I migliori pistole massaggianti del 2022

Confronta i migliori pistole massaggianti del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Webidoo Store
356,00 €
Amazon
89,98 €
Amazon
78,99 €
Amazon
29,99 €
Unieuro
93,98 €
onlinestore
370,89 €
Amazon
95,98 €
Zona Wellness
399,00 €
onlinestore
98,89 €
Unieuro
399,00 €
Monclick
99,89 €
Amazon
505,99 €
MondoTop
104,49 €

Tipologia

A pistola

A pistola

A pistola

A pistola

A pistola

Peso

1000 g

430 g

N.d.

n.d.

960 g

Intensità regolabili

5

5

N.d.

6

3

Trattamenti

3

5

5

6

3

Testine

5

5

4

6

3

Calore

Alimentazione

Batteria ricaricabile al litio

Batteria ricaricabile al litio

Batteria ricaricabile al litio

Batteria ricaricabile al litio

Batteria ricaricabile al litio

Punti forti

Con 18 kg di forza massima di non stallo

Durata della batteria di 4 ore

Silenzioso,

Ideale per il rilassamento post allenamento

Autonomia fino a 4 ore

Collegabile all'app Smart per una programmazione personalizzata

Dimensioni ridotte per trasportarla ovunque

Display LCD HD,

6 testine intercambiabili

Tre testine per tre trattamenti

Motore brushless silenzioso

Batteria ricaricabile tramite USB-C con adattatore telefonico

Ideale per alleviare dolori muscolari e articolari

Silenzioso

Ideale per massaggi professionali profondi

Punti deboli

Prezzo elevato

Senza calore

Pochi trattamenti

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere la pistola massaggiante

Le pistole massaggianti sono una tipologia di attrezzo dedicato al benessere muscolare, molto utili per chi si dedica ad allenamenti intensi o a sport agonistico. Arrivate sul mercato recentemente, si stanno affermando sempre di più nelle palestre nostrane, un po’ per la facilità di utilizzo, un po’ per gli effettivi benefici di questo tipo di dispositivi. L’utente ideale di una pistola massaggiante è solitamente uno sportivo, che si dedica con regolarità ad una disciplina, oppure un atleta, anche in erba, che utilizza allenamenti HIIT, ovvero “High Intensity Interval Training“. Questa tipologia di training prevede un picco di allenamento definito “ad alta intensità“, ovvero che coordina l’utilizzo sia di cardio che di pesi, anche realizzati a corpo libero, realizzati in intervalli di tempo molto brevi. Attualmente questi allenamenti sono molto in voga, diffusi anche grazie alle molte box di Crossfit e ai training di tipologia bootcamp, tutti di origine americana. Una delle maggiori critiche di questi allenamenti è effettivamente la difficoltà nel mantenere una forma precisa che non metta a rischio muscoli e scheletro durante la concitata realizzazione dei set di questi esercizi a tempo. Questa velocità spesso infatti può portare a traumi muscolari, che possono essere risolti facilmente con una pistola massaggiante.pistola massaggiante Ovviamente chi pratica bodybuilding, ginnastica e calistenics con dedizione può anche ritrovarsi spesso con il problema dei traumi muscolari. Va detto che da una parte, il trauma muscolare non è un fattore positivo, dall’altra, è spesso quasi inevitabile, specialmente secondo alcune pratiche non del tutto ortodosse degli allenamenti moderni, che mettono troppo spesso l’elemento motivante della “sfida” al centro dell’allenamento. Le pistole massaggianti sono però utili anche per gli utenti che frequentano regolarmente la palestra sotto casa e che amano mantenersi in forma, per chi corre regolarmente o si dedica a qualche sport di tanto in tanto. Di fatto, questi attrezzi riescono a risolvere molti problemi muscolari con efficacia e in pochi minuti, ed è per questo che sono molto amati dagli amanti del fitness.

Caratteristiche

Vediamo in questa sezione come sono fatte le pistole massaggianti e quali sono le caratteristiche principali di questi dispositivi.

