I migliori set di posate del 2022

Confronta i migliori set di posate del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
182,76 €
Locatellihousestore
140,00 €
Amazon
221,18 €
Amazon
103,90 €
Amazon
63,59 €
Zwilling
399,00 €
Amazon
162,00 €

Persone

12

12

12

6

6

Pezzi

68

60

68

30

24

Materiale

Acciaio inox

Acciaio inox

Acciaio inox

Acciaio inox, ABS effetto legno

Acciaio inox

Cucchiaino

Da caffè

Da tè

Da caffè

Da caffè

Da caffè

Forchettina da dolce

Altro

1 cucchiaio da zuppa, 2 forchette da carne, 1 cucchiaio per salsa, 1 paletta per torta, 1 cucchiaino da zucchero, 2 cucchiai da portata

1 cucchiaio per zuppe, 1 forchettone, 1 cucchiaio e 1 forchetta da insalata, 1 mestolino per salse, 1 paletta per torte, 1 cucchiaino da zucchero

Punti forti

Comoda valigetta

Impugnatura leggera

Completo di posate da portata

Acciaio nichel-free

Sobrie ed essenziali

Forma ergonomica e peso ridotto

Materiali di qualità

Acciaio di alta qualità

Bei manici con effetto legno

Completo di posate da portata

Design italiano

Design molto originale

Originale design con manici sottili e finitura satinata

Resistenti a graffi, ruggine e corrosione

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere le posate

Le posate insieme a piatti e bicchieri sono gli utensili più indispensabili di una perfetta mise en place, soprattutto perché ci aiutano a mangiare in maniera comoda senza l’utilizzo diretto delle mani. In realtà l’uso di questi oggetti risale a tempi ben remoti. Già nell’età della pietra infatti si diffusero i primi modelli di coltelli, ma bisognerà attendere il XVI secolo affinché le diverse posate entrino ufficialmente in scena, soprattutto tra le famiglie più agiate.
posate
Quando ci si appresta all’acquisto di un set posate, nella maggior parte dei casi si sottovalutano molti fattori, che con il tempo si rivelano essenziali per un utilizzo comodo e pratico. Ciò che gioca un ruolo decisivo tra le tante caratteristiche da verificare sono i materiali impiegati per la loro realizzazione, che avremo modo di osservare da vicino più avanti in una sezione dedicata.

Inoltre, in commercio avrete la possibilità di scegliere tra tantissime marche e modelli, talmente tanti da generare spesso confusione e dubbi su quale sia la migliore soluzione per le proprie esigenze. In questa guida affronteremo le principali caratteristiche di questi utensili, in modo da dissipare ogni dubbio e accompagnarvi verso una scelta mirata.

Tipi di posate

Solitamente quando si pensa alle posate molto spesso ci si riferisce ai classici coltelli, forchette e cucchiai da tavola, che sono i tre strumenti più utilizzati e quindi più richiesti. In realtà non sono le uniche tipologie presenti sul mercato. Infatti se siete tra quei consumatori o consumatrici che amano avere in casa una posata specifica per ogni tipo di portata, è il caso che diate un’occhiata alle categorie che abbiamo elencato qui sotto.

Posate da tavola

Quelle a cui abbiamo appena accennato sono da considerare come posate da tavola. Ma in realtà si tratta di tre macrocategorie all’interno delle quali si distinguono particolari versioni delle stesse, rivisitate per accompagnare specifiche pietanze. Di base, un servizio di posate moderno dovrebbe comprendere una forchetta, un coltello, un cucchiaino e un cucchiaino da caffè, mentre una versione più competa e tradizionale include anche la forchettina da dessert. Nel caso delle posate da tavola standard ricordiamo che la forchetta solitamente presenta 4 rebbi, ovvero le punte, e ha un’impugnatura lunga circa 18/20 cm. I cucchiai invece solitamente sono costituiti da una paletta concava e da un’impugnatura di circa 20 cm. Infine i coltelli di tavola sono caratterizzati da una lama più o meno appuntita e microseghettata di circa 11 cm, con un manico lungo 20/22 cm. 

posate da tavola

Posate da pesce

Oltre alle classiche posate da tavola appena descritte sono disponibili altri modelli pensati e progettati per poter accompagnare specifiche pietanze, come le posate da pesce, in cui la forchetta è un po’ più schiacciata e i coltelli sono invece molto più simili a una piccola spatola necessaria per eliminare le lische.posate coltello pesce

Posate da dessert

Anche per poter mangiare il dessert è necessario utilizzare le giuste posate, che nella maggior parte dei casi si presentano di dimensioni più ridotte, come la forchetta, più piccola rispetto a quella standard da tavola, con una lunghezza totale di circa 20 cm e con soli 3 rebbi. Il cucchiaio da dessert invece misura circa 18 cm ed è più grande di un normale cucchiaino e più piccolo di un cucchiaio da tavola. Infine il coltello da dessert, che ha una lunghezza totale di circa 20 cm come nel caso della forchetta e una forma della lama più arrotondata.

posate dessert

Cucchiaini da caffè e tè

Molti servizi moderni presentano un solo cucchiaino da caffè, mentre altre versioni presentano un cucchiaino leggermente più grande, pensato per le tazze da . Qualsiasi sia la dimensione, molti lo usano tranquillamente per entrambe le occasioni e, se non si bada troppo all’etichetta, anche per mangiare i dolci. Se invece ci tenete a realizzare una perfetta mise en place, allora dovrete assicurarvi che il vostro servizio sia dotato sia di cucchiaini da caffè che da tè. Nonostante alcuni li usino per mangiare ad esempio torte o gelati, le loro dimensioni sono più ridotte rispetto ai cucchiaini da dessert, con una lunghezza totale di circa 13 cm per quello da tè e 11 cm per quello da caffè. Bisogna infatti tener presente che dovranno essere facilmente inseriti in tazze di dimensioni medio-piccole per poter girare le bevande.

Altre posate

I servizi di posate più completi, in particolare quelli acquistati all’interno di una lista nozze nei negozi specializzati, possono includere posate ancora più particolari, ma presenti in un unico esemplare. Tra queste troviamo: il coltello da formaggio (con lama biforcuta), la paletta per torta (dalla forma triangolare), il cucchiaio e la forchetta da portata (più grandi di quelli normali), la forchetta da carne (a due rebbi), il mestolo, il mestolino per salse e la pinza per insalata.

Posate per bambini

Ovviamente le posate viste finora, soprattutto quelle da tavola e da pesce, sono da considerare oggetti destinati a un pubblico adulto. Ma in commercio sarà facile reperire le stesse tipologie pensate per i più piccoli della casa, solitamente di dimensioni più ridotte, realizzate con materiali plastici e contenenti coltellini dalla punta arrotondata e privi di lama microseghettata, per evitare il rischio di spiacevoli incidenti a tavola.

Struttura

Altro fattore molto spesso sottovalutato durante l’acquisto di un set posate riguarda la struttura degli stessi utensili. Alcuni consumatori infatti si fanno spingere dal gusto estetico a discapito della praticità, scelta che con il tempo potrete costare cara magari conducendo a ripetere l’acquisto a favore di modelli più adeguati. Ciò che nella struttura bisogna considerare è soprattutto l’impugnatura ergonomica, quindi che consenta una comoda e una facile presa per poterla maneggiare in totale comfort. Inoltre, presso i negozi specializzati, sono disponibili modelli di posate con struttura a corpo intero o composto. Quest’ultima versione solitamente è costituita da due elementi, manico in plastica o altro materiale e punte in acciaio. Potrebbe essere uno svantaggio soprattutto se l’impugnatura non è ben salda alla punta, poiché rischia di smontarsi facilmente durante l’utilizzo, o se il materiale del manico (in particolare il legno) non è lavabile in lavastoviglie.

posate struttura composta

Materiali

Veniamo adesso a quella che già nell’introduzione abbiamo definito come la caratteristica più importante per questo tipo di utensile, ovvero i materiali impiegati per la realizzazione. Le posate, specialmente quelle da tavola, vengono utilizzate quotidianamente e quindi anche lavate molto spesso. In virtù di questi motivi diventa essenziale che i materiali siano estremamente robusti e resistenti. Di seguito quelli maggiormente utilizzati per realizzare i set di posate.

Acciaio inox

Si tratta del materiale maggiormente impiegato per la realizzazione di posate sia da tavola che per qualsiasi altra portata. I motivi di tanto successo dell’acciaio inox in cucina riguardano soprattutto la sua incredibile robustezza e resistenza. Oltretutto non si ossida con i frequenti lavaggi, processo a cui le posate verranno sottoposte ogni giorno. Infine le posate in acciaio inox possono essere comodamente lavate in lavastoviglie a differenza di altri materiali che vedremo tra poco.

Argento

Anche l’argento viene spesso utilizzato per realizzazione di set posate, anche se era sicuramente più in voga in passato. Si tratta infatti di servizi di posate utilizzati quasi sempre per occasioni speciali e non per un utilizzo quotidiano. Bisogna tener presente che per lavare le posate in argento in lavastoviglie senza che annerisca, questo deve essere argento 925 (che contiene in parte rame).

posate argento 925

Ottone

Così come l’argento, anche l’ottone viene utilizzato per la realizzazione di posate destinate a un utilizzo sporadico, magari per eventi speciali o per una cena tra amici. Si tratta però di un materiale che bisogna lavare con detergenti specifici affinché non si rovini con il tempo.

Alpacca

L’alpacca viene definita anche argentone o argento tedesco, ed è una lega di rame-zinco-nichel, con una buona resistenza alla corrosione. In realtà questo materiale veniva utilizzato più in passato, mentre oggi è stato ampiamente sostituito dall’acciaio inossidabile. Adesso invece ha trovato spazio nella costruzione di parti meccaniche come strumenti musicali di qualità medio-bassa.

Legno

Per la realizzazione dei set posate non vengono utilizzati soltanto i metalli anche il legno, uno dei materiali più antichi e che non perde mai il suo incredibile fascino, nemmeno tra gli utensili in cucina. Ovviamente nel caso delle posate il legno viene utilizzato solo per la realizzazione del manico nei modelli con struttura composta. Rispetto all’acciaio inox ovviamente richiede maggiore manutenzione durante il lavaggio, infatti è preferibile lavarlo a mano.

Porcellana

Le posate in porcellana sono elementi caratterizzati da qualità decorative più che funzionali, infatti sono molto apprezzate dagli amanti del vintage e dello stile rétro che in questo modo potranno sfoggiarle in occasioni speciali con gli amici. La porcellana è un materiale estremamente delicato quindi va maneggiato con cura e attenzione.

posate plastica

Plastica

Anche la plastica rientra tra i materiali più impiegati per la produzione di set posate sia per i modelli destinati ai bambini o da picnic, solitamente disponibili in molti colori, o anche per la parte del manico dei modelli composti. Nel caso delle impugnature in plastica è bene tener presente che durante il lavaggio a mano, se particolarmente unte, richiederanno più tempo per una pulizia ottimale. Ma nella maggior parte dei casi possono essere tranquillamente lavate in lavastoviglie.

Altre caratteristiche

Gli aspetti principali delle posate che abbiamo visto finora riguardano in particolar modo la loro praticità a tavola e anche durante il lavaggio, spingendoci a valutare con attenzione modelli e materiali di fabbricazione. Ma esistono anche altri requisiti che bisognerebbe osservare in vista del loro acquisto come la quantità e l’estetica, entrambe altrettanto importanti.

Set di posate

Le posate, così come bicchieri o piatti, difficilmente vengono vendute singolarmente. Infatti basta dare una veloce occhiata nel web per rendersi subito conto che la maggior parte dei marchi specializzati propone dei pratici e comodi set posate, contenenti diverse quantità di pezzi a seconda delle esigenze dei consumatori. Come abbiamo detto, ogni servizio prevede le tre posate da tavola con l’aggiunta dei cucchiaini da caffè. I set posate più comuni sono quelli da 24 pezzi per 6 persone, che includono 4 pezzi per ogni tipo di posata, ma sono disponibili anche servizi per 12 o 18 persone, da utilizzare per occasioni speciali. È consuetudine infatti avere due tipologie di set posate di cui uno è destinato all’utilizzo quotidiano e l’altro per eventi speciali.

posate set

Stile e colore

A tavola anche l’occhio vuole la sua parte, quindi sarà necessario che scegliate il vostro set posate considerando lo stile che più si adatta al resto della mise en place e in generale della vostra sala da pranzo. Alcuni materiali da soli donano a qualsiasi modello un tocco molto elegante, come per esempio le posate realizzate interamente in acciaio inox con finitura lucida a specchio o anche l’argento. Starà al consumatore decidere tra i profili più sottili o marcati, tipici del design contemporaneo ed elegante, o lo stile rétro delle posate in argento, più pesanti e decorate. Inoltre, sarà possibile dare un tocco di colore alla vostra tavola con posate con manici in plastica caratterizzati da vivaci tonalità o anche in legno. Per quanto riguarda il metallo, invece, si può optare anche per colorazioni meno classiche come quelle dorate o ramate.

posate stile elegante

Le domande più frequenti sui set posate

Quanto costa un set posate?

Altro fattore da considerare di un set posate è il costo. Un servizio per 6 persone da 24 pezzi realizzato in acciaio inox presenta un prezzo che varia dai 30 € ai 200 € a seconda della marca di appartenenza. Mentre per lo stesso set, questa volta in argento, il costo di partenza si aggira intorno ai 500/600 €. Modelli con manici in plastica solitamente non superano i 20 € per una confezione da 24 pezzi, mentre per quelli con impugnatura in legno abbiamo un costo medio di circa 25 €. Ovviamente questi sono i prezzi proposti da marche appartenenti a una fascia di media qualità. In commercio però sono presenti anche altri brand molto rinomati i cui servizi di posate possono raggiungere cifre poco accessibili che in molti casi superano di parecchio i 1.000 €.

Quali sono i migliori marchi di posate?

Tra i migliori marchi specializzati nella vendita di set posate non possiamo non citare Lagostina, Guzzini, Pinti Inox, Tognana, Sambonet, WMF e Villeroy & Boch. Ma il mercato online ha aperto la strada anche a tantissimi brand prima sconosciuti alla maggior parte dei consumatori, e che negli ultimi anni hanno avuto la possibilità di offrire prodotti a prezzi accessibili e con una discreta qualità. Consigliamo perciò di scegliere in base al vostro budget e al design che preferite.posate mise en place

Come posizionare le posate?

Una volta scelte e acquistate le vostre eleganti posate per le occasioni speciali sarà anche necessario conoscere bene cosa prevede il galateo in queste circostanze. Posizionare le posate nel luogo corretto, oltre a essere una questione formale aiuta anche i commensali a utilizzarle in maniera funzionale. Una regola basilare per una impeccabile mise en place sostiene che bisognerebbe posizionarle secondo l’ordine di utilizzo, quindi a destra del coperto andranno disposti i coltelli (con lama verso l’esterno) e cucchiai; a sinistra le forchette con i rebbi rivolti verso l’alto e davanti al piatto le posate da dessert. In quest’ultimo caso il coltellino andrà in basso con punta verso sinistra e il cucchiaino in alto con punta verso destra.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Il migliore
Zwilling Senses 07030-338-0

Zwilling Senses 07030-338-0

Migliore offerta: 182,76€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Sambonet Leaf 52163-N2

Sambonet Leaf 52163-N2

Migliore offerta: 162,00€