Le migliori BMX del 2022

Confronta le migliori BMX del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Amazon
419,00 €
Amazon
259,00 €
Bikester
378,00 €
Amazon
499,00 €
Amazon
203,99 €
Bike24
510,33 €

Tipologia

Freestyle

Freestyle

Freestyle

Freestyle

Freestyle

Peso

10 kg

11,6 kg

11,8 kg

9,9 kg

17,5 kg

Freni

U

V

U

U

A disco

Ruote

20"

20"

20"

20"

20"

Rotazione manubrio

360°

n.d.

360°

Punti forti

Molto leggera

Manubrio girevole 360°

Ideale per principianti

Molto leggera

Con quattro pioli

Rotazione manubrio 360°

Pneumatici ampi

Telaio 100% acciaio

Per adulti e ragazzi

Rotazione manubrio a 360°

Adatta ad adulti e ragazzi

Ideale per principianti

Cerchioni in alluminio

Doppio sistema frenata

Frenata stabile

Punti deboli

Supporta solo 70 kg max

Senza pioli

Senza pioli

Pesante

Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa
Recensione completa

I fattori decisivi per la scelta di una BMX

La disciplina della BMX (acronimo di bicicletta-motocross, dove la X in inglese sostituisce la parola “cross”) nasce negli Stati Uniti verso la fine degli anni ’60, quando si diffuse tra i più giovani la pratica di gareggiare con le loro biciclette sui circuiti sterrati per imitare le selle del motocross. Così nacque il primo BMX, nello specifico la disciplina Race. Successivamente, da questo nacquero diversi tipi di discipline Freestyle, nelle quali non erano previste gare di velocità ma una serie di acrobazie su terreni differenti. Il nome BMX, per estensione, viene utilizzato anche per descrivere le biciclette usate in questo sport.

bmx telaio

In Italia l’interesse verso questo sport iniziò negli anni ’80, grazie anche alla notevole spinta pubblicitaria da parte di alcuni produttori di biciclette. Uno dei ciclisti più importanti che portò la BMX in Italia fu Aaron Ross che fece una gara di Freestyle a Milano. Successivamente vennero organizzate gare a livello nazionale che fece innalzare la popolarità della nuova disciplina.

Il predecessore della BMX era la famosa Saltafoss che si diffuse all’inizio degli anni ’60, con la quale i giovani facevano salti e correvano per discese ripide. Questa forma di bicicletta è stata successivamente elaborata ed è arrivata in Europa negli anni ’70 col nome di Bonanza. Questi modelli erano famigerati per i loro numerosi difetti tecnici, motivo per cui la produzione è stata interrotta non appena sono iniziate a circolare biciclette più robuste come le BMX.

In questa guida all’acquisto abbiamo riassunto tutti gli elementi da prendere in considerazione quando si decide di acquistare una BMX, per permettere ad ognuno di scegliere la bici più adatta alle proprie esigenze.

Cosa identifica una BMX

Il BMX è a tutti gli effetti considerato uno sport estremo, poiché prevede salti ed evoluzioni su terreni diversi, con atterraggi da altezze considerevoli. Le bici BMX sono quindi progettate per un uso intenso, motivo per cui hanno un telaio molto robusto e stabile. Il manubrio molto più alto rispetto al sellino e le dimensioni del cerchio da 20 pollici sono stati adottati dalle bici BMX seguendo i modelli precedenti degli anni ’60. Di seguito abbiamo elencato le caratteristiche principali che identificano una BMX:

  • Ruote da 20 pollici classiche, ovvero più piccole di una bici normale;
  • Cerchi in alluminio anodizzato con 36 o 48 raggi in acciaio incrociati per una migliore distribuzione del peso e maggiore stabilità;
  • Telaio BMX solitamente costituito in alluminio e acciaio;
  • Pedali in alluminio o plastica;
  • Freni a U per stile libero, freni a V per la corsa, a volte senza freni o solo freno anteriore o solo posteriore;
  • Nessun cambio di marcia;
  • Alcune parti speciali come ad esempio i pioli.

Le bici BMX sono piuttosto piccole e spesso hanno un peso ridotto, in questo modo possono essere facilitare lo stacco da terra e le acrobazie. Tuttavia dobbiamo fare notare che la guida comoda e soprattutto sicura sulle strade è quasi impossibile.

Utilizzo

Prima di acquistare una nuova bici, ci si dovrebbe domandare per quale utilizzo si intende acquistare la bici stessa. Se volete semplicemente spostarvi per la città e andare da un punto A ad un punto B nel modo più confortevole possibile, oppure trasportare la spesa o altro senza problemi, allora una bici BMX non fa per voi e dovreste, ad esempio, prendere in considerazione l’acquisto di una bici classica. Se quello che si cerca è una bici per fare lunghi tour, possibilmente anche lontano dalle strade asfaltate, una BMX non è comunque adatta e si consiglia invece una mountain bike o una bici da cross.

Di seguito abbiamo deciso di elencare alcuni pro e alcuni contro della BMX rispetto alle biciclette classiche. Pro:

  • Peso molto ridotto;
  • Possibilità di guidare all’indietro;
  • Ideale per eseguire acrobazie;
  • Adatta a brevi distanze anche per gare;
  • Visivamente accattivante.

Contro:

  • Inadatta per lunghe distanze;
  • Non sicura da guidare nel traffico;
  • Meno confortevole anche a causa dell’assenza di ammortizzatori, il che la rende non adatte a lunghi viaggi seduti.bmx pedali

In definitiva, questo tipo di bici è consigliato perlopiù a chi vuole cimentarsi espressamente in questa disciplina a livello amatoriale o agonistico, oppure a un pubblico di ragazzi che la utilizzi su brevi distanze.

Tipologia

Come detto in precedenza, il BMX si suddivide in due discipline: Race, gara di velocità su pista, e Freestyle, acrobazie su terreni diversi. Il BMX Freestyle a sua volta si suddivide in cinque specialità: Dirt (acrobazie su un circuito senza traguardo), Park (evoluzioni su strutture e rampe), Street (evoluzioni su un percorso urbano), Vert (acrobazie su rampe alte fino a 10 metri) e Flatland (evoluzioni continue senza toccare il terreno con i piedi). Dato che BMX Race e Freestyle sono due discipline molto diverse tra loro, anche le bici sono equipaggiate in modo diverso.

Per poter scegliere la propria BMX si deve avere chiaro in mente quello che ci si vuole fare. Infatti, le BMX da Race sono diverse da quelle da Freestyle, e all’interno del Freestyle si trovano diverse tipologie di bici in base alla sottodisciplina per cui sono pensate. Per quanto riguarda le BMX da Freestyle quando si acquista la prima bici, si consiglia un modello a tutto tondo, che si possa adattare in base alle esigenze di ognuno. Soprattutto come principiante, ci si dovrebbe assicurare di scegliere una BMX con un peso ridotto, infatti più pesante è la bici, più difficile sarà eseguire acrobazie. Di seguito abbiamo inoltre riassunto le differenze tra BMX Race e Freestyle.

MBX Race

Le gare di BMX fanno parte del programma delle Olimpiadi estive sin dal 2008: l’obiettivo non è fare acrobazie, ma arrivare per primi al traguardo. Ecco le caratteristiche delle bici per BMW Race:

  • Sono molto leggere;
  • Freni anteriori e posteriori (freni a V);
  • Telaio in alluminio;
  • Pneumatici da 20 pollici di diametro;
  • Pedali grandi;
  • Assenza di pioli.

MBX Freestyle

Come dicevamo, all’interno della disciplina Freestyle della BMX viene fatta un’ulteriore distinzione tra le seguenti sottodiscipline: Dirt, Flatland, Park, Street e Vert.
In queste specialità l’attenzione si concentra sull’equilibrio anziché sulla velocità e, a seconda della disciplina, si salta su dossi, si fanno acrobazie su terreno pianeggiante o in un ambiente urbano, si usano rampe o half-pipe. Ecco le caratteristiche principali delle BMX usate per freestyle:

  • Dirt: nessun piolo, solo freno posteriore, telaio piccolo in acciaio, forcella ammortizzata;
  • Flatland: canna superiore e inferiore corta e curva, estremità posteriore del telaio accorciata, peso ridotto, assi delle ruote estesi, senza freni;
  • Park: freno posteriore assente, telaio metallico stabile, peso ridotto;
  • Street/Vert: telaio in alluminio, molto leggero.

A metà tra la mountain bike il BMX, troviamo poi la disciplina del Dirt Jump. Questa specialità prevede dei salti su grossi dossi di terra. Le bici BMX adatte a questo sono caratterizzate da un telaio particolarmente rinforzato in acciaio e pneumatici robusti. Queste sono anche le bici BMX più pesanti.

Dimensioni

Se si desidera acquistare una BMX, si noterà rapidamente che questo è un po’ più difficile di quanto non sarebbe acquistare una bici convenzionale. I seguenti elementi sono molto importanti da prendere in considerazione per valutare ruote e telaio:

  • Distanza tra manubrio e sella;
  • Dimensioni della ruota.

Ecco un elenco che può fornire un riferimento tra altezza dell’utilizzatore, le dimensioni del telaio e la misura della ruota:

  • Altezza da 1 a 1,20 m: ruote da 16”, lunghezza telaio 15-16″;
  • Altezza da 1,15 a 1,40 m: ruote da 18″, lunghezza telaio 16-18″;
  • Altezza da 1,35 a 1,60 m: ruote da 20″, lunghezza telaio 17-20″;
  • Altezza da 1,55 a 1,70 m: ruote da 20″, lunghezza telaio 20-20,5″;
  • Altezza da 1,65 a 1,90 m: ruote da 20″, lunghezza telaio 20,75-21″.

Quando si tratta di BMX con una ruota da 20 pollici è consigliato l’acquisto di una bici a lungo termine. Per rivolgersi a un gruppo particolarmente ampio di clienti, la maggior parte dei produttori di BMX mettono sul mercato bici con un telaio da 20,5 pollici. Le persone oltre 1,90 m dovrebbero quindi assicurarsi di scegliere una BMX con una canna più lunga.

Per esempio, una persona di 1,40 m dovrebbe acquistare una BMX con ruote da 20 pollici secondo l’elenco che abbiamo fornito. Tuttavia, perderebbe agilità e controllo. Ci si deve perciò assicurare che la canna sia leggermente più corta in modo da poter raggiungere facilmente il manubrio. Una BMX più piccola, per esempio da 18 pollici, sarebbe quindi più indicata, in quanto garantirebbe maggiore manovrabilità e maggior comfort.

Materiali

Le BMX per la disciplina Race sono generalmente realizzate in alluminio in modo che la bici abbia il minor peso possibile. L’alluminio ha anche il vantaggio di essere molto stabile e resistente.

Nel Freestyle, l’acciaio hi-ten (alta tensione) o la lega d’acciaio CrMo (cromo molibdeno) vengono solitamente utilizzati per il telaio della bicicletta e le parti più utilizzate come forcelle, manubri o pedivelle. L’Hi-Ten non è un acciaio stabile come il CrMo, quindi quando si costruisce una bicicletta, è necessario utilizzare più materiali per rendere stabile la bici, il che significa anche che il peso BMX aumenta.bmx struttura laterale

Altri elementi

Pioli

Nel Freestyle, per eseguire la maggior parte dei trick ci sarà bisogno di poggiare i piedi sui pioli. I pioli sono avvitati agli assi delle ruote, e una BMX può averne due, quattro o nessuno. Chi usa la BMX per fare Street o Flatland usa principalmente tutti e quattro i pioli, chi invece la usa per fare Vert due o nessuno. Nessun piolo viene utilizzato nelle competizioni Dirt o Race.

Freni

Alcune BMX Freestyle hanno freni a U, che sono chiamati così proprio per la loro caratteristica forma ad U. Questi freni tuttavia non hanno prestazioni di frenata ottimali, ma il vantaggio è che non sporgono troppo dal telaio, motivo per cui possono resistere meglio alle cadute senza rompersi. Spesso, i freni vengono completamente eliminati nelle bici Freestyle a causa di fastidiosi cavi e leve che ostacolano la guida. I conducenti quindi frenano con le proprie scarpe.

I freni a U sono stati quasi completamente sostituiti dai freni a V e al momento sono principalmente utilizzati solo nel BMX Freestyle. I freni a V hanno una potenza di frenata maggiore rispetto ai freni a U, ma è più difficile dosare la frenata. I freni a V sono anche molto apprezzati nella categoria Race. I freni a disco invece non vengono utilizzati sulle BMX perché si piegano facilmente e sono piuttosto pesanti.

Rotore

Alcune bici BMX hanno un rotore a 360 gradi, che consente al manubrio di ruotare di 360 gradi, cioè attorno al proprio asse. Questo è importante per fare alcune acrobazie. Se si vuole fare del Freestyle, si dovrebbe assolutamente prendere una bici BMX con un rotore a 360 gradi sulla testa del manubrio.bmx struttura obliqua

Domande frequenti sulle BMX

Come si può modificare una BMX?

Dopo un po’ che si guida la propria BMX e ci si è presa dimestichezza, si possono aggiungere elementi aggiuntivi alla bici per adattarla alle proprie esigenze o per equipaggiarla in modo da poter eseguire alcune acrobazie. Infatti, il manubrio si rompe spesso in caso di caduta in corrispondenza delle estremità. Per ovviare a questa scocciatura si possono montare attacchi in alluminio da mettere sulle estremità del manubrio per rinforzarlo.

Per i principianti, si consiglia di utilizzare i freni a V perché permettono di arrestare la marcia in meno tempo. Tuttavia, i freni a U sono più adatti per le acrobazie, poiché è possibile utilizzarli per frenare in modo dosato. Quindi una volta diventati più pratici si possono cambiare i freni a V con quelli a U.

Come abbiamo detto i pedali possono essere in metallo o in plastica. Quelli in metallo sono naturalmente più resistenti, tuttavia se si fanno acrobazie quelli in metallo possono rischiare di ferire il conducente.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato
La migliore
KHE Barcode LL

KHE Barcode LL

Migliore offerta: 419,00€

Il miglior rapporto qualità prezzo
KHE United ROOUSE

KHE United ROOUSE

Migliore offerta: 259,00€