I migliori cannelli da cucina del 2022

Confronta i migliori cannelli da cucina del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
28,00 €
Amazon
19,99 €
Amazon
18,99 €
Amazon
19,99 €
Amazon
16,99 €

Gas

Butano

Butano

Butano

Butano

Butano

Fiamma regolabile

Temperatura massima

n.d.

1300 °C

1300 °C

1300 °C

1300 °C

Valvola di sicurezza

Peso

330 g

n.d.

218 g

260 g

280 g

Punti forti

Materiale robusto e durevole

Utilizzabile con una mano

Leggero e compatto

Materiali durevoli

Indicatore del livello di gas

Fiamma antivento

Indicatore del livello di gas

Protezione antiscottatura per le dita

Indicatore del livello di gas

Interruttore fiamma continua

Funzionamento sicuro

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere il cannello da cucina

Sebbene fino a poco tempo fa il cannello da cucina fosse uno strumento riservato soltanto ai professionisti del settore, oggi è disponibile anche per uso domestico, per la gioia di tutti gli appassionati dell’arte culinaria. Un cannello da cucina infatti è un attrezzo davvero utile durante la preparazione di diverse ricette, soprattutto per caramellare lo zucchero, un processo che potrebbe essere eseguito anche con metodi alternativi ma che non raggiungerebbe lo stesso risultato.
cannello da cucina
Il funzionamento di un cannello da cucina, conosciuto anche con il nome di torcia da cucina o flambatore, è molto semplice e simile a quello di un accendino: è costituito da un valvola ed è alimentato a gas, di conseguenza richiede la ricarica del piccolo serbatoio di cui è dotato. Grazie a un pulsante o sistema di accensione la piccola torcia si attiverà producendo una fiamma che nella maggior parte dei casi, come vedremo più avanti, è regolabile.

Quindi se il vostro obiettivo è quello di preparare deliziose crème brûlée o creme catalane per allietare il palato dei vostri ospiti, questo pratico strumento diventa davvero indispensabile in cucina, aiutandovi a ottenere risultati degni di un vero chef. In questa guida vi descriveremo tutte le principali caratteristiche del cannello da cucina in modo da guidarvi verso una scelta più mirata e consapevole.

Tipologie

Come accennato, un cannello da cucina, fino a qualche tempo fa, era un attrezzo principalmente impiegato nelle cucine di cuochi professionisti, per realizzare numerose ricette. Oggi è però possibile suddividerlo in due categorie: quelli professionali e quelli domestici. Anche se il funzionamento resta invariato le tipologie professionali differiscono da quelle domestiche per funzioni extra o anche per la qualità dei materiali di costruzione che descriveremo più avanti.

Cannello da cucina professionale

Il cannello da cucina professionale solitamente è costituito da un corpo in acciaio e presenta una fiamma costante e soprattutto regolabile. Rispetto ai modelli per uso domestico, presenta un serbatoio destinato alla ricarica più grande in modo da avere maggiore autonomia durante il funzionamento. Tutte le torce da cucina professionali inoltre sono dotate di una valvola di sicurezza, per evitare che la fiamma si accenda in modo accidentale quando non utilizzata.

cannello da cucina professionale

Cannello da cucina domestico

Quando invece si parla di cannello da cucina domestico ci si riferisce a quei modelli di torcia costituiti principalmente da componenti in plastica e con una dimensione più piccola rispetto a quelli professionali, quindi con minore autonomia durante l’utilizzo. In questo caso inoltre, non sempre è presente la valvola di sicurezza, un importante aspetto che vi invitiamo a verificare tra le specifiche tecniche del prodotto prima di effettuare l’acquisto.

Materiali

Un cannello da cucina è diventato uno strumento molto ambito e apprezzato soprattutto per la sua struttura, abbastanza compatta e maneggevole, così tanto da rendere il suo utilizzo facile e intuitivo anche per i non addetti ai lavori. Ovviamente, come abbiamo appena accennato, uno dei fattori che fa la differenza tra un modello di qualità maggiore o minore riguarda i materiali di fabbricazione. Vediamo quali sono i principali.

Acciaio

L’acciaio è uno dei materiali maggiormente utilizzati nelle cucine professionali per la sua alta resistenza alla corrosione e per la durata nel tempo, senza contare che si tratta di un materiale facile da pulire. Avere un cannello da cucina con corpo in acciaio quindi è sinonimo di maggiore qualità del prodotto. Il nostro consiglio è di verificare che almeno l’ugello della piccola torcia sia realizzato con questo materiale.

Alluminio

Nella maggior parte dei casi per la realizzazione dei pratici flambatori l’acciaio viene sostituito dall’alluminio, altro materiale molto resistente e altrettanto impiegato nelle cucine. Rispetto all’acciaio è molto più leggero, quindi per questo tipo di utilizzo renderà il cannello da cucina più maneggevole e facile da utilizzare.

cannello da cucina alluminio

Plastica

Molto spesso alcuni componenti della struttura di un cannello da cucina sono realizzati in plastica. Bisogna però specificare che questo materiale, nonostante sia di qualità inferiore rispetto agli altri, viene anche utilizzato per creare cannelli con impugnatura testurizzata, migliorando notevolmente la presa dello strumento che in questo modo non corre il rischio di scivolare dalle mani.

Potenza

Anche la potenza potrebbe aiutarci a distinguere cannelli da cucina professionali e domestici. Com’è facile intuire quelli professionali saranno certamente più potenti rispetto agli altri modelli, con una temperatura massima che raggiunge i 1300 ºC. Scegliere un modello più o meno potente quindi dipenderà dalle vostre reali necessità: se il vostro intento è dilettarvi nella preparazione di ricette meno complesse per il palato dei vostri cari, un modello con potenza inferiore sarà sufficiente. Al contrario, se il vostro obiettivo è emulare i veri chef o pasticcieri, allora dovrete orientarvi verso modelli più performanti e quindi potenti.

cannello da cucina potenza

Fiamma

La potenza è un aspetto strettamente collegato alla fiamma, altro fattore che secondo noi è essenziale studiare in modo approfondito prima di procedere con l’acquisto. Abbiamo infatti visto che i modelli più vicini a quelli da uso professionale sono dotati di fiamma regolabile, certamente migliore rispetto ad altre tipologie dotate di fiamma fissa. Regolare la fiamma infatti vi consentirà di adattarla al tipo di alimento che dovrete tostare o caramellare: in alcuni casi sarà necessaria una lieve fiamma mentre in altri una con un’intensità più potente. Solitamente la fiamma regolabile viene associata anche alla fiamma continua, altro aspetto interessante che permette di utilizzare l’attrezzo senza dover tener premuto continuamente il pulsante d’accensione. Si tratta di una funzione molto pratica specialmente per la scottatura di pezzi di carne molto grandi che richiedono quindi un utilizzo più prolungato.

cannello da cucina fiamma regolabile

Dimensioni

Una delle caratteristiche del cannello da cucina che piace di più ai consumatori è senza dubbio la dimensione del prodotto. Si tratta di uno strumento abbastanza compatto, quindi facile da utilizzare ma anche da riporre quando non utilizzato. Come già accennato i modelli professionali e quindi più potenti sono più grandi rispetto a quelli domestici, ciononostante le misure standard sono molto ridotte e prevedono un’altezza che può variare dai 12 ai 16 cm e una lunghezza di 8/10 cm. Le piccole dimensioni lo rendono lo strumento ideale anche per essere portato ovunque si voglia, magari in campeggio o in vacanza con gli amici per stupirli con un gustoso dessert.

Altre caratteristiche

Un cannello da cucina presenta anche altre caratteristiche che contribuiscono a definirne la qualità e il tipo di utilizzo, aspetti che quindi è fondamentale conoscere in vista di un eventuale acquisto e che possono costituire ulteriori criteri di selezione. Nelle descrizioni di questo tipo di prodotto infatti si parla molto spesso della sua versatilità di utilizzo o anche del tema sicurezza. Approfondiamoli insieme.

Tipo di gas

Dando un’occhiata veloce ai vari modelli di torce da cucina presenti sul mercato vi renderete subito conto che la maggior parte non include la ricarica, che di conseguenza dovrà essere acquistata separatamente. Uno dei dubbi più frequenti riguarda il tipo di gas da acquistare, se butano o propano, dubbio che potrà essere facilmente sciolto dalla stessa marca del prodotto, che indicherà la tipologia di gas con cui è compatibile tra le specifiche del prodotto. La maggior parte dei modelli funziona con ricarica di gas butano, molto più facile da reperire nei negozi specializzati e molto economica, inoltre con una sola ricarica sarà possibile lavorare per circa due ore senza sosta. I cannelli da cucina con ricarica di gas propano invece sono meno diffusi rispetto all’altra tipologia. La differenza sostanziale tra le due varianti è il diverso punto di ebollizione dei gas, vale a dire la temperatura al di sotto della quale il gas resta liquido e non può quindi evaporare: per il butano è 0-4º C e per il propano è -43º C, fattore che incide poco per questo tipo di utilizzo.

cannello da cucina butano

Usi

Ciò che interessa di più i consumatori che sono intenzionati ad acquistare una torcia da cucina è senza dubbio la sua qualità multiuso. Questo piccolo dispositivo infatti, a seconda del modello scelto, potrà essere impiegato per moltissime ricette e su diversi tipi di alimenti, vediamo qualche esempio:

  • Caramellare: la funzione principale di un cannello da cucina è quella di caramellare lo zucchero per la preparazione di alcuni tipici dolci come le già citate crème brûlée o creme catalane;
  • Arrostire: la fiamma può essere anche utilizzata su carne e pesce per arrostire, magari per ottenere una scottatura in tempi decisamente molto ridotti o anche per eliminare facilmente la pelle delle verdure;
  • Fondere: oltre allo zucchero, con un pratico cannello da cucina potrete fondere anche salse e burro. Alcuni modelli sono in grado anche di sciogliere il formaggio;
  • Flambare: sicuramente avrete visto gli chef in TV usare il cannello per la cottura flambé delle salse a base di alcool. Ideale per per carni e pesce, molto spettacolare, ma richiede un po’ di pratica;
  • Gratinare: proprio come se fosse un grill, il cannello da cucina è in grado di gratinare qualsiasi tipo di pietanza dai dolci al formaggio ad altre ricette salate;
  • Gioielli e artigianato: oltre ad aiutarvi in cucina alcuni modelli possono essere utilizzati in altri ambiti come nel fai da te, per la saldatura di gioielli e per lavori di bricolage. Ovviamente vi consigliamo di verificare questa caratteristica tra le indicazioni riportate sulla confezione del prodotto.

cannello da cucina crème brûlée

Sicurezza

Per tutte le caratteristiche viste finora, è importante che il cannello da cucina che avete deciso di acquistare sia dotato di tutti i sistemi di sicurezza possibili al fine di evitare spiacevoli incidenti in cucina. Abbiamo già parlato della valvola o blocco di sicurezza che una volta attivata impedisce l’accensione accidentale e l’uso improprio da parte dei più piccoli della casa. Tra i modelli più sicuri ci sono anche quelli con ugello ad angolo lungo e protezione per le dita dalle scottature, due caratteristiche che tengono le mani lontano e al sicuro dalla fiamma.

cannello da cucina sicurezza

Le domande più frequenti sul cannello da cucina

Quanto costa un cannello da cucina?

Probabilmente grazie alla diffusione sempre crescente dei programmi TV dedicati alla cucina, questi particolari strumenti sono diventati sempre più popolari e di facile accesso a tutti. Molte marche specializzate infatti offrono prodotti con delle caratteristiche del tutto simili a quelle dei modelli utilizzati dai professionisti ma a un prezzo decisamente più conveniente. Il costo medio di un cannello da cucina con tutti i dispositivi di sicurezza e con fiamma regolabile varia dai 20 € ai 40 €, mentre per i modelli più sofisticati il costo può approssimarsi anche ai 90€.

Quali sono i migliori marchi di cannelli da cucina?

Gli acquisti online hanno lasciato ampio spazio anche a marchi fino a qualche anno fa sconosciuti ma che oggi invece si rivelano tra quelli preferiti dai consumatori per il buon rapporto qualità-prezzo e che quindi troviamo al fianco di altri brand più noti. Tra quelli maggiormente apprezzati ricordiamo Sondiko, Klarstein, Magic Select, RenFox, EurKitchen, Uneede, Kitchen Craft, Bearbro, Ibili e TBTeek.

Come usare il cannello da cucina?

Un cannello da cucina si attiva tramite l’accensione piezoelettrica, presente in diverse apparecchiature a gas. Premendo il pulsante avviene la scarica che fa scoccare la scintilla, permettendo alla fiamma di accendersi. Il suo utilizzo è molto semplice, basterà regolare l’intensità della fiamma in base al tipo di effetto che si vorrà ottenere, ma per poterlo fare in modo corretto bisognerà avere alcune accortezze:

  • Ricarica: prima di tutto vi dovrete assicurare che il vostro cannello da cucina sia carico e che quindi contenga la quantità di gas sufficiente per poter lavorare;
  • Accensione: una volta accesso, potrete regolare la fiamma che solitamente può arrivare a una temperatura massima di 1300º C;
  • Uso: passare la fiamma sull’alimento come se fosse un pennello fino a ottenere il risultato desiderato. Potete ripetere il processo tutte le volte necessarie;
  • Spegnimento e sicurezza: a fine utilizzo è importante spegnere il cannello da cucina e attivare il blocco di sicurezza per evitare spiacevoli incidenti.

cannello da cucina come utilizzarlo

Come si ricarica il cannello da cucina?

Se prima dell’utilizzo vi siete resi conto che il vostro cannello da cucina non possiede la quantità necessaria di gas per poter svolgere appieno la sua funzione sarà necessario procedere con una ricarica. Probabilmente avrete acquistato una ricarica a gas butano universale compatibile con la maggior parte dei modelli in circolazione. Di seguito i passi da seguire per poter cambiare la ricarica:

  • Spegnere i bruciatori: prima di iniziare con la ricarica del vostro cannello da cucina vi consigliamo di spegnere tutti i fuochi del vostro piano cottura;
  • Svuotare il serbatoio: un altro passo consiste nello svuotare completamente il serbatoio dagli ultimi residui di aria o gas. Basterà attivare la torcia fino a quando non uscirà più nulla;
  • Spegnimento: a questo punto dovrete spegnerlo e attivare il blocco di sicurezza;
  • Frigorifero: un consiglio è di mettere il cannello per qualche minuto in frigorifero prima di procedere con la ricarica affinché la pressione all’interno diminuisca per permettere al gas di essere trasferito più velocemente;
  • Ricarica: a questo punto tenendo in posizione verticale la bomboletta di gas la potrete inserire nella valvola nella parte inferiore del cannello e trasferire il gas. Potrete controllare il riempimento nell’apposita finestrella, se presente. Una volta fatto, rimuovete la bomboletta;
  • Accensione: dopo qualche istante il vostro cannello da cucina sarà già pronto per l’uso.

Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Il migliore
MasterClass Cannello professionale a gas

MasterClass Cannello professionale a gas

Migliore offerta: 28,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo
TBTeek T907Y

TBTeek T907Y

Migliore offerta: 19,99€