Le migliori racchette da Tennis del 2024

Confronta le migliori racchette da Tennis del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

dfsportspecialist
179,90 €
nencini sport
99,95 €
maxisport
39,95 €
sportega
119,90 €
tenniszone
82,40 €
giuglar
182,00 €
amazon
105,01 €
sportega
198,90 €
amazon
120,00 €
amazon
85,02 €
tecnoscisport
182,00 €
sportega
112,90 €
amazon
215,00 €
sportlandweb
128,70 €
sportnetitalia
185,85 €
maxisport
168,00 €
tenniszone
234,40 €
giuglar
130,00 €
amazon
189,00 €
tenniszone
182,90 €
dfsportspecialist
134,90 €

Dati tecnici

Livello di abilità

Avanzato

Avanzato

Avanzato

Intermedio

Intermedio

Materiale telaio

Grafite

Grafite

Grafite

Grafite

Fibra di carbonio

Dimensioni della testa

630 cm²

645 cm²

n.d.

645 cm²

n.d.

Schema di incordatura

16/19

16/19

n.d.

16/19

n.d.

Incordata

Punto di equilibrio

320 mm

320 mm

n.d.

320 mm

n.d.

Dimensioni del manico

L2

L2

L2

L3

L1

Taglia

2

Unica

Unica

3

1

Peso

300 g

300 g

305 g

295 g

327 g

Punti forti

Racchetta da torneo

Racchetta da torneo

Flessione ideale al momento dell'impatto

Per colpi potenti

Sposta l'equilibrio verso la testa della racchetta

Leggera e resistente

Materiali di qualità

Maggiore rotazione della palla

Telaio leggero e ottima resistenza

Offre mobilità per volée

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere la racchetta da tennis

In una recente intervista l’attuale numero 2 delle classifiche ATP, il russo Daniil Medvedev, ha usato queste parole enigmatiche per descrivere il tennis: “is a very, very tricky sport”, dove l’aggettivo tricky sta per difficile, complicato, pieno di insidie. Un definizione eloquente che rende perfettamente l’idea circa la complessità degli elementi che girano attorno a questa antica disciplina. Un ruolo assolutamente centrale è occupato senza dubbio dalla racchetta, che nel corso degli anni ha visto mutare forma e materiali. I primi modelli erano costruiti in legno, poi si è passati all’alluminio e alla grafite, tutt’oggi utilizzata, fino ad arrivare ai moderni telai in fibra di carbonio.Racchetta da TennisNelle prossime righe descriveremo nei dettagli tutte le caratteristiche che deve avere una racchetta da tennis e faremo il punto su alcuni aspetti tecnici fondamentali, per scoprire quale sia la racchetta che si sposa meglio con il vostro tipo di gioco. Nel frattempo se volete approfondire le dinamiche di un’altra disciplina molto simile e che ha visto aumentare esponenzialmente la propria popolarità negli ultimi anni, non perdetevi la guida all’acquisto dedicata:

Tipi di racchette da tennis

Il tennis è uno sport molto tecnico che ha bisogno di un processo di adattamento graduale soprattutto per chi non ha mai impugnato una racchetta in vita sua. Per questo motivo è fondamentale seguire degli step evolutivi, anche per quanto riguarda il tipo di racchetta da scegliere. Escludendo le racchette per bambini, che hanno una dimensione del telaio decisamente più piccola, e quelle per le donne, che generalmente presentano un manico più sottile per adattarsi alle dimensioni minute delle mani, faremo una distinzione dello strumento in relazione al grado di abilità.

Racchetta per principanti

Le racchette per i giocatori senza nessun tipo di esperienza sono progettate per facilitare i movimenti durante i primi impatti con la pallina, un altro elemento fondamentale, con il quale bisogna prendere confidenza. Idealmente la pallina deve essere colpita al centro del piatto della racchetta, di conseguenza le racchette di questo tipo hanno un telaio leggero e con una superfice più ampia. Generalmente queste racchette sono caratterizzate da un peso inferiore, compreso tra i 250 e i 290 g.

Racchetta livello intermedio

Queste sono le racchette più diffuse in commercio, utilizzate da tutti i giocatori che abbiano maturato la giusta dimestichezza con i colpi fondamentali e che pratichino il tennis per puro divertimento e senza finalità agonistiche. Di conseguenza le dimensioni hanno misure variabili da scegliere in base alle esigenze personali, per ottenere il giusto equilibrio tra fluidità dei colpi e potenza. Le racchette di livello intermedio hanno un peso leggermente più alto, che va dai 290 ai 320 g.

Racchetta professionale

Le racchette professionali o da torneo vengono utilizzate dai tennisti più titolati e possono variare sensibilmente in base alle singole esigenze e al tipo di gioco. In alcuni casi avviene una sorta di personalizzazione dell’attrezzo, che è realizzato seguendo le indicazioni dei singoli atleti.Racchetta da tennis professionaleI materiali sono di qualità assoluta per assicurare le migliori prestazioni in termini di resistenza, assorbimento delle vibrazioni ed equilibrio. Sebbene il parametro relativo al peso sia molto personale, le racchette per professionisti generalmente superano i 320 g.

La struttura della racchetta da tennis

Telaio

Il telaio di una racchetta da tennis è realizzato con materiali leggeri per ottenere un giusto rapporto tra manovrabilità dello strumento e potenza dei colpi. La scelta del materiale dipende dalla destinazione d’uso e dal grado di abilità del tennista. Come preannunciato, i materiali più utilizzati sono la grafite e la fibra di carbonio, che assicurano un ottimo equilibrio tra il peso e la resistenza. Inoltre, per adattarsi al meglio alle caratteristiche di gioco dei tennisti professionisti, alcune racchette vengono realizzate con un mix di materiali di ultima generazione.Racchetta da tennis TelaioDallo spessore del telaio, chiamato anche profilo, si intuisce se il tennista abbia un’attitudine a palleggiare da fondo campo oppure prediliga effettuare frequenti discese a rete, finalizzate a una strategia di attacco. Nel primo caso la racchetta avrà uno spessore più sottile, generalmente compreso tra i 20 e i 23 mm; superati questi parametri lo strumento potrà offrire maggiore potenza a discapito del controllo.

Dimensioni della testa e taglia

Alcune racchette sono disponibili in diverse taglie, che variano in base alla destinazione d’uso (per bambini, per donne o per adulti) e alla dimensione della testa. Così come per lo spessore, anche la differente dimensione della testa influisce sullo stile di gioco. Ogni racchetta è caratterizzata da un’area ideale dove l’incontro con la pallina non genera scomode vibrazioni e si riescono a ottimizzare sia il controllo, sia la potenza. Quest’area è definita in gergo “zona di colpo dolce” e rappresenta la superficie destinata a impattare correttamente con la pallina. Questa risposta così sensibile si ottiene gradualmente, dopo un lungo periodo di allenamento con lo stesso telaio. Di seguito un elenco delle dimensioni più diffuse:

  • Piccola (midsize): compresa tra i 600 ai 613 cm²; ideale per i giocatori che hanno maggiore padronanza e cercano più precisione nei colpi;
  • Media (midplus): compresa tra i 613 e i 677 cm²; è la scelta migliore per raggiungere il giusto compromesso tra potenza e controllo;
  • Grande (oversize): superiore ai 678 cm²; è consigliata ai giocatori meno esperti, in modo da favorire la procedura di impatto con la pallina.

Manico

Anche la misura del manico è variabile e dipende sia dalle dimensioni delle mani, sia da scelte personali dettate dalla predilezione per un certo tipo di impugnatura. Un’aderenza confortevole con la racchetta è fondamentale per raggiungere alti livelli di padronanza e per migliorare sotto l’aspetto tecnico. Di seguito un elenco delle misure disponibili:

  • L0: bambini di età inferiore a 10 anni;
  • L1: bambini e donne;
  • L2: ragazzi;
  • L3: uomini;
  • L4: uomini con mano grande;
  • L5: uomini con palmo grande.

Racchetta da tennis ManicoUtilizzando un overgrip, ovvero uno strato di superficie supplementare applicata sopra il manico, è possibile variarne la misura e non perdere mai il contatto con la racchetta, anche in presenza di sudorazione eccessiva. Di conseguenza è consigliabile scegliere una racchetta con il manico più piccolo per poter avere più opzioni a disposizione. La corretta misurazione è importante anche per scongiurare il manifestarsi di dolori e patologie al gomito.

Corde e schema di incordatura

Al momento dell’acquisto le migliori racchette da tennis sono sprovviste di corde per lasciare ampia libertà di scelta al tennista. Dalla selezione del tipo di corda e dallo schema di incordatura dipende il vostro stile di gioco. Generalmente sul telaio delle racchette viene indicato il tipo di pattern consigliato, anche se il giocatore può personalizzare il livello di tensione. Alcune corde sono più indicate per facilitare le giocate con l’effetto spin, ovvero per applicare una maggiore rotazione alla palla al momento del colpo; altri tipi sono più resistenti all’usura e sprigionano maggiore potenza. Lo schema di incordatura comprende il numero di corde che vanno applicate sia verticalmente, sia in orizzontale. Sono disponibili diversi pattern, che vanno da uno schema aperto del tipo 16 x 18, indicato per i giocatori che amano i colpi potenti e carichi di effetto, fino agli schemi più chiusi come il 18 x 20, che garantisce maggiore controllo sulla pallina.Racchetta da tennis cordeLa scelta del materiale delle corde non incide sulla qualità delle prestazioni, ma è una preferenza legata allo stile di gioco. Le uniche eccezioni sono le corde in nylon, che sono applicate alle racchette per principianti, e quelle in poliestere, che vengono utilizzate dai giocatori che prediligono le giocate con spin. Le corde realizzate con budello animale sono più morbide e confortevoli, ma si consumano velocemente e sono molto più costose. I giocatori professionisti amano avere un’incordatura sempre nuova quando scendono in campo, soprattutto durante i match di un torneo, i tennisti principianti, invece, giocando in maniera saltuaria devono provvedere alla sostituzione almeno una volta all’anno. La perdita di tensione dello schema di incordatura può influenzare negativamente le sensazioni durante gli scambi e può essere anche pericoloso per i tendini a causa delle eccessive vibrazioni.

Punto di equilibrio

Questo parametro si misura in millimetri ed è fondamentale per capire come si distribuisca il peso del telaio e per trovare il punto di bilanciamento. Una racchetta con un balance neutro è indicata per i giocatori meno esperti che devono ancora scoprire che tipo di parametri prediligere in base al loro stile di gioco. Un punto di equilibrio indirizzato verso la testa della racchetta, ovvero superiore ai 330 mm, è apprezzato dai giocatori che amano effettuare colpi più potenti, mentre se il bilanciamento va in direzione del manico si riusce ad avere più controllo di palla.

I colpi fondamentali

Il tennis è uno sport molto complesso che necessita una sincronizzazione perfetta tra molte parti del corpo e un equilibrio tra fattori fondamentali come la tecnica, i movimenti nel campo e l’intelligenza tattica.Racchetta da tennis i colpiCi sono una serie di colpi che vengono definiti in gergo “fondamentali” e che presuppongo l’utilizzo di diversi tipi di impugnatura, dove le posizioni del polso e delle dita cambiano in continuazione.

Diritto

È un colpo che si effettua con una sola mano, destra o sinistra, e molto spesso viene accompagnato da un effetto in avanti chiamato top pin. Gli scambi prolungati da fondo campo vengono definiti in gergo “sventagliate” e l’impugnatura utilizzata è la Semi-Eastern.

Rovescio

Negli anni passati si utilizzava un’unica mano, mentre nel tennis moderno viene realizzato molto più frequentemente servendosi di entrambe le mani. In questo modo si riesce ad avere più controllo della palla e maggiore potenza. I giocatori più esperti alternano il classico rovescio a due mani con il rovescio a una mano, accompagnato da un effetto verso il basso definito back spin; in questo caso l’impugnatura è del tipo Western, con il polso che produce un movimento opposto rispetto a quello effettuato per colpire di diritto.

Battuta o servizio

È il terzo colpo fondamentale, accompagnato da un accurato lancio della pallina e da un veloce movimento della racchetta dietro la schiena, finalizzato a colpire la palla nel momento di massima altezza. Durante le partite il tennista ha a disposizione due servizi; generalmente il secondo viene realizzato più lentamente e con maggiore effetto, lanciando la pallina leggermente indietro rispetto alla posizione del corpo. L’impugnatura utilizzata è del tipo Eastern o Continental, in cui la posizione della mano assume una forma simile a quando si afferra un martello.

Smash

Il tennista segue con lo sguardo una pallina “alzata a campanile” dall’avversario, indicandone la direzione con il braccio sprovvisto di racchetta, per poi finalizzare velocemente il colpo effettuando un movimento dall’alto verso il basso.

Volèe

È un altro colpo di attacco che si effettua appunto al volo e che viene realizzato a pochi passi dalla rete; la volèe può essere sia di diritto, sia di rovescio ed è finalizzata alla chiusura dello scambio.Racchetta da tennis volèe

Demi volèe

Questo colpo presuppone un’elevata tecnica da parte del tennista; la pallina infatti viene colpita di controbalzo e vicino alla rete.

Drop shot

La “smorzata” è un colpo sempre più eseguito dai tennisti moderni perché costringe l’avversario a continui e improvvisi scatti in avanti nel tentativo di rincorrere la pallina. L’obiettivo è quello di “spezzare il gioco” dell’avversario e allo stesso tempo generare maggiore stanchezza e maggiore stress.

Lob

È un colpo di difesa che può facilmente trasformarsi in un punto vincente; il tennista infatti cerca di scavalcare l’avversario presente “sotto rete” con una palla alta che va a rimbalzare in prossimità della linea di fondo campo.

Le domande più frequenti sulle racchette da tennis

Quanto costa una racchetta da tennis?

Il prezzo è sicuramente un buon indicatore per quanto riguarda la qualità di una racchetta da tennis. I costi  possono variare in base ai materiali e alla destinazione d’uso: i prezzi delle racchette per adulti più economiche partono da circa 50 €, mentre quelle professionali che vengono usate nei tornei dai giocatori professionisti possono arrivare anche a 500 €

Quali sono le migliori marche di racchette da tennis?

Sul mercato sono presenti diversi brand che producono racchette da tennis per principianti, giocatori di livello intermedio e professionisti. Non esiste un marchio leader perché anche i giocatori presenti nella top 10 delle classifiche mondiali utilizzano brand differenti. Tra i tanti segnaliamo Head, Tecnifibre, Yonex, Wilson e Babolat


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato