I migliori mascara del 2022

Confronta i migliori mascara del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
18,00 €
Amazon
8,79 €
Amazon
9,99 €
Farma Europe
6,33 €
Trilab
34,40 €
Casa del Profumo
18,66 €
Farma Europe
8,89 €
Farma Europe
10,87 €
Amazon
6,34 €
Profumeria Etoile
18,80 €
Beautye
8,99 €
Mia Profumi
11,47 €
Beautye
6,49 €
Farma Europe
19,81 €
Ideabellezza
12,69 €
Echarme
12,32 €
Profumino
7,66 €
Beautye
20,29 €
Farmacia Loreto
12,70 €
Notino
12,85 €
Brasty
10,41 €

Effetto

Ciglia folte e voluminose

Ciglia lunghe e definite

Ciglia folte e voluminose

Ciglia definite

Ciglia folte e voluminose

Applicatore

A penna

Asimmetrico

A clessidra

A penna

A penna

Colore

Nero

Nero

Nero

Nero

Nero

Ingredienti aggiuntivi

Peptidi e panthenol

Cere e polimeri

D-panthenol

Siero Lash Multiplier

Contenuto

13 ml

9,5 ml

9 ml

8 ml

10 ml

Punti forti

Specifico per dare volume immediato alle ciglia

6 tipi di setole per raggiungere tutte le ciglia

Effetto ciglia finte

Effetto naturale

Ristruttura e nutre le ciglia ad ogni applicazione

Setole fitte che non lasciano grumi

Consistenza fluida che non lascia grumi

Applicazione strato su strato

Buona definizione

Effetto volumizzante

Dona alle ciglia un colore nero intenso

Buona definizione delle ciglia

Disponibile in sei colorazioni

Ideale per trucco occhi quotidiano

Formula idratante

Punti deboli

Non adatto a chi cerca curvatura ed effetto naturale sulle ciglia

Non particolarmente volumizzante

Non adatto a chi cerca volume e definizione

Prezzo elevato

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

I fattori decisivi per la scelta del mascara

Se dovessimo stilare una classifica dei cosmetici che non possono mai mancare dal beauty case di una donna, metteremmo sicuramente al primo posto il mascara. Quando sfoggiamo un trucco per gli occhi elaborato, ad esempio, è proprio questo prodotto che ci consente di dare il tocco finale, regalandoci uno sguardo intenso e magnetico. Il mascara, però, è anche il migliore alleato del nostro look quotidiano, perché ne bastano poche passate per valorizzare e dare luce anche a un viso struccato.

Come spesso succede quando si ha a che fare con cosmetici di uso comune, l’acquisto del mascara è raramente consapevole: il più delle volte, trovandoci di fronte all’incredibile offerta di forme, colori ed effetti promessi, ci limitiamo ad affidarci sempre allo stesso prodotto o marchio. Di tanto in tanto, magari, compriamo un altro prodotto che ci ha incuriosite, nella speranza che la novità finisca con il soddisfarci.Mascara

Tutti i mascara sono pensati per valorizzare le ciglia, quindi è raro che un prodotto di questo tipo ci deluda completamente; ci sono però una serie di elementi che, se valutati con più attenzione prima dell’acquisto, consentiranno di personalizzare il più possibile il risultato finale in base alle nostre esigenze. In questa guida vi spiegheremo nel dettaglio quali caratteristiche dovrete tenere in considerazione quando scegliete il vostro mascara: dopo aver letto i nostri consigli, non vi affiderete più al caso e la soddisfazione sarà garantita!

Tipo di ciglia ed effetto

Uno dei primi elementi a cui fare attenzione quando si sceglie il mascara è l’effetto che il prodotto avrà sulle nostre ciglia. Ne esistono, infatti, di tanti tipi: volumizzante, allungante, incurvante… come capire quale tra questi valorizzerà al meglio il nostro sguardo?

Partiamo con una premessa che può sembrare scontata, ma è in realtà necessaria: non tutte le ciglia sono uguali. Il primo passaggio della scelta, dunque, consiste nell’osservare attentamente le proprie ciglia al naturale, servendosi di uno specchio. Vediamo di seguito quali sono le principali tipologie di ciglia che possiamo trovare e quali sono gli effetti più adeguati:

  • Ciglia corte: la nostra prima esigenza sarà innanzitutto renderle il più lunghe possibile, quindi dovremo optare per un mascara dall’effetto allungante;
  • Ciglia rade e/o sottili: il consiglio è di puntare su un prodotto volumizzante, che infoltisca le ciglia e le renda corpose;
  • Ciglia dritte o tendenti verso il basso: queste due tipologie di ciglia si sposano alla perfezione con un mascara incurvante, che permette di aprire lo sguardo e illuminare il viso;
  • Ciglia disordinate: quello che occorre in questo caso è un prodotto pensato per separare bene e con precisione le ciglia, conferendo loro la massima definizione.

Mascara effetto

Applicatore

Una volta scelto il tipo di effetto che vogliamo conferire al nostro sguardo, dobbiamo concentrarci sull’applicatore, detto comunemente “scovolino”: si tratta di una sorta di pennello che, grazie alle sue setole, ci permette di prelevare il prodotto dalla confezione e distribuirlo sulle ciglia. Gli applicatori ad oggi disponibili sul mercato sono davvero moltissimi e variano a seconda della forma, della disposizione delle setole e del materiale in cui essi sono realizzati. Sono proprio queste caratteristiche a fare la differenza, ed è per questo motivo che chi vuole acquistare un mascara adatto alle proprie esigenze dovrà valutarle con attenzione.

Forma e distribuzione delle setole

Concentriamoci innanzitutto sulla forma dello scovolino e sul modo in cui le setole sono disposte, elementi che influenzano in effetti la quantità di prodotto che verrà prelevata e anche quella di ciglia che verranno “catturate” durante l’applicazione. Di conseguenza è in gran parte da essi che dipenderà l’effetto finale del mascara, di cui abbiamo parlato nel primo paragrafo.

In generale, le principali forme di scovolino diffuse in commercio sono le seguenti:

  • Applicatore standard: questo applicatore non ha particolari funzioni se non semplicemente scurire ed evidenziare un po’ le ciglia, con un effetto che rimane molto naturale. Presenta la classica forma tubolare e ha setole fitte ma non molto spesse. Talvolta ha la punta leggermente più affusolata, così da consentire l’applicazione del prodotto anche sulle ciglia inferiori o su zone in cui serve maggior precisione;
  • Applicatore curvo: si tratta, come suggerisce il nome stesso, dello scovolino pensato per conferire un effetto incurvante. Questo applicatore è in genere ricurvo, sottile e abbastanza lungo, forma che gli consente di scorrere lungo le ciglia dalle radici fino alle punte, in modo da incurvarle verso l’alto;

Applicatore curvo

  • Applicatore ovale: visibilmente più grosso e con setole molto più fitte rispetto a quelli descritti finora, questo applicatore è pensato per raccogliere molto prodotto e distribuirlo in abbondanza su tutte le ciglia, in modo da renderle voluminose e folte. La punta sottile va utilizzata per applicare il mascara sulle ciglia inferiori o sulle zone di precisione;

Applicatore ovale

  • Applicatore piramidale: l’effetto finale realizzabile con questo applicatore è molto simile a quello dato dall’applicatore ovale. Si tratta di uno scovolino più largo alla base, che si restringe gradualmente fino alla punta; tale forma gli consente di incurvare le ciglia rendendole anche folte e piene. Anche in questo caso, le setole sono fitte e la parte più stretta (dunque verso la punta) è pensata per le zone di precisione;

Applicatore piramidale

  • Applicatore a clessidra: questa forma particolare rappresenta una delle novità degli ultimi anni, consentendogli di unire l’effetto allungante a quello volumizzante. Le folte setole alle estremità, infatti, ricordano la forma dello scovolino ovale, mentre la parte centrale, più stretta, accompagna le ciglia e le allunga verso l’alto;

Applicatore a clessidra

  • Applicatore a penna: la sua forma ricorda, appunto, la punta di una penna, mentre le setole sono molto fitte; si tratta in un certo senso di una versione più affusolata dell’applicatore piramidale. Questo scovolino consente di applicare il prodotto in modo uniforme, allungando le ciglia e rendendole più definite ma allo stesso tempo corpose;

Applicatore a penna

  • Applicatore a pettine: proprio come un piccolo pettine per capelli, questo scovolino separa perfettamente e disciplina le ciglia disordinate, rendendole lunghe e definite. Questa forma, tuttavia, non gli consente di conferire volume e corposità;

Applicatore a pettine

  • Applicatore a pallina: questo particolare scovolino ha dimensioni molto ridotte, che gli consentono di catturare tutte le ciglia, anche nei punti più difficili, garantendo la massima precisione e definizione. Come quello a pettine, l’applicatore a pallina è in grado di definire e disciplinare le ciglia disordinate, senza però creare un effetto voluminoso; se utilizzato per pettinare le ciglia una a una, permette di realizzare un effetto a ventaglio.

Ricordiamo che, per quanto riguarda la disposizione delle setole, troviamo generalmente applicatori con una elica singola, avvolta a spirale sulla punta dello scovolino. Esistono però alcuni applicatori dotati di doppia elica, ovvero due file di setole che si incrociano a spirale: questa disposizione permette loro di prelevare una maggiore quantità di prodotto e di catturare quante più ciglia possibile, donando alle ciglia volume e lunghezza immediati.

Materiale

Per quanto riguarda il materiale di cui le setole sono composte, possiamo affermare che, in generale, la maggior parte degli applicatori sono dotati di setole in fibra sintetica. Molto diffusi sono però anche gli applicatori dotati di setole in gomma o in silicone: questo particolare materiale, infatti, è in grado di raccogliere più prodotto, rimanendo allo stesso tempo molto morbido. Tale caratteristica gli consente di avvolgere le ciglia con facilità, amplificando l’effetto infoltente del mascara volumizzante.

Formula

Dal punto di vista della formula, i mascara attualmente in commercio sono tutti molto simili: si tratta in genere di composti di cere, resine e/o polimeri, che vanno ad avvolgere le ciglia aumentandone il volume e la corposità, pigmenti, che le colorano della sfumatura desiderata, e oli, che contribuiscono a dare un effetto lucido. A questi ingredienti si aggiunge poi l’acqua, presente in proporzioni variabili a seconda dell’effetto finale che il mascara deve realizzare; i mascara volumizzanti, ad esempio, si distinguono per una minore quantità di acqua e una consistenza più pastosa, grazie alla quale vanno a creare una maggiore densità e dunque ciglia voluminose e corpose. I mascara dall’effetto allungante, invece, contengono più acqua e risultano più fluidi e scorrevoli: questa texture consente loro di agire non tanto sul volume, quanto sulla lunghezza delle ciglia, andandole a stendere e dunque ad allungarle il più possibile.

Mascara applicatore

Non possiamo poi non menzionare i famosi mascara waterproof, vale a dire impermeabili. In questi composti vengono aggiunti particolari conservanti e solventi, che permettono al prodotto di durare a lungo e resistere all’acqua; proprio per tale motivo, questi mascara non sono l’ideale per un utilizzo quotidiano, non soltanto a causa della loro composizione più pesante, ma anche perché, essendo più difficili da rimuovere, richiedono uno sfregamento più intenso, che a lungo andare potrebbe rendere le ciglia più fragili. I mascara impermeabili sono però adatti a chi non vuole rinunciare a un velo di make up durante l’attività sportiva o in piscina, oppure a chi cerca un look a lunga tenuta per un party o una serata in discoteca.

La formula di alcuni mascara, infine, è arricchita da ingredienti particolari. Troviamo ad esempio glicerina o oli naturali come quello di jojoba e argan, che idratano le ciglia, le nutrono e le rendono più morbide. Ci sono poi mascara che contengono vitamine: anch’esse sono pensate per svolgere un’azione benefica sulle ciglia, che, applicazione dopo applicazione, potrebbero indebolirsi. Una delle novità più interessanti in questo ambito, infine, sono i mascara arricchiti con fibre sintetiche: si tratta di particolari prodotti che, all’interno della loro formula, contengono appunto piccolissime fibre di nylon. Applicando questo tipo di prodotto, le fibre andranno a posarsi sulle ciglia, fissandosi su di esse una volta che il mascara si sarà seccato; in questo modo, volume e lunghezza verranno visibilmente incrementati, ottenendo un effetto paragonabile a quello delle extension.

Colorazioni

La colorazione più classica del mascara è, ovviamente, il nero: questo colore è sicuramente il più utilizzato, non solo per la sua capacità di donare intensità e profondità allo sguardo, ma anche perché, di fatto, si addice praticamente a tutte le tipologie e colorazioni di occhi. Un’alternativa piuttosto diffusa è eventualmente il mascara grigio, molto apprezzato da chi ritiene che il colore nero carichi eccessivamente lo sguardo e lo appesantisca troppo.

Mascara colorato

A volte, però, può rivelarsi divertente variare il proprio look con un po’ di colore; in effetti, oggigiorno possiamo trovare in commercio mascara di moltissime tonalità e sfumature, che ci consentono non soltanto di dare il tocco finale a un trucco occhi particolare o elaborato, ma anche, molto semplicemente, di valorizzare i nostri occhi giocando con i colori complementari o affini. I toni del marrone, ad esempio, sono consigliati per far risaltare al meglio occhi azzurri e verdi o a chi ha capelli biondi o molto chiari e considera il classico mascara nero troppo pesante. I mascara blu (scuro o anche più acceso), invece, si sposano alla perfezione non solo con occhi azzurri e verdi, ma anche con occhi color nocciola o marrone. Similmente, i toni del viola esaltano occhi azzurri e verdi, ma sono anche adatti a occhi nocciola, marrone o molto scuri. Infine, possiamo trovare in commercio i mascara dai toni verdi: questi sono perfetti per occhi nocciola, marrone scuro o nero, ma si intonano anche a occhi verdi.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Il migliore
Collistar Mascara Volume Unico

Collistar Mascara Volume Unico

Migliore offerta: 18,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Maybelline Ciglia Sensazionali

Maybelline Ciglia Sensazionali

Migliore offerta: 8,79€