Le migliori borse per biciclette del 2024

Confronta le migliori borse per biciclette del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

amazon
64,35 €
amazon
59,16 €
cingolanibikeshop
14,90 €
amazon
45,42 €
amazon
21,98 €
amazon
54,00 €
sportokay
69,74 €
nencini sport
59,68 €
sportokay
60,26 €
muziker
78,90 €

Dati tecnici

Dimensioni

37 x 33 x 19 cm

‎35 x 14 x 35 cm

‎50 x 16 x 15 cm

22 x 15 x 18 cm

‎27,7 x 16,6 x 10,2 cm

Capienza in litri

24 l

70 l

6 l

4 l

1,5 l

Materiale

Poliestere

Poliestere

Polietilene e Nylon

Poliestere

Poliuretano

Tasche interne

n.d.

n.d.

n.d.

1

n.d.

Tasche esterne

n.d.

n.d.

n.d.

2

n.d.

Tracolla

Impermeabile

Punti forti

Elementi riflettenti decorativi

Materiali resistenti

Borsa interna impermeabile

Ripartizione ottimale

Installazione facile

Facile da fissare

Impermeabile

Valvola di sfogo

Strisce riflettenti

Design ergonomico

impermeabile

Ottima capienza

Materiale resistente

Copertura antipioggia integrata

Impermeabile

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Come scegliere una borsa per bicicletta

La borsa per la  bicicletta è un accessorio fondamentale, sia per chi utilizza la bici come mezzo di trasporto quotidiano, sia per chi ama intraprendere viaggi o piccoli tour fuori città. Nel primo caso sarà sufficiente munirsi di una borsa resistente e impermeabile utile per trasportare libri, documenti, laptop e tablet in tutta sicurezza, mentre nel secondo caso avrete bisogno di organizzare al meglio lo spazio e approfondire nei dettagli le ultime novità di un trend in rapida crescita: il bikepacking.Borse per biciclettaIl  cicloturismo infatti è sempre più praticato e predilige percorsi alternativi, molto spesso lontano dai centri abitati. Di conseguenza per intraprendere un viaggio su due ruote in mezzo alla natura le borse per bicicletta assumono un ruolo assolutamente centrale. Le variabili da considerare sono molteplici e fanno riferimento soprattutto al comfort e alla sicurezza. In questa guida all’acquisto faremo il punto sulle tipologie e sulle caratteristiche tecniche delle borse per bicicletta più utilizzate.

Tipologie di borse per bicicletta

In commercio sono disponibili diversi modelli di borse per bicicletta, pensati per soddisfare i bisogni della vita di tutti i giorni, ma anche per ottimizzare gli spazi durante un tour di cicloturismo rurale. Ecco un elenco dei principali tipi di borse per bicicletta:

  • Borsa per portapacchi
  • Borsa da manubrio
  • Borsa da telaio
  • Borsa da sella
  • Borsa per reggisella

Borsa per portapacchi

Le borse per portapacchi sono le più utilizzate, grazie alla loro capienza e alla versatilità di utilizzo. Questi accessori sono fondamentali per chi deve affrontare un tour fuori porta e ha bisogno di molto spazio per viveri e vestiti, ma risultano molto comode anche per trasportare una spesa di medie dimensioni, riuscendo a distribuire il peso su entrambi i lati.Borsa per portapacchiGeneralmente questo tipo di borse vengono agganciati singolarmente al portapacchi, una nella parte destra e una in quella sinistra. In questo modo è possibile utilizzare l’accessorio in maniera totalmente indipendente, evitando di lasciare incustoditi gli effetti personali e facilitando le operazioni di carico e scarico. Alcuni modelli invece hanno un allestimento completo e di conseguenza le due borse, collegate tra di loro, devono necessariamente essere posizionate direttamente a cavallo del portapacchi.

Borsa da manubrio

Questa borsa è molto apprezzata dai ciclisti perché permette di ricavare uno spazio di media grandezza nella parte anteriore del mezzo. In questo modo gli oggetti rimangono costantemente davanti allo sguardo e sono facilmente raggiungibili. Le borse da manubrio quindi hanno la funzione di custodire tutti gli oggetti di maggior valore e che vengono usati con più frequenza, come per esempio il portafogli o la macchina fotografica.Borsa da manubrioPer i lunghi viaggi si utilizzano spesso le borse avvolgibili che vengono fissate saldamente al manubrio tramite comode cinghie. In generale tutte le borse per bicicletta hanno bisogno di essere agganciate al telaio con sistemi di fissaggio professionali che assicurino la massima stabilità. In questa direzione gli attacchi Klick-Fix sono i più raccomandati, anche per questioni di maggiore praticità. Questo sistema infatti permette di agganciare e sganciare le borse premendo un solo pulsante.

Borsa da telaio

Le borse da telaio sono disponibili in varie dimensioni per adattarsi a tutti i tipi di bicicletta. Il modello più usato, di forma triangolare, è posizionato sotto il tubo superiore e garantisce una minima capienza. Per le borse più ampie bisogna misurare attentamente il telaio e trovare delle soluzioni personalizzate che vadano a coincidere con l’estensione del tubo o che siano compatibili con l’intera struttura.

Borsa da sella

Questo accessorio, utilizzato soprattutto nei modelli sportivi, è concepito come una sorta di piccola cassetta degli attrezzi dove contenere tutti gli strumenti per la manutenzione ordinaria e di emergenza. La capienza è minima, di conseguenza non è necessario ricorrere a particolari sistemi di fissaggio, ma basta utilizzare le cinghie in dotazione.

Borsa per reggisella

Questa soluzione viene adottata dagli amanti delle bici da corsa e delle mountain bike e rappresenta una valida alternativa alla borsa per portapacchi. L’accessorio viene installato direttamente al reggisella tramite cinghie o con supporto rigido e ha una capienza variabile. Alcuni ciclisti preferiscono rinunciare a qualche litro in più anziché modificare l’assetto della bici che, per ragioni fisiche, andrebbe a influenzare inevitabilmente l’aerodinamica e di conseguenza lo stile di guida.

Dimensioni e capienza

Le borse per bicicletta presentano dimensioni fortemente variabili e sono disponibili in diverse forme. Quelle più voluminose, e che di conseguenza assicurano anche una maggiore capienza, hanno una capacità di carico compresa da un minimo di 15 fino a un massimo di 35 litri per lato. Un volume di spazio non trascurabile viene fornito anche dalle borse per reggisella che rappresentano un’alternativa supplementare, fino a un massimo di 17 litri, per le bici sprovviste di portapacchi. Nel periodo di massima popolarità del fenomeno del bikepacking anche le borse da manubrio hanno visto aumentare la loro dimensioni diventando uno strumento assolutamente irrinunciabile, soprattutto in occasione di lunghi viaggi.Dimensioni e capienzaAnche in questo caso le misure sono estremamente differenti e si va da un minimo di 4 litri, per le borse  adatte a contenere solo gli oggetti essenziali, fino a un massimo di 15 litri per gli accessori più ingombranti, dove è possibile riporre anche viveri e attrezzi per il pronto intervento. La variabilità delle dimensioni è facilmente riscontrabile anche nelle borse da telaio, che spaziano dalle misure esigue del classico triangolo, fino alle borse che occupano tutta la lunghezza del tubo superiore, con una capienza che difficilmente supera i 6,5 litri. Le borse per la sella infine sono quelle più minimali, con un volume pari a 0,5 litri, progettate appositamente per occupare il minimo spazio.

Materiali

Grazie a un tipo di approccio sostenibile, che accomuna i principali brand produttori di accessori per bici, i materiali delle borse sono quasi sempre riciclabili. In sintonia con le esigenze del cicloturismo rurale tutti i materiali sono concepiti per essere impermeabili al 100%, realizzati con tela cerata e cuciture saldate per resistere agli strappi. Le borse infatti, oltre a rispondere a criteri di massima leggerezza, devono assicurare anche un’ottima resistenza.Borsa per bicicletta materialiPer avere maggiore aderenza al telaio e attutire al meglio le vibrazioni i materiali sono gommati. In alcuni casi è disponibile una protezione esterna antipioggia o una borsa interna impermeabile per proteggere gli oggetti più delicati. Tra i materiali più utilizzati figurano nylon, polietilene, poliestere e poliuretano termoplastico privo di PVC. Le superfici sono resistenti alle macchie e idrorepellenti, arricchite con profili riflettenti e loghi catarifrangenti per assicurare la massima visibilità durante le ore notturne. 

Tasche e chiusure

Tutte le borse a seconda della capienza sono dotate di tasche esterne e interne con chiusure a zip o arrotolabili. L’obiettivo è quello di sfruttare al massimo lo spazio senza tralasciare la comodità di utilizzo. In alcuni casi infatti è presente una valvola di sfogo per annullare il volume di aria in eccesso. Sono presenti scomparti laterali elastici e tasche con chiusura lampo che mantengono l’impermeabilità grazie alle cerniere resistenti all’acqua. Infine non è raro che questi accessori possano trasformarsi in borse da passeggio e marsupi grazie alla comoda tracolla in dotazione.

I sistemi di fissaggio

Esistono diversi sistemi di fissaggio per le borse da bicicletta che si differenziano in base alla posizione sul telaio. Alcuni modelli sono dotati anche di un sistema antifurto con chiusura a chiave. Tutti i sistemi di attacco sono progettati per durare a lungo nel tempo ed essere agganciati e sganciati in maniera rapida e in totale sicurezza. Tuttavia in caso di usura o di difetti di fabbrica è possibile sostituire i singoli pezzi, come supporti, ganci e riduttori, senza essere obbligati ad acquistarne di nuovi. Tra i metodi di fissaggio più evoluti segnaliamo i quattro sistemi Quick-Lock del marchio Ortlieb dotati di blocco automatico: non sono presenti ganci, cinghie e attrezzi per il montaggio, e le borse possono essere attaccate molto facilmente aiutandosi con una mano sola. Un altro brand all’avanguardia è il già citato Klickfix, ideatore del sistema di fissaggio a scatto intelligente, rapido, sicuro e facile da usare. Le borse infatti possono essere rimosse azionando un comodo pulsante. L’azienda inoltre è specializzata nella produzione di adattatori e supporti per smartphone, cestini e bauli.

Le domande più frequenti sulle borse per bicicletta

Meglio una borsa o un bauletto da bici?

Prima di scegliere tra borsa e bauletto bisogna fare un’analisi preliminare delle caratteristiche della bici e prendere in considerazione anche il tipo di utilizzo. Per brevi pedalate quotidiane infatti potrebbe essere sufficiente montare un semplice cestino. Negli ultimi tempi il ricorso alle borse per biciclette è un trend sempre più diffuso, anche grazie ai nuovi sistemi di fissaggio sicuri e facili da montare. Inoltre il parametro relativo alla leggerezza è fondamentale, soprattutto in presenza di biciclette tradizionali. Il bauletto infatti potrebbe essere la soluzione migliore per trasportare oggetti più fragili, ma solo in caso di un utilizzo costante di biciclette elettriche e con pedalata assistita. 

Quali sono le migliori marche di borse per bicicletta?

Ci sono diversi brand specializzati nell’ideazione e produzione di accessori e borse per biciclette tradizionali e biciclette elettriche. Tra i tanti segnaliamo Vaude, Topeak, Nero, Klickfix e Rockbros.

Quanto costa una borsa per bicicletta?

Il prezzo delle borse per biciclette varia in base alla marca, al modello, alla capienza e ai materiali. Una borsa per portapacchi costa dai 15 ai 300 €; il prezzo delle borse per manubrio e le borse per telaio è compreso tra i 15 e i 150 €. Anche le borse per reggisella hanno un prezzo simile e costano dai 10 ai 150 €.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato