Come eliminare i punti neri?

4 metodi semplici ed efficaci per una pelle pulita e luminosa

Tutti noi abbiamo a che fare più o meno regolarmente con i punti neri, un fastidioso inestetismo che si crea quando sebo, cellule morte della pelle ed altre impurità si accumulano nei pori fino ad ostruirli. Una volta a contatto con l'aria, queste sostanze si ossidano, assumendo il tipico colore scuro; a questo punto possono entrare in gioco i batteri, creando un'infiammazione che porta alla comparsa di veri e propri brufoli. Particolarmente colpita da questo problema è la pelle del viso, soprattutto in quella che viene definita zona T: parliamo di fronte, naso e mento, dove la cute è più spessa e tende a diventare grassa e lucida.

Combattere o prevenire la formazione di punti neri, però, non è un'impresa impossibile: basta adottare qualche semplice accorgimento durante la cura quotidiana della propria pelle perché questa venga pulita a fondo dalle impurità, contribuendo ad un incarnato visibilmente più luminoso e uniforme.

Uno dei metodi più semplici ed efficaci per ottenere ogni giorno una pulizia profonda, ad esempio, è la spazzola per il viso: questo strumento è studiato per liberare i pori da impurità e batteri sfruttando un'azione pulente e allo stesso tempo esfoliante. Un utilizzo regolare della spazzola per il viso, dunque, può contrastare la formazione di punti neri e altri inestetismi e migliorare rapidamente l'aspetto della pelle; a seconda delle nostre esigenze, poi, potremo scegliere uno dei tanti modelli diffusi in commercio, ad esempio:

Spazzola viso pulente e massaggiante

Testina per pelli sensibili

Ma vediamo ora qualche metodo specifico che possiamo adottare nella nostra beauty routine per una pulizia veloce ma profonda della pelle del viso.

Rigenerare il viso con un bagno di vapore

Rigenerare il viso con un bagno di vapore

Se non abbiamo tempo o voglia di recarci in un centro estetico, possiamo provare un bagno di vapore: preparare questo trattamento a casa è semplice ed economico, e il risultato è garantito. Basta riempire una ciotola di acqua bollente, posizionare il volto a circa 30 cm dalla superficie dell'acqua e coprire la testa con un asciugamano: una volta a contatto con il viso, il fumo caldo andrà ad ammorbidire le impurità che occludono i pori, facilitandone notevolmente la rimozione. Chi invece desidera effettuare un trattamento davvero professionale ma comunque casalingo può affidarsi a un vaporizzatore per il viso.

Una decina di minuti sono sufficienti per pulire la pelle in profondità; potremo poi tamponare il volto con un asciugamano morbido e pulito, quindi idratare la pelle utilizzando i nostri prodotti abituali: grazie all'azione del vapore, creme o sieri verranno assorbiti con più facilità.

Possiamo eventualmente personalizzare il trattamento utilizzando qualche goccia di olio essenziale: camomilla per calmare pelli secche o irritate, bergamotto o olio di melaleuca per disinfettare pelli grasse o acneiche, rosmarino o salvia per una pulizia intensa. Consigliamo però di non effettuare più di due bagni di vapore a settimana, in modo da non sottoporre la pelle ad uno stress eccessivo.

Applicare una maschera facciale purificante

Utilizzare una maschera per la pulizia del viso due o tre volte a settimana è un buon metodo per contrastare o prevenire la formazione di inestetismi della pelle. Se non avete a casa maschere già pronte, acquistate in profumeria o in farmacia, potete anche preparare trattamenti fai da te con ingredienti di uso comune: yogurt naturale, cetriolo, limone, miele, albume d'uovo o avena, ad esempio, hanno un'azione astringente e purificante; possiamo quindi utilizzare varie combinazioni di queste sostanze per creare maschere da applicare sul viso per qualche minuto, non soltanto per rendere la nostra routine di bellezza più completa, ma anche per concederci un momento di relax.

Usare gli appositi cerotti per le impurità più ostinate

Quando l'azione delicata di vapore o maschere per il viso non arriva a rimuovere le impurità più profonde, possiamo affidarci agli appositi cerotti purificanti reperibili in profumeria o in farmacia: si tratta di strisce in cotone, la cui forma varia a seconda della zona del viso su cui vanno applicate (solitamente fronte, naso o mento). Questi cerotti sono rivestiti di una soluzione collosa che cattura punti neri e cellule morte: basterà inumidire la zona del viso interessata per poi applicare il cerotto, facendolo aderire bene alla pelle; una volta asciutto, basterà sollevarlo delicatamente, per fare in modo che tutte le impurità vi restino attaccate.

Questo metodo è ottimo per chi vuole risultati immediati; in ogni caso, chi desidera benefici a lungo termine dovrebbe abbinarli ad una routine di pulizia completa.

Utilizzare al meglio una spazzola per il viso

Vari modelli di spazzole visoCome già sottolineato, la spazzola per il viso è in grado di pulire la cute velocemente e molto più in profondità di un semplice risciacquo effettuato con le mani. Utilizzati ogni giorno, e uniti a un buon detergente, questi strumenti possono purificare il viso a fondo e prepararlo al meglio all'azione dei prodotti idratanti e tonici che applichiamo abitualmente prima di andare a dormire.

A seconda delle testine in dotazione, inoltre, potremo usare la spazzola per il viso per effettuare un trattamento mirato alla nostra tipologia di pelle e alle nostre esigenze: non solo pulizia, quindi, ma anche esfoliazione o massaggio rivitalizzante, oltre che un'intensificazione dell'azione di creme o sieri.

Spazzola per il viso testine

Dobbiamo però ricordare che, dopo ogni utilizzo, le testine vanno sciacquate con acqua tiepida e sapone e asciugate bene: in caso contrario, potrebbero formarsi dei batteri che andrebbero ad attaccare la nostra pelle, creando infiammazioni. Inoltre, si raccomanda di sostituire le testine ogni tre mesi, in modo da mantenere le prestazioni della spazzola invariate nel tempo.

Consigli per la prevenzione

Ecco alcuni consigli pratici per prevenire la formazione dei punti neri:

  • Rimuovere sempre il trucco prima di andare a dormire: i residui di make up, infatti, vanno ad ostruire i pori, peggiorando gli inestetismi e creando infezioni;
  • Utilizzare prodotti adatti al proprio tipo di pelle e non comedogeni: solo utilizzando prodotti specifici e che non ostruiscono i pori otterremo infatti risultati visibili e duraturi;
  • Evitare di toccare o schiacciare punti neri e brufoli: questo non fa altro che diffondere impurità e batteri, peggiorando o estendendo l'infezione;
  • Adottare uno stile di vita sano: una dieta bilanciata, tanta acqua e un corpo riposato sono la migliore garanzia per una pelle luminosa e pulita!

Spazzola pulizia viso: prodotti recensiti

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!