iPhone, male in Cina e bene in Giappone. Cosa sta succedendo

Le vendite di iPhone crollano in Cina ma non in Giappone

iPhone, male in Cina e bene in Giappone. Cosa sta succedendo

Due report differenti mostrano destini inversi per gli iPhone. Le vendite del prodotto di punta di Apple precipitano in Cina e procedono a gonfie vele in Giappone. La causa la svela un terzo report secondo il quale il mercato degli smartphone è in affanno, eccezione fatta per i dispositivi di fascia alta. Ma andiamo con ordine.

I report di cui stiamo parlando sono stati curati da IDC e Counterpoint, aziende di analisi del mercato degli smartphone. Secondo Counterpoint, in Cina le vendite di iPhone sono in caduta libera tant’è che, nel corso delle prime sei settimane del 2024, hanno fatto segnare il -24% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente. Sempre in Cina è Huawei a dettare i ritmi del mercato in virtù di una crescita del 64%.

Spostandosi in Giappone, invece, un report IDC assegna ad Apple il ruolo del gigante, con una quota di mercato che ha raggiunto il 51,9% e ciò significa che, in pratica, uno smartphone su due ha il logo della Mela stampigliato sul retro.

Destini diversi, dicevamo, e i motivi principali sono tre di ordine pratico. Da una parte, illustra IDC, l’iPhone 15 non ha introdotto innovazioni tali da indurre i consumatori a mettere mano al portafoglio (va anche detto che gli iPhone 14 sono stati i più venduti durante il 2023) e, su un altro fonte, a chiarire la situazione contribuisce un terzo report, anche questo pubblicato da Counterpoint, secondo cui il mercato globale degli smartphone è in sofferenza, fatti salvi i dispositivi di fascia alta che non conoscono crisi.

Unendo i trattini si delinea una concorrenza agguerrita proprio nel settore in cui si situano gli iPhone che pullula di alternative tra le quali, per esempio, spiccano i terminali Samsung Galaxy, quelli pieghevoli (i “foldable”) che stanno conquistando – un poco alla volta – una fetta di mercato e, non da ultimo, i già citati Huawei che in Cina, anche per cultura, stanno conquistando un posto nelle abitudini dei consumatori locali, soprattutto la gamma Mate 50 e 60.


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Le ultime news