Manutenzione del ferro da stiro

In questa pagina vedremo come prenderci cura del nostro ferro da stiro in modo da poterne garantire il funzionamento al massimo delle prestazioni per lungo tempo. Ci occuperemo delle operazioni di pulizia, sia ordinaria che straordinaria, da svolgere, della riposizione dopo l'uso, dell'acqua da utilizzare per evitare la formazione di calcare: vedremo insomma tutto ciò che si può fare per ridurre il più possibile l'usura del ferro da stiro.

Quando pulirlo

Diciamo innanzitutto che la corretta manutenzione del ferro da stiro inizia dalla pulizia, che serve ad evitare la formazione di calcare o di incrostazioni che ne riducono efficienza, prestazioni e durata nel tempo. Le operazioni di pulizia si dividono in ordinarie, da effettuare ogni volta dopo l'uso, e straordinarie, che devono cioè essere effettuate regolarmente ma non ogni volta che il ferro viene usato. Vediamo in cosa consistono.

Manutenzione ferro da stiro frontale

Pulizia ordinaria

Ogni volta, dopo aver utilizzato il ferro, è bene pulirlo. I passaggi da seguire sono:

  1. Spegnere il ferro
  2. Staccare la spina
  3. Lasciare che la piastra si raffreddi
  4. Svuotare l'acqua dal serbatoio
  5. Passare un panno umido sulla piastra e intorno al ferro
  6. Riempire, sciacquare e svuotare più volte il serbatoio con acqua pulita
Pulizia straordinaria

Alcuni ferri da stiro sono dotati di una funzione anticalcare, il cui utilizzo è consigliato una volta al mese circa (dipende ovviamente dalla frequenza con cui si stira). Solitamente una spia indica quando è il momento di effettuare questa operazione. I dettagli su questa funzione e sulla sua attivazione sono sempre spiegati dettagliatamente nei libretti di istruzioni.
Anche la pulizia approfondita della piastra rientra nelle operazioni di pulizia straordinaria: ce ne occuperemo dettagliatamente nei paragrafi che seguono.

Manutenzione ferro da stiro piastra

La pulizia della piastra

Dopo ripetute sedute di lavoro, è possibile che si formino sulla piastra delle macchie che ne rallentano la scorrevolezza, perciò è necessario adottare dei sistemi per eliminarle. Nessuna spia vi indicherà che è il momento di pulire la piastra, ma le macchie sono chiaramente visibili a occhio nudo, e in ogni caso vi accorgerete che il ferro scorre meno agilmente sui tessuti.
Le macchie possono essere eliminate passando il ferro da stiro (acceso) su un panno mentre viene erogato il vapore, o, se sono molto ostinate, pulendo manualmente la piastra (a ferro spento) con prodotti appositi. Vediamo quali sono questi prodotti:

I prodotti da utilizzare

La scelta, sicuramente soggettiva, è tra prodotti che si possono acquistare già pronti per l'uso e prodotti alternativi, che a volte si possono anche preparare in casa. Vediamo qui sotto di cosa si tratta.

  • I prodotti commerciali: si tratta di stick, acquistabili nei supermercati oppure online, solitamente piuttosto economici, e si applicano direttamente sulla piastra.
  • I prodotti alternativi: ci sono diversi prodotti, non pensati specificamente per la pulizia della piastra, ma che possono essere tranquillamente utilizzati a questo scopo. Molti di questi prodotti sono già presenti nelle abitazioni di tutti: possiamo consigliare di strofinare la piastra con un panno morbido imbevuto di aceto e sale, oppure una miscela di bicarbonato e limone, mentre molti libretti di istruzioni consigliano un semplice detersivo per i piatti.

Manutenzione ferro da stiro piastra fori

La pulizia della caldaia e del serbatoio

In generale, per pulire il serbatoio o la caldaia basta sciacquare l'interno con acqua: sconsigliamo l'uso di sostanze decalcificanti, che potrebbero corrodere e causare danni. Molti ferri da stiro sono dotati di funzione anticalcare che, utilizzata circa una volta al mese, permette una pulizia più accurata e profonda, giovando alle prestazioni del ferro.
Vediamo come procedere, a seconda del tipo di ferro da stiro che possedete (ricordiamo che la procedura può cambiare leggermente a seconda del modello: prima di effettuare qualsiasi operazione, consultate il manuale di istruzioni!).

Manutenzione ferro da stiro serbatoio

La pulizia della caldaia
  1. Spegnere il ferro da stiro
  2. Staccare la spina
  3. Poggiare il ferro all'estremo di una superficie
  4. Riempire d'acqua la caldaia
  5. Prendere una bacinella
  6. Svitare la manopola e far uscire l'acqua con le particelle di calcare nella bacinella
  7. Chiudere la manopola
Pulizia del serbatoio
  1. Spegnere il ferro da stiro
  2. Staccare la spina
  3. Riempire completamente d'acqua il serbatoio
  4. Inserire la spina in prossimità di un lavandino
  5. Pigiare il tasto anti-calcare scuotendo il ferro (acqua e vapore finiranno nel lavandino)
  6. Ripetere l'operazione più volte

La pulizia delle parti esterne

Mantenere piastra e serbatoio o caldaia puliti e liberi dal calcare è fondamentale, e può richiedere un po' di tempo. La pulizia del resto del ferro è invece molto semplice, basta un panno umido che non abbia parti abrasive in superficie, lo stesso che utilizzate per la pulizia ordinaria della piastra.

Manutenzione ferro da stiro laterale

Dove pulirlo

La scelta del posto può variare a seconda delle operazioni da svolgere: abbiamo visto che per la pulizia di caldaia o serbatoio possono essere necessari un lavandino o un piano robusto dove appoggiare un ferro a caldaia. Per tutte le altre operazioni si può scegliere semplicemente un posto comodo e illuminato.

Dove e come riporlo

Diamo qui anche alcuni suggerimenti sulla collocazione del ferro da stiro quando non viene usato: come può sembrare ovvio, un ferro a caldaia è più grande e pesante di uno con serbatoio, quindi è meglio evitare di riporlo su scaffali alti. In ogni caso è sempre consigliabile collocare il prodotto ad altezza d'uomo, lasciando spazio intorno ad esso, per evitare ogni rischio di caduta dovuto ad urti accidentali. Quando si ripone il ferro è bene controllare anche che il cavo sia riposizionato in modo corretto, sia per una questione di ordine che per evitare danni elettrici interni.

Che acqua utilizzare

Per mantenere il ferro prestante ed efficace, ostacolando il più possibile la formazione di calcare, è bene prestare attenzione anche all'acqua che si utilizza. Solitamente infatti qualsiasi ferro da stiro può essere utilizzato con la semplice acqua del rubinetto, bisognerebbe però tener conto del grado di durezza dell’acqua della vostra zona: ad esempio nelle zone di mare è meglio aggiungere acqua distillata o demineralizzata a quella di casa, visto che nelle abitazioni costiere c'è una maggiore durezza, ovvero l'acqua è più ricca di calcare, che potrebbe nel tempo danneggiare il corretto funzionamento del ferro da stiro (meno dura è l'acqua, meglio é).

Manutenzione ferro da stiro serbatoio aperto
In generale questi sono i nostri consigli:

Acqua indicata
  • Acqua del rubinetto (a seconda della zona)
  • Acqua distillata mescolata a quella del rubinetto
  • Acqua demineralizzata mescolata a quella del rubinetto
Acqua non indicata
  • Acqua raccolta dai condizionatori o deumidificatori
  • Acqua aromatizzata con profumi e simili

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

Rowenta DW6010 Eco Intelligence

Migliore offerta: 49,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Braun TexStyle 7 TS745 A

Migliore offerta: 55,00€

Il più venduto

Rowenta DW6020 ECO Intelligence

Migliore offerta: 68,99€