Le migliori tosatrici animali del 2022

Confronta le migliori tosatrici animali del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Zooplus
156,99 €
Amazon
49,00 €
Amazon
92,99 €
Amazon
39,89 €
Cocorico shop
119,90 €
Amazon
164,90 €
Manomano
127,90 €
l'Ora degli Animali
132,28 €
Amazon
137,90 €
PetStopItaly
142,99 €

Materiale lame

Acciaio inox

Acciaio inox

Acciaio temprato

Lega di titanio e ceramica

Acciaio inox

Tipo di alimentazione

Batteria al litio

A corrente

A corrente

Batteria al litio

A corrente

Rumorosità

n.d.

N.d.

76 dB

N.d.

n.d.

Accessori

Seconda batteria, 4 pettini, base ricarica, olio

4 pettini, forbici, spazzolina, olio lubrificante

Set lame, cacciavite, spazzola pulizia, custodia

4 pettini, forbici, spazzolina, pettine lungo

Olio lubrificante, spazzolina

Peso

280 g

821 g

1,9 kg

558 g

918 g

Durata batteria

120 min

N.d.

n.a.

3-4 ore

n.d.

Tempo di ricarica

1,5 ore

N.d.

n.a.

3-4 ore

n.d.

Punti forti

Doppia batteria in dotazione

Cavo lungo

Cavo lungo da 5 m

Bassa rumorosità

Due velocità di taglio

Ricarica rapida

Taglia fino a 78 mm

Poche vibrazioni

Piccola e maneggevole

Taglia da 0,7 a 3 mm

Silenziosa

Sistema di smorzamento delle vibrazioni

Punti deboli

Un po' pesante

Nessun pettine distanziatore incluso

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

I fattori decisivi per la scelta della tosatrice per animali

La tosatura degli animali è un procedimento che richiede attenzione e pazienza, infatti spesso si preferisce portare i propri animali presso centri specializzati e affidarsi a degli esperti per la loro tolettatura. Tuttavia questo intervento ha un costo notevole e molti padroni scelgono di acquistare una tosatrice elettrica per effettuare autonomamente l’operazione. Prima di acquistare una tosatrice per animali è però importante assicurarsi che essa abbia delle buone caratteristiche e che sia un prodotto che duri nel tempo. Poiché sul mercato esistono moltissimi modelli, è bene conoscere gli elementi da considerare per acquistare la tosatrice più adatta alle nostre esigenze e a quelle del nostro animale. Le tosatrici permettono in genere di tosare il pelo di cani, gatti e conigli a pelo lungo e a pelo corto.

Lame

Le tosatrici hanno di solito una o due lame che permettono di eseguire una tosatura in tutta sicurezza, senza fare del male agli animali. Le lame garantiscono un’estrema delicatezza sulla pelle dell’animale, infatti non graffiano la pelle né tirano via il pelo, ma lo tagliano con cura, evitando spiacevoli inconvenienti. Le lame solitamente sono in ceramica o in metallo:

  • Ceramica: non si surriscalda e ha un’ottima resistenza;
  • Lega di titanio: esegue tagli netti e non tira il pelo anche se lungo;
  • Lega di alluminio: taglia anche il pelo più lanoso.

In base al tipo di pelo che ha il nostro animale, possiamo quindi valutare quale tipo di lega di metallo è più adatta per assicurarci una tosatura perfetta e non eccessivamente invasiva. Il pelo degli animali non si deve incastrare nelle lame, ma queste devono scorrere delicatamente sulla lunghezza ed eliminare il pelo in eccesso. Per favorire una tosatura migliore e più semplice, è possibile anche regolare le lame. Esse possono essere regolate di solito, per quasi tutti i modelli in commercio, tra gli 0,8 mm e i 20 mm. La regolabilità delle lame permette che esse aderiscano meglio alla superficie di pelo che deve essere rimossa ed evita che feriscano la cute degli animali.

Alimentazione

Alcune tosatrici funzionano a pile alcaline e altre a batterie al litio. A prescindere dal tipo di alimentazione, se la potenza del motore è molto forte, la batteria durerà meno e si consumerà primaLe tosatrici con uno di questi due tipi di alimentazione sono ovviamente cordless, ma esistono anche alcune tosatrici che funzionano a correnteTosatrice animali alimentazione

Pile alcaline

Le tosatrici a pile sono molto funzionali e spesso già nella confezione del prodotto troviamo una o due pile in dotazione pronte per l’utilizzo. Il vantaggio di questo tipo di alimentazione è che l’apparecchio è sempre pronto all’uso e non si dovrà aspettare che la ricarica sia terminata. Questo tipo di tosatrice, inoltre, non essendo dotata di cavo non darà fastidio agli animali durante l’utilizzo e sarà più pratica da maneggiare. D’altra parte, si dovrà dipendere dal livello di carica delle pile per poter eseguire un lavoro alla massima potenza o evitare di ritrovarsi con un apparecchio scarico nel bel mezzo della seduta.

Batteria ricaricabile

Quasi tutte le tosatrici di ultima generazione sono dotate di batterie a litio. Per ricaricarsi necessitano di essere lasciate in carica il tempo necessario e una volta cariche saranno pronte per l’utilizzo. I tempi medi di ricarica variano tra 1 ora e mezza e 3 ore per le batterie più potenti. Una volta che la tosatrice sarà carica avrà un’autonomia media di 1 ora e mezza o anche 2 ore, ma dipende tutto ovviamente dalla potenza del motore di cui è dotato il modello. La tosatrice con batteria ricaricabile (tramite cavo USB o alimentatore) permette un comodo utilizzo perché dà la possibilità di spostarsi senza alcun ingombro, non avendo fili, inoltre fa risparmiare sull’acquisto delle pile. Anche in questo caso, però, si dovrà fare attenzione a ricaricare l’apparecchio prima dell’utilizzo per evitare che si scarichi mentre lo stiamo usando.

A corrente

Alcune tosatrici sono alimentate a corrente. Ormai quelle in commercio sono poche, in quanto sono state sostituite da quelle senza fili. I cavi delle tosatrici a corrente sono lunghi fino a 2 metri e permettono comunque un buon utilizzo del prodotto, inoltre possono essere utilizzate in qualunque momento senza dover dipendere dai tempi di ricarica. Tuttavia, le tosatrici cablate possono essere utilizzate soltanto all’interno dell’abitazione o nelle vicinanze di una presa elettrica, perciò non sarà possibile tosare il proprio animale in giardino ed evitare così di sporcare eccessivamente le nostre stanze.

Potenza e rumorosità

I motori delle tosatrici per animali non hanno una potenza così forte come si potrebbe pensare. La potenza viene misurata in watt e se eccessiva rischierebbe di far surriscaldare le lame, in particolare quelle in lega di metallo, causando bruciature e ustioni sulla cute degli animali e rendendo quindi il processo di tosatura doloroso per loro e difficoltoso per il padrone. Inoltre se la tosatrice fosse troppo potente tremerebbe troppo, provocando fastidio e paura agli animali, e difficoltà ad impugnare lo strumento. Esistono tuttavia dei regolatori all’interno della tosatrice che permettono al macchinario di ridurre le vibrazioni assorbendole, per garantire maggior comfort durante la tosatura.
Le tosatrici per animali hanno in media tra i 10 agli oltre 30 watt di potenza. A seconda di quanto sia folto il pelo del nostro animale, si avrà bisogno di una potenza maggiore. Per gli animali a pelo corto, sarà sufficiente un motore da 10 watt, per gli animali a pelo lungo un motore da 15 watt, mentre per gli animali dal sottopelo particolarmente spesso ci si dovrà orientare verso apparecchi con una potenza da 30 watt. Fatta questa premessa, se si ha in casa due o più animali dal pelo diverso e si scelga di acquistare un solo apparecchio, una tosatrice dalla potenza elevata (30 watt) può essere usata senza problemi e in tutta sicurezza anche su animali dal pelo corto.
Tosatrice animali rumorosità
È bene ricordare anche che la tosatura è più confortevole se silenziosa, perché in questo modo gli animali non vengono spaventati dal forte rumore del macchinario che li agiterebbe troppo. Il decibel è l’unità di misura con cui viene registrato il suono e che viene utilizzato per sapere quanto rumore produce un dispositivo come la tosatrice per animali. Le tosatrici in media non superano i 55 decibel, infatti è molto comune trovarne anche al di sotto dei 50 decibel. Consigliamo infatti di orientarsi su tosatrici che non superano queste soglie, per effettuare un taglio in tutta sicurezza, senza rendere l’esperienza eccessivamente fastidiosa e rumorosa per gli animali.
Sfortunatamente, non tutti i produttori indicano la rumorosità dell’apparecchio. Come indicatore si potrà però fare riferimento alla potenza del motore: più è alta, più rumoroso sarà il dispositivo. Se si ha un animale particolarmente sensibile ai rumori, il nostro consiglio è quello di usare un paio di forbici per lavorare silenziosamente sulla testa e vicino alle orecchie.

Accessori

Affinché la nostra tosatrice funzioni correttamente, è necessario usare anche gli accessori giusti. Tra quelli più diffusi, nella confezione troviamo di solito, oltre alla macchinetta, i seguenti accessori:

  • Pettini: permettono di ottenere diverse lunghezze di tosatura;
  • Pettine per il pelo: per pettinare l’animale prima della tosatura;
  • Spazzolina: per eliminare il pelo in eccesso dalle lame;
  • Forbici: per sfoltire il pelo troppo lungo, prima di usare la tosatrice;
  • Olio: per tenere le lame affilate e proteggerle dalla sporcizia e dalla ruggine;
  • Pile: talvolta sono date in dotazione nelle tosatrici con questo tipo di alimentazione;
  • Caricatore: elettrico o con cavo USB.

Le forbici, in particolare, servono perché il pelo lungo è difficile da tagliare e si rischia di inceppare la tosatrice, causando nelle peggiori delle ipotesi fastidio o dolore all’animale e mettendo fuori uso il prodotto, magari appena acquistato. Spesso inoltre, soprattutto il pelo dei cani, oltre ad essere particolarmente lungo, è anche arruffato e quindi difficile da tagliare o pettinare. Ecco perché molti brand danno in dotazione le forbici da taglio e consigliano solo dopo di utilizzare la tosatrice.Tosatrice animali accessori
I pettini in dotazione con la tosatrice sono di solito 3 o 4, a seconda della marca e del modello che si acquista. Ognuno di questi pettini ha lunghezze diverse che di media sono:

  • 3 mm
  • 6 mm
  • 9 mm
  • 12 mm

Le diverse grandezze dei pettini permettono di regolare la lunghezza del taglio del pelo. Infatti di solito il pelo che sta sulla pancia viene accorciato di più e invece quello sulla schiena viene lasciato più lungo. Inoltre questi pettini rendono possibile anche fare dei disegni sul pelo, tagliandolo seguendo diverse lunghezze, secondo il proprio gusto. Nel casco in cui i pettini si rovinino o si rompano è di solito possibile sostituirli, acquistandone di nuovi che siano compatibili con la tosatrice in possesso.

Altri fattori da tenere a mente per la scelta della tosatrice per animali

La marca è importante?

Anche se non si fa della tolettatura una vera professione, è importante assicurarsi di scegliere un buon prodotto e di qualità quando si acquista una tosatrice, perché la dovremo usare sui nostri amici animali. Vi è una grossa quantità di marche presenti sul mercato che vendono tosatrici, alcune più valide e altre meno. Tra i marchi più importanti e affidabili citiamo Moser e Oster. Questi sono i marchi che ci sentiamo di consigliare in quanto sono tra i più conosciuti e che hanno riscosso per lo più feedback positivi da chi li ha provati.

Il prezzo è importante?

Se si vuole evitare che la tosatura diventi un’esperienza traumatica per il proprio animale, consigliamo di spendere qualche euro in più per assicurarsi di acquistare un buon prodotto. Le tosatrici che non costano molto e che probabilmente non saranno un investimento a lungo termine partono dai 20 euro e possono arrivare fino ai 50. Dopo di che si possono trovare in commercio degli ottimi prodotti che arrivano a costare anche fino a 100 o 150 euro. La spesa così alta sarà certamente ripagata dalla qualità del lavoro finale, dalla tranquillità degli animali durante la loro tosatura e dal fatto che il prodotto sarà destinato a durare a lungo. Inoltre la tolettatura degli animali effettuata da specialisti ha un costo notevole, quindi sarebbe bene assicurarsi di acquistare un prodotto valido, il cui prezzo verrà ammortizzato nel tempo.

Le domande più frequenti sulle tosatrici per animali

Quando tosare il pelo del cane?

Anche se le tosatrici possono essere usate su diversi animali domestici, tra cui gatti o conigli, i cani sono gli animali dal pelo più lungo e folto, e per questo richiedono una tosatura più frequente. Tuttavia non tutti i periodi dell’anno sono indicati per tosare il pelo del cane. Infatti durante l’inverno il pelo tiene il cane al caldo, riparandolo dalle temperature fredde. Durante l’estate invece, a contrario di quanto si pensa di solito, il pelo lo protegge dal caldo. Molti infatti tosando il proprio cane durante l’estate, in realtà fanno aumentare la sua percezione del calore. Quindi si consiglia di tagliare il pelo del cane durante le mezze stagioni e in particolare a marzo, all’inizio della primavera. In questo modo, il cane non patirà né il caldo né il troppo freddo e non soffrirà per la mancanza del suo pelo protettivo.

Come tosare il pelo del cane?

Tosare il cane è un procedimento abbastanza lungo e che talvolta può diventare anche impegnativo. Intanto bisogna iniziare con il lavare il cane. Una volta che il pelo sarà completamente umido, bisogna passare una spazzola e dopo un pettine. Il pettine e la spazzola aiutano a districare gli eventuali nodi che rischierebbero di incepparsi nella tosatrice, facendo anche male al cane. Dopo aver completato questa fase preliminare, è possibile procedere con la tosatura. Bisogna fare attenzione a non andare mai contro pelo e seguire bene il manto del cane per tagliare al meglio e non fargli del male, altrimenti rischierebbe anche di agitarsi.Tosatrice animali come tosare il pelo
Ovviamente non tutte le parti vanno tagliate nello stesso modo e alcune hanno bisogno di più cura e attenzione di altre, perché sono zone sensibili. Dato che per il cane la tosatura è qualcosa di fastidioso per la quale si potrebbe spazientire, è meglio iniziare da queste zone sensibili, quali testa, orecchie e la zona attorno alla coda. Solo successivamente si passerà alle zampe, all’addome e poi alla schiena. Si dovrà fare particolare attenzione a non tagliare troppo il pelo in alcune zone come testa, orecchie e zampe perché senza questo manto protettivo il cane sarebbe eccessivamente esposto ad alcuni fattori esterni che gli recherebbero troppo fastidio. Se il cane durante la tosatura sembra essere troppo agitato o anche spaventato talvolta, sarebbe meglio farsi aiutare da qualcuno che lo distragga o che vi aiuti a tenerlo fermo per non fargli male. Oppure un altro suggerimento è quello di distrarlo con dei croccantini o dei giocattoli che lo rilassino e non gli facciano percepire cosa sta succedendo.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
Le migliori
Moser Arco Pro

Moser Arco Pro

Migliore offerta: 164,90€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Moser Clam-Shell 1400-0075

Moser Clam-Shell 1400-0075

Migliore offerta: 49,00€