I migliori bicchieri da birra del 2024

Confronta i migliori bicchieri da birra del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

amazon
33,40 €
vemo
3,69 €
drinkex
3,50 €
amazon
40,99 €
amazon
25,94 €
alberoshop
6,90 €
alberoshop
19,90 €
amazon
22,90 €
bevingrosso
21,05 €
amazon
32,00 €

Dati tecnici

Unità

6

6

6

12

2

Uso

Birra

Birra

Birra

Birra

Birra

Capacità

400 ml

250 ml

330 ml

560 ml

500 ml

Impilabili

Materiale

Vetro

Vetro

Vetro

Vetro

Vetro

Punti forti

Molto versatili

Solidi e robusti

Ideali per degustazione di birra

I bicchieri usati nei pub inglesi

Con logo originale Erdinger

Ideali sia per degustazioni che per birre commerciali

Ideali per birre lager

Molto versatili

Ideali per le birre ale

Ideali per birre weizen

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

I bicchieri per la birra

Quando beviamo una bella birra fresca a casa, nella maggior parte dei casi la beviamo direttamente dalla bottiglia oppure da un normale bicchiere per l’acqua o per le bibite. Tuttavia, proprio come il vino e i distillati pregiati, anche le birre andrebbero bevute in bicchieri diversi a seconda del loro stile per poterne apprezzare al meglio le qualità organolettiche. Se questo può sembrare superfluo quando si beve una birra economica, diventa invece molto importante quando si degusta una birra artigianale, la cui qualità è indubbiamente superiore a quella delle birre commerciali e merita di essere apprezzata nel giusto bicchiere.bicchieri birraSe vi siete da poco avvicinati al mondo delle birre craft oppure volete fare un regalo a un appassionato di queste bevande, in questa guida all’acquisto vi spiegheremo i principali bicchieri da birra esistenti.
Per aiutarvi a orientarvi tra i vari modelli li abbiamo suddivisi in categorie diverse a seconda della forma.

Boccali

I boccali sono probabilmente i bicchieri da birra più riconoscibili e sono disponibili in varie forme e dimensioni. I più diffusi sono quelli in vetro caratterizzati da un manico sporgente che, oltre a fornire sostegno, impedisce il trasferimento del calore dalla mano alla birra. Le pareti in vetro sono più spesse rispetto agli altri bicchieri per birra per garantire un maggiore isolamento termico e una maggiore resistenza agli urti durante i brindisi.
I boccali sono perfetti per apprezzare le birre tedesche di qualsiasi tipo (helles, dunkel, kellerbier, märzen etc.) e le lager in generale, sia nel gusto, sia nel colore; soprattutto quelli con il design a rientranze permettono infatti di vederne meglio le sfumature.

Molti conosceranno anche i tipici boccali tedeschi in ceramica con coperchio in metallo e decorati con motivi bavaresi. Questi sono perlopiù oggetti pensati per i turisti, ma se state pensando di fare un regalo a un appassionato di lager, è possibile trovarli anche online.

Pinte

Il bicchiere da pinta è tipico dei pub inglesi o irlandesi e delle birrerie americane. Si riconosce dall’imboccatura larga, che permette di distinguere facilmente gli aromi e offre una presa salda grazie ai lati inclinati.
La pinta è un’unità di misura che cambia tra Gran Bretagna e Stati Uniti. In base a questo, cambia anche la dimensione del bicchiere da nazione a nazione, così come la forma.

Pinta imperiale

La più classica delle pinte è quella usata ad esempio per servire la Guinness, infatti è conosciuta anche come pinta irlandese. Misura 568 ml ed è leggermente svasata. Il suo design curvo permette di catturare le qualità aromatiche della birra e consente la formazione di uno spesso strato di schiuma. È ideale per le birre scure, come le stout, le porter e le Scottish ale.

In Germania esistono bicchieri dalla forma identica a quella della pinta imperiale chiamati Willi Becher, ma che misurano solitamente 30 o 40 cl.

Pinta nonic

La pinta nonic/nonik è quella usata nei pub inglesi ed è una variante della precedente, in cui le pareti sono leggermente bombate verso l’esterno nella parte superiore; questo serve in parte a migliorare la presa e in parte a diminuire il rischio di scheggiature se il bicchiere si rovescia.
Per via dell’ampia capacità e della forma è ideale per le birre che non si bevono molto fredde o gassate, come le ale inglesi. La sua forma consente infatti la formazione di una schiuma compatta, ma ha effetti opposti su altri tipi di birra. Inoltre, consente di impilare i bicchieri uno sopra l’altro senza che rimangano incastrati.

Pinta americana

La pinta americana (pinta conica o shaker pint) ha una forma dritta senza svasature ed è leggermente più piccola rispetto alle due precedenti, con una capacità di 473 ml. Viene usata principalmente nel Nord America, dove i ristoranti e i bar servono la maggior parte dei tipi di birra in questo bicchiere. Sebbene non esalti il sapore di alcuno stile di birra, non toglie nulla all’esperienza. È il bicchiere più adatto a chi voglia un solo tipo di bicchiere per servire tutti gli stili di birra e ovviamente le birre americane.bicchieri da birra pinta americana

Calici

È la categoria con più esemplari e anche quella più idonea per le degustazioni di birra artigianale. Vediamone i diversi tipi.

Calice

I calici da birra hanno una base larga e uno stelo robusto e in genere presentano pareti leggermente più spesse e il nome della birra o del birrificio stampato o inciso sulla parte esterna. Questo tipo di bicchiere crea una schiuma densa e spessa che trattiene in superficie gli aromi intensi e robusti, consentendo al tempo stesso una corretta ossigenazione. È perfetto per servire le birre trappiste e d’abbazia, le Belgian ale, le bock tedesche e le Berliner weisse.

Teku

Per servire birre con aromi e sapori complessi si è diffusa la pratica di usare calici simili a quelli del vino per lo stelo sottile e lungo, ma con un’imboccatura svasata. Uno dei più diffusi è il teku, nato proprio in Italia pochi anni fa. Il teku contiene 33 cl di birra, mentre il mini teku 22.
Come il calice, la sua struttura allargata concentra gli aromi e ne permette il rilascio graduale, ma di solito viene utilizzato in posti più “eleganti” rispetto a un bar o un pub, in particolare nelle birrerie artigianali. Come il precedente, è il bicchiere perfetto per le birre trappiste, d’abbazia e le Belgian ale, ma anche per le Belgian IPA, le saison o le American black ale.

Snifter

Lo snifter è un bicchiere usato inizialmente per degustare il cognac. Ha le pareti sottili, uno stelo corto e una base larga che si restringe verso l’alto. Può contenere dai 200 ai 500 ml ed è progettato per preservare il denso strato di schiuma e i ricchi aromi delle birre pregiate. La base piena e arrotondata è stata progettata per aumentare il trasferimento di calore dalla mano alla birra, mentre la parte superiore si restringe verso l’interno per esaltare e catturare gli aromi.
Il bicchiere mette in risalto la schiuma delle birre con un corpo consistente e una gradazione importante. Si consiglia di usarlo con le ale, le fruit lambic o le birre di frumento.

Tulipano

Rispetto allo snifter, il tulipano svasa all’imboccatura. Il design largo e curvo cattura le qualità olfattive della birra e consente la formazione di uno spesso strato di schiuma che rilascia più sapore quando viene sorseggiata.
È molto versatile e si può utilizzare per birre molto aromatiche, con sapori intensi e luppolati o con alta gradazione alcolica. Alcuni esempi sono: saison, Scotch ale, Belgian ale, double o imperial stout.

Tra i bicchieri a tulipano rientrano anche quelli più stretti, simili a quelli in cui si beve la grappa. In inglese vengono chiamati “thistle”, ovvero “cardo”, dal nome del fiore nazionale della Scozia, e sono infatti i bicchieri da utilizzare per gustare una Scottish ale o Scotch ale.

Altri bicchieri

Finiamo con una serie di bicchieri per birra molto comuni. ma dalla forma particolare.

Stange

Questo bicchiere alto e stretto può sembrare un semplice bicchiere da bibita, ma in realtà gli intenditori sanno che è la scelta ideale per le Kölsch, ma anche gueuze, lambic o birre di segale. Grazie al design sottile fa risaltare la carbonazione e l’aroma della birra ed è perfetto per esaltare birre delicate e ricche di sfumature amplificando i volatili del malto e del luppolo. Le dimensioni ridotte (circa 200 ml) favoriscono inoltre un consumo rapido della birra quando è fredda.

Bicchiere da pilsner

Questo bicchiere alto e sottile è stato progettato appositamente per mettere in risalto la frizzantezza della pilsner, ma è adatto anche ad altre birre leggere. La forma allungata aiuta a mantenere la carbonazione della birra e ne mette in evidenza il colore e la limpidezza. La parte superiore più ampia, simile a quella del calice, aiuta a sviluppare il profilo aromatico e gustativo. In generale, va bene per tutte le birre rinfrescanti, come pilsner, lager americane, hefeweizen e blonde ale.

La versione europea del bicchiere da pilsner, il pokal, ha invece uno stelo corto.

Bicchiere da weizen

I bicchieri da pilsner vengono spesso confusi con quelli da weizen, ma non hanno la stessa curvatura nella parte superiore e l’ampia capacità (misurano da mezzo litro a un litro anziché 300-400 ml).
I bicchieri da weizen sono alti e sinuosi e sono stati progettati appositamente per bere le birre di frumento e metterne in risalto le caratteristiche uniche. La forma allungata consente di versare una quantità generosa di birra, lasciando comunque spazio alla schiuma spessa e soffice per cui le birre di frumento sono note. Il fondo stretto e la parte superiore svasata aiutano a mantenere la carbonazione e a catturare i ricchi aromi delle weizen.
Da usare con weizenbock, kristallweizen, wheat ale e birre weiss di tutti i tipi.

Bicchiere da IPA

Per ultimo, ma non per importanza, parliamo del bicchiere da IPA, uno degli stili di birra più in voga negli ultimi anni.
Nonostante le IPA si possano servire anche in altri bicchieri, questo è pensato apposta per esaltarne le caratteristiche peculiari. Un tipico bicchiere da IPA presenta una base sottile ondulata, progettata per rilasciare in modo più efficiente i forti aromi associati alle IPA più luppolate. La base si espande poi in una “ciotola”, che si assottiglia nuovamente verso l’imboccatura del bicchiere. Questa forma è pensata per catturare gli aromi e concentrarli sotto il naso mentre si beve.

Le domande più frequenti sui bicchieri da birra

Quale bicchiere da birra per degustazione?

Per ogni stile di birra ci sono bicchieri più adatti, ma ne esistono alcuni che sono più versatili di altri. Uno di questi è il bicchiere teku, inventato appositamente da esperti di birra artigianale per poter esaltare le qualità gustative, visive e olfattive di qualsiasi birra.

Quale bicchiere di birra per casa?

Se in casa avete l’abitudine di consumare sia birra “da supermercato”, sia birra artigianale, un buon compromesso può essere la pinta americana, che negli Stati Uniti viene usata per tantissimi stili di birra, dalle semplici lager alle ale. Un altro bicchiere molto versatile e che esalta ancora di più le caratteristiche delle birre è il tulipano.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato