Le migliori wakeboard del 2021

Confronta le migliori wakeboard del 2021 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Ronix Top Notch Nu Core 2.0 148

La migliore

Lunghezza148 cm
ProfiloContinuous rocker
MaterialeLegno, poliuretano
FlessibilitàAlta
BaseLiscia
Attacchin.d.
Punti forti
  • Materiale durevole ma flessibile
  • Per rider intermedi ed esperti
  • Design veloce
Punti deboli
  • Prezzo elevato

Jobe Maddox

Il miglior rapporto qualità prezzo

Lunghezza138 cm
Profilo3-stage rocker
MaterialeSchiuma EVA, fibra di vetro
FlessibilitàRigida
BaseScanalata
Attacchin.d.
Punti forti
  • Tavola molto reattiva
  • Per utilizzatori esperti
  • Ideale per evoluzioni
Punti deboli
  • Inadatta a rampe e rail

Ronix Vault 144

Lunghezza144 cm
Profilo3-stage rocker
MaterialePoliestere, fibra di vetro
FlessibilitàBassa
BaseScanalata
Attacchin.d.
Punti forti
  • Bilanciamento ottimale del corpo
  • Profilo per evoluzioni acrobatiche
  • Fondo massimizzato per la velocità

Mesle Liberty 128

Lunghezza128 cm
ProfiloContinuous rocker
MaterialePoliuretano, fibra di vetro
FlessibilitàMedia
BaseScanalata
AttacchiPiede chiuso
Punti forti
  • Per bambini fino a 50 kg
  • Buona stabilità
  • Ideale per imparare
Punti deboli
  • Inadatta a rampe e rail

Jobe Vanity 131

Lunghezza131 cm
ProfiloContinuous rocker
MaterialePoliestere, fibra di vetro
FlessibilitàMedia
BaseConcava
AttacchiPiede chiuso
Punti forti
  • Materiale leggero
  • Base scanalata per atterraggi morbidi
  • Sacca di trasporto inclusa
Dario.ramponi
Autore
Dario

Come scegliere la wakeboard

Il wakeboard è uno sport di recente diffusione che nasce dall’unione di tecniche derivate dallo sci nautico, lo snowboard e il surf. Il wakeboard assomiglia molto allo sci nautico, solo che invece dei due sci si utilizza una tavola di dimensioni ridotte con degli attacchi per i piedi. Solitamente il wakeboard viene praticato su specchi d’acqua calma come i laghi. Una volta assicurati i piedi alla tavola da wakeboard si afferra una corda che è assicurata ad un motoscafo o un’imbarcazione simile e ci si fa trainare cercando di restare in equilibrio. wakeboardUno degli aspetti più interessanti e adrenalinici del wakeboard è usare le onde prodotte dal motoscafo trainante come rampe per eseguire evoluzioni e trick a mezz’aria. Tuttavia, per trainare la wakeboard vengono anche utilizzati mezzi di terra e in tal caso eseguire evoluzioni diventa più difficile per via dell’assenza delle onde provocate dallo scafo. Inoltre, esistono anche specifiche imbarcazioni chiamate wakeboard boat che sono disegnate per dare forma a onde particolari e molto larghe che permettono l’esecuzione di diversi trick aerei. Nei prossimi paragrafi andremo a descrivere e analizzare tutti gli elementi da prendere in considerazione per acquistare una tavola da wakeboard.

Le dimensioni della wakeboard

Le wakeboard sono piuttosto semplici, ma alcuni elementi come la forma e le dimensioni possono giocare un ruolo molto importante nel loro utilizzo. In particolare la lunghezza varia molto tra i diversi modelli e deve essere scelta in base al peso dell’utente e anche in base al suo grado di esperienza. Di seguito riportiamo la lunghezza consigliata per le wakeboard in base al peso dell’utilizzatore:

  • > 90 kg: 144 cm o più;
  • 75-115 kg: 140-144 cm;
  • 60-80 kg: 135-139 cm;
  • 40-70 kg: 130-134 cm;
  • 45 kg: < 130 cm.

Come avrete notato ci sono alcune sovrapposizioni tra le misure consigliate, infatti questi valori devono servire come guida e indicazione, ma la tavola deve poi essere scelta tenendo conto delle proprie preferenze personali e del proprio livello di esperienza.
In alcuni casi si può anche propendere per tavole più piccole o più grandi rispetto alla dimensione consigliata. Alcuni rider esperti optano spesso per tavole di piccole dimensioni in quanto queste sono più agili, leggere e facili da controllare. Una wakeboard più piccola permette di controllare meglio i movimenti anche quando ci si trova a mezz’aria per via del peso ridotto. Inoltre, rende ogni transizione più facile e veloce. Tuttavia, le dimensioni ridotte aumentano anche la probabilità di abbassare eccessivamente il muso della tavola facendola andare sott’acqua e in generale riducono la stabilità dell’utente.wakeboard dimensioniChi invece sceglie una wakeboard di dimensioni superiori a quelle consigliate solitamente lo fa perché è alle prime armi e una tavola più grande da più stabilità ed equilibrio. Le dimensioni maggiori ammortizzano gli atterraggi e diminuiscono il rischio di cadere, sono anche tuttavia più difficili da manovrare e meno agili.

La forma della wakeboard

Come abbiamo anticipato nel precedente paragrafo, anche la forma della tavola ha una grande influenza sulla comodità di utilizzo e sulle prestazioni in generale. Nei prossimi paragrafi abbiamo descritto i principali tipi di wakeboard in base alla forma.

Wakeboard Continuous Rocker

Le wakeboard di questo tipo hanno una forma ricurva con la punta e la coda leggermente rialzate rispetto al centro. La curvatura è dolce e continua e i punti più alti si trovano alla stessa altezza. Le tavole di questa forma permettono di spostarsi velocemente sull’acqua grazie alla ridotta superficie a contatto con essa. Inoltre, offrono anche un ottimo controllo sia a contatto con l’acqua che durante i salti.Wakeboard profili

Wakeboard 3-Stage Rocker

Le tavole di questo tipo hanno una base piatta da cui si alzano punta e coda seguendo una linea obliqua non curva. Le wakeboard con questa forma sono molto reattive e permettono di raggiungere un’altezza maggiore durante i salti, tuttavia la maggior superficie a contatto con l’acqua le rende anche un poco più lente rispetto alle continuous rocker. Inoltre, per via della forma le pinne della wakeboard sono meno efficaci e per mantenere il controllo durante le curve si deve bilanciare al meglio il proprio peso. La base piatta tende anche ad ammortizzare meno l’impatto con l’acqua durante l’atterraggio.

Wakeboard Ibride

Le tavole ibride sono delle 3-stage rocker in cui però coda e punta si alzano seguendo una linea curva. Le tavole di questo tipo hanno caratteristiche simili alle continuous e le 3-stage rocker, la curvatura riduce la reattività all’impatto con l’onda e quindi l’altezza del salto, tuttavia offre anche un maggior controllo durante le virate e rende più morbidi gli atterraggi.

Wakeboard Camber

Le wakeboard camber hanno un profilo ispirato a quello degli sci e dello snowboard. A riposo punta e coda si trovano in posizione più bassa rispetto alla base, il che risulta in una curvatura opposta a quella delle continuous rocker, ma anche meno pronunciata. Wakeboard camberIl peso corporeo è distribuito più uniformemente su questo tipo di tavola e la sensazione durante l’utilizzo è completamente diversa rispetto agli altri tipi di tavola. Tuttavia, in molti trovano le wakeboard camber più maneggevoli delle altre tipologie.

I materiali della wakeboard

I materiali della wakeboard hanno una grossa influenza sulle sue caratteristiche e quindi sulle performance della tavola. I materiali più usati sono il legno e materiali plastici come la schiuma, in entrambi i casi la tavola è ricoperta da uno strato di fibra di vetro che la rende impermeabile, più resistente ed estremamente liscia. Le tavole in legno sono più rigide e pesanti, però tendono anche a durare più a lungo. Quelle in schiuma sono più leggere e quindi più veloci, offrono più flessibilità, ma in media durano anche di meno. Un materiale utilizzato di recente su alcune wakeboard è la grafite, che è molto rigida ma anche molto leggera e resistente. In generale non esiste un materiale migliore di un altro, ogni tavola ha i suoi vantaggi e svantaggi ed è più indicata per alcuni utilizzi.

La flessibilità della wakeboard

Un altro aspetto molto importante è la flessibilità della wakeboard che dipende soprattutto dallo spessore e dai materiali utilizzati. A livello generale possiamo tenere a mente che la flessibilità incide molto sulla sensazione all’impatto con le onde quando si è trainati da un’imbarcazione e sulla reazione della tavola quando si utilizzano delle rampe.
Detto questo dobbiamo anche segnalare che non esiste una tavola migliore di un’altra per quanto riguarda la flessibilità, la scelta deve essere presa in base al tipo di utilizzo e alle preferenze personali.

Wakeboard flessibili

Le tavole più flessibili sono solitamente preferite da chi le utilizza per salti su rampe e scivolate su rail, che sono dei supporti solidi stretti e lunghi lungo i quali possono essere eseguite delle scivolate. Quando la tavola è di traverso sopra un rail una maggiore flessibilità permette al rider di spingere coda e testa della tavola verso il basso per avere più stabilità sul rail. Wakeboard flessibilitàLa maggiore flessibilità, inoltre, permette di attutire l’impatto con le superfici rigide e di darsi una spinta maggiore in preparazione a un salto. Tuttavia, le tavole molto flessibili ammortizzano l’impatto con le onde dando meno forza al salto che ne deriva.

Wakeboard rigide

Le wakeboard più rigide sono consigliate per chi utilizza la wakeboard trainato da una barca e solitamente non utilizza supporti rigidi come rail o rampe. La maggior rigidità rende la risposta della tavola alle onde più reattiva e quindi i salti più alti. Tuttavia, gli atterraggi sono anche meno ammortizzati, tenetene quindi conto quando utilizzate una tavola rigida. Per ammortizzare un poco l’atterraggio si deve evitare di impattare dove l’acqua è piatta e cercare invece l’onda opposta a quella da cui si è saltati.

La base della wakeboard

La parte inferiore della wakeboard non è sempre liscia e le diverse forme hanno un effetto diverso a contatto con l’acqua, un po’ come le scanalature dei copertoni sugli pneumatici hanno una presa più o meno forte su diversi tipi di terreno.
Ecco alcune delle forme più comuni per le basi delle wakeboard:

  • Wakeboard concave: questi inserti concavi presenti sulla parte inferiore della wakeboard risucchiano l’aria e spingono la tavola verso l’alto diminuendo la superficie di impatto con l’acqua e aumentando la velocità;
  • Wakeboard con canali: questo è l’opposto delle basi concave. Le tavole di questo tipo hanno dei piccoli tubicini in sporgenza che funzionano come piccole pinne e tagliano l’acqua per diminuire la resistenza e aumentare la velocità e la stabilità della wakeboard;
  • Wakeboard a V: in questo caso la punta della wakeboard ha la forma di una V e sulla parte inferiore sono presenti delle piccole sporgenze anch’esse a forma di V. Queste forme sono di solito usate sulle 3-Stage Rocker perché attutiscono l’impatto dopo un salto;
  • Wakeboard lisce: alcune tavole invece sono prive di sporgenze o rientranze e in questo caso si dovrà lavorare maggiormente sul proprio equilibrio per mantenere la wakeboard stabile durante virate e acrobazie.

Gli attacchi della wakeboard

Esistono diverse tipologie di attacchi sulle wakeboard e i principali sono:

  • Piede aperto: questi attacchi sono l’ideale per chi condivide la stessa tavola, infatti permettono di essere usati da persone con piedi di dimensioni differenti. Questo è un vantaggio da non sottovalutare anche quando si sta comprando una tavola per bambini o ragazzi che probabilmente cambieranno numero di scarpe in breve tempo;
  • Piede chiuso: gli attacchi a piede chiuso fasciano il piede, offrono più stabilità e in generale sono consigliati se siete gli unici a usare la tavola in questione;wakeboard piede chiusi
  • EVO: questi attacchi permettono di assicurare e liberare il piede molto velocemente e sono l’ideale se si vuole camminare tra un utilizzo e l’altro della tavola.wakeboard attacchi evo

Le domande più frequenti sulla wakeboard

Quanto costa una tavola da wakeboard?

Le wakeboard possono arrivare a costare anche diverse centinaia di euro ed in generale è difficile trovare modelli che costino meno di 100 €. Il prezzo può essere influenzato da molti fattori, tra cui le dimensioni, il tipo di attacchi e il materiale della wakeboard. Ad un maggior prezzo tuttavia non corrisponde necessariamente un modello migliore o più veloce. Il nostro consiglio è come sempre di analizzare i fattori descritti nei paragrafi precedenti ed eventualmente usare il prezzo come fattore finale per prendere la propria decisione, anche perché spesso il prezzo aumenta solo perché l’azienda produttrice è molto nota. Se siete alle prime armi comunque consigliamo di orientarvi sui modelli più economici e una volta presa confidenza con lo sport potrete scegliere un modello che più si avvicina alle vostre preferenze

Di cosa è fatta una wakeboard?

I materiali con cui sono costruite le wakeboard sono importanti, ma dalla nostra analisi di mercato abbiamo notato che i materiali principalmente utilizzati sono schiuma plastica o legno ricoperti in fibra di vetro. In generale le tavole in plastica sono più leggere ed economiche, ma anche meno flessibili. Quelle in legno tendono a durare più a lungo e offrono una maggiore flessibilità. Inoltre, un materiale nuovo che si sta provando ad utilizzare è la grafite, che è molto leggera e rigida allo stesso tempo. Materiali diversi offrono caratteristiche diverse e ognuno deve scegliere il proprio favorito in base alle proprie preferenze e al tipo di utilizzo che vuole fare della tavola.

Quali sono le principali marche di wakeboard?

La marca non è un fattore fondamentale per la scelta della wakeboard anche perché ad oggi sul mercato non esistono veri e propri leader, forse anche perché la disciplina è abbastanza nuova e le aziende più grandi non hanno ancora inserito in catalogo dei modelli di wakeboard.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Quali sono le migliori wakeboard del 2021?

La tabella delle migliori wakeboard del 2021 scelte dalla redazione di QualeScegliere.it

Il migliore
Ronix Top Notch Nu Core 2.0 148
Miglior prezzo
409,90 €
Miglior qualità/prezzo
Jobe Maddox
Miglior prezzo
359,88 €
Ronix Vault 144 Miglior prezzo
351,96 €
Mesle Liberty 128 Miglior prezzo
299,99 €
Jobe Vanity 131 Miglior prezzo
370,56 €
La migliore

Ronix Top Notch Nu Core 2.0 148

Migliore offerta:409,90€

Il miglior rapporto qualità prezzo

Jobe Maddox

Migliore offerta:359,88€