07/2015

Recensione: De’Longhi DDS20

410 W, assorbe fino a 20 l/giorno in 35 m², 3 velocità + Autofan

Il miglior rapporto qualità prezzo
Voto finale 8,9/10
Tipologia: 9
Portata: 8
Funzioni: 9
Praticità: 9
Dimensioni e design: 9,5
Media voti fattori: 8,9/10
*Spedizione inclusa
Dati tecnici
  • Capacità: 20 l/24 h
  • Fino a 35 m²
  • Funzione Laundry
  • Con timer e display LCD
  • Rotelle di trasporto
  • Tanica da 4,5 l e scarico continuo
Punti forti
  • Utilizzo semplice ed intuitivo
  • Anche per asciugare il bucato
  • Doppio sistema di scarico previsto
  • Possibilità di impostare timer
  • Design sobrio ed elegante
Punti deboli
  • No funzione riscaldamento

Scrivi una recensione

product image

De’Longhi DDS20

Conosci questo prodotto?
Puoi iniziare esprimendo un voto da 1 a 5 stelle

Effettua il login oppure crea un account per scrivere
recensioni o testare prodotti.

Login
+

Scrivi recensioni e testa i prodotti

Scopri di più

Qualescegliere.it
Autore
Redazione

De’Longhi DDS20

De'Longhi DDS20: I nostri voti sui fattori decisivi per la scelta del deumidificatore

1. Tipologia: Voto 9 su 10

Il fattore tipologia del deumidificatore De’Longhi DDS20 si aggiudica un ottimo voto principalmente poiché questo modello è un deumidificatore elettrico che, rispetto alla tipologia che sfrutta sali con proprietà deumidificanti, è in grado di garantire all’utente dei risultati non solo più evidenti ma anche più efficaci. Bisogna anche considerare che questo modello, sempre in paragone con l’altra tipologia di deumidificatori non elettrici, può assicurare delle perfomarnces migliori in termini di longevità dell’apparaecchio. Inoltre, questo modello in particolare merita un punteggio considerevole poiché, come vedremo più avanti nei paragrafi dedicati ad altri fattori quali le funzioni, si distingue per delle caratteristiche più sofisticate rispetto a modelli di categoria o fascia di prezzo simili. Il voto massimo, comunque, non viene assegnato al De’Longhi DDS20 poiché in commercio esistono dei deumidificatori che allo stesso prezzo (oppure, ad un prezzo leggermente più elevato) offrono il vantaggio di essere dei prodotti “combinati”, ovvero possedere anche la funzione di riscaldamento dell’aria. Ma questo, in realtà, non è considerato un grosso limite visto che non tutti gli utenti sono interessati a questa funzione ma alla sola deumidificazione, funzione in cui questo modello riesce egregiamente.

2. Portata: Voto 8 su 10

Il voto che si è deciso di assegnare al fattore portata di questo modello è davvero buono ma non è il massimo perché alcuni aspetti non convincono totalmente, e adesso vedremo nel dettaglio per quali ragioni. È molto importante considerare il fattore portata perché è proprio grazie a questo che ci si può assicurare un deumidificatore adatto a lavorare bene nelle condizioni di grandezza e di umidità dell’ambiente in cui verrà collocato. Nello specifico, questo fattore è composto da tre elementi che sono i seguenti:

  • Capacità di deumdificazione: in questo modello è di 20 l al giorno, un dato che consente di lavorare in maniera efficace anche in ambienti con un tasso di umidità parecchio alto. Inoltre, anche la capacità della tanica di raccolta dell’acqua è molto ampia e misura 4,5 l, un valore al di sopra della media (molti altri deumidificatori di questa fascia di prezzo e con la stessa capacità di deumidificazione giornaliera hanno, infatti, serbatoi decisamente più piccoli), che non renderà l’operazione di svuotamento troppo frequente.
  • Metratura per cui è adatto: il De’Longhi DDS20 può lavorare in maniera efficace fino a 35-40 m². Si presta bene anche ad ambienti più ampi, ma con un tasso di umidità che non sia eccessivo. Al contrario, può essere utilizzato anche in ambienti dalla metratura più ridotta di quella indicata, ma dalla percentuale di umidità molto elevata.
  • Potenza e consumi: questo deumidificatore è molto potente e possiede un wattaggio di 410 W, un valore che appare un po’ deludente visto che, se considerato in rapporto alla capacità di deumidificazione, risulta un po’ troppo elevato. Ci si aspetterebbe un wattaggio un po’ più contenuto da un deumidificatore che può estrarre 20 l al giorno visto che in commercio esistono altri modelli (anche dello stesso marchio) che hanno consumi minori ma assorbimento d’umidità un po’ più alto. La potenza è quindi l’unica nota un po’ stonata di questo modello ed è la caratteristica che non gli consente di ottenere un voto altissimo.

3. Funzioni: Voto 9 su 10

Il fattore funzioni del deumidificatore De’Longhi DDS20 merita sicuramente un ottimo voto visto che questo modello è abbastanza completo e versatile, distinguendosi per la presenza di alcune funzioni (che vedremo a breve nello specifico) che non tutti i deumidificatori di questa stessa fascia di prezzo possono vantare. Guardiamo nel dettaglio tutte le funzioni che il DDS20 possiede:

  • Funzione Laundry: attivando tale modalità, si potrà ottenere un’asciugatura della biancheria in tempi davvero
  • Dispositivo antigelo elettronico: grazie a questo strumento, il deumidificatore riesce a funzionare anche alle temperature più basse e, nello specifico, fino a 2°C
  • Filtrazione dell’aria: grazie allo speciale filtro di cui è dotato, questo deumidificatore può svolgere un’azione di purificazione dell’ambiente in cui è posizionato
  • Selezione della velocità: in base alle condizioni di umidità dello spazio in cui deumidificare, è possibile scegliere tra 3 diverse velocità di ventilazione e l’opzione “Autofan” con cui l’apparecchio adatta da solo (in base al tasso di umidità percepita) la velocità adeguata

Infine, va speficificato che il De’Longhi DDS20 prevede dei comandi elettronici che permettono un settaggio davvero semplice ed intuitivo di tutte le impostazioni e anche della selezione delle diverse funzioni.

4. Praticità: Voto 9 su 10

Si è deciso di assegnare un punteggio molto buono al fattore praticità perché, effettivamente, il deumidificatore De’Longhi DDS20 ha un utilizzo molto confortevole e semplice. L’elemento che impedisce a questo modello di raggiungere un voto più alto è sicuramente la sua rumorosità che compresa tra i 45 dB (impostando la velocità minima) e i 50 dB (con la velocità massima). Questo dato rientra nella media dei deumidificatori ed è da considerare accettabile e comprensibile; quello che lascia perplessi, piuttosto, è il fatto che questo valore sia simile a deumidificatori che, a parità di rumorosità, hanno dei consumi maggiori. Per quanto riguarda, invece, la tipologia di scarico, questo modello prevede un comodo doppio sistema di eliminazione della condensa, in tanica o ininterrottamente attraverso un apposito tubicino ed è dotato anche del Tank Control System, che prevede l’arresto automatico quando il serbatoio è pieno. Inoltre, un elemento che contribuisce alla praticità d’uso di questo deumidificatore è di questo modello è costituito dal timer elettronico che è programmabile dall’utente e prevede l’autospegnimento. Infine, il fatto che il filtro contenuto all’interno del De’Longhi DDS20 sia facilmente estraibile e lavabile, è sicuramente un punto di forza di questo prodotto che, dunque, prevede manutenzione e pulizia semplici e veloci.

5. Dimensioni e design: Voto 9,5 su 10

Il De’Longhi DDS20 ottiene un punteggio ottimo per il fattore dimensioni e design per vari motivi tra cui primeggia, sicuramente, il fatto che questo modello (come altri, della stessa linea di deumidificatori del brand De’Longhi) si caratterizza per uno stile sobrio e semplice dalla forma squadrata di colore chiaro, che può adattarsi facilmente ad ogni tipo d’arredamento dell’abitazione o ufficio dove si andrà a collocare. Le dimensioni prevedono circa 34,8 cm di larghezza, circa 28 cm di profodnità e meno di 48 cm di altezza mentre il peso è abbastanza elevato ed è di circa 17 kg, per cui questo prodotto non risulterebbe molto pratico e semplice da spostare. Per facilitare tale operazione, sono quindi previste delle comode rotelline (che all’occorrenza possono anche essere sostituite da dei piedini in gomma antiscivolo inclusi in dotazione) e un paio di maniglie laterali, due elementi che vi renderanno il trasporto più agile e permetteranno di avere una buona presa qualora decidiate di spostare oppure riporre il deumidificatore in un altro ambiente.

Il voto finale di QualeScegliere.it: 8,9/10

Il deumidificatore elettrico De’Longhi DDS20 ha ottenuto un punteggio totale di 8,9 su 10 punti. Il motivo per cui questo prodotto è considerato il miglior rapporto qualità/prezzo è da ricercare nel fatto che, nonostante sia venduto ad un prezzo contenuto, possegga alcune caratteristiche e funzioni extra che, solitamente, caratterizzano prodotti di fascia di prezzo superiore. Stiamo parlando di funzioni quali lo spegnimento automatico, il timer elettronico programmabile, la funzione Laundry e la funzione filtrazione dell’aria che permette di purificare l’ambiente grazie ad un filtro dedicato. Anche la sua capacità di deumidificazione di 20 l/24 h e la metratura che può coprire di 35-40 m² contribuiscono alla buona opinione che abbiamo di questo deumidificatore. Per tutti questi motivi, il De’Longhi DDS20 appare la scelta ideale per chi voglia dotarsi di un apparecchio di buona qualità ma che non costi un occhio della testa. È sconsigliato per un uso in ambienti troppo grandi ed invece adatto alle superfici indicate precedentemente, in modo da poter ottenere un’efficace e reale rimozione dell’umidità dall’aria.

Recensioni utenti

product image
5 5 1

Aria pura e leggera

Acquistai nel 2010, per casa mia, un deumidificatore marca De' Longhi (un modello precedente a questo) ed ebbi modo di provare le sue performance e la sua efficienza, traendo molti benefici nel suo utilizzo.
Alla luce del successo e del buon funzionamento del prodotto, consigliai l'acquisto di questo nuovo modello ai miei genitori per casa loro.
Il prodotto funziona molto bene; è poco rumoroso, la portata d'aria è notevole ed ha un buon "lancio". Questa caratteristica permette di distribuire in modo uniforme l'aria essiccata nella stanza, evitando di vivere in un ambiente (soprattutto nelle mezze stagioni) umido e malsano. Infatti l'uso di tale prodotto è per noi finalizzato a ridurre l'umidità nelle giornate di pioggia, quando il riscaldamento non è ancora acceso.
La differenza si sente subito. Prima di accendere il deumidificatore si ha un senso di "mancanza d'aria". Dopo alcune ore di funzionamento, soprattutto entrando nella stanza o nella casa da fuori, si percepisce che l'aria è leggera e ben respirabile. Sembra anche "più pulita".
Il prodotto ha un buon controllo del tasso di umidità (abbastanza preciso).
Ovviamente il funzionamento viene interrotto in caso di vaschetta raccolta condensa piena.
La buona capacità del serbatoio (20 litri) permette di lasciarlo in funzione, in tutta sicurezza, tutto il giorno in assenza di supervisione.

Recensioni di prodotti simili

Domande e risposte su De'Longhi DDS20

  1. 0
    Domanda di emiliano | 24 novembre 2016 at 16:06

    problemi di muffa in angolo camera da letto di 22 mq
    umidita al 70/75 %
    voglio comprare un deumidificatore che risove il problema

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 25 novembre 2016 at 09:28

      Puoi vedere il modello De’Longhi DDS20, ideale per ambienti con un tasso di umidità parecchio alto, e inoltre copre perfettamente la metratura da te indicata.

  2. 0
    Domanda di Fabio | 4 ottobre 2016 at 21:02

    Si può installare a parete?
    Ha lo scarico condensa convogliabile in uno scarico a muro?

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 5 ottobre 2016 at 12:01

      E’ previsto lo scarico tramite tubicino, un raccordo dove inserire appunto un canale per l’uscita dell’acqua.

"De'Longhi DDS20": hai dubbi? Facci una domanda!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco i migliori tre prodotti della categoria.

8 visitatori su 10 approfittano di queste offerte.

Il migliore

De’Longhi DDS30

Migliore offerta: 319,99€

Il miglior rapporto qualità prezzo

De’Longhi DDS20

Migliore offerta: 259,99€

Il più venduto

De’Longhi Tasciugo DEM10

Migliore offerta: 164,56€