Struttura

Le pistole massaggianti sono realizzate in metallo satinato nero o policarbonato molto solido, con impugnature grosse e non sempre maneggevoli, spesso cilindriche, che contengono il corpo macchina. Dalla pistola vera e propria fuoriesce un pistone a cui vanno collegate le diverse testine in materiale plastico, spugnoso o in schiuma rigida. Il braccio principale si può muovere in diverse posizioni nei modelli professionali, per essere utilizzato anche su punti scomodi da raggiungere, ad esempio sui muscoli delle gambe, sui dorsali o sulla schiena. Alcuni modelli economici offrono inoltre la rotazione della testina. Tutti i modelli sono ricaricabili attraverso batterie al litio intercambiabili e caricatore. La durata della batteria varia in base a potenza e frequenza di utilizzo, generalmente si va dalle 3 alle 6 ore, in base al modello e al brand.pistola massaggiante struttura

Potenza e profondità

La potenza del dispositivo va calcolata immaginando quanto peso riesce la pistola a spostare da ferma. Questo valore può variare notevolmente, dai pochi kg di pressione da posizione di stallo per i modelli meno costosi, fino ai 27 kg di pressione per i modelli professionali, per replicare la forza di un massaggio realizzato a mano. La potenza è anche collegata al concetto di profondità, ovvero di quanti millimetri riesce il dispositivo a penetrare nella fibra del muscolo.pistola massaggiante piede

Velocità

La pistola emette delle vibrazioni molto ravvicinate, che possono essere regolate in velocità ed intensità, in base alle zone muscolari, al tipo di trattamento da eseguire e alla tipo di testina. Vengono riportate dalle 40 alle 80 vibrazioni al secondo, e in questo caso il valore più alto non sempre corrisponde ai modelli più specializzati, che puntano più sulla profondità che sulla vibrazione.pistola massaggiante regolazione

Regolazione

L’intensità e la velocità possono essere regolate in tutti i modelli, anche perché una vibrazione troppo forte potrebbe portare a dolore, mentre una troppo debole potrebbe non essere utile, specialmente se siete sotto allenamento intensivo. Considerate sempre che non si tratta di un dispositivo che serve a realizzare semplici massaggi, ma un attrezzo pensato proprio per sciogliere muscoli e nodi delle fibre muscolari. I modelli più economici hanno purtroppo pochi valori di regolazione, anche solo tre (leggero, medio e forte). I modelli più costosi invece hanno delle ghiere di regolazione che possono offrire fino a cinque posizioni di potenza, ma che collegando il dispositivo via Bluetooth al vostro smartphone o tablet, possono raggiungere centinaia di diverse regolazioni di potenza per un trattamento personalizzato.

Accessori

Quasi tutte le pistole massaggianti mettono a disposizione una serie di testine intercambiabili. Queste partono dalla classica bolla tonda, caratterizzata da durezze diverse, fino alle punte di precisione, realizzate per intervenire in zone specifiche, oppure punte piatte, per effettuare lo scioglimento di nodi e fasci muscolari.pistola massaggiante testine Marchi leader nel settore come Theragun offrono anche punte doppie per azioni specifiche, che vanno acquistate a parte. Molte di queste testine andrebbero usate dal massoterapeuta e non sempre lasciate al fai da te. Oltre alle testine, in dotazione sono presenti anche stand per la ricarica e valigette antiurto, per trasportare il dispositivo in borsa senza causare urti.

Attenzione: siate molto cauti con le punte a forcone, spesso consigliate per sciogliere la spina dorsale e presenti su molti brand minori. Rivolgetevi ad un fisioterapista per lavorare sulle articolazioni.

Come si usano le pistole massaggianti

La pistola massaggiante va orientata nella direzione della parte indolenzita, operando progressivamente per rilassare i muscoli contratti. Si tratta di un’operazione abbastanza semplice, che può anche essere realizzata durante l’allenamento, poco prima delle fasi di defaticamento. In caso di dolore è necessario però fermarsi immediatamente, per essere sicuri che ci sia solo una contrattura muscolare e non uno strappo, così come è importante rilevare la presenza o l’assenza di nervi infiammati nella vicinanza della zona interessata.pistola massaggiante kit L’utilizzo di questi attrezzi è intuitivo, specialmente se vengono utilizzati per rilassare i muscoli. Se utilizziamo invece la pistola massaggiante per zone specifiche vicino ad articolazioni, o cerchiamo di attaccare fasci muscolari particolarmente tesi con gli appositi accessori, è necessario farsi guidare da un professionista, che sia un istruttore o un vero e proprio fisioterapista o massoterapeuta. Vogliamo infatti ricordare nuovamente a chi ci legge che queste pistole possono avere vibrazioni e potenza decisamente elevate e che, se usate in modo scorretto, possono causare dei danni, specialmente a livello articolatorio. Affrontare una certa curva di apprendimento è necessario per l’utilizzo iniziale del dispositivo.

Attenzione: ascoltate sempre il vostro corpo e non utilizzare la pistola massaggiante come alternativa a una terapia medica. Consultare un fisioterapista o ascoltare i consigli del vostro medico curante. Se non siete degli sportivi e vorreste utilizzare la pistola massaggiante per alleviare un dolore, che sia alla schiena o alle gambe, potreste semplicemente creare una situazione dove eventuali problemi medici vengono coperti dall’esito dell’azione della pistola.pistola massaggiante utilizzo Questo perché alcune di queste pistole agiscono in modo deciso sul corpo ed eventuali problemi scheletrici, articolatori o patologie potrebbero addirittura aggravarsi. Se avete un dolore che vi insospettisce è necessario consultare il vostro medico di famiglia, consiglio che vale anche per gli sportivi.

Benefici delle pistole massaggianti

Come abbiamo visto, con le dovute accortezze, l’utilizzo effettivo di questo tipo di dispositivo è abbastanza pratico ed ha degli effetti diretti sul benessere della nostra muscolatura. Vogliamo però mettere in chiaro alcuni punti per capire quando usare la pistola massaggiante. La pistola massaggiante va utilizzata per:

  • Agire su muscoli indolenziti dopo un allenamento intenso;
  • Agire sui muscoli che producono acido lattico;
  • Agire in profondità su una contrattura muscolare;
  • Massaggiare muscoli irrigiditi e doloranti da problemi ai tendini;
  • Massaggiare muscoli irrigiditi e doloranti da infiammazione al nervo sciatico;
  • Massaggiare delicatamente i muscoli attorno a contratture articolari;
  • Rilassamento post e pre-stretching;
  • Massaggiare schiena indolenzita per sedentarietà;
  • Massaggiare la pianta dei piedi;
  • Agire sulla cellulite.

L’utilizzo di una pistola massaggiante ha dei benefici generali che rendono il workout più piacevole, specialmente nelle fasi successive all’allenamento, dopo che i muscoli hanno lavorato intensamente; è proprio in questa fase che si possono riscontrare più spesso dei problemi. pistola massaggiante beneficiVediamo in questa lista quali sono i benefici e come si adattano al nostro stile di allenamento:

  • Riduzione del dolore;
  • Distensione;
  • Aumento della mobilità;
  • Riscaldamento;
  • Riparazione muscolare;
  • Recupero muscolare dopo sforzo.

Queste due liste mettono in luce sicuramente la versatilità di questo attrezzo, consigliato specialmente per chi si allena più volte nel corso della settimana e porta spesso a casa problemi muscolari. Come abbiamo menzionato, anche l’utente meno esperto potrà giovare dell’uso del dispositivo, a patto che non si vadano a toccare direttamente articolazioni, scheletro e non si sovrappongano la pressione e le vibrazioni a eventuali dolori di cui non si riesce ad identificare con certezza la natura.

Domande frequenti sulle pistole massaggianti

In questa sezione cercheremo di rispondere ad alcuni quesiti comuni che gli utenti italiani hanno nei confronti delle pistole massaggianti, per guidarvi verso un acquisto ragionato.

Il prezzo è importante?

I primi prodotti sul mercato risalgono a pochi anni, fa quando marchi blasonati e molto costosi come Theragun hanno presentato al pubblico i loro prodotti. Questi prodotti hanno un costo molto alto, che parte dai 200 € fino ad arrivare a 600 €. Ovviamente hanno qualità e funzionamento ben calibrato alle esigenze degli sportivi, programmi e accessori di prim’ordine, oltre che a un’ottima selezione dei materiali. Molti altri prodotti sono oggi disponibili a prezzi decisamente più bassi: da soli 40 € fino a circa 100 €. Va specificato che la pistola massaggiante è dedicata in particolare a un pubblico di sportivi, atleti, corridori, bodybuilder e Crossfitter con un alto livello di esperienza e con regimi di training abbastanza estremi, che quindi lasciano sul corpo, a livello muscolare, tutta una serie di contratture muscolari e problemi vari. Infatti, se si pensa che lo sport sia sempre una componente positiva per la salute della persona, va detto che l’allenamento vero e proprio, finalizzato al raggiungimento di goal o alla partecipazione a gare, è più un campo minato di eventi avversi e piccoli incidenti, muscolari e non, che al giorno d’oggi vedono nelle pistole massaggianti un alleato essenziale. La diffusione sempre più estesa di training HIIT ad alta intensità ha erroneamente reso la contrattura muscolare quasi una spilla di merito per chi si dedica all’attività fisica. Per sfatare completamente questo mito, vogliamo precisare che sì, la crescita dei muscoli avviene dopo dei piccoli traumi nella fibra muscolare, ma i traumi già di media intensità dovrebbero essere comunque evitati.pistola massaggiante light Tenete a mente che se siete continuamente doloranti vi state allenando nel modo sbagliato. I motivi possono essere il mancato riscaldamento, stretching o defaticamento, ma dovreste sempre tenere a mente che i ritmi e i rischi dello sport competitivo non dovrebbero essere portati nella palestra sotto casa. Se quindi siete degli sportivi da competizione, avrete esigenze specifiche di performance e sicuramente una pistola massaggiante più potente e affidabile, e quindi costosa, nel tempo si rivela essere una scelta e una spesa adeguata. Realisticamente, uno sportivo con contrattura potrebbe ricevere ben poco giovamento da un prodotto entry level. Se invece siete dediti al jogging sporadico o frequentate la palestra regolarmente senza reali obiettivi di crescita muscolare o competizione, il livello delle vostre contratture sarà fortunatamente meno grave, risolvibile in modo più semplice, e quindi una pistola massaggiante di prezzo e potenzialità minore potrà fare al caso vostro e anche superare le vostre aspettative. Va specificato che questi prodotti hanno un’usabilità molto simile e nell’uso medio apportano sicuramente dei benefici. Se non volete spendere cifre troppo alte, potrete tranquillamente orientarvi verso un prodotto meno elaborato, oppure cercare tra brand come Vybe, Addsfit, Compex e Pulsr, che hanno in catalogo diversi modelli interessanti in svariate categorie di prezzo.

Le pistole massaggianti vanno bene per la sciatica?

Risposta veloce: sì, ma solo su indicazione di un massoterapeuta. La sciatica è l’infiammazione di un nervo specifico, lo sciatico, che parte dal bacino, percorre il gluteo, la parte esterna della coscia e rientra nel polpaccio, fino alla pianta del piede. L’infiammazione del nervo sciatico può avvenire per molteplici motivi, inclusa la cattiva postura, o problemi più complicati a livello articolare. In altri casi l’infiammazione del nervo piriforme, invece, viene scatenata banalmente, specialmente negli uomini, per l’abitudine di sedersi con il portafoglio in una tasca posteriore, e passare molte ore seduti alla scrivania o guidando. I dolori da nervo sciatico possono quindi interessare praticamente tutto un arto inferiore, fino al formicolio della gamba, e non vanno sottovalutati. Si coordinano e vengono spesso attivati anche da rigidità muscolare, in un circolo vizioso che spesso ne rende difficile la risoluzione fai da te. Quindi è necessario anzitutto consultare il proprio medico curante, che potrà come prima cosa prescrivere o consigliarvi dei farmaci se il dolore è troppo elevato, come ad esempio quelli del gruppo FANS, gli antinfiammatori, ed escludere altre patologie, prima fra tutte l’ernia al disco o altre discopatie. Il massaggio con pistola tecnica è sicuramente utile se compiuto nei muscoli che intrappolano il nervo e non direttamente sul nervo, ma tale massaggio deve essere condotto da un massoterapeuta specializzato. Su suo consiglio, poi, potrete stabilire una routine fai da te tesa al mantenimento, nei casi, purtroppo frequenti, in cui questa patologia si cronicizza.

La pistola massaggiante va bene per tendiniti e epicondiliti?

Risposta veloce: sì, ma solo su indicazione di un fisioterapista. La tendinite è un’infiammazione dei tendini, che sono dei tessuti che connettono i nostri muscoli. L’epicondilite è invece un’infiammazione sempre a livello dei tendini, che interessa maggiormente gomito e polso, chiamata volgarmente “gomito del tennista“. Dolore o altri incidenti ai tendini sono estremamente delicati e vanno affrontati con la massima attenzione. I tempi di recupero di un tendine dolorante sono lunghi, anche diverse settimane, e bisogna sempre essere sicuri che non siano avvenuti strappi, evento più plausibile a livello di arti inferiori, ad esempio, nell’allenamento da calcio o nella corsa. Nell’ambito del body building o della ginnastica, il tendine si infiamma invece più spesso per motivi di sovraccarico, e l’unica possibilità e mettersi immediatamente a riposo e contattare un medico specialista.pistola massaggiante uso A differenza del nervo sciatico, una condizione molto più comune e meno invasiva, i tendini vanno trattati con molta cura, perché possono compromettere il nostro sistema articolatorio nella sua totalità. La pistola massaggiante viene utilizzata da alcuni fisioterapisti come terapia per prevenire e contrastare il dolore, nelle aree vicine ai tendini, intorpidite o non completamente guarite dalla contrattura. Va detto che, come nel caso della sciatica riportato sopra, andrebbe esclusivamente concordato con un medico fisioterapista l’eventuale trattamento con questo macchinario, che potrà poi darvi dei suggerimenti di mantenimento, anche utilizzando una pistola vostra. Fidatevi del vostro medico curante e non dedicatevi al fai da te in questi casi.

La pistola massaggiante scioglie la cellulite?

Risposta veloce: sì, in minima parte. La cellulite è una forma di infiammazione che crea una particolare ristrutturazione delle cellule di grasso nella parte bassa del corpo, specialmente nei glutei, nei fianchi e nelle cosce, e che avviene esclusivamente nel corpo femminile per motivi ormonali e di distribuzione del grasso corporeo, e a volte può essere causata anche dall’utilizzo della pillola anticoncezionale. Molte donne cercano di risolvere la cellulite, nel corso della vita, con mezzi variabili e diversi tra loro. Spesso è infatti necessaria una dieta specifica, l’eliminazione completa di alimenti con conservanti o con alta ritenzione idrica, un adeguato movimento fisico ed un eventuale supporto farmacologico nei casi più estremi. Sono spesso consigliati impacchi di fanghi con proprietà antinfiammatorie, che aiutano in minima parte, e sicuramente i massaggi, che possono contribuire a sciogliere il grasso sottocutaneo. Quest’ultimo riceve grande aiuto anche dall’introduzione di liquidi nell’organismo, specialmente attraverso acqua oligominerale, nella scelta della quale raccomandiamo di controllare che l’apporto di minerali, specialmente sodio e calcio, sia abbastanza basso, per evitare calcoli renali o altre patologie. Idratazione a parte, determinare la capacità del massaggio di sciogliere i diversi tipi di cellule adipose non è semplice, ma sicuramente possiamo dire che in termini minimi, alcuni vantaggi ci sono. Va detto che gran parte del processo di riduzione dell’infiammazione è prodotto dal cambiamento di dieta, dall’introduzione di più acqua e dall’allenamento. Aggiungere il massaggio meccanico, che sia per mero rilassamento o per defaticamento dopo un workout, è un aiuto ulteriore abbastanza semplice. Una pistola massaggiante può agire direttamente sulle zone interessate e potrete lavorare in completa autonomia. Considerate che la distribuzione della cellulite è in zone sicure e il rischio di creare traumi articolatori è minimo, purché ci si tenga a distanza dalla zona lombare e dalla parte bassa dello stomaco. Non avrete bisogno di un modello particolarmente avanzato, ma un qualsiasi prodotto entry level potrà rivelarsi adeguato.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato