Come stirare una camicia?

Uno dei capi d'abbigliamento più difficili da stirare è sicuramente la camicia. Per facilitarvi l'impresa e aiutare i meno esperti, quindi, abbiamo deciso di spiegare passo dopo passo qual è il metodo più rapido ed efficace per appianare le pieghe di una camicia e rendere giustizia all'eleganza di un indumento che non passa mai di moda. Prima di illustrarvi i vari passaggi, però, ricordiamo che per ottenere il miglior risultato possibile servono i due presupposti base per tutte le operazioni di stiratura: un ferro e un'asse da stiro.

Come stirare una camicia

Cosa serve per stirare una camicia

Per stirare una camicia potrebbero tornarvi utili varie cose, di cui alcune essenziali e altre da considerare come un valore aggiunto ma non necessarie. Molto utile ma non indispensabile è ad esempio lo stiramaniche, mentre imprescindibile è l'asse da stiro, sempre nel caso in cui si scelga di utilizzare un ferro tradizionale. Infatti, se decidete di puntare più sulla velocità che sulla precisione, per rinfrescare rapidamente una camicia avrete la possibilità di optare anche per altre soluzioni alternative, come ad esempio la pressa da stiro a vapore, il ferro da stiro verticale o il ferro da stiro verticale portatile.
Inutile ribadire che servirà sempre e comunque un ferro da stiro tradizionale per ottenere il risultato migliore e una maggiore precisione dei dettagli.

Qual è il ferro ideale per stirare le camicie?

Una camicia si può stirare con qualunque ferro da stiro ma, come abbiamo più volte specificato nelle nostre rubriche, non tutti i ferri da stiro hanno le stesse caratteristiche. In commercio, infatti, esistono molti modelli dotati di specifiche peculiarità (sia strutturali che tecniche) che possono velocizzare e al contempo migliorare la qualità del lavoro di stiratura.
Vediamo, dunque, quali sono i punti di forza che fanno di un ferro il candidato ideale per la stiratura di una camicia:

  • la punta prominente è senza dubbio il primo elemento da considerare, poiché faciliterà la stiratura di colletti e polsini
    Ferro da stiro con punta prominente
  • l'impugnatura ergonomica incrementerà la maneggevolezza del ferro e la sua facilità di utilizzo. Presentando punti difficili come colletti e polsini, una camicia richiede continui movimenti del ferro da stiro, quindi un manico che rilassa le articolazioni è un plus non trascurabile
    Impugnatura ergonomica
  • una buona erogazione del vapore, anche se non essenziale, può essere di valido aiuto per appianare le pieghe più ostinate che si creano se la camicia non viene posta subito sulla gruccia quando viene tirata fuori dalla lavatrice
  • la piastra scorrevole è un altro aspetto importante da considerare, perché avere una fonte di calore omogenea permette di stirare velocemente senza dover passare più volte sullo stesso punto, rischiando di danneggiare il tessuto

Piastra scorrevole ricca di fori

Come si stira una camicia

Tra poco vi esporremo in ordine cronologico tutti i passaggi ideali per stirare una camicia a puntino. Tuttavia, prima di partire con l'elenco, ricordiamo che ci sono delle piccole considerazioni preliminari che possono facilitarvi il compito:

  • il giusto lavaggio della camicia è molto importante, quindi è sempre d'obbligo leggere le indicazioni riportate sull'etichetta all'interno del capo di abbigliamento
  • lo stesso discorso è valido per la temperatura per cui optare mentre si stira, a meno che non si utilizzi un ferro da stiro con autoregolazione

Funzione autoregolazione della temperatura

Ora, invece, vediamo uno per uno tutti i passaggi necessari per la perfetta stiratura di una camicia:

  1. Dopo aver tirato fuori la camicia dalla lavatrice bisogna appianarla con le mani, per poi appenderla alla stampella e farla asciugare
  2. Preparare l'asse e il ferro da stiro. Va bene un ferro da stiro sia con serbatoio interno che esterno, l'importante è che abbia le caratteristiche descritte nel paragrafo precedente
  3. Una volta asciutta, dopo aver diviso i capi in base alla tipologia e al tessuto, togliere la camicia dalla gruccia e posizionarla sull'asse da stiro
  4. Dopo aver posizionato la camicia, piegare il collo e iniziare a passare il ferro da stiro, partendo dalle punte per evitare che queste si inarchino verso l'interno
  5. Dopo il collo passare alle spalle, cominciando la stiratura dalla parte interna per poi passare a quella esterna
  6. Il passaggio successivo prevede la stiratura delle maniche, dopo aver disteso bene la manica sull'asse da stiro e aver fatto combaciare le cuciture. Nel caso si utilizzi uno stiramaniche, infilarlo all'interno della manica
  7. A seguire, poi, procedere con la stiratura dei polsini. In questo caso il movimento segue la stessa descrizione del colletto, quindi meglio iniziare dai lembi esterni facendo attenzione a non passare il ferro caldo sui bottoni (una punta prominente facilita i vari passaggi)
  8. Il corpo della camicia deve essere ben posizionato: stenderlo bene lungo la parte più ampia dall'asse, in modo di avere una maggiore superficie e fare meno passaggi possibile. L'importante è comunque eliminare pieghe e grinze manualmente tirando bene il tessuto, per poi passare il ferro da stiro partendo dal fondo e andando verso il colletto. Man mano che si stira cambiare zona facendo ruotare il capo di abbigliamento lungo l'asse, operazione che vi permetterà di stirare tutto il corpo della camicia senza sollevarla dalla struttura di appoggio. Ripetere lo stesso procedimento sia sula parte interna che quella esterna dell'indumento
  9. L'ultimo passaggio è quello della zona bottoni. Senza sollevare la camicia dall'asse da stiro, ruotare sul lato frontale la camicia e passare la punta del ferro negli spazi che si alternano tra i bottoni

Una volta che la camicia è stirata consigliamo di appenderla nuovamente alla stampella e chiudere almeno i primi 3 bottoni.

Pur seguendo alla lettera tutti i passaggi menzionati, una sosta prolungata nell'armadio potrebbe far perdere la piega perfetta anche alla camicia meglio stirata, quindi è consigliabile avere sempre a portata di mano un ferro da stiro verticale portatile come quello che vedete in foto. Questo accessorio, oltre ad essere utile durante i viaggi, in pochi secondi può restituire brillantezza ad una camicia sgualcita e rivelarsi la soluzione ideale per chi la mattina va in ufficio e vuole un capo d'abbigliamento sempre lindo e ordinato.

Ferro da stiro verticale portatile

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

Rowenta DW6010 Eco Intelligence

Migliore offerta: 49,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Imetec ZeroCalc Eco K4 2400

Migliore offerta: 48,37€

Il più venduto

Rowenta DW6020 ECO Intelligence

Migliore offerta: 64,99€