I migliori obiettivi fotografici del 2024

Confronta i migliori obiettivi fotografici del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

fcwebstorecom
667,64 €
amazon
205,90 €
giordanoin
489,00 €
fcwebstorecom
100,99 €
amazon
199,00 €
photoxlit2
735,00 €
focusmartit
109,00 €
fcwebstorecom
208,99 €
photospecialistit
786,65 €
photospecialistit
119,00 €
solodigitali
219,00 €
fotoluce
789,00 €
cinesud
124,99 €
citycomit2
223,00 €
amazon
817,75 €
amazon
129,99 €
focusmartit
223,02 €

Dati tecnici

Tipo di macchina

Mirrorless APS-C

FF DSLR

Mirrorless APS-C e DSLR

FF DSLR

Mirrorless APS-C

Tipo obiettivo

Macro, tele e super teleobiettivo

Grandangolo

Tele e macro

Standard e macro

Macro, tele e superteleobiettivo

Attacco

Sony E

Nikon AF-S

Canon EF/ Nikon F/ Sony A

Canon EF

Sony E

Lunghezza focale

70-350 mm

Fissa 35 mm

Fissa 105 mm

Fissa 50 mm

55-210 mm

Apertura

f/4,5-6,3

Fissa f/1,8

Fissa f/2,8

Fissa f/1.8

f/4.5-6.3

Stabilizzatore

AF

n.d.

Angolo

22°-4°40

44°

23,3°

46°

28,2 - 7,8°

Peso

625 g

200 g

725 g

159 g

345 g

Punti forti

Grande versatilità di utilizzo

Ideale per fotografia di strada

Ideale per ritrattistica e macrofotografia

Molto versatile

Perfetto per ritratti e fotografia sportiva

Include batteria NP-FZ100 originale

Prospettiva naturale

Ottimo anche in situazioni di scarsa luminosità

Ideale per ritratti, reportage e video

Molto versatile

AF veloce e silenzioso

Messa a fuoco silenziosa

Ottimo con scarsa illuminazione

Stabilizzatore efficace

Nitidezza eccellente per tutti gli zoom

Buon Bokeh

Punti deboli

Compatibile solo con Sony

Prezzo elevato

Manca di stabilizzatore

Correzione del colore limitata

Non compatibile con estensori

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere l’obiettivo fotografico

Questa guida all’acquisto tratta principalmente di obiettivi per macchina fotografica, ma daremo anche qualche input utile a chi stesse cercando obiettivi per smartphone, dato che certi princìpi sono comuni.Obiettivo fotografico

Come funziona un obiettivo fotografico

L’obiettivo fotografico contiene un sistema di lenti che servono per raccogliere la luce e convogliarla verso il sensore. In sostanza, è questo sistema di lenti che proietta l’immagine nella macchina perché venga impressa per la creazione di una foto o di un video. 
Gli obiettivi fotografici per smartphone funzionano analogamente e si applicano sul telefono, ma se siete appassionati di fotografia è molto meglio dotarsi direttamente di un cameraphone.  

Compatibilità

La compatibilità di un obiettivo dipende prima di tutto dalla tipologia della macchina, per cui bisogna distinguere tra obiettivi per mirrorless oppure per reflex DSLR, lasciando da parte quelli per reflex SLR (a pellicola), che ormai rappresentano una nicchia di mercato da appassionati. Se avete una mirrorless potrete potenzialmente usare entrambe le tipologie, ma se avete una DSLR dovrete limitarvi a quelli pensati per essere compatibili esplicitamente con la vostra macchina. La tecnologia semi digitale e semi meccanico-ottica delle reflex moderne esiste da diversi decenni, quindi il mercato di prima e seconda mano di obiettivi per reflex DSLR pullula di obiettivi originali e di terze parti a ottimi prezzi. Per gli obiettivi per mirrorless, invece, c’è meno scelta, ma questi hanno altri vantaggi, che riassumiamo qui sotto in confronto agli obiettivi tradizionali.

  Obiettivi DSLR Obiettivi per mirrorless
Dimensioni Maggiori Minori
Catalogo Più vasto Più ridotto
Prezzo medio Più basso Più alto
Idoneità foto Uguale Uguale
Idoneità video Maggiore Minore

Detto questo, se anche potete usare obiettivi DSLR sulla vostra mirrorless, dovete verificare l’attacco.

L’attacco

La maggior parte dei più grandi produttori utilizza una tipologia di attacco proprietario, per cui, ad esempio, se avete un set di obiettivi Canon non potete montarli su una macchina Sony o Nikon, perché l’attacco è diverso. Restando sullo stesso brand, a volte comprando un adattatore si può rendere compatibile una serie di obiettivi originariamente non pensati per quella determinata macchina, come i DSLR su una mirrorless. Infine, esistono aziende terze che si specializzano unicamente nella realizzazione di lenti e obiettivi, pur non producendo alcuna macchina fotografica. A maggior ragione in questo caso bisogna verificare la compatibilità con il proprio modello. Quando la compatibilità di un obiettivo non è al 100% potrebbe essere necessario rinunciare ad alcune funzionalità, come l’autofocus, oppure considerare il fattore di crop.

Nozioni di base

Prima di affrontare il fattore di crop, è bene acquisire dimestichezza con il concetto di lunghezza focale e angolo di campo.

Lunghezza focale

Sia per gli obiettivi fotografici, sia per gli obiettivi per smartphone, la lunghezza focale indica la distanza che intercorre tra il sensore della macchina fotografica (ovvero il piano di messa a fuoco) e il centro ottico dell’obiettivo. Viene sempre misurata in millimetri ed è riportata sull’obiettivo stesso, così da renderla facilmente riconoscibile anche ai meno esperti.
Tutto quello che è possibile vedere tramite il mirino utilizzando un certo obiettivo viene detto angolo di campo.Obiettivo fotografico lunghezza focaleMaggiore è la lunghezza focale, più stretto è l’angolo di campo (come si può vedere nell’infografica qui sopra), relazione che approfondiremo maggiormente in dettaglio più avanti, quando affronteremo le tipologie di obiettivi.

Apertura

Un’ulteriore caratteristica a cui fare caso quando si compra un obiettivo fotografico (anche se per smartphone) riguarda l’apertura massima del diaframma, indicante la quantità di luce che viene mandata al sensore, come si capisce dall’infografica che segue. Obiettivo fotografico apertura diaframmaPermette di capire il livello di luminosità massimo che si può ottenere, importante soprattutto per sapere le potenzialità dell’obiettivo in ambienti poco illuminati (valori ISO più bassi), ma anche per i tempi di scatto.
L’apertura del diaframma viene indicata con la lettera f seguita da un numero, il quale più è piccolo, più regala luminosità. La dicitura f/1.4, per esempio, indica una luminosità molto maggiore rispetto a f/5.6.

Obiettivi fissi vs zoom

La lunghezza focale è variabile solo quando c’è lo zoom, altrimenti si dice che l’obiettivo è di tipo fisso.

Obiettivo fisso

Con questi obiettivi non è possibile variare la lunghezza focale, per cui l’uso previsto è specifico e limitato. Si possono trovare moltissimi obiettivi diversi, che vanno da 11 a ben 900 mm. In questi casi, si perde la possibilità di zoomare un’immagine, ma l’apertura è maggiore, ad esempio f/1.8-22.

Obiettivo zoom

Questi obiettivi sono a lunghezza focale variabile, in alcuni casi vengono anche definiti “universali”. In genere, si possono trovare modelli che coprono l’intervallo 18-200 mm o 55-250 mm, sufficientemente ampi per chi vuole comprare un obiettivo che sia versatile. Quando lo zoom ha una gamma molto ampia si parla di ottiche superzoom, ma in questi casi l’apertura è piuttosto limitata, ad esempio f/4.5-6.3. Significa che, spingendo lo zoom al minimo, l’apertura massima è di f/4.5 e con zoom massimo è invece di f/6.3.

Fattore di crop

Il fattore di crop non interessa chi scatta foto con il telefono.
La compatibilità di un obiettivo inferiore al 100% può derivare dal fatto che gli obiettivi sono diversi tra loro anche a seconda che siano pensati per fotocamere con sensore Full Frame (FF, 35 mm), APS-C o Mini 4/3. Il fattore di crop (crop factor) serve per sapere se e quanto l’immagine risulterà mutilata nel momento in cui si dovesse usare un obiettivo pensato per una macchina con un sensore diverso. Se non volete fare calcoli, vi basta controllare che l’obiettivo sia stato concepito per una macchina del sensore uguale alla vostra. Il fattore di crop serve a chi abbia per le mani un obiettivo diverso ed è utile a calcolare il cambiamento di risultato rispetto ai parametri indicati sull’obiettivo. Se questo è stato progettato, ad esempio, per una FF, ma non avete una FF e volete usarlo, dovrete moltiplicare il fattore di crop indicato per la lunghezza focale dell’obiettivo. Poniamo che abbiate una macchina con fattore di crop 2 e un obiettivo per FF: usando questa combinazione otterrete una lunghezza focale effettiva di 70 mm (2 x 35), con un angolo di campo più ristretto. Nel caso inverso, cioè se volete usare su una FF un obiettivo pensato per APS-C, le dimensioni in mm varieranno a seconda del produttore, perciò dovrete controllare prima di effettuare il calcolo.

Tipologie di obiettivi

Abbiamo visto che l’angolo di campo, cioè l’ampiezza dell’inquadratura, è influenzato dalla lunghezza focale: più questa è lunga, più stretto è l’angolo di campo.

Macro

Gli obiettivi macro sono utili per scattare foto a soggetti a pochi centimetri dalla fotocamera senza sfocature e hanno una lunghezza focale tra i 50 e i 100 mm. Obiettivo fotografico macro risultatoSolitamente sono i preferiti di chi fa foto a piccoli esseri viventi in mezzo alla natura, ma anche di chi volesse immortalare dettagli di oggetti, come le pietre incastonate nei gioielli.

Standard

La lunghezza focale standard si attesta intorno ai 50 mm, un valore che permette di ottenere un angolo di campo molto simile a quello dell’occhio umano, che corrisponde a circa 45°. L’uso tipico (oltre alle foto macro) è quello della foto-ritratto e degli still-life (natura morta). Essendo l’obiettivo più economico, è solitamente quello incluso nei kit delle fotocamere, con uno zoom che arriva intorno ai 100 mm, per dare maggiore versatilità. L’apertura in questi casi è di circa f/1.7-1.8, che garantisce un’ottima luminosità.Obiettivo fotografico normale risultatoSe, tuttavia, dovete fotografare le stanze di un appartamento, con questo obiettivo i risultati sarebbero poco accattivanti per la “mancanza di respiro”, il che ci traghetta al terzo tipo di obiettivo. 

Grandangolare (wide)

L’obiettivo grandangolare (o grandangolo, wide) regala un’accresciuta ampiezza di angolo, abbracciando circa 70-80°. Deve avere una lunghezza focale inferiore ai 50 mm (solitamente 16-24 mm) ed è l’ideale per le foto di gruppo, le foto di stanze negli appartamenti e la fotografia panoramica e paesaggistica. Obiettivo fotografico grandangolo risultatoIl grandangolo fa sì che i soggetti ritratti non occupino l’intera inquadratura e che l’immagine guadagni apertura, nella nostra infografica sulla lunghezza focale l’intervallo degli obiettivi grandangolari è illustrato dall’area colorata in azzurro.

Ultra-grandangolo

L’ultra-grandangolo è un obiettivo grandangolare intorno ai 12-16 mm che amplia ulteriormente l’orizzonte della foto, fino ad arrivare a 80-100°. L’immagine risulta leggermente deformata, ma questo è accettabile in molti dei campi in cui viene applicato, come le foto di vasti paesaggi. Il grandangolo portato ancora più all’estremo prende il celebre nome di fisheye.

Fisheye

L’obiettivo fisheye (o fish-eye, ovvero “occhio di pesce”) è un ultra-grandangolo speciale di soli 4-15 mm, fisicamente riconoscibile dalla lente esterna esageratamente bombata e tondeggiante. Il fisheye permette un angolo di campo di ben 180-220° ed è considerabile come uno dei più creativi, perché le linee della foto vengono irrealisticamente curvate e la foto diventa tondeggiante. L’effetto generato è come se tutto venisse risucchiato verso il centro. Tipicamente gli obiettivi fisheye vengono usati per dare un senso di vertigine nelle fotografie di soffitti, anche vegetali, o per le volte celesti, ma la creatività non ha limiti.Obiettivo fotografico fisheye risultatoEsistono due tipi di fisheye, circolari e rettangolari, come si può vedere nell’infografica qui di seguito. Sul mercato sono stati lanciati (da Canon) anche obiettivi double fisheye, con doppia lente bombata. Lo scopo è di registrare video successivamente visionabili con gli strumenti di realtà virtuale.Obiettivo fotografico fisheye

Teleobiettivo (telephoto)

Con il teleobiettivo la lunghezza focale va verso l’opposto del grandangolo, oltre i 100 mm. Il risultato è che il protagonista della foto appare molto grande, anche se ci si trova a una notevole distanza dal soggetto. Tuttavia, l’angolo di campo è estremamente limitato, a circa 44-23° (lo potete vedere colorato in verde nell’infografica sulla lunghezza focale), per cui è sconsigliabile dotarsi di questo tipo di obiettivo nel caso in cui si vogliano scattare foto panoramiche. Va invece bene per immortalare qualcuno o qualcosa in mezzo a un ampio scorcio di panorama.

Super teleobiettivo

Il super teleobiettivo intuitivamente estremizza le specifiche del teleobiettivo: sfonda il tetto dei 200 mm e può arrivare anche ai 1.200 mm; nella nostra infografica è colorato in rosso e bianco. Questa tipologia è utile se si deve registrare o fotografare un soggetto in movimento per poterlo seguire, come un animale o una vettura che sfreccino nell’ambiente. Tuttavia, in questo caso l’angolo si restringe vertiginosamente a 23-2°, come dimostra questa foto in licenza CC 2.0 scattata con obiettivo a 200 mm dall’utente Flickr MattJo-tw.Obiettivo fotografico super teleobiettivo

Con e senza stabilizzatore

Lo stabilizzatore di immagine elimina gli effetti di mosso e micromosso causati da piccoli movimenti della mano trasmessi alla macchina fotografica mentre la si usa. Può essere integrato nel corpo macchina oppure nell’obiettivo, oppure su entrambi gli attori. Nel caso degli smartphone questo è integrato nei singoli moduli del cameraphone. La funzione è semplice da capire: meno è stabilizzata l’esecuzione e più si rende necessario ricorrere a un treppiedi, il che non è il massimo soprattutto se volete dedicarvi alle foto di momenti spontanei.

Messa a fuoco automatica

L’auto focus (AF) è una tecnologia ormai diffusissima, disattivabile sulle fotocamere e preferibile rispetto al manuale. Il fuoco manuale richiede di far ruotare l’apposita ghiera finché l’immagine non risulti perfettamente a fuoco, per cui servono attenzione e precisione.
Gli smartphone che fanno le foto migliori hanno già l’AF nei moduli installati, per cui verificate le specifiche tecniche prima di cercarlo negli obiettivi esterni.

Gli obiettivi sul mercato

In questa sezione vi diamo qualche informazione in più per destreggiarvi nel vasto mercato degli obiettivi fotografici.

Obiettivi per smartphone

Tutte le nozioni fin qui esposte sono utili anche per la scelta di un obiettivo per smartphone che possa essere applicato sul telefono.
Ad esempio, potete esclusivamente comprare un grandangolo se il vostro telefono dovesse esserne privo. 

Si trovano anche dei kit completi di macro, grandangolo e teleobiettivi per migliorare il livello di zoom. 

Il consiglio è di verificare tra le specifiche tecniche del telefono quali obiettivi siano integrati nella fotocamera posteriore prima di comprare le lenti extra. Inoltre, verificate accuratamente che il prodotto sia compatibile con il vostro smartphone.

Obiettivi per Canon

Gli obiettivi per fotocamere hanno invece dei nomi speciali, fatti di sigle a volte difficili da comprendere. Vediamole insieme, marca per marca.

Sigla Descrizione
EOS Per macchine APS-C e DSLR, riconoscibili perché marcati con un cerchietto rosso e un quadratino bianco.
EOS R Per macchine sia Full-frame, sia APS-C R. La tecnologia è recente e sono distinguibili perché marcati con una piccola linea retta rossa.
serie L Include obiettivi EF ed EOS R utili per condizioni di scarsa illuminazione.
RF/RF-S Creati per fotocamere del sistema EOS R.
EOS M Portatili, marcati con un quadratino bianco. Specifici per le macchine fotografiche ultra portatili APS-C Canon M.
EOS Per macchine full-frame DSLR, marcati solo con il cerchietto rosso.
EF/EF-S Per reflex EOS APS-C DSLR. Gli EF-S sono compatibili con il sistema EOS R e fotocamere EOS M, ma serve l’adattatore.
EF, TS-E, MP-E Compatibili con qualsiasi modello EOS, inclusi EOS R e EOS M, ma serve l’adattatore.
IS Con stabilizzatore
STM Tecnologia di messa a fuoco rapida Stepping Motor, buona anche per video.

Per l’uso di obiettivi APS-C montati sulle fotocamere EOS R FF si consiglia sempre di verificare il manuale utente della fotocamera per tenere in considerazione il fattore di crop.

Obiettivi per Sony

Sigla Descrizione
OSS Stabilizzatore integrato.
SEL/E Obiettivo con attacco E, tipico delle APS-C.
PZ Obiettivo power zoom, tipico delle APS-C.
FE/DT Obiettivo APS-C compatibile con fotocamera FF, ma bisogna calcolare il fattore di crop.
Sonnar T/ZA Obiettivo Carl Zeiss, tipico delle APS-C.
LE Obiettivo ultra portatile, tipico delle APS-C.
G/GM Indica la serie di obiettivo per APS-C. Nel primo caso è della serie G, nel secondo di quella G-Master premium di Sony.
SAL/A Obiettivo con attacco A, tipico delle FF.
SSM Contiene tecnologia motore a onde supersoniche per il controllo dell’AF.
SAM Contiene tecnologia Smooth Autofocus Motor per il controllo dell’AF.

Obiettivi per Nikon

Se non diversamente indicato, tutti gli obiettivi Nikon sono di tipo FF.

Sigla Descrizione
AF Con autofocus.
VR Con Vibration Reduction, significa che integra lo stabilizzatore.
IF Con internal focus per una messa a fuoco veloce.
DX Compatibile con macchina Nikon DX, mirrorless APS-C. Compatibilità limitata con Nikon FF, indicata nelle istruzioni con la sigla FX.
CX Compatibile con macchina di tipo Nikon 1, mirrorless non standard. Compatibilità limitata con Nikon FF.
DC Integra tecnologia di controllo bokeh, per i ritratti.
E Tecnologia per il controllo elettronico del diaframma. Il controllo manuale non è più possibile e sono utili per registrare video dai ritmi concitati.
Micro Obiettivo Nikon di tipo macro.
RF Messa a fuoco con mobilità del gruppo posteriore, per autofocus rapido.

Le domande più frequenti sugli obiettivi fotografici

Qual è il migliore obiettivo fotografico per sport?

Sicuramente un teleobiettivo di tipo superzoom, ad esempio 70-200 mm, e/o un super teleobiettivo. Controllate che l’apertura raggiunga circa f/2-3 se pianificate di scattare foto sportive in ambienti chiusi o in orari notturni. Se invece volete immortalare la partita di calcetto in pieno giorno, va bene anche un’apertura minore.

Quanto costa un obiettivo fotografico?

Quelli per fotocamera costano dai 100 € alle diverse migliaia, ma se non se non vi occupate di fotografia per professione non avete ragione di spendere così tanto. Se vi interessa scattare con un teleobiettivo i migliori a buon prezzo costano intorno ai 1.000 €.

Quale obiettivo scegliere per la macchina fotografica?

Nella nostra guida abbiamo bene illustrato i contesti specifici nei quali è meglio scegliere un obiettivo standard, un grandangolo, un ultra-grandangolo, un teleobiettivo, un super-teleobiettivo, un macro o un fisheye. Se vi state avvicinando alla fotografia, vi consigliamo di scegliere un 50 mm della stessa marca della vostra fotocamera, ottimo per cominciare.

Quali sono le migliori marche di obiettivi?

Consigliamo di valutare in primo luogo gli obiettivi prodotti dallo stesso marchio della fotocamera che avete in dotazione, dopodiché potreste valutare anche quelli di parti terze, come Sigma, Tamron e Zeiss.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato