I migliori profumi da donna del 2024

Confronta i migliori profumi da donna del 2024 e leggi la nostra guida all'acquisto.

jolieprofumeriecom
335,00 €
mybeautyself
60,00 €
parfimo
290,11 €
profumeriemallardo
94,60 €
opsanmarino
89,90 €
50ml
335,00 €
zivada
62,05 €
vivantis
388,40 €
sensationprofumerie
106,20 €
amazon
94,70 €
amazon
384,69 €
gibinprofumi
74,75 €
vivantis
109,00 €
fragranzia
95,00 €
perfumeriasabina
76,95 €
sabbioni
109,31 €
justparfum
105,00 €
profumeriadesiree
79,00 €
amazon
175,80 €
profumomania
107,00 €

Dati tecnici

Tipologia

Eau de parfum

Eau de toilette

Eau de parfum

Eau de parfum

Eau de parfum

Fragranza

Speziata ambrata

Floreale e muschiata

Floreale ambrata legnosa

Bouquet fiorito-aldeidato

Floreale gourmand

Note

Rosa, chiodi di garofano, lampone, ribes nero, cannella, patchouli, incenso,, sandalo, muschio, benzoino, ambra

Osmanto, fiore d'arancio africano, bergamotto, muschio animale, ambra, vetiver, vaniglia, patchouli

Zafferano, gelsomino, amberwood, ambra grigia, resina di abete, legno di cedro della Virginia

Aldeidi, ylang ylang, neroli, bergamotto, limone, iris, gelsomino, rosa, rizoma di Iris, mughetto, vetiver, legno di sandalo, vaniglia, ambra e patchouli

Note floreali, rosa, caffé, vaniglia, ambra, muschio bianco

Applicatore

Vaporizzatore

Vaporizzatore

Vaporizzatore

Vaporizzatore

Vaporizzatore

Formati disponibili

50 - 100 ml

30 - 50 - 100 ml

35 - 70 - 200 ml

35 - 50 - 100 - 200 ml

100 ml

Punti forti

Capolavoro della profumeria mondiale

Persistente e intenso

Tra i più apprezzati nella profumeria di nicchia

Estremamente femminile

Famoso per la sue persistenza

Fragranza seducente e femminile

Ideale per chi ama le note muschiate ma pulite

Fragranza opulenta ed elegante

Fragranza classica e subito riconoscibile

Ideale per chi ama i profumi alla rosa e gourmant

Formulato con ingredienti ricercati

Profumo adatto a tutte le stagioni

Persistente e con sillage forte

Buon sillage

Durata senza eguali

Versatile e modulabile

Punti deboli

Prezzo elevato

Prezzo elevato

Sconsigliato a chi non ama le fragranze alla rosa

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

I fattori decisivi per la scelta del profumo da donna

Fragranza: aromi e famiglie olfattive

Quali sono i migliori profumi da donna? Rispondere a questa domanda significherebbe dare il via ad un dibattito che non arriverà mai a una conclusione unanime. Non esiste in commercio un profumo femminile che possa esser definito in assoluto il migliore: l’enorme varietà di fragranze esistenti e le preferenze personali di ognuno, infatti, rendono ogni tipologia di profumo da donna un prodotto perfetto per alcune e destinato a essere accantonato da altre. Se state cercando un profumo per voi o da regalare a qualcuno, troverete in questo breve elenco di caratteristiche uno spunto per non rischiare di commettere errori e trovare il prodotto che fa davvero al caso vostro.

Profumo da donna

Un profumo da donna può distinguersi ad esempio per fragranza floreale oppure agrumata; quest’ultima è spesso caratterizzata da note persistenti e pungenti, come quelle a base di arancio o mandarino, molto utilizzate soprattutto nei mesi più caldi dell’anno. La ventata di freschezza da portare sulla propria pelle nei mesi estivi, però, può essere ottenuta anche mediante fragranze più inconsuete, come il bergamotto e lo zenzero: queste ultime creano soluzioni olfattive che spaziano tra il fresco e l’orientale.

Grandi classici che rimangono apprezzatissimi, i profumi da donna che propongono delicate note floreali sono perfetti per tutto l’anno e in ogni stagione: rosa, gelsomino, orchidea e tanti altri tipi di fiori sono da sempre il cavallo di battaglia di aziende che producono profumi da donna, impegnandosi per proporre le migliori fragranze a tutte coloro che amano prendersi cura di se stesse e della propria bellezza.

Coco Chanel amava definire il profumo da donna come l‘accessorio di moda che, pur essendo invisibile, riesce a diventare fondamentale e indimenticabile: diffondendosi nell’aria, infatti, il profumo è in grado di preannunciare il nostro arrivo e prolungare la nostra partenza. Questo concetto esprime tutta la vera essenza del profumo da donna. Come scegliere, però, la fragranza che possa davvero parlare di noi anche in nostra assenza? Le proposte che arrivano dal mondo cosmetico sono veramente infinite, e trovare il profumo che più incontra il nostro gusto e che soprattutto è davvero adatto a noi può risultare un’impresa veramente ardua. Non necessariamente, infatti, un profumo che viene premiato dal nostro olfatto si sposa alla perfezione con il pH della nostra pelle, ovvero con il suo grado di acidità. Proprio così: lo stesso flacone di profumo produce inevitabilmente due diversi risultati se utilizzato da due donne diverse. Questo accade perché ognuno di noi si distingue per un certo tipo di epidermide, caratterizzata da uno specifico grado di acidità cutanea che cambia da persona a persona. Non è solo il pH, però, a influire sul risultato finale di una profumazione, dato che a determinarne le caratteristiche olfattive finali contribuisce anche la quantità di lipidi presenti nella barriera cutanea. Se il livello di acidità della propria pelle è in grado di donare una diversa percezione olfattiva della profumazione, la quantità di lipidi può determinare l’intensità e la persistenza della fragranza.

Il consiglio più generale, quindi, è quello di scegliere una fragranza che sia in sintonia con in vostri gusti e che contenga gli oli essenziali che più amate. Non dimentichiamo, del resto, che il profumo da donna ideale è quello che deve prima di tutto farci sentire a nostro agio e risollevarci l’umore. Se proprio l’effetto che produce la fragranza preferita sulla nostra epidermide è troppo diverso da quello desiderato, allora potremo sempre optare per una fragranza alternativa, che meglio si sposi con la chimica della nostra cute. Potremo allora vaporizzarla sugli abiti, su un foulard o su un fazzoletto e lasciare poi che il calore del corpo ne veicoli l’aroma alla perfezione, senza alterarlo eccessivamente.

Profumo da donna floreale

Viaggio nelle inebrianti fragranze del profumo da donna

L’impiego di profumi o fragranze a fini cosmetici risale all’epoca degli antichi Egizi. I popoli del Mediterraneo, invece, utilizzavano oli e aromi allo scopo di proteggere la pelle dal sole. Durante il Medioevo, poi, l’utilizzo di cosmetici profumati acquistò una popolarità crescente nei paesi musulmani dove, a causa del divieto assoluto di utilizzare alcool, erano preparati unicamente a base d’acqua. Per assistere allo sviluppo del profumo da donna su base alcolica, quindi, occorrerà attendere tra il XIV e XV secolo, quando in Europa si iniziarono a trovare i primi preparati di questo tipo. La nascita del profumo da donna così come lo conosciamo oggi, però, avvenne nelle corti fiorentine: è infatti dal capoluogo toscano che cominciò la tradizione francese, grazie a Caterina De Medici che iniziò a esportare le varie fragranze alla corte di Enrico II. Da allora il profumo da donna ha fatto molta strada e ha visto emergere nuovi aromi e ingredienti accostati a quelli più classici e tradizionali.

Le sette famiglie olfattive del profumo da donna

Le famiglie olfattive riconosciute a livello internazionale dai produttori di profumi sono sette. Un primo raggruppamento vede tutte quelle fragranze agrumate, che comprendono ad esempio il bergamotto, il limone, il mandarino e l’arancio amaro; a fianco a queste troviamo le fragranze floreali, come le delicate essenze di mughetto, rosa e gelsomino, oppure gli aromi ottenuti mescolando diversi tipi di fiori, detti anche bouquet. Vi sono poi le fragranze legnose, che comprendono tra gli altri il saldalo, il legno di cedro ed il vetiver. Le fragranze cipriate, invece, sono quelle che racchiudono sentori agrumati e di muschio di quercia, patchouli e labadano. Le essenze esotiche e sensuali di spezie, vaniglia, legni e muschi fanno parte delle fragranze orientali o ambrate. Fougère (francese per “felce”) e muschiati/cuoiati (che fanno parte della stessa famiglia) sono invece fragranze dedicate quasi prevalentemente a profumi maschili. Le prime racchiudono svariati sentori di agrumi e spezie, mentre le ultime due sono caratterizzate dall’odore di cuoio e muschio, arricchiti solitamente dalla fragranza di tabacco. Su molte confezioni è possibile trovare l’indicazione delle note predominanti della fragranza e ottenere così una preziosa indicazione sulle caratteristiche olfattive di ogni singolo profumo.

Quando parliamo di profumi cosmetici e delle loro fragranze, infine, possiamo distinguere tra nota di testa e nota di cuore. Le prime non sono altro che l’aroma che viene percepito immediatamente, ed è ciò che sulla confezione viene riportato come fragranza principale; le seconde, invece, emergono soltanto alcune ore dopo avere applicato il prodotto sulla pelle. Assieme alla cosiddetta nota di fondo, la nota di cuore è quindi quella più persistente, che resta come effetto finale.

In conclusione, la fragranza è la prima caratteristica a cui fare attenzione quando si è alla ricerca del profumo perfetto. Come già accennato, ogni pelle si distingue per un particolare aroma naturale, motivo per cui occorrerà puntare non solo sulla famiglia olfattiva che ci piace di più, ma anche sulle note che meglio si adattano all’acidità della nostra epidermide.

Profumo da donna ambrato

Eau de parfum, eau de toilette o acqua di Colonia: la percentuale di oli essenziali

Eau de parfum ed eau de toilette non sono la stessa cosa; lo stesso vale per l’eau de Cologne, conosciuta anche come acqua di Colonia. Ciò che differenzia queste tipologie di profumo non è altro che la percentuale di oli essenziali impiegata, che dona al prodotto una fragranza più o meno intensa e duratura. La quantità di oli essenziali va conseguentemente ad influenzare quella relativa ad alcol e acqua presenti nel profumo da donna.

La variante più antica è senza dubbio l’eau de Cologne: inizialmente pensata per un pubblico maschile, questo tipo di profumo conobbe ben presto anche i favori del gentil sesso. Molto spesso, l’acqua di Colonia è a base di agrumi e bergamotto, con una percentuale di oli essenziali che non supera il 5% e una presenza alcolica compresa tra il 60 ed il 75%. Questo significa che l’acqua di Colonia può arrivare a contenere anche il 20% di acqua, una percentuale che la rende molto leggera e poco invadente a livello olfattivo. Più intensa, invece, è l’eau de toilette, che arriva a contenere percentuali di oli essenziali pari al 15%, con l’85% di alcool e un restante 10% di acqua. L’eau de parfum, infine, punta molto sulla fragranza, arrivando a proporre dei preparati che contengono fino al 20% di oli essenziali. Sia nel caso dell’eau de toilette che in quello dell’eau de parfum, comunque, la quantità d’acqua utilizzata per diluire l’essenza è minima, quindi la fragranza assume un valore molto più intenso e duraturo rispetto a quello proposto dall’eau de Cologne.

Da alcuni anni sono apparse sul mercato anche le versioni estive di eau de parfum celebri, che contengono una minore quantità di oli essenziali; in questi casi si parla di summer edition, ovvero versioni più leggere di prodotti già presenti in commercio. Questo tipo di prodotti è anche definita con l’appellativo di eau fraîche.

Profumo da donna summer edition

Altri fattori da considerare per l’acquisto del profumo da donna

Il prezzo è importante?

Fare riferimento ai dettami della moda può voler dire far ricadere la scelta su un profumo da donna firmato da uno dei marchi più prestigiosi nel campo dell’abbigliamento; questo si traduce inevitabilmente in un acquisto più dispendioso rispetto a quello che dovremo affrontare se ci affidassimo invece a marchi meno conosciuti. In un mercato così ampio e variegato come quello dei profumi da donna, comunque, non è difficile trovare un prodotto che riesca a soddisfare il desiderio di benessere e cura del proprio corpo spendendo cifre relativamente contenute. Il nostro consiglio è sempre quello di imparare a distinguere le proposte del mercato tenendo conto principalmente delle fragranze che più preferiamo e che meglio riteniamo adatte alla nostra pelle e al nostro stile.

La marca è importante?

Nel vasto mercato dei profumi da donna possiamo assistere, come già accennato, alla presenza di celebri marchi di alta moda così come di aziende cosmetiche meno note. Nella maggior parte dei casi, comunque, sono i nomi legati ai grandi stilisti a proporre le fragranze più apprezzate e popolari: del resto, fu proprio una delle più celebri stiliste francesi a creare, durante gli anni ’20, un legame indissolubile tra il settore dei profumi da donna e quello dell’alta moda. Stiamo parlando di Coco Chanel che, con il suo Chanel N.5, rappresenta ancora oggi un’icona nell’ambito dei profumi femminili. Con il passare del tempo, accanto a lei hanno preso forma altre creazioni, che hanno visto impegnati stilisti come Gucci, Guerlain, Dior, Calvin Klein, Giorgio Armani, Paco Rabanne, Chloé, Thierry Mugler e moltissimi altri; resta il fatto che oggigiorno possiamo reperire in commercio profumi prodotti da aziende cosmetiche forse meno conosciute, ma che comunque sono capaci di conquistare il pubblico femminile.

 Gli ingredienti sono importanti?

Indubbiamente, la qualità degli oli essenziali utilizzati per la realizzazione di un profumo da donna è molto importante, visto che sono proprio queste sostanze a essere responsabili dell’intensità e della durata della fragranza. L’impiego di oli essenziali di altissima qualità, poi, va molto spesso di pari passo con un minore rischio di allergie e disturbi della pelle, che non sono da sottovalutare quando si ha a che fare con profumi di fascia molto bassa. D’altra parte, la qualità degli oli essenziali utilizzati non è necessariamente proporzionale al prestigio del produttore: non è difficile, infatti, imbattersi in profumi di altissima qualità realizzati da marchi poco conosciuti in Italia. In ogni caso, chi ha cura del benessere e della salute del proprio corpo dovrebbe sempre assicurarsi che le sostanze contenute all’interno del profumo non siano scadenti e potenzialmente dannose per la pelle.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato