Recensione: Imetec CakeLover

Potenza 1500 W, capacità 5 l, 6 velocità

Versatilità
7.8
Potenza
9
Struttura
8
Praticità
8

Offerte

unieuroit
170,30 €
comet
170,30 €
bytecno
189,00 €
overly
195,10 €
amazon
253,37 €
Andamento prezzo

Punti forti

Innovativa rotazione super planetaria per risultati migliori Spatole in silicone rimuovono ingredienti dalle pareti della ciotola Non si sposta sul piano di lavoro Design compatto Componenti lavabili in lavastoviglie

Punti deboli

Ciotola senza manico Poco adatta a piccole quantità

Scheda tecnica

Potenza a freddo: 1500 W Livelli di velocità: 6 Funzione cottura: Capacità ciotola: 5 l Doppia ciotola:
Funzioni: Pulse Fruste: Frusta a filo, Gancio impastatore, Frusta gommata, Pale impastatrici Accessori: Ricettario, Spatola, Coperchio trasparente Peso: 3,9 kg Dimensioni (A x L x P): 27 x 29 x 29 cm
QualeScegliere logo blu

Imetec CakeLover in breve

La CakeLover di Imetec riceve un buon voto per un’impastatrice collocata in una fascia di prezzo medio-bassa. Si tratta di un modello dalla forma e dal funzionamento innovativi, che sfrutta un movimento “super planetario” per far sì che gli ingredienti non si attacchino alle pareti della ciotola, e doppie fruste per ottenere impasti più omogenei. Grazie alla potenza di 1500 W fa concorrenza a planetarie ben più costose e quindi può lavorare a lungo senza sforzare troppo il motore; anche alle velocità più alte, però, non risente affatto in termini di stabilità perché rimane ben ferma sul piano di lavoro.
I principali limiti da noi rilevati sono l’assenza di un manico per afferrare l’ampia ciotola mentre si trasferisce il contenuto e la difficoltà a impastare piccole quantità.
Come suggerisce il nome, è una planetaria che eccelle nella preparazione di torte, biscotti o dolci al cucchiaio, inoltre sul ricettario cartaceo si trovano tanti spunti grazie alle ricette ideate da pasticcieri professionisti. Se però vi interessa un modello da sfruttare principalmente per fare la pizza o il pane, vi consigliamo di orientarvi verso un modello “classico” e più costoso.

Voto finale: 8.2

La nostra recensione

Abbiamo testato la prima impastatrice prodotta da Imetec, ovvero la CakeLover, che introduce sul mercato delle planetarie un nuovo sistema di movimento planetario. Imetec CakeLoverAbbiamo avuto modo di testare questo apparecchio negli studi di QualeScegliere.it, perciò a fondo pagina potete leggere il risultato della nostra prova pratica. Prima di andare a vedere la CakeLover in azione, scopriamone insieme le principali caratteristiche tecniche.

Versatilità: voto 7,8

Quando parliamo di versatilità, ci riferiamo a tutte le preparazioni che è possibile preparare con una planetaria. La CakeLover nasce come strumento per fare i dolci, ma il set di fruste in dotazione consente di realizzare tutte le ricette base per cui è richiesto l’uso di una planetaria. Rispetto alla stragrande maggioranza dei modelli in circolazione, con la CakeLover non si trova la tipica frusta a foglia che si usa per preparare torte dolci, salate e biscotti. Queste sono le fruste in dotazione:

  • Ganci impastatori: per impasti più pesanti, come quelli di pane e pizza;
  • Fruste a filo: per dolci al cucchiaio, creme e albumi da montare a neve;
  • Pale impastatrici: sostituiscono la frusta a foglia e vanno usate per fare i dolci, in particolare gli impasti a base di burro, come la pasta frolla.

Se l’uso del plurale vi sembra strano, è perché la CakeLover sfrutta un doppio sistema di fruste anziché una sola, per amalgamare in maniera più omogenea gli impasti.Imetec CakeLover accessoriA questo proposito va detto che, quando si usano le fruste per dolci, ovvero quelle a filo e le pale impastatrici, i risultati sono ulteriormente migliorati dalla possibilità di aggiungere una tripla spatola in silicone: grazie al movimento “super planetario” le fruste ruotano su se stesse, mentre le spatole ruotano attorno alla ciotola, riportando verso il centro gli ingredienti attaccati alle pareti. Questo elemento sarebbe a nostro avviso utile anche quando si usano i ganci impastatori. Inoltre, con questo sistema non si riesce comunque a ovviare al fatto che, lavorando piccole quantità di ingredienti, la macchina faccia fatica a raggiungere quelli sul fondo della ciotola.

Potenza: voto 9

La potenza del motore di una planetaria è fondamentale affinché la macchina lavori senza sforzo anche gli impasti più pesanti. La Imetec CakeLover ha una potenza di 1500 W, che per intenderci è lo stesso wattaggio delle planetarie top di gamma, ovvero le Kenwood della serie Chef. Bisogna inoltre precisare che solitamente un wattaggio così alto si accompagna a una ciotola extra large, mentre la CakeLover è dotata di un motore molto potente pur essendo una planetaria di medie dimensioni. Questo dovrebbe consentire di utilizzarla per circa 10 minuti prima che inizi a surriscaldarsi.Imetec CakeLover velocitàLa potenza può essere regolata su 6 livelli a seconda del tipo di impasto, inoltre è presente la modalità Pulse, che permette di erogare la massima potenza tenendo la manopola su questa posizione per il tempo desiderato.

Struttura: voto 8

Con il fattore struttura valutiamo sia le dimensioni, sia la stabilità della planetaria. La CakeLover ha una capacità nominale di 5 l che, secondo le indicazioni fornite dal produttore, corrisponde a massimo 1,1 kg di impasto per pizza, 850 g di impasti morbidi, 6 albumi e 500 g di farina (più 5 uova) per la pasta all’uovo.
Il fatto che la ciotola della CakeLover non superi i 5 l si riflette sulle dimensioni compatte dell’apparecchio, che misura solo 27 cm in altezza e 29 in larghezza e profondità. Nonostante il peso davvero esiguo di 3,9 kg, la CakeLover risulta un’impastatrice estremamente stabile: se avete già usato una planetaria, saprete infatti che alle velocità più alte la macchina tende a “camminare” sul piano di lavoro; nel caso della CakeLover, la presenza di piedini antiscivolo ben aderenti e soprattutto il fatto che la struttura si sviluppi orizzontalmente impediscono alla macchina di muoversi sul piano di lavoro.Imetec CakeLover strutturaUn aspetto interessante che riguarda la struttura è che, a differenza di tutte le altre impastatrici in commercio, la CakeLover non ha una testa reclinabile a cui sono collegate le fruste. Questo elemento tende a coprire la visuale e a limitare lo spazio di manovra durante l’uso, ad esempio quando si vogliano aggiungere altri ingredienti, e va sollevato per accedere più facilmente alla ciotola. Nella CakeLover non è così e, grazie al doppio coperchio trasparente, si possono chiaramente vedere gli ingredienti nella ciotola, aggiungerne altri durante la lavorazione ed evitare gli schizzi o la fuoriuscita dell’impasto.

Praticità: voto 8

La Imetec CakeLover riceve un buon voto anche per quanto riguarda la praticità. Abbiamo voluto premiare il sistema di doppio movimento planetario, che risulta effettivamente utile per raschiare via le parti di impasto che vengono inevitabilmente spinte verso le pareti e portarle nuovamente verso il centro della ciotola. Abbiamo sicuramente avvertito la mancanza di uno o due manici per afferrare la ciotola, che, essendo molto ampia, è scomoda da tenere in mano mentre si travasa l’impasto mescolato in un altro contenitore.Imetec CakeLover ricettarioIl montaggio dei diversi accessori è davvero molto semplice, così come quello della ciotola, che va semplicemente appoggiata sul corpo macchina e non avvitata.
Un altro aspetto importante è la possibilità di lavare tutte le parti rimovibili in lavastoviglie fino a un massimo di 60 °C, che riduce quindi notevolmente i tempi di pulizia. Per finire, abbiamo apprezzato il ricettario cartaceo in dotazione, in cui si possono trovare oltre 40 ricette di piatti dolci e salati ideati da professionisti del settore. Nel ricettario vengono fornite le dosi in grammi di qualsiasi ingrediente (inclusi uova o liquidi) per permettere una facile misurazione su una bilancia da cucina.Imetec CakeLover banana bread


La nostra prova

Abbiamo avuto modo di testare la CakeLover di Imetec nei nostri studi. Ecco il risultato della nostra prova.

Fruste a filo

Per mettere alla prova le fruste a filo abbiamo semplicemente montato a neve quattro albumi, ovvero la quantità minima consigliata dal produttore. Azionando la CakeLover alla velocità massima, abbiamo ottenuto una spuma soda e compatta in un solo minuto. Davvero niente male.Imetec CakeLover albumi

Pale per dolci

In questo caso ci siamo attenuti alla ricetta del banana bread fornita sul ricettario della CakeLover, aggiungendo alla fine solo delle noci. Gli ingredienti sono stati amalgamati alla perfezione e in pochi minuti abbiamo ottenuto un composto omogeneo e dalla giusta consistenza.Imetec CakeLover impasto

Ganci impastatori

Nella prova dei ganci impastatori abbiamo provato a replicare la ricetta dell’impasto per pizza riportata sul ricettario, che prevede 300 g di farina e 180 di acqua. Questa è la prova in cui sono maggiormente emersi i limiti della CakeLover nella lavorazione di piccole quantità, ma anche dell’assenza delle spatole in silicone, visto che i ganci non riuscivano a raggiungere agevolmente gli ingredienti sul fondo e sui lati della ciotola. Considerata l’elevata potenza del motore, con quantità maggiori di ingredienti la macchina non dovrebbe però avere molti problemi ad amalgamare gli impasti più tenaci.

Voto finale: 8.2

Versatilità
7.8
Potenza
9
Struttura
8
Praticità
8

Andamento prezzo Imetec CakeLover

Imetec CakeLover, Impastatrice Planetaria di 5L per Torte, Dolci, Pizz
170,30 €
Imetec CakeLover

Imetec CakeLover

Effettua il login oppure crea un account per scrivere
recensioni o testare prodotti.

Login

Scrivi recensioni e testa i prodotti

Scopri di più


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato