Le migliori pentole per induzione del 2024

Confronta le migliori pentole per induzione del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

amazon
172,44 €
vipostore
83,50 €
amazon
149,00 €
amazon
259,45 €
amazon
120,64 €
comet
149,00 €
mediaworld
151,99 €

Dati tecnici

Numero pezzi

8

8

10

8

10

Materiale pentole

Acciaio inox

Alluminio

Acciaio inox

Alluminio

Alluminio pressofuso

Rivestimento antiaderente

Induzione

Pezzi

4 pentole, 3 coperchi, 1 casseruola

1 pentola con coperchio, 2 padelle, 1 tegame con coperchio, 1 casseruola con coperchio

2 pentole, 2 tegami, 1 casseruola, 4 coperchi, 1 bollilatte

2 pentole con coperchio, 2 padelle, 1 casseruola con coperchio

2 pentole con coperchio, 2 padelle con coperchio, 1 bollilatte con coperchio

Punti forti

Materiali di alta qualità

Rivestimento antiaderente

Utilizzabili anche in forno

Utilizzabili anche in forno fino a 220 °C

Materiali solidi e resistenti all'usura

Utilizzabili in forno fino a 180 °C

Senza PFOA e nickel

Lavabili in lavastoviglie

Colino integrato nei coperchi

Propagazione uniforme del calore

Lavabili in lavastoviglie

Per piani a induzione

Fondo spesso per migliore diffusione del calore

Per piani a induzione

Presine e ricettario in omaggio

Per piani a induzione

Per piani a induzione

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Le pentole per induzione

In una classifica degli oggetti indispensabili in ogni cucina le pentole si trovano senza dubbio ai primi posti. Certamente negli ultimi anni, forse anche grazie ai rinomati cooking show onnipresenti in TV, tra i consumatori è nata una vera e propria passione per l’arte culinaria, tanto da desiderare a ogni costo un’attrezzatura da veri professionisti. pentole induzioneUn buon set di pentole quindi diventa estremamente necessario.
Al link qui sotto potete consultare la nostra guida all’acquisto in cui sono descritte le principali caratteristiche da considerare durante la fase di acquisto di un set di pentole:

In questa pagina, invece, ci occuperemo nello specifico delle pentole realizzate in materiali compatibili con i piani cottura a induzione, sempre più presenti nelle nostre cucine per via della loro praticità ed efficienza. Scopriamo dunque quali sono le migliori pentole per induzione sul mercato e come funzionano questi utensili.

Le migliori pentole per induzione

WMF Provence Plus 721056380

I marchi tedeschi primeggiano nella produzione di pentole e WMF è probabilmente il nome più conosciuto nel nostro Paese. L’alta qualità dei prodotti WMF è il motivo per cui un set di soli cinque pezzi come questo abbia un prezzo superiore ai 200 €, spesa che riteniamo giustificata dal fatto che il set Provence Plus sia destinato a durare per decenni.
Il set comprende una casseruola con manico lungo e quattro pentole con coperchio trasparente: tre basse dal diametro di 16, 20 e 24 cm, e un’altra più alta (da stufato) sempre dal diametro di 20 cm. Sono realizzate in acciaio inox 18/10 Cromargan, un materiale brevettato da WMF estremamente resistente ai graffi e ai segni di usura. Il fondo Transtherm a triplo stato permette di usare le pentole sui piani a induzione, oltre che su quelli a gas e in vetroceramica. Questi materiali consentono inoltre il lavaggio in lavastoviglie e l’uso delle pentole in forno fino a una temperatura di 180 °C.

Aeternum Madame Petravera 8 pezzi

Il set Madame Petravera di Aeternum è la nostra scelta per quanto riguarda il prodotto dal miglior rapporto qualità/prezzo. È un set pensato per coprire le esigenze base di chi possiede un piano a induzione e include: una casseruola con manico lungo da 16 cm, due padelle da 20 e 24 cm, una pentola da 20 cm e un tegame basso da 28 cm; sono inoltre presenti tre coperchi trasparenti da 16, 20 e 28 cm di diametro.
Il corpo delle pentole è realizzato in alluminio, più leggero rispetto all’acciaio e alla ghisa, mentre il rivestimento è in materiale antiaderente Petravera Pro rinforzato con microparticelle minerali che riducono il bisogno di aggiungere grassi a inizio cottura. I manici sono in bachelite.
Infine, grazie al fondo Full Induction si riducono i tempi di cottura, e quindi i consumi, di circa il 30%.

Lagostina Sfiziosa 010740600010

In questa lista non può mancare il marchio italiano di pentole per eccellenza, Lagostina, la cui offerta è davvero vasta per quanto riguarda non solo le pentole a pressione, ma anche altri utensili per la cucina.
La linea Sfiziosa comprende diversi set per induzione: uno da 10 pezzi, che abbiamo posizionato nella nostra tabella, uno da 13 e uno da 24.
Nella confezione troverete: un bollitore da 12 cm, una casseruola con manico lungo dal diametro di 14 cm, due pentole da 18 e 22 cm, un tegame basso da 24 cm e una pentola alta da 22 cm. I quattro coperchi in dotazione non sono trasparenti e hanno un diametro di 14, 18, 22 e 24 cm.
Le pentole sono realizzate in acciaio inox 18/10, mentre il fondo Lagoseal Plus è in alluminio ad alto spessore; possono essere lavate in lavastoviglie e usate in forno fino a 250 °C.

Stoneline Future 14344

Stoneline è un altro marchio tedesco di pentole affermatosi in Italia negli ultimi anni e produttore di utensili affidabili e di alta qualità, come dimostra anche il prezzo a cui sono venduti.
Questo set include una casseruola da 18 cm, due padelle da 20 e 24 cm, una pentola alta da 20 cm e una pentola da 24 cm. I coperchi (da 18, 20 e 24 cm) sono in vetro e presentano un setaccio laterale da cui scolare i liquidi.
Il materiale è l’alluminio pressofuso con rivestimento antiaderente; le pentole vanno in forno fino a 180 °C e in lavastoviglie, ma presentano anche un rivestimento easy clean per rimuovere lo sporco semplicemente con un panno umido.

Tognana Evoluta Single

Tognana è un altro marchio i cui prodotti hanno un discreto rapporto qualità/prezzo. Il set base della linea Single è composto da 10 pezzi, ma ne esistono altre versioni con padelle aggiuntive.
È un set realizzato in alluminio, quindi piuttosto leggero, che si compone di una casseruola con manico lungo da 16 cm, due pentole da 20 e 24 cm e due padelle dal diametro di 24 e 28 cm. Le padelle hanno rispettivamente un’altezza di 7 e 8 cm, che le rende ideali per saltare gli alimenti. Ogni elemento ha un coperchio trasparente della stessa misura.
Le pentole sono dotate di uno speciale fondo a spirale 3D che promette di ridurre i tempi di riscaldamento del 25%, mentre il rivestimento interno è antiaderente. La confezione comprende infine quattro presine in silicone e un ricettario.

Come funziona una pentola per induzione

Prima di affrontare le caratteristiche principali di una qualsiasi pentola per induzione è importante capire come funzioni il piano cottura a induzione e perché sia essenziale utilizzare appositi recipienti.

A differenza di quello elettrico, il piano cottura a induzione presenta delle bobine in grado di generare un campo magnetico che poi si converte in calore, necessario per riscaldare la pentola e il suo contenuto. Non tutte le pentole sono quindi adatte a questo tipo di meccanismo, infatti l’unica condizione affinché queste possano esserlo è avere il fondo realizzato con materiale ferroso. pentole induzione come funzionanoPiù avanti affronteremo tutti i materiali impiegati per questo tipo di pentole, ma nel frattempo vi diamo un piccolo suggerimento per capire se vi trovate di fronte a una pentola per induzione oppure no, con il trucco della calamita. Basta posizionare una calamità sul fondo della pentola e osservare se questa viene attratta. Oltre a esserne attratta la calamita deve tenersi ben salda al fondo: solo in questo caso si tratta di materiali adatti a una cottura uniforme per induzione.

Quali sono i vantaggi delle pentole per induzione

I vantaggi veri e propri non provengono esclusivamente dalle pentole per induzione, ma dall’avere un piano cottura con pannello in vetroceramica, che consente una pulizia molto più veloce e agevole, facilitando non poco la vita domestica. Tra gli altri vantaggi della cottura per induzione c’è la poca dispersione del calore, che si irradia direttamente sul fondo della pentola per induzione. pentole induzione vantaggiDi conseguenza la cottura diventa più uniforme e con tempi notevolmente ridotti. Inoltre, scegliendo un piano cottura di questo tipo e pentole per induzione ci si svincola dai rischi e dai costi legati all’uso del gas e non si corre il rischio di scottature, poiché la zona circostante a quella destinata alla cottura resta completamente fredda.

Come scegliere le pentole per induzione

Abbiamo visto che scegliere una batteria di pentole per induzione non è come sceglierne una per piani cottura classici a gas, infatti bisogna ricorrere a prodotti specifici pensati e ideati proprio a questo scopo.pentole induzione casseruolaPer assicurarvi una scelta mirata e consapevole qui di seguito vi descriveremo alcuni aspetti che è fondamentale considerare prima dell’acquisto.

Modelli

Così come le normali pentole, anche quelle per induzione sono disponibili in differenti modelli che si adattano alle diverse esigenze in cucina. Solitamente in una batteria di pentole per induzione sono inclusi:

  • Pentola: alcune più basse, altre più alte, tutte hanno manici per agevolare la presa e coperchi per favorire una buona cottura ed evitare schizzi. È l’ideale per cuocere la pasta;
  • Casseruola: si tratta di una via di mezzo tra le normali pentole e le padelle ed è perfetta per la preparazione di salse;
  • Bollilatte: ha dimensioni ridotte e un solo manico per la presa;
  • Tegame: è basso e ha due manici per la presa. Si tratta di una particolare pentola ideale per la cottura di stufati;
  • Padella: con diametro variabile, pareti molto basse e un manico lungo, serve soprattutto per croccanti fritture, oltre che per frittate e ogni tipo di verdura;
  • Pentola a pressione: è una pentola molto particolare, disponibile anche per i piani cottura a induzione. Se volete saperne di più vi consigliamo la lettura della nostra guida all’acquisto.

Materiali

Quando si parla di pentole per induzione i materiali definiscono senza ombra di dubbio se ci si trova dinanzi a una pentola adatta o meno a questo tipo di cottura. pentole induzione acciaioCome abbiamo accennato, il fondo di una pentola per induzione deve essere necessariamente realizzato in materiali ferrosi: vediamo qui di seguito quelli più comuni.

  • Acciaio: è il più impiegato perché si tratta di un materiale estremamente robusto e resistente, oltre che facile da pulire;
  • Acciaio inox: è una lega ferrosa contenente cromo, che la rende molto più resistente alla corrosione;
  • Acciaio smaltato: è una combinazione molto efficace di acciaio e vetro, che insieme diventano molto resistenti, robusti e modellabili;
  • Ghisa: è una lega di ferro e carbonio ad alta conducibilità termica e una incredibile capacità isolante.

Tra i materiali che non possono essere utilizzati sui piani a induzione ricordiamo il vetro, la ceramica, la porcellana, l’ottone, il rame e l’alluminio: per poter utilizzare pentole realizzate in questo o altro materiale, è necessario che il fondo sia realizzato in acciaio inossidabile o altri materiali con l’induzione.pentole induzione simboloConsigliamo quindi di prestare attenzione al simbolo apposito riportato sia sulla confezione del prodotto, sia sul fondo della pentola stessa: una molla a spirale orizzontale.

Dimensioni

Le dimensioni delle pentole per induzione cambiano a seconda del modello preso in esame. Solitamente la maggior parte presenta un forma circolare, quindi bisognerà considerare il diametro, che può variare da un minimo di 12 cm, nel caso dei bollilatte, fino a un massimo di 40 cm per quelle destinate alla cottura degli arrosti o della pasta. Le dimensioni più utilizzate sono di 24 o 26 cm. Anche per la padella il diametro può variare da un minimo di 12 cm a un massimo di 40 cm.pentole induzione dimensioniVi ricordiamo, inoltre, che quando tra le indicazioni tecniche viene riportato il diametro, questo si riferisce alla parte superiore della pentola e non alla base, che quindi sarà leggermente più piccola. Infine, per capire se la dimensione della vostra pentola per induzione sia adatta al piano è necessario verificare che la base della stessa occupi almeno 2/3 della zona di riscaldamento, in modo da poter ricevere tutta la potenza generata.

Le domande più frequenti sulle pentole per induzione

Dove acquistare un set di pentole per induzione?

Potete acquistare una batteria di pentole per induzione comodamente da casa, attraverso gli acquisti online, o presso i negozi fisici specializzati in questo tipo di prodotto. Entrambi i modi presentano vantaggi e svantaggi. Nel caso delle compere online potrete servirvi velocemente dei popolari marketplace o anche degli store ufficiali delle diverse marche e procedere direttamente all’acquisto. Anche l’acquisto in presenza ha i suoi vantaggi, come la possibilità di toccare con mano il prodotto e farsi consigliare dagli addetti alle vendite.

Cosa succede se uso una pentola normale sul piano a induzione?

Utilizzare pentole tradizionali sui piani cottura a induzione non comporta alcun tipo di rischio, ma, non essendo realizzate con materiali adeguati, non si riscalderanno perché non si potrà creare il campo magnetico necessario per generare il calore, e quindi non sarà possibile cuocere gli alimenti al loro interno. È importante che almeno il fondo della pentola sia realizzato con un materiale idoneo che, come abbiamo spesso ripetuto, deve essere ferroso, come i diversi tipi di acciaio o la ghisa.

Quali sono le migliori marche di pentole per induzione?

Le migliori marche di pentole per induzione per uso domestico sono WMF, Zwilling, Lagostina, Tognana, Barazzoni e Tefal. Tuttavia oggi è possibile anche scegliere prodotti di marche minori ma con un ottimo rapporto qualità/prezzo, come nel caso delle pentole per induzione proposte da Ikea.

Quanto costa una batteria di pentole per induzione?

Il costo di una batteria di pentole per induzione dipende da diversi fattori: la qualità dei materiali impiegati, il numero di pezzi compresi e anche la marca. In linea di massima un set base con un minimo di 6 pezzi in acciaio inossidabile ha un costo di partenza di circa 80/100 €, che può aumentare anche fino a 400/500 € per lo stesso numero di pentole se si scelgono i brand più rinomati del settore.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato