Le migliori creme solari del 2022

Confronta le migliori creme solari del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Farmapop
6,73 €
Petrone OnLine
17,63 €
Farma Europe
12,89 €
Farma Europe
10,40 €
Profumeria Etoile
19,90 €
Amazon
9,62 €
Antica farmacia Orlandi
18,16 €
Amazon
13,33 €
Farmavalore
10,97 €
Amazon
20,90 €
Farmacia Garden City
9,88 €
Farma Europe
19,19 €
GranFarma
16,19 €
Petrone OnLine
12,13 €
amicafarmacia
21,28 €
Farma Europe
10,30 €
Farma save
19,51 €
1000 Farmacie
16,88 €
Antica farmacia Orlandi
12,30 €
Bestbody
22,89 €
Farmacosmo
10,52 €
Amazon
21,90 €
Meafarma
17,11 €
Amazon
16,43 €
Bestflair
24,70 €

Formula

Crema fondente

Crema solare

Gel

Crema solare

Crema solare

Fattore di protezione

50+

50+

50+

50+

15

Tipo di pelle

Sensibile, normale, secca

Normale, secca

Pelle normale, chiara e molto sensibile al sole

Pelle normale, chiara e molto sensibile al sole

Tutti

Tipo di protezione

Combinata (UVA + UVB + IR)

Ad ampio spettro (UVA + UVB)

Ad ampio spettro (UVA + UVB)

Ad ampio spettro (UVA + UVB)

Ad ampio spettro (UVA + UVB)

Punti forti

Adatta a pelli sensibili e soggette ad allergie

Non comedogenica

Solare in gel leggero, fresco

Resistente all'acqua

Resistente all'acqua

Protezione totale ad ampio spettro sia dai raggi UVA e UVB che dai raggi IR

Con acido ialuronico

Protezione ad ampio spettro

Non comedogenica e ipoallergenica

Arricchita con caffè Kona per esaltare l'abbronzatura

Protegge da macchie, invecchiamento precoce e ha un ruolo coadiuvante nella protezione da alcuni tumori della pelle

Texture leggera

Molto resistente all'acqua

Previene l’insorgenza di scottature, macchie ed eritemi solari

Ideale anche come base trucco

Senza parabeni

Punti deboli

Non adatta a chi ha una pelle tendenzialmente grassa o già abbronzata

Contiene siliconi

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere la crema solare

Dopo il freddo e la pioggia dei mesi invernali, non c’è nulla di più piacevole dell’esporsi al calore del sole: oltre a regalare alla pelle una tinta dorata, infatti, i raggi solari migliorano l’umore e aiutano il corpo a produrre la preziosa vitamina D. Troppo spesso, però, dimentichiamo che l’esposizione al sole può comportare anche grossi rischi, soprattutto se questa è troppo prolungata o effettuata senza le protezioni adeguate. In questi casi, infatti, l’azione dei raggi solari rappresenta un rischio non solo in termini estetici, provocando la comparsa precoce di rughe, macchie cutanee e altri segni di invecchiamento, ma anche e soprattutto per la salute, arrivando a causare patologie gravi come melanomi e tumori della pelle. Crema solareUno dei metodi più comuni ed efficaci per proteggersi dagli effetti nocivi del sole e abbronzarsi in modo sicuro e sano è utilizzare una buona crema solare. Come abbiamo accennato anche nella pagina dedicata ai prodotti per realizzare la propria skincare routine, la crema solare diventa indispensabile non solo durante i mesi estivi, ma ogniqualvolta usciamo all’aperto e ci esponiamo ai raggi solari ed è per questo che si consiglia di applicarla ogni giorno prima del trucco oppure di scegliere una crema viso da giorno con fattore di protezione solare.
Ad oggi, le aziende cosmetiche che propongono questo tipo di prodotti sono moltissime e l’offerta delle migliori creme solari disponibili online è davvero ampia. Come capire, quindi, quale prodotto faccia davvero al caso nostro? In questa guida all’acquisto faremo un po’ di chiarezza in proposito, esaminando i principali fattori a cui fare attenzione per individuare la crema solare più adatta alle vostre esigenze e, soprattutto, a quelle della vostra pelle.

Come funzionano le creme solari?

Facendo riferimento alla lunghezza d’onda, possiamo distinguere tre tipi di radiazioni emesse dal sole: luce visibile, infrarossi e raggi ultravioletti (UV), ed è proprio contro questi ultimi che agiscono le creme solari. Penetrando nella pelle, infatti, i raggi UV stimolano l’abbronzatura e la produzione di vitamina D, ma possono rivelarsi anche estremamente nocivi.
Per la precisione, esistono tre tipi di raggi ultravioletti, anch’essi distinguibili per la loro lunghezza d’onda: UVA, UVB e UVC. Questi ultimi vengono in gran parte schermati dallo strato di ozono che avvolge la Terra; i raggi UVA, invece, possono penetrare negli strati profondi della pelle, invecchiando i tessuti e indebolendo il sistema immunitario, mentre un’esposizione eccessiva ai raggi UVB, che si fermano al primo strato della cute, può causare scottature, eritemi solari e, nel peggiore dei casi, tumori cutanei.
Le creme solari contengono particolari sostanze, dette filtri solari, che proteggono la pelle assorbendo, riflettendo o diffondendo i raggi UV. A seconda del principio attivo che contengono, i filtri solari vengono comunemente suddivisi in due gruppi:

  • Filtri solari chimici: si tratta di sostanze come il Benzophenone-3, l’Octyldimethyl-PABA e l’Octyl-Methoxycinnamate, che proteggono la pelle catturando l’energia dei raggi UV e trasformandola in calore;
  • Filtri solari fisici: i più utilizzati sono l’ossido di zinco e il biossido di titanio che, quando spalmati sulla pelle, agiscono come un vero e proprio scudo, riflettendo i raggi UV in modo che non possano penetrare nella cute.

Molti esperti, comunque, sottolineano che tale distinzione sia impropria o addirittura fuorviante, dal momento che tutte le sostanze impiegate come filtri solari sono di fatto composti chimici; l’unica differenza è che i cosiddetti filtri fisici sono generalmente inorganici e insolubili, vale a dire che una volta applicati si presentano come particolato, lasciando il caratteristico strato biancastro sulla pelle.

Il fattore di protezione solare o SPF

Una delle più importanti caratteristiche della crema solare riguarda il suo fattore di protezione, conosciuto anche come SPF (dall’inglese Sun Protection Factor); si tratta di un valore numerico che esprime quanto può essere aumentato il tempo di esposizione al sole prima che si verifichi una scottatura; questo significa, per esempio, che una crema solare con un fattore di protezione pari a 50 dovrebbe permettere di esporsi ai raggi solari per un tempo 50 volte più lungo di quello normalmente previsto per scottarsi in assenza di protezione.Crema solare SPF 50Più elevato è il fattore di protezione solare di una crema, quindi, maggiore sarà la capacità del prodotto di ritardare l’eritema solare. La maggior parte delle creme solari attualmente in commercio copre un range che va da SPF 6 a SPF 100; nessun prodotto, però, può garantire una protezione pari al 100% dai rischi connessi ai raggi UV: per questo motivo, l’Unione Europea non ammette sulle confezioni diciture come “schermo totale” o “protezione totale”. Vediamo nel dettaglio a quale fascia di protezione corrispondano i fattori di protezione più diffusi:

  • SPF 6-10: protezione bassa;
  • SPF 15-20-25: protezione media;
  • SPF 30-50: protezione alta;
  • SPF 50+: protezione molto alta.

Va però specificato che la capacità di protezione di una crema non aumenta in modo lineare all’aumentare del fattore di protezione: acquistando una crema con un SPF pari a 30, quindi, non dovremo aspettarci una protezione doppia rispetto a quella offerta dai solari con un SPF 15. Una crema con un SPF 15, per esempio, blocca il 93% dei raggi UV, valore che si alza al 97% con un SPF 30; una crema solare con SPF 50, infine, arriva a schermare il 98% delle radiazioni. Le creme solari con un elevato fattore di protezione, dunque, proteggono effettivamente di più, ma la differenza reale non è poi così rilevante: per questo motivo, una volta scelto il fattore di protezione più adatto alle proprie necessità, è altrettanto importante assicurarsi di utilizzare la protezione in modo corretto.
Segnaliamo infine che il fattore di protezione si riferisce esclusivamente ai raggi UVB. Non esiste, infatti, un metodo standard per il calcolo del fattore di protezione nei confronti dei raggi UV-A: ciò è dovuto al fatto che le radiazioni di questo tipo, penetrando in profondità nella pelle, non provocano arrossamento cutaneo, uno dei principali parametri utilizzati nel calcolo dell’SPF. Per questo motivo, consigliamo di puntare sui protettivi solari che schermano sia raggi UVB che raggi UVA; per riconoscerli, è sufficiente verificare che sulla confezione compaia la dicitura “UVA” oppure “ad ampio spettro“. In alcune creme solari pensate per agire anche contro l’invecchiamento cutaneo troviamo inoltre una protezione combinata, ovvero in grado di schermare non solo i raggi UVA e UVB ma anche i raggi infrarossi (IR).Crema solare protezione combinata

Fototipo

Uno dei fattori più importanti da tenere in considerazione prima dell’acquisto di una crema solare è il proprio fototipo; si tratta di una classificazione utilizzata in dermatologia che tiene conto di caratteristiche fisiche individuali come etnia, colore degli occhi, colore dei capelli e tipo di reazione all’esposizione ai raggi ultravioletti. La classificazione Fitzpatrick, su cui convenzionalmente ci si basa per distinguere i diversi fototipi, ne identifica sei:

  • Fototipo I: capelli biondo chiaro o rossi, occhi chiari, carnagione molto chiara che tende a sviluppare eritemi se esposta al sole;
  • Fototipo II: capelli biondi o castano chiaro, occhi chiari, carnagione chiara che tende a scottarsi con facilità;
  • Fototipo III: capelli scuri, carnagione media che si scotta di tanto in tanto;
  • Fototipo IV: capelli scuri, carnagione tendente allo scuro che si scotta raramente;
  • Fototipo V: capelli e occhi scuri, carnagione olivastra che si scotta molto raramente;
  • Fototipo VI: capelli e occhi scuri, carnagione molto scura/nera che non si scotta mai.

Più il fototipo è alto, più elevata sarà la quantità di melanina presente nella pelle e la protezione fisiologica dai raggi solari: per questo motivo, si potrà scegliere tranquillamente una fascia di protezione bassa; se, invece, il fototipo è basso, la pelle contiene una bassa quantità di melanina e, di conseguenza, il rischio di reazione ai raggi solari sarà più elevato: in questo caso, dunque, occorre optare per una protezione alta. Indicativamente, quindi, la scelta della crema solare in base al fototipo può basarsi sulle seguenti linee guida:

  • Fototipo I: protezione molto alta;
  • Fototipo II: protezione molto alta/alta;
  • Fototipo III: protezione alta/media;
  • Fototipo IV: protezione alta/media;
  • Fototipo V: protezione media;
  • Fototipo VI: protezione media/bassa.

Crema solare protezione alta

Formule e tipo di pelle

Al giorno d’oggi è possibile reperire in commercio protettivi solari dalle formule e consistenze più svariate. Un fattore da tenere in considerazione quando si desidera acquistare una crema solare, dunque, è il proprio tipo di pelle: in base a una pelle normale, secca, grassa o mista, infatti, dovremo preferire una formula piuttosto che un’altra.
Vediamo nel dettaglio qui di seguito quali sono le principali tipologie di prodotti per la protezione solare attualmente sul mercato.

Crema solare

Si tratta probabilmente del protettivo solare più classico e diffuso. È caratterizzata da una consistenza densa e corposa che la rende un po’ più difficile da spalmare, motivo per cui va massaggiata a lungo con le mani durante l’applicazione; d’altra parte, proprio perché molto densa, la crema solare si distingue per una buona adesività e resistenza sul corpo. Alcuni solari di questo tipo risultano un po’ untuosi e potrebbero non essere l’ideale su pelli particolarmente grasse o tendenti al lucido, mentre in generale le creme solari sono perfette per chi ha la pelle che si secca facilmente.

Latte solare

Il latte si differenzia dalla crema unicamente in termini di consistenza. Si tratta infatti di un protettivo solare che contiene un’elevata percentuale di acqua, motivo per cui la sua texture risulta più liquida e facile da spalmare. D’altra parte, il latte solare non è particolarmente resistente e va riapplicato più spesso durante il giorno.

Spray solare

Anche lo spray, come il latte solare, risulta piuttosto liquido. La sua applicazione, però, è ancora più semplice e veloce, poiché lo si può nebulizzare sulla pelle raggiungendo anche i punti più difficili. Per questo motivo, lo spray solare è ideale per la protezione del corpo.

Gel solare

Rispetto alla crema solare, il gel solare ha una consistenza leggera e fresca, che si assorbe velocemente ma tende a seccare un po’ la pelle. Per questo motivo, i gel solari sono particolarmente indicati a chi ha la pelle grassa o tendente al lucido.

Olio solare

Se in passato gli oli solari erano utilizzati per accelerare l’abbronzatura ed erano privi di filtri contro i raggi UV, oggigiorno la questione è decisamente cambiata. Molte aziende cosmetiche, infatti, hanno iniziato a proporre oli solari dotati di SPF molto elevati, la cui protezione risulta efficace quanto quella delle classiche creme. In particolare, gli oli sono consigliabili in caso di pelle secca o che tende a disidratarsi quando esposta alla luce del sole: la loro consistenza grassa e nutriente, infatti, permette di proteggere la pelle rendendola allo stesso tempo morbida e liscia.

Stick solare

Questi filtri solari hanno una consistenza molto densa e cremosa. La loro conformazione li rende particolarmente indicati per zone di precisione come le labbra e il contorno occhi, e possono essere utilizzati su tutti i tipi di pelle.
Crema solare formula in gel

Ingredienti

Come per tutti i prodotti cosmetici che vengono assorbiti dal nostro corpo, anche per le creme solari la composizione del prodotto è importante, sia nel caso si voglia acquistare un prodotto sicuro, sia se si desidera avere azioni specifiche ulteriori rispetto alla semplice protezione solare. Oltre ai filtri chimici e fisici, nella composizione delle creme solari, soprattutto in quelle specifiche per il viso, possiamo trovare anche aloe vera, antiossidanti e vitamine. Tra queste ultime, la vitamina E è un ottimo aiuto contro l’invecchiamento dei tessuti e contrasta l’azione dei radicali liberi. Vi possiamo trovare poi oli, come quello di cocco o il burro di karité, che sono ingredienti idratanti e nutritivi, estratti di piante e, infine, acqua termale, che possiede un’azione lenitiva.

Quali ingredienti delle creme solari sono da evitare?

Come in molti altri prodotti cosmetici, anche le creme solari non sono prive di ingredienti che potrebbero nuocere alla nostra salute. Sceglierne una che non contenga sostanze potenzialmente dannose è dunque importante, anche se non sempre facile. Vi sono infatti in commercio tantissimi prodotti contenenti sostanze e filtri solari la cui sicurezza è ancora controversa.
Il primo consiglio, a prescindere dalla marca a cui vi state affidando e dal prezzo, è quello di dare un’occhiata alla lista di ingredienti contenuti nella formula, o meglio all’INCI. Tra i filtri chimici la cui sicurezza viene messa in discussione ci sono il Butyl Methoxydibenzoylmethane, l’Ethylhexyl Triazone, l’Ethylhexyl Salycilate e l’Octocrylene: questi possono venire assorbiti dalla pelle, entrare in circolo nel sangue e, in alcuni casi, interferire con il nostro sistema endocrino. Altre sostanze presenti nel preparato possono invece essere allergeniche o causare irritazioni. Tra queste è meglio evitare parabeni, siliconi (come il Dimethicone, spesso presente nelle creme), petrolati, sali d’alluminio e in generale fragranze e profumazioni, spesso allergizzanti.Crema solare non dannosa per la barriera corallinaInfine, per chi ci tiene all’ambiente, è utile sapere che vi sono alcuni ingredienti utilizzati nelle creme solari che causano danni all’ecosistema marino proprio perché questi prodotti vengono dispersi nelle acque del mare. L’accumulo di queste sostanze chimiche arreca danno alla vegetazione marina e rappresenta un pericolo in particolare per la barriera corallina. Da questo punto di vista, alcuni brand hanno scelto di produrre creme solari a basso impatto ambientale e garantiscono esplicitamente l’assenza di sostanze che possano contribuire allo sbiancamento dei coralli.

Ricordiamo inoltre che gli ingredienti attivi presenti nelle creme solari perdono di efficacia con il passare del tempo. Ecco perché il PAO (Period After Opening) è particolarmente importante nel caso delle creme con filtri solari e pertanto si consiglia di non utilizzare il prodotto oltre il periodo indicato (solitamente 12 mesi) dopo la prima apertura.

Luogo e durata dell’esposizione al sole

Al di là del fototipo e del tipo di pelle, quando si desidera acquistare una crema solare occorre tenere in considerazione anche il luogo e la durata dell’esposizione al sole.
Se per esempio stiamo pianificando una gita in montagna, dovremo considerare che ogni 1000 metri di altezza l’intensità dei raggi ultravioletti aumenta del 10% circa; in base all’altitudine del luogo in cui ci troviamo, dunque, dovremo optare per un fattore di protezione più o meno alto. La stessa considerazione vale per la latitudine: più ci si avvicina all’equatore, infatti, più l’intensità dei raggi UV sarà elevata, quindi anche in questo caso occorre munirsi di un solare con un fattore di protezione alto.
Molto importante è anche la questione del cosiddetto riverbero: superfici chiare e molto estese come sabbia, neve o cemento, infatti, agiscono esattamente come uno specchio, riflettendo i raggi UV e intensificando il loro effetto; anche questa eventualità, dunque, va valutata nel momento in cui si sceglie il fattore di protezione.
Non dimentichiamo, infine, che anche l’orario in cui avviene l’esposizione al sole è fondamentale: dalle 11 alle 15, infatti, i raggi UV sono particolarmente intensi. Se si pianifica di trovarsi al sole in questa fascia oraria, quindi, bisognerà optare per una protezione solare più elevata.

Le domande più frequenti sulle creme solari

Come utilizzare la crema solare al meglio?

Individuare il fattore di protezione e la formula più idonei al proprio fototipo e tipo di pelle non garantisce di per sé l’efficacia di una crema solare; anche attenersi a una modalità di utilizzo corretta, infatti, è fondamentale. Ecco le principali regole da seguire per utilizzare la protezione solare al meglio e senza rischi:

  • Applicare la protezione circa 20 minuti prima di esporsi al sole;
  • Riapplicare la protezione ogni due ore circa, dal momento che la luce solare, il calore e il sudore degradano i filtri. Se vi trovate al mare, poi, la protezione dovrà essere riapplicata dopo ogni bagno;
  • Evitare di esporsi alla luce diretta del sole durante le ore più calde della giornata, dalle 12 alle 16;
  • Evitare in ogni caso esposizioni troppo prolungate: la protezione solare, infatti, è un valido aiuto, ma non elimina completamente i rischi collegati all’esposizione ai raggi UV.

Come smaltire le creme solari scadute?

Come accennato sopra, è opportuno non utilizzare una crema solare quando è passato il PAO, ovvero il periodo massimo di utilizzo dopo l’apertura. Cosa fare quindi quando la crema solare non è più utilizzabile? Trattandosi di un prodotto cosmetico paragonabile ad un medicinale proprio per gli ingredienti contenuti, è opportuno non gettare mai il contenuto né nel lavandino né nel WC in quanto potrebbe contaminare le falde acquifere. Si raccomanda invece di smaltire le creme solari scadute negli appositi contenitori per la raccolta di farmaci scaduti, spesso presenti presso le farmacie.

Il confronto di Qualescegliere.it

La redazione di Qualescegliere.it ha avuto modo di testare 7 diverse creme solari prodotte da alcune delle aziende cosmetiche più conosciute. Abbiamo esaminato 7 creme solari di fascia economica, media e alta, e alcune creme solari per bambini, concentrandoci su componenti e tipologia di filtro solare utilizzata, texture e prezzo, al fine di valutarne gli aspetti a nostro avviso migliori e peggiori.Crema solare bambini adulti Vi segnaliamo che abbiamo testato il grado effettivo di protezione dai raggi solari dichiarato dalla crema partendo dalla sua composizione e dei filtri usati non essendo stato possibile, anche se avremmo voluto, sdraiarci al sole per ore per testare l’efficacia di ogni singolo solare.

Bionike Defence Sun

Crema solare fondente viso, SPF 50+, UVA, UVB e IR, 50 mlCrema solare Bionike Defence SunComponenti specifiche: questa crema contiene niacina che rafforza i meccanismi naturali di protezione e riparazione del DNA; beta-glucano/L-carnosina, un composto brevettato che stimola le naturali difese biologiche, protegge da cicatrici, couperose e macchie cutanee; vitamina E, utilizzata per la sua azione antiossidante.
Filtri UV: sia chimici che minerali (o fisici), come l’ossido di zinco e il diossido di titanio, un’associazione capace di garantire una protezione molto alta e completa; la formula protegge anche dai raggi IR (infrarossi) che sono causa di macchie e rughe della pelle.
Texture: adatta al viso, non unge, è molto morbida; è abbastanza corposa e impiega qualche secondo per assorbirsi, a conferma dell’elevato grado di protezione e della specificità della formula, pensata per pelli normali o secche.
Dove acquistarla: in farmacia e presso i rivenditori online di prodotti cosmetici e farmaci da banco.
Fascia di prezzo: alta, attorno ai 13 € per 50 ml.
La consigliamo: perché è adatta a pelli sensibili in quanto priva di conservanti, glutine, profumo e contiene una percentuale di nickel inferiore allo 0,00001%; offre una protezione totale ad ampio spettro sia dai raggi UVA e UVB che dai raggi IR; protegge da macchie e invecchiamento precoce e ha un ruolo coadiuvante nella protezione da alcuni tumori della pelle.
Non la consigliamo: a chi ha una pelle tendenzialmente grassa o già abbronzata che quindi non necessita di una protezione così elevata.

Nuxe Sun Crème Délicieuse

Crema solare viso, SPF 30, UVA e UVB, 50 mlCrema solare Nuxe Sun Crème DélicieuseComponenti specifiche: estratti di origine naturale di riso e rosmarino dal potere antiossidante; un estratto di fiore del sole di Kau Pe con proprietà lenitive; estratti di giacinto d’acqua per prevenire la disidratazione; un estratto di polvere di semi di carruba che attiva la comparsa dell’abbronzatura naturale.
Filtri UV: ottimi, di ultima generazione e di tipo chimico, proteggono sia dai raggi UVA che UVB.
Texture: leggera e per questo adatta al viso, si assorbe subito senza lasciare aloni bianchi; la profumazione è molto delicata e piacevole.
Dove acquistarla: in farmacia e presso i rivenditori online di prodotti cosmetici e farmaci da banco.
Fascia di prezzo: alta, attorno ai 15 € per 50 ml.
La consigliamo: perché contiene filtri UV di ultima generazione e il 64% di ingredienti di origine naturale, favorisce l’abbronzatura e protegge dal fotoinvecchiamento cutaneo precoce.
Non la consigliamo: a chi cerca una crema per tutto il corpo, anche se segnaliamo che in commercio è possibile acquistare la versione in latte solare adatta a corpo e viso da 150 ml, che contiene gli stessi ingredienti principali e i medesimi filtri UV;

La Roche-Posay Anthelios XL

Gel solare, SPF 50+, UVA e UVB, 250 ml, resistente all’acquaCrema solare La Roche-Posay Anthelios XL Gel Wet SkinComponenti specifiche: acqua termale lenitiva; polimeri in grado di creare un film protettivo che rende la crema resistente all’acqua.
Filtri UV: nella composizione è presente un sistema di filtri fotostabili che offre protezione ancora più elevata contro i raggi UVA a cui si aggiungono filtri UVB, per una protezione ad ampio spettro.
Texture: si tratta di una crema gel e presenta quindi una consistenza diversa dalle normali creme solari, più liquida, leggera e molto fresca; risulta inoltre facilissima da stendere, anche sulla pelle bagnata.
Dove acquistarla: in farmacia e presso i rivenditori online di prodotti cosmetici e farmaci da banco.
Fascia di prezzo: media; il flacone da 250 ml, che contiene una grande quantità di prodotto, viene venduto ad un prezzo di circa 20 €.
La consigliamo: a chi non ama la consistenza delle creme più ricche e desidera un prodotto leggero, fresco e che resista efficacemente all’acqua.
Non la consigliamo: a chi cerca una crema caratterizzata da ingredienti naturali: la composizione della La Roche-Posay Anthelios XL include infatti anche siliconi e altre sostanze chimiche la cui sicurezza per il nostro corpo non è ancora stata completamente verificata.

Veralab Parasole

Latte solare spray, SPF 30, UVA e UVB, 125 mlCrema solare Veralab ParasoleComponenti specifiche: estratto di orchidea con proprietà lenitive ed emollienti; estratto di pino marittimo per un’ulteriore protezione dai danni alla pelle causati dal sole.
Filtri UV: di tipo chimico, proteggono sia dai raggi UVA che UVB.
Texture: molto leggera, adatta a tutti i tipi di pelle poiché non unge, è al contempo delicata anche sulle pelli sensibili; la profumazione al cocco è gradevole e non eccessiva.
Dove acquistarla: sul sito ufficiale del marchio Veralab – Il laboratorio dell’Estetista Cinica e nei Veralabstore.
Fascia di prezzo: media, un flacone da 125 ml costa 15 €.
La consigliamo: perché contiene ingredienti naturali, è testata per la presenza di nichel (in quantità minima e quindi sicura anche per i soggetti con allergie a questo elemento) e soprattutto perché rispetta l’ambiente: questa crema è infatti conforme al Trattato Coralli Hawaii in quanto priva di quei filtri UV che si pensa contribuiscano allo sbiancamento dei coralli.
Non la consigliamo: a chi preferisce una crema solare più consistente e non ama le versioni spray.

Hawaiian Tropic Silk Hydration

Crema solare, SPF 30, UVA e UVB, 180 mlCrema solare Hawaiian Tropic Silk HydrationComponenti specifiche: proteine della seta, burro di karité, aloe vera e antiossidanti naturali per nutrire la pelle.
Filtri UV: di tipo chimico, proteggono sia dai raggi UVA che UVB.
Texture: piuttosto densa e pastosa, ma il prodotto si applica e assorbe facilmente senza ungere.
Dove acquistarla: nei supermercati e nelle principali piattaforme di vendita online.
Fascia di prezzo: economica.
La consigliamo: a chi cerca una crema economica, molto profumata.
Non la consigliamo: a chi ha una pelle particolarmente sensibile e soggetta ad allergie, contiene infatti siliconi e alcune sostanze potenzialmente nocive, tra cui il propylparaben, un conservante classificato come potenziale interferente endocrino; profumo, hexyl cinnamal e linalool, sostanze potenzialmente allergeniche, che i soggetti particolarmente sensibili alle irritazioni cutanee tendono a evitare.

Avène Latte Bambino

Latte solare, SPF 50+, UVA e UVB, 250 mlCrema solare Avène Latte BambinoComponenti specifiche: acqua termale Avène, riconosciuta per le sue proprietà lenitive; un complesso antiossidante unico e brevettato (Pre-tocoferil + Tialidina) che protegge le cellule a livello globale.
Filtri UV: sistema brevettato fotostabile di 4 filtri di tipo chimico, molto efficace nel tempo e molto tollerabile.
Texture: consistenza fluida e facile da applicare; lascia un leggero alone trasparente.
Dove acquistarla: in farmacia e presso i rivenditori online di prodotti cosmetici e farmaci da banco.
Fascia di prezzo: medio-alta, il prezzo base è di circa 20 €.
La consigliamo: in quanto, per composizione, si tratta di una delle creme solari migliori in commercio; è composta solo da ingredienti “buoni” e non allergenici, ideale per i bambini in quanto molto resistente all’acqua, è al contempo delicata, perfetta per una protezione molto elevata anche delle pelli più chiare e sensibili.

La Roche-Posay Anthelios Dermo-pediatrics

Gel solare per bambini, SPF 50+, UVA e UVB, 250 ml, resistente all’acquaCrema solare La Roche-Posay Anthelios Dermo-pediatrics Gel Wet SkinComponenti specifiche: acqua termale di La Roche-Posay e glicerina per mantenere la pelle idratata; presenta sostanze che creano un film idrorepellente sulla pelle per aiutare a respingere l’acqua con una resistenza di 4 ore anche quando applicata sulla pelle bagnata.
Filtri UV: di tipo chimico, si tratta di un sistema di filtri fotostabili che offre una protezione elevata contro i raggi UVA e UVB.
Texture: perfetta per i bambini, vellutata, fresca, non appiccica ma resiste all’acqua.
Dove acquistarla: in farmacia e presso i rivenditori online di prodotti cosmetici e farmaci da banco.
Fascia di prezzo: media; il formato è molto grande e offre un ottimo rapporto qualità-prezzo.
La consigliamo: a tutta la famiglia ma in particolare ai più piccoli che entrano ed escono dall’acqua; è inoltre testata sotto controllo dermatologico e pediatrico.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Domande e risposte su Crema solare

  1. Domanda di Monia | 14.05.2019 14:25

    Salve, vorrei un consiglio per una crema solare adatta a mia figlia di 17 anni fototipo 1 e viso acneico , grazie !

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 15.05.2019 08:42

      Ti consigliamo la Eau Thermale Avène Spray SPF 50+, a nostro parere una delle creme solari migliori in commercio e quella che più sembra rispondere alle esigenze descritte. Questo spray è infatti adatto in particolar modo a pelli molto sensibili appartenenti al fototipo I e II ed essendo molto leggero, non unge la pelle.

  2. Domanda di Teresa | 28.06.2018 07:36

    Sto cercando una crema solare per il viso anti Age per pelli sensibili o intolleranti (ho un’allergia al nichel)…potreste aiutarmi?
    ?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 28.06.2018 09:59

      Puoi provare la Bioderma Photoderm Anti-âge SPF 30, una crema viso anti-età, rivitalizzante e con un fattore di protezione elevato. La sua formula, inoltre, è pensata proprio per pelli sensibili e non contiene nichel.

  3. Domanda di Davide | 23.06.2018 20:47

    Salve , ho capelli ramati tendenti al biondo scuro , occhi neri e sopracciglia scure , ma ho numerose efelidi su viso e corpo …. quale protezione ?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 25.06.2018 09:25

      Le tue caratteristiche sembrano corrispondere al fototipo II; ti consigliamo dunque un prodotto con un fattore di protezione alto, come l’Eau Thermale Avène Spray SPF 50+.

  4. Domanda di Elena | 23.06.2018 09:52

    Buongiorno, vorrei sapere se la crema viene lasciata sotto al sole se perde di efficacia. Grazie!

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 25.06.2018 09:21

      Sì, una crema solare che è rimasta a lungo sotto il sole diretto potrebbe perdere la sua efficacia. Ti consigliamo inoltre di controllare sempre la data di scadenza dei tuoi solari, che con il passare dei mesi possono alterarsi.

  5. Domanda di Desire | 22.06.2018 14:51

    Buongiorno
    mi abbronzo ma i primi gorni la mia pelle diventa rossa e a volte con eritemi, cosa mi consigliate. Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 22.06.2018 18:21

      Se hai la pelle molto chiara ti consigliamo di utilizzare una protezione alta (fattore di protezione 50), altrimenti puoi optare per una crema con fattore di protezione 30. Come prodotto, ti consigliamo l’Eau Thermale Avène Spray, che puoi trovare sia nella versione SPF 50+ che SPF 30.

  6. Domanda di Mariangela Galioto | 18.06.2018 09:19

    Ho due bimbi di 2 e 7 anni, fototipo 2
    Vorrei utilizzare uno spray solare per comodità
    Quale posso acquistare per essere sicura di proteggerli bene?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 18.06.2018 10:38

      Ti consigliamo l’Eau Thermale Avène Spray SPF 50+, a nostro parere uno spray solare di ottima qualità. Di questo prodotto, tra l’altro, esiste anche la versione per bambini, che puoi trovare qui.

  7. Domanda di Annarita | 11.06.2018 19:43

    Ho 2 bimbi piccoli sotto i 7 anni fototipo 1, vanno ad un campo sportivo all’aperto, piscina e sport vari sotto il sole. Ambra soleil 50+ spray va bene?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 12.06.2018 10:59
  8. Domanda di Elena | 11.06.2018 17:41

    Buonasera, ho una bimba di quasi 8 mesi con fototipo 1 ( pelle chiara capelli rossi ) vorrei sapere qual è la crema solare più adatta. Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 12.06.2018 10:54

      Viste le tue esigenze, puoi provare la crema solare La Roche Posay Anthelios Dermo-Kids Gel Pelle Bagnata SPF 50+ o, in alternativa, l’Eau Thermale Avène Latte Bambino SPF 50+.

  9. Domanda di sabatino coletti | 10.06.2018 12:24

    Salve, ho una pelle di fototipo I e mi piacerebbe utilizzare un gel solare, potreste consigliarmi quale acquistare? Grazie

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 11.06.2018 11:27

      Viste le tue esigenze, puoi provare la La Roche-Posay Anthelios XL Gel Pelle Bagnata SPF 50+, una crema solare in gel leggera, facile da applicare e con una protezione elevata.

  10. Domanda di Eliana | 02.06.2018 08:25

    Buongiorno,
    quasi tre anni fa sono stata operata alla gamba per un melanoma maligno. Vorrei sapere quale marca di crema solare scegliere. Grazie.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 04.06.2018 11:26

      Una tra le migliori creme solari attualmente in commercio è, a nostro parere, l’Eau Thermale Avène Spray SPF 50+; dato il tuo problema, però, ti consigliamo di rivolgerti anche al tuo dermatologo prima di esporti ai raggi solari.

La migliore
Bionike Defence Sun

Bionike Defence Sun

Migliore offerta: 9,62€

Il miglior rapporto qualità prezzo
ISDIN Fotoprotector Fusion Water SPF 50

ISDIN Fotoprotector Fusion Water SPF 50

Migliore offerta: 21,90€