Le migliori lenti a contatto mensili del 2024

Confronta le migliori lenti a contatto mensili del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

alensa
20,99 €
amazon
17,95 €
alensa
10,48 €
alensa
10,55 €
lenstore
10,99 €
lentiamo
20,99 €
alensa
19,08 €
adrialenti
10,48 €
lenstore
10,55 €
adrialenti
20,99 €
lenstore
19,08 €
39euroglasses
10,49 €
adrialenti
11,55 €
lenstore
22,49 €
adrialenti
19,66 €
lentiamo
10,89 €
lentiamo
11,59 €
amazon
33,38 €
lentiamo
20,59 €
amazon
17,18 €
otticalotito
16,50 €

Dati tecnici

Tipologia

Mensili, progressive

Mensili

Mensili

Mensili

Mensili

Diottrie

-12 / +8

-12 / +8

-9 / +6

-10 / +8

-10 / +8

Diametro

14,2 mm

14 mm

14,2 mm

14,2 mm

14,2 mm

Curvatura

8,6 mm

8,6 mm

8,6 mm

8,6 mm

8,6 mm

Percentuale d'acqua

33%

48%

59%

55%

56%

Filtro UV

Uso permanente

Numero di lenti

3

6

6

6

3

Punti forti

Proteggono contro i depositi proteici

Disponibili in molte diottrie

Proteggono contro i depositi proteici

Corregge le aberrazioni sferiche

Con filtro UV

Elevata ossigenazione

Prezzo molto conveniente

Elevata idratazione

Con filtro UV

Elevata idratazione

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Le lenti a contatto mensili

Una delle tipologie di lenti a contatto disponibili sul mercato è quella delle lenti a contatto mensili, un’ottima soluzione per coloro che usano questo dispositivo per la vista in modo continuativo e su base pressoché quotidiana.Lenti a contatto mensili conservazioneCi siamo già occupati di lenti a contatto e lenti a contatto giornaliere, per cui abbiamo deciso di creare una pagina specifica per quelle mensili, dove provvederemo a dare informazioni utili e a indicare quelle che riteniamo essere le cinque migliori.

Come funzionano le lenti a contatto mensili

Le lenti a contatto mensili, come risulta chiaro dal nome, hanno una durata di trenta giorni e, affinché le loro condizioni siano sempre perfette, è necessario averne particolare cura.
Innanzitutto, ci sono un paio di accessori che è essenziale possedere per una buona conservazione di queste lenti: un’apposita soluzione unica salina (meglio se accoppiata a una soluzione disinfettante) e un portalenti adatto.

Una volta aperta la singola confezione di una lente, questa può essere gettata via, ma la lente, a fine giornata o comunque quando si riterrà necessario rimuoverla dall’occhio, andrà riposta nel portalenti, in precedenza riempito con la soluzione salina.

Una buona pratica è quella di lavare spesso le lenti, ponendole sul palmo della mano pulita e aggiungendovi la soluzione unica, per poi strofinarle delicatamente con un dito, prestando attenzione a non usare le unghie, che potrebbero scalfirne la superficie, prima di riporle nuovamente nella loro custodia.

Perché scegliere le lenti a contatto mensili: vantaggi e svantaggi

L’uso di lenti a contatto mensili, come ogni altra tipologia di lenti, ha i propri vantaggi e svantaggi, e a seconda delle necessità di chi deve farne uso, possono o meno fare al caso personale.Lenti a contatto mensili come funzionanoEcco una lista di quelli che riteniamo essere i vantaggi e gli svantaggi oggettivi delle lenti a contatto mensili.

Vantaggi

  • Il costo: senza dubbio le mensili sono molto vantaggiose dal punto di vista del prezzo rispetto alle lenti a contatto giornaliere, soprattutto se le si utilizza su base quotidiana;
  • Le lenti mensili hanno un basso impatto ambientale rispetto alle giornaliere;
  • Possono essere indossate e tolte più volte anche durante la giornata, se necessario, al contrario delle giornaliere che, una volta rimosse, andrebbero buttate.

Svantaggi

  • È sempre necessario avere con sé un portalenti e la soluzione salina, nel caso si volessero togliere le lenti;
  • Se una lente si rompe o si rovina va buttata, facendo perdere tutti i giorni restanti del mese e potenzialmente annullando il vantaggio economico dell’aver acquistato lenti a contatto mensili anziché giornaliere;
  • Dal punto di vista della conservazione e pulizia, richiedono molta più attenzione rispetto alle giornaliere che, una volta tolte, possono essere gettate via.

Le migliori lenti a contatto mensili

CooperVision Biofinity

CooperVision è un marchio che significa affidabilità sicura, le cui lenti a contatto mensili offrono una vasta gamma di possibilità in termini di diottrie, le quali vanno da +8 a -12. A seconda del disturbo visivo da cui si è affetti, si potrà scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze: Biofinity e Biofinity Energys per miopia e ipermetropia, Biofinity Toric per astigmatismo, Biofinity Multifocal per presbiopia; esistono anche due modelli per miopia, ipermetropia e astigmatismo con poteri elevati. Queste lenti a contatto mensili sono caratterizzate dalla tecnologia Aquaform, un sistema che fa sì che la lente leghi e trattenga a sé l’acqua, offrendo idratazione per tutta la giornata e donando all’occhio massimo comfort. In silicone idrogel, questi dispositivi si prestano anche a un uso permanente, dopo aver consultato il proprio oculista in merito.

Adatte a chi soffre di secchezza oculare e necessita di portare le lenti a contatto a lungo, anche per diversi giorni consecutivi.

Non adatte agli individui allergici al silicone.

Bausch & Lomb SofLens 59

Ecco un’altra tipologia di lenti a contatto mensili molto apprezzata da chi ne fa uso, e soprattutto dall’eccezionale rapporto qualità/prezzo. Questa lente in particolare è adatta a correggere l’ipermetropia, ma il modello SofLens esiste, con nomi differenti, anche per miopia (SofLens 38), astigmatismo (SofLens Toric) e presbiopia (SofLens Multi-Focal); va sottolineato che questi dispositivi sono caratterizzati dal sistema Hilafilcon B, il quale, grazie a un contenuto di acqua pari al 59%, offre una combinazione di comfort, performance elevata e qualità visiva. Acquistabili in confezioni da 6, queste lenti a contatto mensili sono particolarmente efficaci nel prevenire la formazione di depositi proteici sulle stesse, garantendo una visione chiara e nitida.

Perfette per chi ha appena iniziato a utilizzare le lenti a contatto.

Non adatte per un uso permanente, ovvero per essere indossate continuativamente per più giorni consecutivi.

CooperVision Clariti Elite

Queste lenti a contatto mensili sono costituite da silicone idrogel, un materiale ad alta permeabilità all’ossigeno, utile a ridurre la formazione di depositi proteici e a minimizzare il rischio di infezione agli occhi. Dotati di filtro UV incorporato, questi dispositivi per la vista sono caratterizzati dalla tecnologia WetLoc, in grado di far legare l’umidità alla lente, offrendo un’idratazione duratura e un comfort ottimale. Per questa tipologia le possibili diottrie vanno da +8 a -10 e la curvatura della lente è di 8,6 mm, con un diametro di 14,2 mm. Pensate per miopia e ipermetropia, esistono anche nelle varianti per astigmatismo (Clariti Toric) e per presbiopia (Clariti Multifocal).

Adatte a chi soffre di secchezza oculare e tende a sviluppare nell’occhio molti residui proteici e a chi lavora molto al computer, altro fattore che contribuisce ad asciugare molto l’occhio.

Non adatte a individui con allergia al silicone.

Alcon Air Optix Plus HydraGlyde

Con un diametro di 14,2 mm e una gamma di diottrie che va da +8 a -12, queste ottime lenti a contatto mensili del brand AirOptix hanno dimostrato di avere un’ossigenazione cinque volte superiore alla media. In silicone idrogel, sono caratterizzate da due tecnologie importanti e innovative: la prima, la HydraGlyde Moisture Matrix, garantisce un’idratazione di lunga durata della lente; la seconda, la tecnologia SmartShield, la rende più resistente ai depositi lipidici e proteici e meno soggetta a rottura. Pensate per chi è affetto da miopia e ipermetropia, queste lenti esistono anche nella variante per astigmatici (Air Optix Plus Hydraglyde for Astigmatism) e presbiti (Air Optix Plus Hydraglyde Multifocal).

Adatte a persone che abbiano la tendenza ad addormentarsi con le lenti a contatto, queste lenti si prestano all’uso permanente, previa consultazione con uno specialista.

Non adatte ai portatori di lenti con allergia al silicone.

CooperVision Biomedics 55 Evolution

Quest’ultima tipologia di lenti a contatto mensili offre una visione nitida e luminosa ed è dotata di filtro UV, importante per proteggere l’occhio dalla trasmissione dei raggi ultravioletti e contribuire quindi alla salute generale dell’organo; grazie al suo alto contenuto d’acqua si presta bene a essere indossata per molte ore consecutive. Queste lenti sono pensate per individui affetti da miopia, ipermetropia e astigmatismo lieve; nel caso invece di astigmatismo più importante c’è una lente apposita, chiamata Biomedics Toric, avente le stesse caratteristiche di quelle appena descritte, ma con specifiche apposite per l’astigmatismo forte. Queste lenti a contatto mensili CooperVision sono dotate di una tecnologia particolare, l’Aberration Neutralizing System, grazie al quale le imperfezioni ottiche (aberrazioni sferiche) normalmente presenti nell’occhio vengono ridotte al minimo.

Adatte a occhi particolarmente secchi e con scarsa lacrimazione.

Non adatte all’uso permanente.

Le domande più frequenti sulle lenti a contatto mensili

Come conservare le lenti a contatto mensili?

La cura delle lenti a contatto mensili, dovendo queste durare per trenta giorni, è un fattore fondamentale da tenere in considerazione quando si decide di acquistare questa tipologia di dispositivo per la vista. È infatti essenziale non intaccare le lenti con germi e batteri, e perché questo sia possibile è necessario lavarsi sempre le mani prima di inserire le stesse negli occhi e prima di togliersele. Le lenti a contatto mensili, al contrario di quelle giornaliere, non vanno gettate via al termine della giornata, ma riposte nell’apposito portalenti, riempito in precedenza con la soluzione salina. È importante non prolungare l’utilizzo di questi dispositivi per la vista oltre i trenta giorni previsti.

Quali sono le migliori marche di lenti a contatto mensili?

I brand che producono lenti a contatto mensili sono molti, ma a seconda delle proprie necessità (tipologia di disturbo della vista, curvatura e diametro dell’occhio, materiale, esigenze particolari) si preferirà uno piuttosto che un altro. Fatta questa premessa, i brand che ci sentiamo di consigliare sono CooperVision, Bausch & Lomb e Air Optix.

 

Dove comprare le lenti a contatto mensili?

Le lenti a contatto mensili possono essere acquistate essenzialmente in due modi: nei numerosi store online, dove c’è ampia scelta di marche, tipologie e prezzi diversi, oppure in qualsiasi negozio di ottica. La prima opzione è perfetta per coloro che conoscono già la tipologia di lenti a contatto mensili di cui hanno bisogno e tutte le relative specifiche; la seconda, invece, si presta per chi necessiti di consigli in merito, o persino di un controllo (che non dovrebbe mai sostituire una visita oculistica!) della vista da parte dell’ottico.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato