Come pulire il forno: 3 metodi a basso costo!

Uno degli elettrodomestici più amati dagli appassionati di cucina è il forno, fonte infinita di manicaretti deliziosi e di profumi da far venire l'acquolina in bocca. Peccato però che sia anche l'elettrodomestico che nessuno mai ha voglia di pulire, per la difficoltà e la fatica che questa operazione comporta! Se giustamente non vi attira l'idea di sprecare tempo ed energie strofinando le pareti del forno e vi chiedete da anni come pulire il forno senza fare fatica, tirate pure un sospiro di sollievo: i metodi che vi stiamo per presentare sono di facile realizzazione e soprattutto a bassissimo coefficiente di sudorazione!
Infornata
Se volete provare subito uno di questi metodi controllate semplicemente di avere in casa questi ingredienti:

  • Aceto bianco, almeno due bicchieri
  • Bicarbonato di sodio, almeno una tazza

C'è tutto? Allora cominciamo!

Metodo 1: circa un'ora e mezza

Per questo metodo vi servono :

  • 1 tegame adatto al forno
  • 1 bicchiere di bicarbonato di sodio
  • 1 bicchiere di acqua
  • 1 bicchiere di aceto bianco
  • 1 spugnetta

Nel tegame mescolate ed amalgamate bene il bicarbonato, l'acqua e l'aceto. Prelevate il composto ottenuto con una spugnetta e procedete ad applicarlo sulle superfici, in particolare quelle più incrostate. Non strofinate! Dovete solo applicare uno strato del composto. Ponete poi il tegame con il rimanente composto sulla griglia del forno, chiudete e scaldate a 100 °C. Lasciate acceso per 45 minuti circa; una volta spento lasciate raffreddare un po' e poi, a forno ancora tiepido, procedete a rimuovere lo sporco con una spugnetta o un panno. Le incrostazioni si saranno notevolmente ammorbidite e rimuoverle vi costerà pochissima fatica!

Metodo 2: circa un'ora

Per questo metodo vi occorrono:

  • 1 ciotola
  • 1 tazza di sale grosso
  • 1 tazza di bicarbonato di sodio
  • 1 tazza d'acqua

Bicarcbonato di sodio
Nella ciotola unite e mescolate bene il sale e il bicarbonato, aggiungete poi l'acqua e mescolate bene fino a ottenere un composto ben omogeneo. Con un panno applicate il composto a tutte le superfici, lasciandolo poi agire per circa un'ora. Se lo sporco è particolarmente difficile potete anche scaldare il forno a 35-40 °C, poiché il calore coadiuva l'azione ammorbidente del composto. Trascorsa un'ora, e con il forno eventualmente ancora caldo, potete procedere a pulire: anche in questo caso le incrostazioni si saranno notevolmente ammorbidite, e il sale grosso avrà un effetto delicatamente abrasivo che vi faciliterà la rimozione dello sporco!

Metodo 3: circa 20 minuti

Per questo metodo dovete procurarvi:

  • 1 tegame adatto al forno, senza manici in plastica
  • Acqua
  • 2 bicchieri di aceto bianco
  • 1 bollitore (opzionale)

Preriscaldate il forno a 180 °C. Portate ad ebollizione un tegame d'acqua di dimensioni medio-piccole: se volete risparmiare tempo potete usare, anziché il fornello, un bollitore. Una volta scaldata l'acqua aggiungetevi uno o due bicchieri di aceto bianco, a seconda della quantità d'acqua. Infornate il tegame con la miscela calda e lasciate che questa evapori nel forno per 15 minuti. Trascorso questo tempo estraete il tegame e, senza aspettare il completo raffreddamento del forno e della miscela, usate il liquido rimasto come detergente. Il vapore di acqua e aceto avrà ammorbidito le incrostazioni, che risulteranno quindi molto semplici da eliminare.

Trucchetto bonus

Se nonostante tutto vi sembra che lo sporco ostinato proprio non voglia saperne di venire via, potete aiutarvi grattandolo con una spatola per parabrezza, di quelle che si usano d'inverno per sbrinare i vetri dell'auto!

Se il forno puzza

Se il vostro forno non ha bisogno di una sgrassata ma ha comunque accumulato cattivi odori, il modo migliore per profumarlo è quello di usare il limone. Potete spremere il succo di tre limoni in una ciotola idonea ad andare in forno. Scaldate il forno a 100 °C e mettete dentro a scaldare la spremuta di limone: una volta calda spegnete il forno e lasciate la ciotola dentro per almeno un'ora. Dopo questo trattamento i cattivi odori dovrebbero scomparire del tutto, sostituiti da un piacevole profumo di limone!
Stufa a legna

Questi semplicissimi metodi sono adatti a tutti i tipi di forno, inclusi quelli a gas e quelli a microonde. Sono di facile realizzazione e non si servono di detergenti chimici, ma solo di ingredienti semplici e naturali, facili da reperire ed economici.
Avete provato? Fateci sapere com'è andata!

Forno a microonde: prodotti recensiti

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Ogni settimana informazioni preziose sui migliori prodotti ai migliori prezzi sul mercato. Inserisci la tua email qui sotto e clicca su iscriviti!