I migliori stendini elettrici del 2023

Confronta i migliori stendini elettrici del 2023 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
99,99 €
Amazon
119,00 €
Amazon
64,14 €
Amazon
148,46 €
Amazon
174,37 €
Vd Store
84,63 €

Dati tecnici

Tipologia

Asciugabiancheria ad aria

Verticale, elettrico

Asciugabiancheria ad aria

A cavalletto, elettrico

A cavalletto, elettrico

Superficie stenditura

n.d.

n.d.

n.a.

11 m

n.d.

Dimensioni

140 x 60 x 45 cm

67 x 71 x 144 cm

n.d.

n.d.

n.d.

Materiali

Acciaio inox, plastica

Alluminio, plastica

Acciaio inox, plastica

Alluminio, plastica

Alluminio, plastica

Rotelle

4

4

Piedini antiscivolo

Clip chiusura

Punti forti

Potenza elevata (1.000 W)

Si apre anche solo parzialmente

Fino a 10 kg di carico

Si può usare anche da spento

Scalda a 45-55 °C

Massimo 15 kg di bucato

Il calore velocizza l'asciugatura

Asciuga a 70 °C

Minimo ingombro da chiuso

Si può usare anche da spento

Timer fino a 180 minuti

Ideale per giacche e camicie

Protezione antisurriscaldamento

Punti deboli

Consumi elevati

Scomodo per le lenzuola

Inadatto a biancheria da letto e da cucina

Superficie di stenditura limitata

Superficie di stenditura limitata

Consumi elevati

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

Lo stendino elettrico

A volte, soprattutto d’inverno, il bucato steso sullo stendibiancheria impiega davvero molto tempo per asciugare. Fermo restando che la soluzione più efficiente per l’asciugatura rapida dei capi rimane l’asciugatrice, non tutti possono o vogliono acquistare questo elettrodomestico, il cui costo si aggira sui 300 € anche per i modelli più economici. Stendino elettricoUna soluzione di compromesso può essere lo stendino elettrico: uno strumento spesso in tutto simile ad un normale stendibiancheria, ma che utilizza il calore per accelerare l’asciugatura del bucato. Esistono diverse tipologie di stendino elettrico: in questa pagina ve le illustreremo tutte, spiegandone i vantaggi e svantaggi così da aiutarvi a capire quale stendino elettrico comprare.

Tipologie di stendino elettrico

Sono in sostanza due le famiglie di stendini elettrici che potete trovare in commercio: gli stendibiancheria elettrificati veri e propri e gli asciugabiancheria ad aria, che spesso vengono commercializzati anche con il nome (scorretto) di “asciugatrice”. Vediamo entrambe le tipologie.

Stendibiancheria elettrificati

Lo stendino elettrico vero e proprio assomiglia in tutto e per tutto ad un normale stendibiancheria a cavalletto o verticale, con la sola differenza che è elettrificato. L’elettricità alimenta delle resistenze interne alle barre, le quali si scaldano anche fino a 60 °C. Stendibiancheria elettricoIl calore emanato favorisce l’evaporazione dell’umidità dai panni, risultando in un’asciugatura più rapida. L’effetto si disperde però quanto più i panni “scendono” lontano dalle barre, pertanto i risultati migliori si ottengono o stendendo i capi più lunghi attraverso più barre, oppure periodicamente risistemando i panni in modo che ogni parte a turno usufruisca del calore.
Il vantaggio di questo tipo di stendino è che occupa esattamente lo stesso spazio di uno stendibiancheria “normale” e può essere utilizzato anche durante i mesi caldi senza attivare la funzione riscaldante.

Stendibiancheria ad aria

Questo tipo di stendino elettrico ha una struttura diversa: a sviluppo verticale, può avere dimensioni anche molto ingombranti, come un piccolo armadio. Sulla struttura si possono appendere diversi capi utilizzando delle normali grucce e tutto il telaio è coperto da un telo di plastica. Asciugabiancheria ad ariaUna ventola posta alla base, al di sotto dei capi, dirige un getto d’aria calda verso gli abiti. L’aria, che rimane concentrata sotto il telo di plastica, velocizza significativamente l’asciugatura. Il vantaggio di questo tipo di stendino elettrico è che asciuga più in fretta rispetto alla prima tipologia, ma ha almeno tre svantaggi degni di nota: l’ingombro anche significativo, l’assorbimento normalmente superiore ai 1.000 W e il fatto che la quantità di capi che si possano inserire nella struttura non è di solito superiore a quella caricabile su uno stendino tradizionale.

Stendini elettrici da evitare

Vi vogliamo mettere in guardia contro una variante economica dello stendino ad aria: si tratta di modelli come quello in foto sotto, verticali e ripiegabili, senza un telo di copertura e con una ventola molto debole e a temperatura ambiente installata alla base. Ne sconsigliamo l’acquisto in quanto i risultati non sono in generale per nulla soddisfacenti.Stendino elettrico da evitare

I migliori stendini elettrici

Concise Home Asciugatrice Elettrica

concise-home-asciugatrice-elettrica-ch-20073.jpg

Questa asciugabiancheria ad aria ha dimensioni piuttosto voluminose (45 x 65 x 140 cm), ma è abbastanza facile da smontare, pertanto può essere infilata con relativa facilità in uno sgabuzzino. Nonostante le dimensioni, il carico massimo rimane fermo a 15 kg. La struttura offre due ripiani utilizzabili per appendere abiti in gruccia (l’asta superiore) o per stendere o appoggiare altri capi e scarpe (il ripiano inferiore, rimovibile). La ventola alla base e offre un timer di funzionamento impostabile fino a 180 minuti massimo. Rimane invece fissa la temperatura. Oltre all’ingombro, l’altro principale aspetto negativo è il consumo energetico: con un assorbimento di 1.000 W ci si può legittimamente chiedere se non convenga piuttosto investire in un’asciugatrice vera e propria.
L’efficacia è indubbia, al netto dell’ingombro, pertanto possiamo consigliare l’acquisto a coppie e famiglie poco numerose che abbiano uno spazio adeguato dove collocare l’apparecchio.

Wintem Iside

Wintem Iside

Iside è uno stendino verticale elettrificato a tre piani e completamente richiudibile. Realizzato in alluminio, ha quattro ruote piroettanti che ne facilitano gli spostamenti anche da carico. Può reggere fino a 15 kg di bucato, utile dunque soprattutto per single e coppie. L’assorbimento è di 300 W, ma la temperatura non è regolabile: le barre si scaldano, ma non c’è pericolo di scottature. Ha tutti i limiti degli stendini verticali, soprattutto quando si tratta di stendere le lenzuola: difficile caricarne più d’una e difficile evitare pieghe e stropicciature. Ricordiamo che il cavo di alimentazione non è staccabile: se intendete usare lo stendino all’aperto durante i mesi caldi, senza attivare la funzione riscaldante, ricordatevi di non lasciarlo all’esterno una volta terminata l’asciugatura.

DCG Eltronic SB8325

DCG Eltronic SB8325

Questo asciugabiancheria ad aria è una versione in piccolo dei modelli più grandi e potenti ad armadio. La struttura a raggiera può sostenere fino a 10 kg di bucato (equivalenti al carico di una grossa lavatrice), ma vi si possono appendere solo grucce e altri supporti simili. È dunque l’ideale per asciugare magliette, felpe, giacche, camicie e pantaloni (ripiegati sulla gruccia), ma dimostra parecchi limiti con la biancheria di grandi dimensioni, come tovaglie, lenzuola, federe e asciugamani. Un grosso svantaggio è a nostro avviso l’assorbimento: con i suoi 700 W non si può certamente considerare un apparecchio a basso consumo.
Ne consigliamo l’acquisto principalmente alle coppie che vogliano avere gli abiti asciutti in tempi brevi e non abbiano altrettanta fretta di asciugare la biancheria voluminosa.

Highlands Stendibiancheria riscaldato

Highlands Stendibiancheria riscaldato

Questo stendino elettrico a cavalletto può reggere fino a 15 kg di carico, ma la superficie di stenditura è di soli 11 m e può risultare esigua già per una coppia. Realizzato in alluminio, pesa poco meno di 4 kg e ingombra esattamente quanto uno stendibiancheria non elettrificato. L’assorbimento è abbastanza contenuto, si parla di 230 W, e i risultati migliorano se si aggiunge all’acquisto un telo di copertura in plastica. Può naturalmente essere utilizzato spento durante i mesi caldi, a patto di non lasciarlo esposto alle intemperie.

Fockety Stendibiancheria elettrico

Fockety Stendibiancheria elettrico

Lo stendibiancheria elettrico di Fockety è un modello molto semplice a temperatura fissa, oscillante tra i 45 e i 55 °C a seconda delle condizioni ambientali. La superficie di stenditura è sufficiente per il fabbisogno di una coppia, ma può risultare troppo esigua per nuclei più numerosi. Si ripiega completamente e misura da chiuso 110 x 55 x 6 cm.

Soluzione alternativa

Se ritenete eccessivo il prezzo di uno stendino elettrico, sappiate che potete creare una soluzione alternativa semplicemente acquistando due oggetti:

  • Un telo di copertura universale in plastica per lo stendino;
  • Una ventola da collocare al di sotto di esso.

Il prezzo che pagherete per l’acquisto separato di questi due oggetti è inferiore rispetto a entrambe le tipologie di stendino elettrico e la velocizzazione dell’asciugatura si fa effettivamente notare.

Le domande più frequenti sullo stendino elettrico

Lo stendino elettrico funziona davvero?

La risposta a questa domanda dipende dalla tipologia di stendino.
In generale, gli stendini elettrici veri e propri, senza la ventola, aiutano a ridurre il tempo di asciugatura, ma richiedono anche un certo impegno se si vuole ottenere la massima resa, risistemando i capi stesi periodicamente.
Sono molto più validi gli asciugabiancheria ad aria, pur con tutti gli svantaggi che abbiamo elencato (principalmente: ingombro e consumi elevati).
A seconda della vostra situazione, potrebbe valere la pena di passare ad una lavasciuga economica, di optare per un’asciugatrice vera e propria a basso costo, oppure ancora di adottare altre soluzioni a per velocizzare l’asciugatura dei panni, come ad esempio l’acquisto di qualche stendibiancheria da radiatore, ben più economico.

Quanto costa uno stendino elettrico?

Il costo dipende naturalmente dalla tipologia, pertanto dobbiamo fare un discorso separato per gli stendini veri e propri e per gli asciugabiancheria ad aria.
Uno stendino elettrico non ventilato può costare tra i 100 e i 180 €, mentre un asciugabiancheria ad aria può costare dai 31 ai 110 € nel caso dei modelli più piccoli, mentre quelli più ingombranti ad armadio partono da 65 € e possono arrivare a superare i 200 €.

Quanto consuma uno stendino elettrico?

Stimare i costi energetici derivanti dall’uso di uno stendino elettrico è piuttosto semplice, soprattutto perché la schiacciante maggioranza è a temperatura fissa, quindi non entrano in gioco livelli minori o maggiori di assorbimento. Se volete sapere quanti kWh il vostro stendino elettrico consumi, individuate sulla confezione o sul libretto d’istruzioni l’assorbimento indicato in W: basta dividere questo valore per 1.000 per ottenere i kW corrispondenti, e moltiplicare il valore ottenuto per il numero di ore di attivazione dello stendino.
Facciamo un rapido esempio ipotizzando due scenari: uno stendino elettrico a cavalletto da 230 W e un asciugabiancheria ad aria da 1.600 W:

  • Stendino elettrico: 230 / 1.000 = 0,23 kW;
  • Asciugabiancheria ad aria: 1.600 / 1.000 = 16 kW.

Moltiplicate il valore ottenuto per le ore di utilizzo dello stendibiancheria ed avrete il consumo effettivo dell’asciugatura. Continuando con il nostro esempio, ipotizziamo che i capi sullo stendibiancheria siano asciutti dopo 8 ore e che quelli nell’asciugabiancheria ad aria siano pronti dopo 3 ore:

  • Stendino elettrico: 0,23 x 8 = 1,84 kWh;
  • Asciugabiancheria ad aria: 16 x 8 = 128 kWh.

Per darvi un termine di paragone, un’asciugatrice economica, in classe di efficienza energetica A++, consuma circa 1,47 kWh per ciclo “standard”. Avete a questo punto tutti gli elementi per fare la vostra scelta in maniera oculata.

Dove comprare lo stendino elettrico?

Lo stendino elettrico e l’asciugabiancheria ad aria sono entrambi prodotti poco comuni da incontrare nei negozi italiani: la maggior parte sono prodotti d’importazione, pertanto le principali opzioni di acquisto sono quelle online.
Prima di acquistare, vi raccomandiamo ci controllare con attenzione le condizioni di reso e rimborso in caso non siate soddisfatti dell’acquisto: prediligete i rivenditori che accettino il reso anche dopo un lasso di tempo superiore alle due settimane e che ritirino il prodotto a proprie spese.

Meglio stendino elettrico o deumidificatore?

Anche il deumidificatore, soprattutto se equipaggiato con funzione “Laundry” o “Asciugabiancheria”, può aiutare a velocizzare l’asciugatura del bucato. L’acquisto di un deumidificatore anziché uno stendino elettrico ha senso se:

  • Stendete abitualmente i panni in un locale di piccole dimensioni, come un bagno o una lavanderia;
  • Almeno un locale della vostra casa, in molti casi proprio il bagno, ha problemi di umidità in eccesso;
  • Non avete o non volete installare un condizionatore per arginare l’afa estiva.

L’acquisto di un deumidificatore può quindi, in molti casi, rivelarsi utile per ragioni che vanno ben al di là della sola asciugatura del bucato, mentre uno stendino elettrico non assolve ad alcuna altra funzione che non sia la stesura dei panni.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato