatti di un vantaggio competitivo rispetto ai brand meno conosciuti, e questo permette loro di sviluppare e proporre prodotti all’avanguardia, di fornire un maggior numero di accessori, e di offrire un servizio post-vendita capillare, facile da contattare ed efficiente nei tempi di risposta.

 

Il prezzo è importante?

La progressione qualità/prezzo è, nel caso delle action cam, piuttosto lineare: prodotti di qualità superiore hanno un costo via via più elevato rispetto ai modelli più semplici. Mentre è possibile trovare action cam dalle prestazioni accettabili anche a meno di 100 €, il costo dei modelli più ricchi e versatili sale rapidamente fino a toccare i 150-200 €. A titolo orientativo, le fasce di prezzo e le rispettive caratteristiche di una action cam sono le seguenti:

  • Fascia di prezzo bassa: fino a 100 €, risoluzione massima Full HD, pacchetto accessori minimale da due-tre supporti, controlli on board, connettività via cavo
  • Fascia di prezzo media: 140-220 €, ventaglio di combinazioni risoluzione/fps massimo Full HD, pacchetto accessori discreto, controlli on board e remoto, connettività Bluetooth o WiFi
  • Fascia prezzo alta: più di 250 €, risoluzione massima 4k, pacchetto accessori completo, controlli on board e/o remoto, connettività Bluetooth e WiFi

Quali sono le migliori action cam del 2017?

La tabella delle migliori action cam del 2017 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Prodotto Prezzo
migliore
Recensione
9,5 GoPro Hero5 Black 355,00 € Recensione
8,9 TomTom Bandit Standard Pack 130,75 € Recensione
8,2 Andoer 4k Ultra HD DV 38,99 € Recensione
7,7 DBpower SJ4000 WiFi 29,99 € Recensione
9,2 Garmin VIRB XE 309,00 € Recensione

Action cam: tutti i prodotti recensiti

Domande e risposte su Action cam

  1. 1
    Domanda di Manuel | 28 aprile 2017 at 22:35

    Per quanto riguarda la qualità dei video cosa devo guardare? Il 4k è possibile vederlo in qualunque TV o PC? Megapixel riguarda anche i video?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 2 maggio 2017 at 09:51

      Per i video, oltre alla risoluzione, è importante fare riferimento anche agli fps: per una visione fluida e naturale è necessario che siano 50 o 60. La risoluzione 4k, nello specifico, si può visualizzare su schermi a risoluzione inferiore, ma naturalmente perde l’alta definizione e viene riscalata alla risoluzione del display. I megapixel sono quelli presenti sul sensore, di per sé non hanno un rapporto diretto con la risoluzione video.

  2. 1
    Domanda di Lorenzo | 3 marzo 2017 at 19:36

    Tra le top di gamma (GoPro, Garmin, Sony, TomTom ecc.) qual è secondo voi quella che registra e riproduce i migliori video?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 6 marzo 2017 at 09:28

      Al momento la migliore action cam sotto tutti i punti di vista è la GoPro Hero5 Black, che ha un eccellente stabilizzatore e filma in altissima risoluzione (4k).

  3. 1
    Domanda di marco | 24 novembre 2016 at 16:02

    Salve, esiste action cam che esaurito spazio sovrascrive su registrazioni più vecchie? Uso ciclostradale: visione solo per riesaminare eventi particolari.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 24 novembre 2016 at 16:14

      Non ci risulta: esiste però la possibilità di riprendere in loop, cioè sovrascrivendo il registrato trascorso un tempo prestabilito (si parla comunque di minuti). Una action cam economica con questa funzione è la Andoer 4k Ultra HD DV.

  4. 1
    Domanda di Giulia Montalbano | 7 agosto 2016 at 20:55

    Buonasera, volevo un consiglio riguardo una action cam da poter montare su modelli di aliante. Il mio budget è di 100€ e deve avere il display. Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 8 agosto 2016 at 09:31

      A basso costo puoi provare la Andoer 4k Ultra HD DV, che ha in dotazione un buon numero di accessori per il montaggio.

  5. 0
    Domanda di Elena | 18 luglio 2017 at 22:01

    Quale action cam mi consigliate per fare belle foto e video in vacanza con una spesa che si aggira intorno ai 60 €?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 19 luglio 2017 at 15:50

      In base al tuo budget ti consigliamo la Andoer 4k Ultra HD DV, che ha una risoluzione video massima di 3840 × 2160 e un sensore sensore CMOS da 16.0 Mp.

  6. 0
    Domanda di Giovanni | 8 febbraio 2017 at 10:48

    Quale action cam, fascia di prezzo 100 €, mi permetterà riprese del cielo e le stelle di notte?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 8 febbraio 2017 at 11:55

      Una action cam non è assolutamente lo strumento migliore per questo uso: per un buon risultato servirebbe una reflex, con un sensore più grande e un ventaglio ISO ben più ampio.

  7. 0
    Domanda di Rita | 4 febbraio 2017 at 19:36

    Quale action cam fa buone riprese con poca luce e funzionante anche attaccata ad un carica batteria, nessun limite di spesa?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 7 febbraio 2017 at 09:33

      Guarda la Garmin VIRB XE: permette sufficienti impostazioni da migliorare le riprese anche con poca luce (come gli ISO), è impermeabilizzata e si può alimentare anche dall’accendisigari dell’auto.

  8. 0
    Domanda di ALE | 22 gennaio 2017 at 20:15

    È possibile sapere dove posso recuperare un caricabatteria per la action cam 4K e se sapete il numero dell’assistenza.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 23 gennaio 2017 at 09:23

      Per la ricarica basta un qualunque cavetto micro USB collegato ad un computer o ad un adattatore da presa di corrente, come quelli ormai in dotazione a qualunque smartphone.

  9. 0
    Domanda di Ivan | 11 dicembre 2016 at 19:03

    Cosa mi consigliate per un utilizzo in mtb ? Fascia media di prezzo, possibilmente con stabilizzatore e comando remoto. Grazie.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 12 dicembre 2016 at 09:22

      Un modello interessante, con stabilizzatore digitale d’immagine e una discreta fornitura di attacchi adatti anche alle biciclette può essere la Garmin VIRB XE. Come tanti altri modelli offre la possibilità di controllare la videocamera a distanza installando un’app gratuita sul proprio smartphone.

  10. 0
    Domanda di Antonio | 9 dicembre 2016 at 19:12

    E’ possibile disabilitare il grandangolo e fare delle riprese normali? quelle che vedo in giro sono tutte tondeggianti, che sia dovuto al grandangolo

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 12 dicembre 2016 at 09:18

      Su alcuni modelli è possibile ridurre il campo visivo ed eliminare quasi completamente l’effetto fish eye. Si tratta di modelli solimtamente avanzati, come la GoPro Hero5.

  11. 0
    Domanda di Giuliano | 22 novembre 2016 at 22:59

    Vorrei acquistare una action camera da montare sul casco da sci… sarei orientato alla fascia di prezzo tra 150 e 220 € quale modello consigliate?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 23 novembre 2016 at 09:21

      Un buon modello “di partenza” è la GoPro Hero, estremamente semplice da operare, impermeabile senza custodia e con una lunghissima autonomia. Non ha il display né connettività WiFi, perciò puoi vedere i filmati solo da computer. In dotazione ci sono già gli attacchi necessari per il casco.

  12. 0
    Domanda di Angelo | 10 agosto 2016 at 17:30

    La ricoh w G- m1 vale la pena di spendere per una marcha giapponese.o devo orientarmi su una Garmin virbe elite quale scrivere ?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 11 agosto 2016 at 11:20

      Dal punto di vista della qualità delle riprese la Garmin Virb Elite e la Ricoh WG-M1 sono pressoché equivalenti. Entrambe sono macchine di fascia alta e dotate di tutte le più recenti tecnologie (display live view, connettività WiFi, porta HDMI). La Garmin ha in più il GPS e l’accelerometro integrati. C’è una certa differenza per quanto riguarda le immersioni: la Ricoh si immerge fino a 10 m senza bisogno di una custodia impermeabile, mentre la Garmin non può andare oltre 1 m (con custodia per immersioni arriva fino a 50 m).
      Non c’è insomma una grande differenza, a meno che il tuo interesse principale siano proprio le immersioni.

  13. 0
    Domanda di Roberto Peretto | 7 agosto 2016 at 12:08

    Quale cam subacquea mi consigliereste con una spesa di €. 100..?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 8 agosto 2016 at 09:35

      Una action cam molto semplice da usare e impermeabile fino a 40 m è la GoPro HERO. A basso costo e con qualche funzione in più c’è anche la Andoer 4k Ultra HD DV.

"Action cam": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

La migliore in assoluto

GoPro Hero5 Black

Miglior prezzo: 355,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo

TomTom Bandit Standard Pack

Miglior prezzo: 130,75€

La più venduta

Andoer 4k Ultra HD DV

Miglior prezzo: 38,99€