Recensione: Nikon Z8 + Nikkor Z 24-120 mm f/4 S

Nuova mirrorless 2023, CMOS, 35,9 mm x 23,9 mm, obiettivo Nikon Z-Mount, FX

Sensore
9.8
Obiettivo
9.8
Controlli
9.8
Mirino e display
9.8
Extra
10

Offerte nuovo

fcwebstorecom
4.487,41 €
photoxlit2
4.499,00 €
virtualfoto
4.740,00 €
amazon
4.799,00 €
cameraexpert
4.838,00 €
Andamento prezzo

Scheda tecnica

Tipologia: Mirrorless Impermeabilità: n.d. Tipo sensore: Full frame Risoluzione sensore: 45,7 MP Sensibilità: nativa 64-25.600 ISO Apertura: 4 f/ Lunghezza focale: 24-120 mm Velocità otturatore: 1/32.000 sec Zoom ottico: 0,8 x Zoom digitale: n.d. Risoluzione max foto: 8.256 x 5.504 p Risoluzione max video: 8K Display: 3,15", 3.690.000 punti, touch Autonomia batteria: 325-1.000 scatti Memoria: n.d. Memoria espandibile: Connettività: USB-C, HDMI A Antigelo: Dimensioni: 14,4 x 11,85 x 8,3 cm Peso: 910 g

Punti forti

Video 8K 30 fps Display TFT orientabile Doppio slot memoria (CFexpress/XQD e SD) RAW a 14 bit

Punti deboli

Inadatta a neofiti Personalizzazione tanto elevata da richiedere studio profondo Manca registrazione illimitata per l'8K
QualeScegliere logo blu

Nikon Z8 + Nikkor Z 24-120 mm f/4 S in breve

La Nikon Z8 è stata accolta da diverse riviste internazionali specializzate in fotografia come un ottimo apparecchio professionale incredibilmente versatile. In abbinamento con l’obiettivo Nikkor Z 24-120 mm f/4 S coprirà praticamente tutti gli usi più frequenti. In questo senso rappresenta una pietra miliare nel settore, infatti non esistono ad oggi sul mercato fotocamere mirrorless che possano minacciare la sua posizione. Con questo budget solitamente la macchina è perfetta per determinati usi specifici del mondo 8K (ad esempio, foto), meno eccellente in altri campi (ad esempio, video), il che rende Nikon Z8 un acquisto di fascia alta dall’incredibile rapporto qualità/prezzo. Il corpo compatto e relativamente leggero la rende strumento ideale per una narrazione visiva di tipo “on the road”; il sensore rapido, l’otturatore elettronico e l’eccellente AF garantiscono prestazioni adeguate per le riprese veloci, come quelle di eventi e match sportivi; le impostazioni dedicate a chi si dà strettamente alle foto serviranno perfettamente sia chi si occupa, ad esempio, di matrimoni, sia chi abbia bisogno di scattare foto da stampare in formato gigante per la cartellonistica urbana. Di contro, richiede all’utenza di imparare a manovrare l’apparecchio perché sia possibile trarne il massimo, perciò è da sconsigliare alle persone inesperte che non abbiano pazienza.

Voto finale: 9.8

La nostra recensione

Il 2023 ha secondo alcuni regalato agli appassionati di fotografia la migliore mirrorless. Si tratta della Nikon Z8, dal costo di qualche migliaio di euro. Vale la pena guardarla insieme.

Nikon Z8 con Nikkor 24 120 mm

Sensore: voto 9,8

Il sensore della Nikon Z8 è un CMOS full frame da 45,7 megapixel, lo stesso della reflex DSLR Nikon Z9, a cui questa macchina somiglia molto, anche se il corpo è del 30% più piccolo.

La gamma ISO nativa va da 64 a 25.600, ma può essere ampliata fino a 32-102.400; la velocità massima dell’otturatore elettronico è di ben 1/32.000 secondi.
La Nikon Z8 è una delle poche fotocamere mirrorless in commercio con cui è possibile registrare video UHD 8K @ 60 fps con profondità di colore 12 bit. Se chi opera vuole “accontentarsi” del 4K, il frame rate si alza a 120, inoltre c’è autofocus (AF 405 punti) e supporto all’HLG (Hybrid Log Gamma) per la creazione di contenuti HDR.
Unico lato negativo, il limite di registrazione in 8K a 30 fps è di 90 minuti, per il 4K a 60 fps di oltre 2 ore, mentre la Nikon Z9 non aveva alcuna limitazione.
Il sensore scatta in maniera eccellente praticamente in tutte le condizioni e il software è in grado di rilevare il soggetto anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Obiettivo: voto 9,8

Potete comprare semplicemente il corpo macchina di Nikon Z8, ma noi abbiamo scelto il kit con obiettivo Nikkor Z 24-120 mm f/4 S (l’apertura è fissa a f/4), perché è quello più reperibile nei negozi. La ragione risiede nel fatto che abbraccia una gamma ampia grazie allo zoom ad ampia portata, che dà al corpo macchina versatilità d’uso. Il Nikkor Z 24-120 è stato concepito per l’uso all’aperto: leggero e con un’estensione che consente di lasciare a casa la vostra collezione di obiettivi, inoltre è resistente a infiltrazioni di polvere e acqua.
Per il resto, la Nikon Z8 vi permetterà di sbizzarrirvi con un’ampissima scelta di obiettivi con messa a fuoco manuale.

Se volete, potete sperimentare la ripresa in movimento usando gli obiettivi della serie Z VR, per scattare con un ottimo sistema di stabilizzazione dell’immagine. Infatti, la riduzione vibrazioni dell’obiettivo si unirà all’IBIS a cinque assi della macchina, per catturare in pochi secondi i momenti migliori, il più possibile senza dover predisporre un treppiedi.
Tramite l’adattatore a baionetta Nikon FTZ potrete anche evitare di buttare i vostri obiettivi ad attacco F, perché diventeranno compatibili con la vostra Nikon Z8 .

Controlli e connettività: voto 9,8

Oltre che dal touch screen, si può gestire la Nikon Z8 usando il pulsante ISO sulla parte superiore della fotocamera, usando la ghiera, oppure il mini display TFT che c’è nella parte superiore.
Molto utile il fatto che offra possibilità di connessione interessanti per microfono, cuffie e, con la porta HDMI-A, a registratori esterni. Inoltre, ci sono una porta USB-C di tipo rapido (standard 3.2) per i trasferimenti file e la porta per connettore da dieci poli per il collegamento cablato degli accessori; il Bluetooth 5.0 e il Wi-Fi 5 permettono l’uso di telecomando e accessori vari di tipo wireless, incluso lo smartphone per le funzionalità che necessitino di sensore GPS. Infatti, non c’è sensore GPS integrato nella Nikon Z8, né una porta Ethernet, a differenza della Nikon Z9, il che potrebbe scontentare qualcuno.

Nikon Z8

Mirino e display: voto 9,8

Il mirino è di tipo elettronico OLED, da 3.690.000 punti e ingrandimento 0,8x senza black-out, aggiornamento in real time con fluidità 120 fps, fluido e realistico rispetto a quanto inquadrato, l’ideale per le riprese 8K in movimento.
Inoltre, c’è un display LCD touch screen da 3,2 pollici (2.100.000 punti) inclinabile verticalmente e orizzontalmente su 4 assi.

Extra: voto 10

Il ricco menu della Nikon Z8 farà venire il mal di testa ad alcuni, talmente tante le impostazioni di personalizzazione presenti. Se approdate a questa macchina partendo da altre fotocamere della concorrenza ci metterete un po’ ad ambientarvi, ma ne vale la pena.

Se si scatta in modalità Foto, una funzionalità utile della Nikon Z8 è quella tracking 3D, già presente in altre reflex Nikon.
Anche l’AF è di tipo a tracciamento, insegue gli occhi del soggetto animato che ci interessa e si avvale dell’intelligenza artificiale per identificarne il tipo (persona, animale o uccello, ma anche veicoli e velivoli) e ottimizzare le prestazioni nel tempo. Rispetto alle Nikon precedenti, oltre al tracciamento dei soggetti inanimati in movimento, c’è una maggiore accuratezza e quindi efficienza anche in situazioni in cui seguire il soggetto sarebbe difficoltoso. Rispetto ad altri brand sul mercato questo è il vero plus di Nikon, che oggi è in grado di sfidare la leader Sony su questo terreno.
Altra caratteristica interessante della Nikon Z8 è il doppio slot di memoria (uno per CFexpress o XQD e l’altro per memorie SD), che servono a espanderla affinché si possa scattare e registrare in 8K senza finire la memoria, se si usano le ultra veloci CFexpress da oltre 1.500 Mbps.
La funzionalità
Pre-Release Capture presente sulla Nikon Z8 è quella che permette di recuperare un secondo prima dello scatto, il che è tipico delle macchine pensate per immortalare l’azione di soggetti in movimento.

Domande frequenti

Meglio Nikon Z8 o Z9?

In generale è meglio la Nikon Z8, ma non è vero per tutta l’utenza. La Z8 vuole rappresentare l’evoluzione tecnologica della Z9: ultracompatta, pesa 430 grammi in meno, ha 2 porte USB-C anziché 1, slot per memoria SD e ha le stesse prestazioni della Z9 in termini di qualità foto e video. 
Tuttavia, la batteria della Z9 dura il doppio e consente di registrare 2 ore e 5 minuti di video, anziché solo 1 ora e mezza, fattori che la rendono più appetibile a chi principalmente si dedica ai video. Inoltre, ha più comandi manualidoppio slot CFexpress, invece di uno.

Meglio Nikon Z8 o D850?

La D850 è una reflex DSLR, una delle migliori in assoluto sul mercato, e porta con sé tutti i pro e i contro di questa tipologia di macchina. Certo, pur essendo uscita 6 anni prima della Nikon Z8 ha alcuni pregi, come il fatto che la batteria è 4 volte più massiccia, ma la velocità di scatto continuo è altrettante volte inferiore e non arriva all’8K, si ferma al 4K. Inoltre, il sistema di messa a fuoco della Z8 più avanzato, la profondità di scatto più avanzata e ci sono alcune caratteristiche utili per chi si dedica ai video. Noi non abbiamo dubbi: meglio la nuovissima Z8.

Voto finale: 9.8

Sensore
9.8
Obiettivo
9.8
Controlli
9.8
Mirino e display
9.8
Extra
10

Andamento prezzo Nikon Z8 + Nikkor Z 24-120 mm f/4 S

NIKON Z8 + Z 24-120MM F/4 S - GARANZIA UFFICIALE NIKON
4.487,41 €
Nikon Z8 + Nikkor Z 24-120 mm f/4 S

Nikon Z8 + Nikkor Z 24-120 mm f/4 S

Effettua il login oppure crea un account per scrivere
recensioni o testare prodotti.

Login

Scrivi recensioni e testa i prodotti

Scopri di più


Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato